in

Opinioni lavatrici Miele

Le mie opinioni sulle lavatrici Miele, in questa guida trovi anche le recensioni di quelle che a mio avviso sono le migliori lavatrici del marchio Miele.

Lavatrici Miele: opinioni e classifica

INDICE
1. A carica frontale
1.1 Miele WSA033 WCS Active
1.2 Miele WDD030
2. Con carica dall’alto
2.1 Miele W 667
2.2 Miele W 695 F WPM
3. Lavasciuga
3.1 Miele WTI370 WPM
3.2 Miele WTH130 WPM

A carica frontale

Miele WSA033 WCS Active

Miele WSA033 WCS Active

Pro

  • Consumi energetici molto bassi
  • Semplice programmazione
  • Elevata qualità costruttiva

Contro

  • Mancano programmi specifici per il lavaggio di piumoni e tendaggi

Miele WSA033 WCS Active è una lavatrice a libera installazione caratterizzata da un design essenziale senza troppi fronzoli, ma comunque piuttosto moderno grazie all’ampio display centrale e la nota elegante dell’oblò con maniglia a scomparsa.

I punti di forza stanno nascosti dietro la scocca e mi riferisco al potente motore ad inverter con tecnologia brevettata ProfilEco, il che assicura elevate prestazioni tenendo sotto controllo i consumi e mantenendo la rumorosità entro valori più che accettabili.

Infatti l’elettrodomestico può vantare l’appartenenza ad una classe di efficienza energetica A+++, un assorbimento all’anno di soli 175 kWh e una massima pressione sonora pari a 74 dB in fase di centrifuga. Un breve accenno merita anche la struttura a nido d’ape del cestello allo scopo di far meglio scivolare la biancheria, con l’aggiunta di fessure ridotte per evitare che piccoli oggetti o parti metalliche possano finire risucchiati dalla pompa.

Non ho riscontrato sorprese per quel che concerne i programmi di lavaggio e le opzioni aggiuntive. Ho tutto il necessario per ottenere soddisfacenti risultati a pieno carico inserendo 7 kg di bucato oppure per lavare pochi indumenti sfruttando il programma Express 20 minuti. Utile la presenza della modalità di lavaggio per capi con tessuto tecnico e impermeabile, mentre l’unica mancanza sono specifici programmi per piumoni e tendaggi.

Miele WSA033 WCS Active è una lavatrice dalle prestazioni elevate, consumi contenuti e semplice utilizzo. Brand concorrenti offrono, a parità di prezzo, Wi-Fi e controllo tramite app ovvero funzionalità assenti in questo modello.

Tuttavia, se poco ti importa avere un elettrodomestico avviabile da remoto (a tale scopo puoi sempre sfruttare la partenza ritardata), questa lavatrice ti assicura affidabilità nel tempo, funzioni complete per adattarsi alla maggior parte delle esigenze e adeguata sicurezza grazie al sistema WaterControl che rileva eventuali perdite in ingresso e il livello d’acqua nel cestello.

Miele WDD030

Miele WDD030

Pro

  • Bassa rumorosità
  • Programmi completi
  • Consumi contenuti

Contro

  • La velocità centrifuga non scende al di sotto dei 600 giri al minuto

Miele WDD030 è una lavatrice che unisce un gradevole aspetto estetico con buone caratteristiche tecniche e una completa gamma di programmi.

La gestione di ogni funzione avviene attraverso la classica manopola, coadiuvata da un ampio display con indicazione della durata del ciclo e tasti per regolare temperatura e velocità della centrifuga (da un minimo di 600 ad un massimo di 1400 giri al minuto).

La facilità di programmazione è una delle migliori qualità di questo modello, con l’utilizzatore che può scegliere cicli standard per il lavaggio di capi in cotone, lana, sintetici, delicati, con tessuti jeans e in fibre sintetiche con effetto impermeabile come, per esempio, tute da sci e giacche sportive.

Per ogni programma ci sono 4 opzioni aggiuntive (Breve, +Acqua, Prelavaggio e Ammollo) che si illuminano automaticamente per indicare la possibilità di selezione. A completare le caratteristiche funzionali c’è un timer per impostare la partenza ritardata fino a 24 ore con intervalli di 30 minuti e tasto per l’esclusione della centrifuga.

Miele WDD030 è una lavatrice senza troppi fronzoli tecnologici, che si preoccupa di assicurare un comodo e versatile utilizzo mantenendo bassi consumi e rumorosità: i 74 dB nella fase di centrifuga rappresentano un valore tra i più bassi rispetto ai diretti concorrenti e sono la garanzia di un funzionamento sufficientemente silenzioso.

