Come scegliere il tè verde

di

Il tè verde è realizzato a partire dalla pianta di Camelia Sinensis, le cui foglie e i cui germogli vengono utilizzati per realizzare questa straordinaria bevanda. La prima testimonianza di questo infuso risale al 2700 a.C. in Cina, dove veniva regolarmente bevuto dall’imperatore Shen Nung. Leggi la guida per conoscerne caratteristiche, tipologie, e come scegliere il tè verde in base a criteri di qualità, gusto, benefici per la salute, prezzo e corretta informazione per il consumatore.

Proprietà

Da oltre 4.000 anni le foglie di tè verde sono impiegate per preparare infusi di salute. La differenza tra questo tè e altri tipi di tè non sta tanto nelle foglie, ma nel metodo di lavorazione: sono infatti seccate a fuoco lento e non raggiungono la fermentazione come invece accade per altri tipi di tè. Le foglie fresche, trattate al vapore e subito poste a seccare, conservano così il loro caratteristico colore verde brillante, evitando l’attivarsi del processo di ossidazione e preservando le sostanze chimiche dai maggiori valori benefici, ossia i polifenoli. Sono tanti, i polifenoli presenti nel tè verde ma quelli che maggiormente aiutano a mantenere il corpo giovane sono le catechine. Tra le altre sostanze presenti nel tè verde citiamo anche circa 20 o 30 mg. di caffeina per tazza, diverse sostanze aromatiche, betacarotene e minerali quali zinco, potassio, magnesio e manganese.

Ecco alcuni dei vantaggi che derivano dal bere questa miracolosa bevanda:

  • Ha un’azione anti invecchiamento per tutto il corpo e combatte i radicali liberi.
  • Ha effetti benefici sull’intero sistema cardiovascolare: combatte la formazione di placche aterosclerotiche, a vantaggio del cuore e della circolazione.
  • Può aiutare a prevenire l’Alzheimer grazie ai suoi effetti benefici su un particolare neurotrasmettitore.
  • Ha proprietà antitumorali.
  • Può aiutare nelle diete orientate al calo ponderale perché attiva il metabolismo e aiuta a bruciare i grassi.
  • Aiuta a prevenire l’osteoporosi per la sua grande quantità di manganese, che aiuta a fissare il calcio; particolarmente indicato quindi per le donne in menopausa.
  • Aiuta a prevenire le carie e l’alitosi in quanto contiene molto fluoro, che scioglie i residui di alimenti sui denti.
  • Aiuta la pelle danneggiata da un’eccessiva esposizione al sole.
  • Incrementa le difese immunitarie
  • Dà energia contro la stanchezza.
  • Dona forza e luce a pelle, capelli e unghie.

I benefici per il corpo

Gli studi che sono stati svolti sugli umani e le esperienze riportate dall’uomo hanno portato alla luce i benefici effetti che il tè verde avrebbe sull’intero apparato cardiovascolare. Le catechine, infatti, quei preziosi polifenoli che si trovano in abbondanza nel tè verde, svolgono un’azione antiaterosclerotica sulle nostre arterie grazie all’eliminazione dei radicali liberi, che altro non è che lo scarto delle cellule da cui deriva l’invecchiamento dell’organismo. Anche l’ipertensione troverebbe nel tè verde una sana e naturale cura.

Il tè verde è considerato anche un ottimo nemico dei tumori grazie alla presenza di epigallocatechina gallato, una preziosa molecola capace di inibire la formazione di masse tumorali e la formazione dei vasi sanguigni che le alimentano. Il cancro, infatti, ha bisogno di sangue per nutrirsi e il nutrimento avviene grazie ai nuovi vasi sanguigni che si formano e l’epigallocatechina è in grado di fermare il processo.

Recenti studi avrebbero dimostrato che il tè verde sarebbe anche in grado di difendere il cervello da numerose malattie degenerative, prima tra tutte l’Alzheimer. Alcune delle molecole presenti nella pianta da cui viene estratto il tè, infatti, sono in grado di bloccare l’azione dell’acetilcolina, un enzima umano colpevole di bloccare la comunicazione tra le diverse cellule del sistema nervoso. Ancora non si sa, però, se la somministrazione de tè verde sia effettivamente in grado di bloccare la malattia sul nascere.

Tipologie

Sono ben 12, le principali varietà di foglie di tè verde, tutte caratterizzate da proprietà preventive e curative uniche al mondo.

