in

Opinioni lavatrici AEG

Lavatrici AEG: Opinioni, classifica e recensioni

A carica frontale – AEG L6FBI845

recensione AEG L6FBI845

Pro

  • Tratta con cura anche i tessuti più delicati
  • Funzione di igienizzazione con il vapore
  • Consumi energetici contenuti
  • Oblò molto ampio

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Recensione

AEG L6FBI845 è una lavatrice a libera installazione equipaggiata con motore inverter brushless per garantire affidabilità e limitare interventi di manutenzione. Questo modello è caratterizzato dalla tecnologia Prosense che sfrutta un sistema intelligente di sensori per regolare i parametri del programma a seconda del carico. Lo scopo è cercare di ridurre il tempo e il consumo di acqua e corrente, senza compromettere la qualità del lavaggio.

Il cestello con capacità di 8 kg adotta un accorgimento tecnico definito GentleCare, ovvero è stato progettato in modo tale che il movimento e i getti d’acqua sollevino il bucato, evitando così sfregamenti e deformazioni dei tessuti. L’ampiezza dell’oblò favorisce il carico e scarico del bucato, soprattutto quando siamo alle prese con biancheria ingombrante come lenzuola, coprimaterasso, tendaggi e piumoni.

La centrifuga raggiunge la velocità massima di 1400 giri al minuto, restituendo i panni poco bagnati e accorciando i tempi di asciugatura. Posso comunque modificare i valori di default della centrifuga, fermo restando i limiti imposti dai vari programmi. Questo modello dispone di numerose funzioni per incrementare la praticità. In particolare evidenzio la partenza ritardata fino a 20 ore, le opzioni Risparmio Tempo per accorciare la durata del ciclo e Più Morbido per meglio distribuire l’ammorbidente, nonché la funzione Anti-Allergy che aggiunge una fase con il vapore per igienizzare la biancheria.

Non ho riscontrato significative novità nel numero e tipologia di programmi di lavaggio rispetto a modelli di pari caratteristiche e fascia di prezzo. Ciò significa che, oltre ai cicli standard, posso sfruttare una modalità specifica per lana e seta, un ciclo rapido di 20 minuti per al massimo 2 kg di bucato e il programma stiro facile con centrifuga a 800 giri al minuto per limitare le pieghe.

AEG L6FBI845 a mio avviso è una lavatrice adatta alla maggior parte delle esigenze e a chi desidera un elettrodomestico dall’utilizzo intuitivo. Gli indicatori luminosi affianco al nome del programma selezionato e l’ampio display con comandi touch ben distanziati permettono di impostare la macchina con semplicità anche a persone anziane. Altro valore aggiunto è l’appartenenza alla classe di efficienza energetica B, con consumo di appena 54 kWh per effettuare 100 cicli ECO 40-60.

Da incasso – AEG L7FEE8BI

AEG L7FEE8BI

Pro

  • Consumi energetici contenuti
  • Bassa rumorosità
  • Programma con utilizzo vapore

Contro

  • Nessun problema riscontrato

AEG L7FEE8BI è una lavatrice da incasso con buone prestazioni, classe di efficienza energetica A+++ e particolare attenzione per i consumi, ridotti a soli 156 kWh/anno. Un elettrodomestico dal funzionamento molto silenzioso, con 46 dB in fase di lavaggio ma, soprattutto, soli 68 dB inserendo la centrifuga a 1400 giri al minuto.

Due sono le tecnologie innovative che contraddistinguono questa lavatrice, mi riferisco ai sistemi ProSense e ProSteam. Il primo è un intelligente impianto di sensori che pesa automaticamente il carico per impostare appropriati parametri di lavaggio, evitando così sprechi di acqua ed energia.

Il secondo sistema, invece, impiega il vapore per distendere i tessuti limitando le pieghe, per rinfrescare rapidamente indumenti lasciati a lungo nell’armadio o solo per eliminare cattivi odori. A tutto questo bisogna aggiungere un’ampia scelta di programmi e funzioni ausiliarie per soddisfare specifiche necessità.

Utilizzando l’intuitiva console dei comandi ho potuto impostare una partenza ritardata, applicare una riduzione della durata su specifici programmi, mettere in pausa per aggiungere indumenti dimenticati, azionare un extra risciacquo per eliminare ogni residuo di detersivo, ottimizzare la distribuzione dell’ammorbidente con l’opzione Più Morbido e aggiungere una fase con getto di vapore alla fine del ciclo.

AEG L7FEE8BI non ha manifestato alcun punto debole durante la prova, dimostrandosi un elettrodomestico affidabile e completo sotto ogni punto di vista. Le innumerevoli funzioni non devono far temere un utilizzo complicato, anzi la programmazione è risultata alquanto semplice anche per chi è poco avvezzo all’uso di una lavatrice di ultima generazione.

Con carica dall’alto – AEG L6TBG721

AEG L6TBG721

AEG L6TBG721 è una lavatrice a carica dall’alto dotata di un sistema d’apertura del cesto brevettato e denominato Soft Opening: grazie ad una guida idraulica basta premere un pulsante per sollevare dolcemente lo sportello e rendere le operazioni di carico e scarico del bucato più confortevoli.

