in

Opinioni lavatrici Miele

Lavatrici Miele: opinioni e classifica

A carica frontale – Miele WSA033 WCS Active

Miele WSA033 WCS Active

Pro

  • Consumi energetici molto bassi
  • Semplice programmazione
  • Elevata qualità costruttiva

Contro

  • Mancano programmi specifici per il lavaggio di piumoni e tendaggi

Miele WSA033 WCS Active è una lavatrice a libera installazione caratterizzata da un design essenziale senza troppi fronzoli, ma comunque piuttosto moderno grazie all’ampio display centrale e la nota elegante dell’oblò con maniglia a scomparsa.

I punti di forza stanno nascosti dietro la scocca e mi riferisco al potente motore ad inverter con tecnologia brevettata ProfilEco, il che assicura elevate prestazioni tenendo sotto controllo i consumi e mantenendo la rumorosità entro valori più che accettabili.

Infatti l’elettrodomestico può vantare l’appartenenza ad una classe di efficienza energetica A+++, un assorbimento all’anno di soli 175 kWh e una massima pressione sonora pari a 74 dB in fase di centrifuga. Un breve accenno merita anche la struttura a nido d’ape del cestello allo scopo di far meglio scivolare la biancheria, con l’aggiunta di fessure ridotte per evitare che piccoli oggetti o parti metalliche possano finire risucchiati dalla pompa.

Non ho riscontrato sorprese per quel che concerne i programmi di lavaggio e le opzioni aggiuntive. Ho tutto il necessario per ottenere soddisfacenti risultati a pieno carico inserendo 7 kg di bucato oppure per lavare pochi indumenti sfruttando il programma Express 20 minuti. Utile la presenza della modalità di lavaggio per capi con tessuto tecnico e impermeabile, mentre l’unica mancanza sono specifici programmi per piumoni e tendaggi.

Miele WSA033 WCS Active è una lavatrice dalle prestazioni elevate, consumi contenuti e semplice utilizzo. Brand concorrenti offrono, a parità di prezzo, Wi-Fi e controllo tramite app ovvero funzionalità assenti in questo modello.

Tuttavia, se poco ti importa avere un elettrodomestico avviabile da remoto (a tale scopo puoi sempre sfruttare la partenza ritardata), questa lavatrice ti assicura affidabilità nel tempo, funzioni complete per adattarsi alla maggior parte delle esigenze e adeguata sicurezza grazie al sistema WaterControl che rileva eventuali perdite in ingresso e il livello d’acqua nel cestello.

Con carica dall’alto – Miele WW610 WCS

test Miele WW610 WCS

Pro

  • Caricamento del bucato molto comodo
  • Lascia i panni poco umidi
  • Utilizzo intuitivo
  • Consumi energetici e idrici contenuti

Contro

  • Pannello di controllo senza display
  • Non è possibile programmare la partenza ritardata
  • Prezzo elevato

Miele WW610 WCS è una lavatrice a carica dall’alto affidabile e adatta a famiglie poco numerose vista la capacità massima di carico pari a 6 chilogrammi.

Dimensioni e qualità costruttiva

La lavatrice misura 45,9 centimetri in larghezza, 60,1 centimetri in profondità e raggiunge 90 centimetri di altezza. La struttura e i componenti più delicati quali ganci dello sportello e del cestello, cassetto del detersivo e pannello comandi offrono la sensazione di una notevole solidità. Un elettrodomestico progettato per assicurare affidabilità e durata nel tempo.

Prestazioni

La rimozione delle macchie la ritengo soddisfacente, riuscendo a eliminare anche lo sporco ostinato con una certa facilità. La buona varietà di programmi e il cestello a nido d’ape consentono di trattare con cura i capi più delicati, mantenere inalterati i colori anche dopo numerosi lavaggi e curare in modo ottimale anche le fibre sintetiche.

La possibilità di impostare la centrifuga a 1200 giri al minuto su quasi tutti i programmi (sono esclusi solo i cicli Camice, Delicati e Automatic), assicura un bucato con poca umidità residua al termine del lavaggio e riduce di molto i tempi di asciugatura.

Facilità di utilizzo e praticità

Nonostante la mancanza del display dove osservare i valori di centrifuga e temperatura acqua, il tempo al termine del ciclo di lavaggio nonché le opzioni inserite, il funzionamento rimane molto intuitivo. Il merito è del semplice e ordinato layout della console comandi, con nomi dei programmi indicati chiaramente attorno al selettore, tasti funzione ben distanziati e numerose spie luminose a mostrare le scelte effettuate. Quindi, ho tutto a portata di mano per la rapida selezione del programma e delle eventuali opzioni. A tal proposito, è possibile aggiungere una fase di ammollo e prelavaggio, aumentare il livello di acqua sia durante il lavaggio che il risciacquo e ridurre la durata del ciclo in caso di indumenti poco sporchi.

Posso facilmente modificare anche la velocità della centrifuga da 400 fino a 1200 giri al minuto, mentre con l’apposito tasto sblocco il coperchio a ciclo ultimato. In questo caso il cestello ruota automaticamente nella posizione corretta, così da consentire la comoda rimozione del bucato.

In linea di massima ho trovato tutti i principali programmi di lavaggio e le funzioni necessarie per gestire capi di qualsiasi tessuto. L’unica mancanza significativa è la partenza ritardata, ovvero impossibilità di stabilire l’ora di avvio.