  • Verde bambù: viene dalla Cina dove il suo nome è huang-hua; necessita di acqua molto calda, intorno ai 90 o 95°C.
  • Fancy Oolong: proviene dalla cina, il suo colore è ambrato ed è conosciuto per il suo intensissimo aroma floreale. Ha un gusto delicato e necessita di acqua a una temperatura di circa 85°C.
  • Bella dama d’oriente: anche questa varietà appartiene alla famiglia degli oolong e viene considerata dai consumatori abituali lo champagne del tè verde. Diversamente dalle altre varietà questa subisce un processo di fermentazione e viene ricavato non dai germogli della pianta e non dalle foglie.
  • Chiara purezza: è una delle varietà di oolong più rara e preziosa. Ha un profumo unico in grado di far leva sulle ghiandole salivari.
  • Genmaicha: la sua particolarità sta nel modo di preparazione. Questo tè, infatti, va servito con acini di riso tostati, che gli conferiscono un particolare sapore speziato. Azzurro neve: proviene dalla Cina e ha un sapore molto simile a quello delle castagne arrosto. Contiene grandi quantitativi di vitamina C.
  • Long Jing: il nome significa “fontana del drago”, il suo aroma è leggero e delicato. Anche questa varietà proviene dalla Cina.
  • Peonia verde: proviene dalla Cina. I suoi fiori si lasciano in infusione in acqua bollente per permettere ai boccioli di aprirsi.
  • Bancha: proviene da una pianta che viene coltivata, in Giappone, ai piedi del monte Fuji. Il suo colore è verde-giallo, l’aroma è fresco e i quantitativi di caffeina sono ridottissimi.
  • Pi lo Chung: è una delle varietà più rare e svolge un’ottima azione tonificante dell’organismo. È importante lasciarlo in infusione almeno 5 minuti per poter godere delle sue qualità benefiche.
  • Tè Bianco: era la bevanda degli imperatori cinesi. Si ricava dalle gemme che si ricoprono di lanugine bianca ed è caratterizzato da un sapore estremamente delicato.
  • Kokeicha: dal sapore fresco e dalle proprietà dissetanti, è una delle poche varietà in cui le foglie sono polverizzate. Nella preparazione va aggiunto amido di riso.

Come scegliere

Non esiste un solo tipo di tè verde, il mercato ce ne propone diverse tipologie tanto che spesso scegliere quello più adatto alle nostre esigenze diventa un vero e proprio problema. Per aiutarvi nella scelta, elenchiamo qui di seguito i tè verde maggiormente commercializzati con le loro caratteristiche e le loro funzioni.

  • Tè Matcha
    È utile per rinforzare il sistema immunitario.
  • Tè Chun Mee
    Dal sapore di prugna, è consigliato a chi vuole perdere peso e prevenire malattie come il diabete.
  • Tè Bancha
    Dal gusto delicato, grazie al suo basso contenuto di teina è l’ideale per chi vuole disintossicarsi e ristabilire normalità nella funzione intestinale.
  • Tè Assam Green
    Grazie al suo alto contenuto di teina ha capacità diuretiche e drenanti.
  • Tè Yamashiro
    Dal gusto delicato, è l’ideale per chi soffre di ritenzione idrica e di cellulite.
  • Tè Sencha
    Dal colore chiaro e dal sapore fresco e amaro. È consigliato a chi soffre di colesterolo alto ed è un valido brucia grassi.
  • Tè Gyojuro
    E’ consigliato per stimolare il metabolismo.
  • Tè Gunpowder
    Dal gusto amaro, è un ottimo brucia grassi e stimolatore della diuresi.

Qualunque tè verde scegliate indirizzatevi sempre verso marche di tè biologico, il cui trattamento è privo di sostanze chimiche tossiche per la salute.

Preparazione e consumo

La bontà del tè verde incomincia dall’acqua, che non deve essere né troppo dura né contaminata con elementi come sale, piombo o cloro che finirebbero per alterarne il sapore unico. Sarebbe raccomandabile, quindi, utilizzare l’acqua della bottiglia e non bollente, se non per alcune delle varietà di cui abbiamo appena parlato. Temperature troppo alte, infatti, potrebbero inibire i principi attivi di cui è ricco questo tè. In più, per degustarlo nel migliore dei modi si consiglia di non aggiungere né zucchero né limone, mentre è assolutamente vietato aggiungere il latte, poiché la caseina che contiene ha la capacità di rallentare l’assorbimento dei polifenoli e quindi di neutralizzare i principali benefici di questa straordinaria bevanda.

Anche la teiera va scelta con cura: l’interno deve essere liscio e smaltato, preferibilmente in vetro o porcellana. Se si è soliti bere diversi tipi di tè sarebbe meglio avere diverse teiere in cui prepararli, in particolar modo nel caso dei tè profumati, che tendono a lasciare i loro residui soprattutto nelle teiere in vetro. Importantissima è anche la conservazione del tè, soprattutto nel caso lo compriate sfuso. Visto che è facile che le foglie assorbano umidità e gli odori ambientali e sono sensibili sia al calore che alla luce, è bene conservarlo lontano da alimenti molto odorosi come le spezie e preferibilmente in contenitori di metallo o di ceramica che non siano utilizzate anche per altri alimenti.

Il tè verde è tanto antico quanto è giovane l’attenzione e gli studi scientifici sulle sue proprietà farmacologiche. Questo è il motivo per cui ancora non si è giunti a una vera e propria ‘posologia’, ossia a identificare una quantità ‘standard’ da consumare quotidianamente. Tendenzialmente, chi lo beve regolarmente ne beve dalle tre alle cinque tazze al giorno anche per via del suo contenuto di caffeina che, seppur modesto, potrebbe andare a stimolare eccessivamente il sistema nervoso. Sicuramente il tè verde non è indicato per chi soffre di carenze di magnesio in quanto i polifenoli contenutivi ostacolano l’assorbimento di ferro da parte dell’organismo, quindi è bene non esagerare con le dosi e soprattutto berle lontano dai pasti.

[Voti: 159    Media Voto: 4.8/5]
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, una newsletter che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.