La tecnologia ProSense è una caratteristica che contraddistingue molti elettrodomestici dell’azienda tedesca ed è presente anche in questo modello per cercare di ottimizzare i consumi in base al tipo di carico. Si sfrutta il lavoro di speciali sensori che regolano la durata del ciclo, riducendo i tempi e lo spreco di acqua ed energia elettrica. In aggiunta è possibile selezionare specifici programmi ECO per lavare con basse temperature.

Spesso è facile che in lavatrici di questa tipologia si presentino delle difficoltà o l’impossibilità di impiegare un detersivo liquido, in questo caso non c’è alcun problema con tutti i programmi a disposizione predisposti per prodotti liquidi, semplicemente premendo un pulsante.

L’ampia scelta di modalità offre, tra le più comode, la funzione per carico massimo di 3 chilogrammi e durata del ciclo completo di soli 20 minuti, programma Stiro Facile per limitare le pieghe e Anti-Allergie per rimuovere i micro-organismi dai capi in cotone bianco.

AEG L6TBG721 è una lavatrice che offre come punti di forza affidabilità, completezza di funzioni e buone prestazioni, in modo da soddisfare sia le esigenze di una famiglia numerosa con grandi quantità di bucato, che di single o coppie alle prese con pochi indumenti sporchi.

Slim – AEG L6SE74B

AEG L6SE74B

Pro

  • Consumi contenuti
  • Buona varietà di programmi
  • Partenza ritardata
  • Utilizzo intuitivo

Contro

  • Nessun problema riscontrato

AEG L6SE74B è una lavatrice slim a libera installazione con profondità di 49 cm, ovvero una misura ridotta rispetto ad un modello standard per venire incontro a installazioni in spazi ristretti. Il rovescio della medaglia è una limitata capacità di carico pari a 7 kg di bucato, comunque un valore in grado di soddisfare le esigenze di famiglie con 3 componenti.

Una delle qualità di questo modello è l’attenzione ai consumi, con richiesta annua di appena 139 kWh che consente all’elettrodomestico di rientrare in una classe di efficienza energetica A+++. La rumorosità la considero nella norma visti i 49 dB in fase di lavaggio e i 75 dB emessi durante la centrifuga.

Altri aspetti che ho apprezzato di questa lavatrice sono i completi programmi di lavaggio e la facilità di utilizzo. Oltre ai cicli dedicati per indumenti in cotone, sintetici, delicati e lana, è possibile sfruttare un apposito programma Anti-Allergy che unisce l’azione dell’acqua a 60°C con la forza del vapore per eliminare germi, batteri e micro-organismi.

Chi deve spesso stirare camice avrà piacere nell’utilizzare la modalità Stiro Facile, limitando al minimo la formazione di pieghe. Se invece si devono lavare un massimo di 3 kg di indumenti sintetici e in cotone poco sporchi, il programma rapido consente, in appena 20 minuti, di avere i vestiti perfettamente puliti.

Non sono da meno le funzioni aggiuntive che hanno lo scopo di migliorare la praticità d’uso. In tal senso segnalo l’opzione Eco per limitare al minimo i consumi, Risparmio Tempo per ridurre la durata del programma, Più Morbido per ottimizzare la distribuzione dell’ammorbidente e la partenza ritardata per sfruttare fasce orarie con tariffe energetiche di maggior convenienza.

Lavasciuga – Aeg L9WEC169K

Aeg L9WEC169K

La caratteristica che si nota prima di tutte, tra quelle offerte da Aeg L9WEC169K, riguarda il funzionamento a pompa di calore, che permette di effettuare cicli di asciugatura a basse temperature, preservando così i capi più delicati.

Una temperatura più bassa vuol dire anche minori consumi di energia elettrica: il motore Inverter Silence e la tecnologia Sensidry permettono all’elettrodomestico di raggiungere la Classe di efficienza energetica A.

L’asciugatrice di AEG ha una capacità di carico di 10 Kg in lavaggio e 6 Kg in asciugatura, e raggiunge una velocità di 1600 giri al minuto in fase di centrifuga.

Il movimento del cestello si adegua automaticamente alla quantità di vestiti da lavare e asciugare, per una razionalizzazione delle risorse energetiche e un trattamento più delicato dei capi.

La tecnologia Prosense regola tempi di lavaggio e asciugatura a seconda del carico inserito. Per ottenere capi più morbidi e con meno pieghe, interviene un getto di vapore gestito dalla tecnologia Prosteam.

Per chi ha poco tempo da dedicare al bucato, inoltre, è presente una funzione che permette di effettuare un ciclo completo di lavaggio e asciugatura, per un carico massimo di 3 Kg, in un tempo di 3 ore.

Aeg L9WEC169K è secondo la mia opinione una lavasciuga abbastanza silenziosa, se pensiamo alle sue prestazioni: il livello di rumorosità in fase di lavaggio non supera i 51 dBA, valore che arriva a toccare 77 dBA durante la centrifuga.

Migliori lavatrici