Con carica dall’alto

Miele W 667

Miele W 667

Pro

  • Consumi contenuti
  • Utilizzo molto intuitivo
  • Comodo sistema di apertura dello sportello

Contro

  • Assenza display
  • Manca un programma per capi sintetici e abbigliamento tecnico

Miele W 667 è una lavatrice a carica dall’alto con un’altezza di 90 cm a fronte di una larghezza di 45,9 cm e una profondità di 60,1 cm. La capacità di carico è pari a 6 kg mentre il cestello presenta una particolare struttura esagonale a nido d’ape con fessure di ridotte dimensioni.

Una soluzione ormai presente nella maggior parte dei modelli dell’azienda tedesca e progettata per favorire lo scivolamento dei capi lungo le pareti ed evitare di rovinare i tessuti più delicati.

Il design è molto essenziale con una console comandi dal layout pulito e ordinato per facilitare l’utilizzo. Infatti, devo ammettere che programmare questa lavatrice è stato davvero semplice, l’unico appunto è la mancanza di un display a indicare il tempo residuo alla fine del ciclo o altre informazioni utili.

Decisamente pratico il sistema di apertura dello sportello, ovvero un meccanismo brevettato che mi consente di accedere all’interno usando anche una sola mano. Altro particolare interessante è il posizionamento e fermo automatico del cesto, vale a dire che a fine ciclo posso alzare lo sportello e trovare l’apertura già in posizione corretta per avere immediato accesso al bucato.

Passando ai programmi di lavaggio e opzioni aggiuntive, ho potuto appurare la completezza necessaria per soddisfare la maggior parte delle esigenze. Affianco alle modalità tradizionali come Automatica, Cotone Eco, Delicati e Lana ho trovato un comodo ciclo Express in grado di lavare un massimo di 3 kg di bucato poco sporco in soli 20 minuti.

Ho invece notato l’assenza di programmi per tessuti sintetici e capi tecnici, tuttavia si può sopperire cercando di sfruttare altre modalità e variando manualmente il valore della temperatura acqua e velocità centrifuga.

Miele W 667 non è sicuramente una lavatrice a carica dall’alto particolarmente economica, ma del resto il prezzo elevato rappresenta una caratteristica di questo brand. Devo comunque sottolineare come l’elettrodomestico si è dimostrato affidabile e prestazionale, offrendo capi ben lavati e assicurando consumi molto bassi di soli 150 kWh/anno grazie ad una classe di efficienza energetica A+++.

Un modello che, a mio avviso, merita un buon voto finale e consiglio a chi dispone di spazi ristretti ma non vuole rinunciare ad una lavatrice performante dalle funzionalità complete.

Miele W 695 F WPM

Miele W 695 F WPM

Miele W 695 F WPM è una lavatrice a carica dall’alto dall’elevato contenuto tecnologico, progettata per poter essere posizionata in ambienti ristretti, e secondo la mia opinione, questa caratteristica è agevolata dalla sua struttura dotata di telaio mobile che facilita gli spostamenti.

Come da tradizione del produttore, il livello qualitativo è elevato, e le soluzioni tecniche sono d’avanguardia, come il sistema brevettato di apertura del cestello che permette l’utilizzo di una sola mano, così come il sistema di posizionamento e fermo automatico del cestello.

Una volta completato il ciclo di lavaggio, infatti, il cestello si posiziona automaticamente con l’apertura rivolta verso l’alto, bloccandosi in posizione, facilitando l’operazione di svuotamento per poter ritirare il bucato.

Dal display di controllo ad alta leggibilità, dotato di comandi a sfioramento, è possibile richiamare tutte le funzioni, come i programmi dedicati a camicie, seta, delicati, lana, jeans, capi scuri, capi tecnici.

In dotazione troviamo anche il programma Automatic Plus, che permette di inserire nella lavatrice un bucato misto, per poter lavare contemporaneamente sia cotone che capi di altra tipologia, evitando così di avviare più cicli di lavaggio, contribuendo a contenere il consumo di energia elettrica.

L’elettrodomestico si caratterizza anche per una certa robustezza costruttiva, che ritroviamo in particolari quali il frontale smaltato particolarmente resistente ad urti e graffi, e le componenti meccaniche testate per durare 20 anni.

Miele W 695 F WPM è un prodotto particolarmente efficiente da un punto di vista dei consumi, attestandosi in Classe energetica A+++, è capace di un carico massimo di 6 kg di bucato, e grazie alla funzione Silence produce rumore di 47 db(A) in lavaggio, e 71 db(A) quando si aziona la sua centrifuga da 1400 giri al minuto.

Lavasciuga

Miele WTI370 WPM

Miele WTI370 WPM

Pro

  • Gestione da remoto tramite app
  • Numerosi programmi sia per lavaggio che asciugatura
  • Funzionamento intuitivo
  • Consumi contenuti

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Miele WTI370 WPM Pwash è una lavasciuga che lascia ben poco spazio alle critiche, garantendo massima attenzione per ogni dettaglio sia in fase di lavaggio che successiva asciugatura. Del resto è un elettrodomestico di fascia alta e dal costo non certo alla portata di tutte le tasche.

