Recensione Smeg DCF02

Recensione della macchina da caffè americano Smeg DCF02, oltre alle mie opinioni sul prodotto trovi pro e contro, caratteristiche e comparazione prezzi.

Recensione Smeg DCF02

Pro

  • Design molto ricercato
  • Programmazione dell’orario di avvio
  • Possibilità di scegliere due livelli di aroma

Contro

  • Prezzo alto
  • Serbatoio non removibile

Smeg DCF02 è una macchina da caffè americano che fa parte della linea di elettrodomestici 50’s Style proposta dall’azienda italiana. Il design non passa di certo inosservato e offre un elegante stile rétro con linee arrotondate, colorazione crema e rifiniture cromate. Le dimensioni le considero nella norma vale a dire pari a 25,6 x 24,5 x 36,1 (H) centimetri, mentre il peso di circa 3,4 chilogrammi dimostra la solidità costruttiva.

La struttura è composta da un mix di materiale plastico e acciaio inox, senza mostrare particolari punti deboli. La caraffa con capacità di 10 tazze è realizzata in vetro temperato di adeguato spessore. Da non sottovalutare come la colorazione molto chiara del rivestimento favorisca la formazione di macchie, tuttavia la pulizia richiede solo il rapido passaggio di un panno umido.

L’impiego è quantomai semplice pur disponendo di funzioni complete. Tramite il pannello dei comandi coadiuvato dal piccolo display e dalla leva posizionata sul lato di destra, posso impostare l’ora e la durezza dell’acqua su tre livelli (leggera, media e dura), disabilitare i segnali acustici, scegliere l’intensità dell’aroma tra delicato e intenso, nonché settare il timer per avviare la macchina in un preciso orario.

Quest’ultima opzione è alquanto utile poiché mi consente, per esempio, di svegliarmi la mattina con il caffè già pronto. Inoltre la macchina dispone della modalità Keep Warm, ovvero mantiene la piastra riscaldante accesa per 40 minuti dopo l’erogazione.

Premendo il solo pulsante on/off avvio la preparazione del caffè potendo interromperla quando desidero oppure lasciare che la macchina termini l’erogazione riempiendo la caraffa da 1,25 litri. Ho anche la possibilità di attivare la funzione 4 tazze per ottenere una ridotta quantità di caffè.

Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria, l’apparecchio è dotato di allarme decalcificazione con apposita spia rossa sul display che lampeggia per segnalare la necessità di avviare il ciclo di pulizia. La procedura va eseguita all’incirca ogni 2 mesi (le tempistiche variano in base alla frequenza di utilizzo e durezza dell’acqua), è molto semplice e viene spiegata con chiarezza all’interno del manuale delle istruzioni.

Secondo la mia opinione, l’unico aspetto negativo emerso nel corso della prova riguarda il serbatoio non removibile che mi costringe a utilizzare un recipiente per aggiungere l’acqua, controllando il livello tramite la finestrella trasparente posta sul fianco. Nessun problema, invece, per la pulizia del filtro che estraggo facilmente per un rapido lavaggio sotto il rubinetto.

Smeg DCF02 è senza dubbio una macchina per caffè americano affidabile e dotata di tutte le funzioni e caratteristiche tecniche necessarie al fine di soddisfare ogni esigenza. Il sostanziale punto debole è rappresentato dal prezzo di acquisto nettamente superiore alla maggior parte dei prodotti concorrenti e diretta conseguenza di un design così ricercato.

Migliori macchine caffè americano

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.