in

Migliori lavatrici con carica frontale

Le migliori lavatrici a carica frontale selezionate per capacità di carico, efficienza energetica, velocità della centrifuga, silenziosità, programmi di lavaggio, funzioni smart, prezzo e marca.

miglior lavatrice con carica frontale

Beko WTY81433CI

Recensione

Candy Bianca BWM149PH7/1-S

Recensione

Hoover Link HL 14102D3-01

Recensione

Siemens WMH4W649IT

Recensione

Miele WDD030

Recensione

 

Come scegliere una lavatrice

infografica dedicata a come scegliere la lavatrice

La prima cosa da valutare prima di acquistare una lavatrice è l’etichetta energetica. La troviamo, di solito, sulla parte superiore dell’elettrodomestico, in bella vista.

Essa ci informa sui reali consumi dell’apparecchio (di energia elettrica e di acqua), sulla capacità di carico, sulle emissioni acustiche e sulla classe energetica della centrifuga.

Il prodotto scelto deve appartenere alle classi energetiche più elevate, le classi A+++, A++, A+, per intenderci quelle a basso consumo di energia elettrica.

Ciò vale anche per la classe energetica della centrifuga e per il consumo di acqua. Dalla medie delle tre, considerando un uso di 4 volte a settimana, si ricava poi il costo annuo, su un periodo di 10 anni.

Occhio alla centrifuga. Il numero dei giri non ne indica la qualità. Bastano infatti 1000-1200 giri per ottenere un buon bucato. Inoltre un’elevata velocità può sottoporre i capi a un eccessivo processo di asciugatura non desiderato da tutti gli utenti. Alcuni infatti preferiscono avere capi puliti e non del tutto asciutti, per facilitare il successivo passaggio col ferro da stiro.

E’ importante che il modello scelto abbia un display semplice da utilizzare, che indichi in modo chiaro i programmi selezionabili, le funzioni attivabili, il tempo di lavaggio ecc. I modelli migliori sono quelli provvisti di funzioni utili come la funzione extra risciacquo, per i lavaggi di indumenti delicati dei neonati e di persone affette da allergie, e la funzione avvio ritardato che ci consente di avviare il lavaggio in un orario preferito.

Passiamo ai programmi, le lavatrici di ultima generazione offrono una vasta gamma di programmi, che differiscono in base al tipo di capo, se delicato, colorato ecc. ma anche in base al consumo energetico di elettricità e di acqua.

Tuttavia un numero molto alto di programmi può ostacolare le operazioni di lavaggio e interferire con le prestazioni dell’elettrodomestico. E’ preferibile quindi focalizzare l’attenzione sui modelli che possiedono i programmi che utilizziamo maggiormente. A tal proposito è utile sapere cosa significano i simboli della lavatrice.

Anche gli spazi sono importanti. L’apertura dell’oblò è un aspetto da non sottovalutare. Maggiore è l’apertura del cestello più comodo sarà caricare il bucato. E la capacità di carico? Per i single e le coppie l’ideale sono i modelli che supportano un massimo di 6 kg di carico. In questi casi si può valutare l’acquisto di una lavatrice slim, modello che occupa anche meno spazio rispetto a un modello standard.

Per famiglie di 4 persone il carico necessario è di 8 Kg. Chi vuole lavare piumini e capi voluminosi deve allora scegliere modelli più grandi con capacità di carico di 12 Kg.

Lavatrice con carica frontale o dall’alto?

Elettrodomestici simili