in

TV 4k o TV 8K?

TV 4k o TV 8K? Leggi la guida per conoscerne differenze, pro e contro, e capire quale tecnologia di visualizzazione film e videogiochi scegliere.

Tv 4K o Tv 8K? Quale scegliere?

I televisori con risoluzione 8K promettono un’esperienza visiva più reale e tridimensionale rispetto al formato 4K, ma al contempo richiedono una distanza di visualizzazione ridotta e maggiore energia elettrica per il loro funzionamento. Analizziamo insieme pro e contro delle due categorie di TV.

Upscaling

Per visualizzare film e programmi TV a bassa risoluzione su una TV 8K, il televisore deve eseguire un processo chiamato upscaling. Questo processo aumenta il numero di pixel di un’immagine a risoluzione inferiore, consentendole di essere visualizzata sul pannello 8K. L’intelligenza artificiale e la potenza dei nuovi microprocessori dedicati consentono di ricostruire circa il 94% dei pixel dei contenuti Full HD che effettivamente sembrano rinascere a nuova vita sulle TV 8K, differenza che non si nota per contenuti nativi 4K.

Distanza di visualizzazione

A che distanza guardare una TV man mano che aumenta la risoluzione dei contenuti video? Per poter apprezzare la maggior nitidezza di una TV 4K da 65 pollici dovremmo porci a una distanza massima di 2,4 metri, ciò significa che per apprezzare a pieno immagini native 8K dovremmo stare a circa 1,5 metri dallo schermo. Distanza che non molti persone riescono a tollerare.

Giochi

Rispetto a film e programmi tv che attualmente sono per lo più in Full HD, per i videogiochi il discorso è differente perché gli attuali PC e console riescono a produrre immagini 4K più o meno fluide, in base alla potenza della scheda grafica installata.

La prossima generazione di console di gioco annunciata da Microsoft e Sony, supporterà la risoluzione 8K, inoltre sia NVIDIA che AMD stanno per immettere sul mercato schede grafiche che supportano HDMI 2.1 con risoluzione fino a 8K.

Consumo elettrico

I televisori 8K tendono a consumare più energia non tanto per la loro tecnologia, bensì per una maggiore grandezza dello schermo. Se da una TV 4K ci si aspetta una grandezza media di 55/65 pollici, per apprezzare l’aumento di risoluzione di una TV 8K converrebbe acquistare uno schermo di almeno 75/85 pollici, che si traduce in un consumo elettrico medio di circa 750 Watt/h.

Prezzo

Attualmente i televisori che hanno il miglior rapporto qualità prezzo sono i modelli 4K, con un prezzo medio che si aggira intorno agli 800 euro per i modelli LED e 1700 euro per i modelli OLED. Situazione piuttosto differente per gli schermi 8K che partono dai 4000 euro. Di fronte a questo divario di prezzo il nostro consiglio è puntare sui modelli 4K, o in alternativa un videoproiettore per home cinema.

In conclusione

A differenza dal passaggio da 4K a Full HD, la transizione da 4K a 8K non è poi così sconvolgente, a parte la sensazione di tridimensionalità delle immagini. I televisori 8K hanno un numero di pixel 4 volte maggiore rispetto ai 4k e 16 volte rispetto ai modelli Full HD. Questo aumento di risoluzione dovrebbe comportare una differenza significativa nella qualità delle immagini, ma ciò si percepisce solo se guardi contenuti nativi 8k e sei abbastanza vicino alla TV.

A nostro avviso l’unica reale miglioria è l’algoritmo di upscaling delle TV 8K, che grazie a intelligenza artificiale e potenza dei nuovi microprocessori, riesce a dare nuova vita ai contenuti in Full HD, migliorandone la percezione di nitidezza e tridimensionalità.

Migliori tv 8k

Migliori tv 4K oled