Dal punto di vista estetico non ho nulla da evidenziare, fermo restando che si tratta di un apparecchio realizzato con grande cura e caratterizzato da un ampio display, elegante selettore con finitura cromata così come l’oblò dotato di maniglia a scomparsa.

Il cestello offre una capacità massima di 8 kg, scendendo a 5 kg per la sola asciugatura. Osservando l’interno grazie all’illuminazione LED, puoi subito notare la particolare conformazione a nido d’ape con fessure a maglie molto sottili.

Due caratteristiche che assicurano una buona scorrevolezza dei capi al fine di preservare i tessuti più delicati e nel contempo impedire che parti metalliche (bottoni, gancetto del reggiseno, ecc.) finiscano col danneggiare la pompa.

Come ogni altro modello di ultima generazione della Miele, anche questa lavasciuga monta un motore inverter con tecnologia ProfilEco, garantendo una classe di efficienza energetica A e una rumorosità di appena 46 dB durante il lavaggio, 72 dB in fase di centrifuga e arrivando a 84 dB per effettuare l’asciugatura.

Nonostante i numerosi programmi, le opzioni aggiuntive e la possibilità di sfruttare l’app Miele@home per la gestione anche da remoto, l’utilizzo l’ho ritengo piuttosto semplice. Una praticità evidente già in fase di carico del detersivo, potendo impiegare qualsiasi tipologia in commercio oppure il comodo sistema CapDosing.

In questo caso devo attivare la specifica funzione e inserire apposite caps monodose di Miele, con la macchina che calcola in automatico il corretto dosaggio in base alla tipologia del carico e programma selezionato.

Nel corso del test di questa lavasciuga Miele WTI370 WPM Pwash non ho riscontrato nessun problema e di conseguenza la mia valutazione è molto positiva. Un modello che fa dell’affidabilità e completezza delle funzioni i due principali punti di forza.

Lavaggio e asciugatura offrono risultati apprezzabili con qualsiasi tipo di tessuto e quantità di biancheria, assicurando un’adeguata praticità sia a massaie alle prese con carichi voluminosi, che single desiderosi di indumenti puliti e asciutti in breve tempo.

Miele WTH130 WPM

Recensione Miele WTH 130 WPM PWash 2.0 & TDos

Miele WTH130 WPM PWash 2.0 & TDos è l’interminabile sigla scelta dall’azienda tedesca per denominare questa lavasciuga dalle elevate prestazioni. Grazie ad un motore inverter con tecnologia ProfiEco e una velocità di centrifuga di 1600 giri/minuto, si ottengono risultati soddisfacenti permettendo da una parte bassi consumi e dall’altra una rumorosità contenuta in soli 72 dB.

L’elettrodomestico ha una classe di efficienza energetica A, assicurando un consumo di 4,48 kWh nel programma Cotone 60° a pieno carico e con successiva asciugatura.

Questo modello consente di lavare un massimo di 7 chilogrammi di bucato e di asciugarne 4 chilogrammi. Grazie alla tecnologia Spin&Spray i livelli d’acqua durante il lavaggio sono limitati, riducendo di conseguenza anche le richieste energetiche per il riscaldamento.

A questo si deve aggiungere la moderata durata dei programmi, nessuno dei quali supera le 3 ore con il massimo risparmio garantito dal ciclo Cotone Eco. Nella fase di asciugatura i capi vengono protetti dagli eccessivi sfregamenti grazie ad un cestello con superficie a nido d’ape che consente al tessuto di scivolare riducendo al minimo gli attriti.

Tra le caratteristiche più interessanti presenti in questo elettrodomestico, sottolineiamo il sistema TwinDos con un dosaggio automatico del detersivo liquido in due differenti fasi e il CapDosing che permette di aggiungere capsule di ammorbidente o di altri speciali detergenti con pratiche monodosi. Di livello adeguato anche il numero di programmi di lavaggio e asciugatura che consentono di inserire qualsiasi tipo di tessuto contemporaneamente oppure utilizzare cicli specifici. Tra i più interessanti segnaliamo un programma per eliminare germi e batteri, uno per limitare le pieghe sulle camicie e uno studiato per il lavaggio delle scarpe da ginnastica.

Miele WTH130 WPM PWash 2.0 & TDos è, secondo la mia opinione, una lavasciuga di alto livello. Ciò che abbiamo maggiormente apprezzato è la qualità costruttiva, l’abbondanza di programmi sia per la fase di lavaggio che asciugatura e i risultati soddisfacenti con bassi consumi e buona silenziosità. A tutto ciò si deve aggiungere la possibilità di collegamento Wi-Fi e di gestione da remoto tramite dispositivo mobile, caratteristiche sicuramente apprezzate dagli utenti alla ricerca di un elettrodomestico smart.

Migliori lavatrici

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia, dal 2005 ho recensito oltre 3000 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo.