Recensione Smartbot HOBOT 298

Recensione del robot lavavetri Smartbot HOBOT 298, oltre alle mie opinioni sul prodotto trovi pro e contro, caratteristiche e comparazione prezzi.

Recensione Smartbot HOBOT 298

Pro

  • Rimuove efficacemente lo sporco dai vetri
  • Possibilità di pulizia a secco o bagnata
  • Serbatoio di buona capienza
  • Spruzzatore automatico a ultrasuoni
  • Funziona con telecomando o app

Contro

  • Prezzo alto
  • L’app non offre nessuna funzione aggiuntiva
  • Manca l’allarme in caso di serbatoio vuoto
  • Serbatoio non removibile
  • Collegamento della fune di sicurezza molto spartano

Smartbot HOBOT 298 è un robot lavavetri caratterizzato dalla possibilità di effettuare una pulizia a secco oppure bagnata aggiungendo nell’apposito serbatoio il detergente in dotazione oppure un prodotto specifico.

L’aspetto estetico è molto simile ad altri modelli di forma quadrata e anche dimensioni e peso risultano nella media di categoria. La struttura in materiale plastico è stata progettata per assicurare una notevole solidità e nel contempo l’adeguata leggerezza per favorire l’adesione alla superficie e la velocità di avanzamento.

Il robot pesa circa 1,28 chilogrammi, integra una maniglia per facilitare gli spostamenti e un serbatoio da 50 ml. Tale capacità permette di pulire anche ampie vetrate, mentre la soluzione pulente viene nebulizzata da uno spruzzatore automatico a ultrasuoni. A mio avviso due pecche riguardano non aver previsto un allarme per avvisarmi quando il detergente è terminato e il serbatoio non removibile.

Posso decidere di effettuare una pulizia a secco applicando solo l’apposito panno in microfibra di colore blue, oppure decidere di effettuare una pulizia bagnata. In questo caso, oltre ad aggiungere il detergente, devo utilizzare il panno giallo (3 in dotazione). In entrambi i casi per far aderire il robot mi basta premere l’interruttore generale e attendere una manciata di secondi che venga attivato il sistema di aspirazione.

Il vuoto creato assicura un’adesione molto forte ed evita il pericolo di cadute, ciò nonostante consiglio sempre di collegare il cavo di sicurezza. Infatti, a differenza di altri modelli, l’apparecchio funziona anche senza fune che dovrò semplicemente annodare nell’apposito punto. Una scelta costruttiva che mi ha lasciato alquanto perplesso visto il prezzo del robot e considerando che molti modelli economici dispongono di un connettore a incastro decisamente più comodo e sicuro.

L’alimentazione avviene tramite cavo lungo circa 4 metri e richiede un consumo energetico di 72 W. In caso di blackout interviene la batteria ricaricabile che mantiene il robot acceso per un certo lasso di tempo, evitando che cada dalla finestra. L’intelligenza artificiale in sinergia con i sensori svolge bene la sua funzione, vale a dire consentire al robot di effettuare efficaci percorsi di pulizia, limitare le zone tralasciate e riconoscere anche i bordi alti solo un centimetro.

Ogni funzione la gestisco tramite telecomando oppure grazie all’app con connessione bluetooth, potendo anche avviare la pulizia premendo solo il pulsante posto al centro della scocca. Non ci sono né particolari differenze e né vantaggi nello sfruttare il software scaricato sullo smartphone, visto che i comandi sono replicati. Semmai l’app mi permette di utilizzare l’apparecchio nel caso si dovesse rompere il telecomando.

Secondo la mia opinione, il principale vantaggio di questo Smartbot HOBOT 298 è la capacità di eliminare efficacemente lo sporco e lasciare i vetri ben puliti. La possibilità di effettuare sia una pulizia a secco che bagnata, mi consente di ottenere buoni risultati anche in presenza di finestre molto impolverate oppure con macchie ormai secche.

A parte la poca praticità del serbatoio non removibile, l’effettiva utilità dell’app e un sistema spartano per collegare la fune di sicurezza, il sostanziale punto debole è un prezzo troppo alto se confrontato con modelli concorrenti.

Un prodotto che consiglio per la pulizia di grandi superfici come, per esempio, le vetrine di un esercizio commerciale. Per l’uso domestico si possono ottenere i medesimi risultati con apparecchi decisamente più economici.

Migliori robot lavavetri

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.