Consumi e rumorosità

Questo modello appartiene ad una classe di efficienza energetica C e assicura bassi consumi sia di corrente che acqua. Nello specifico sono necessari 55 kWh per eseguire 100 cicli Eco 40-60°C e 40 litri di acqua per completare un ciclo.

Buoni anche i dati sulla rumorosità, con funzionamento particolarmente silenzioso in fase di lavaggio. La pressione sonora aumenta durante la centrifuga raggiungendo un massimo di 70 dB, vale a dire un valore in linea con la maggior parte dei modelli concorrenti.

Conclusioni

Il mio giudizio finale su Miele WW610 WCS è positivo considerando l’assenza di problemi degni di nota e le buona qualità del lavaggio. Tuttavia, trovo il prezzo alto e ingiustificato alla luce di caratteristiche tecniche nella norma. Tale aspetto poco stupisce chi già conosce gli elettrodomestici dell’azienda tedesca, non certo famosi per essere economici. Rimane il fatto che spendendo cifre anche inferiori della metà, possiamo trovare lavatrici a carica dall’alto con le medesime prestazioni, dotate di display e possibilità di programmare la partenza ritardata.

Lavasciuga – Miele WTI370 WPM

Miele WTI370 WPM

Pro

  • Ottima qualità costruttiva
  • Elimina le macchie più ostinate
  • Asciuga con efficacia qualsiasi tipo di tessuto e quantità di bucato
  • Tratta con cura anche i capi delicati
  • Programma di auto-pulizia del cestello
  • Funzioni smart tramite app

Contro

  • Al primo utilizzo le impostazioni sono poco intuitive
  • Prezzo alto

Miele WTI370 WPM è una lavasciuga adatta, soprattutto, per famiglie numerose alle prese con la pulizia quotidiana del bucato. La capacità di carico rispettivamente di 8 e 5 chilogrammi per lavaggio e asciugatura, l’ampia scelta di programmi di lavoro e le molte funzioni aggiuntive assicurano un’apprezzabile versatilità d’uso.

Dimensioni e caratteristiche costruttive

La lavasciuga presenta dimensioni di 59,6 (L) x 63,7 (P) x 85 (A) centimetri, raggiungendo una profondità massima con sportello aperto di circa 105 centimetri. L’oblò cromato offre un tocco di eleganza, mentre l’apertura ampia consente comode operazioni di carico e scarico del bucato. Da evidenziare anche il cestello a nido d’ape per trattare con cura i tessuti delicati e l’interno illuminato da una potente luce a LED.

La qualità costruttiva è uno dei punti di forza che contraddistingue gli elettrodomestici progettati da Miele e anche questo modello rappresenta una chiara dimostrazione. Il motore inverter brushless ProfiEco, l’attenzione progettuale per i particolari più soggetti ad usura e la struttura esterna molto robusta garantiscono affidabilità e durata nel tempo.

Prestazioni

Miele WTI370 WPM assicura ottimi risultati sia in fase di lavaggio che aggiungendo l’asciugatura del bucato. Il sistema PowerWash e la tecnologia Spin&Spray consentono la rimozione efficace anche delle macchie più ostinate e nel contempo limitano il consumo d’acqua e d’energia. PowerWash si attiva in automatico solo con i cicli ECO 40-60°C, Cotone, Lava / Indossa, Camicie, delicati e Automatic Plus.

Gli ingegneri dell’azienda tedesca hanno pensato ad ogni necessità inserendo una grande varietà di programmi. Ciò significa lavare e asciugare diversi tipi di capi più o meno sporchi, nonché grandi e piccoli carichi ottenendo sempre biancheria pulita e pronta per essere stirata o indossata. In tal senso, troviamo cicli specifici per capi sportivi e outdoor, scarpe da ginnastica, jeans, tende e tessuti impermeabilizzati.

Al fine di incrementare le prestazioni, ci sono poi una serie di opzioni aggiuntive. Tra le più interessanti evidenzio Allergy per la massima igienizzazione dei capi, Inteso per incrementare l’azione pulente con biancheria molto sporca, Quick per ridurre la durata del lavaggio con piccoli carichi e Acqua+ per aumentare il livello d’acqua sia in fase di lavaggio che durante il risciacquo.

Facilità di utilizzo

Miele WTI370 WPM è un elettrodomestico completo sotto tutti i punti di vista, ovvero dotato di numerosi programmi di lavaggio / asciugatura, nonché un’ampia varietà di funzioni speciali. Ciò è un sicuro vantaggio poiché permette di gestire al meglio ogni tipologia di tessuto e livello di sporco, tuttavia rende l’utilizzo non da subito intuitivo.

Sebbene la console comandi presenti il consueto layout ordinato con selettore, nomi dei programmi e display con tasti funzione, è necessario leggere attentamente il libretto delle istruzioni per scoprire tutte le potenzialità della macchina. Solo così siamo in grado di sfruttare al meglio la lavasciuga e ottenere risultati che non deluderanno le aspettative.

Ad ogni buon conto, una volta presa la giusta dimestichezza, riesco a personalizzare la programmazione in base alle mie esigenze. In tal senso, trovo particolarmente utili sia la partenza ritardata ad un determinato orario che lo SmartStart. Quest’ultima funzione si attiva tramite l’impostazione SmartGrid e consente di definire un intervallo di tempo nel quale l’elettrodomestico si attiva in automatico.

Naturalmente posso scegliere se effettuare il lavaggio o l’asciugatura oppure lavare e asciugare in sequenza rispettando il carico massimo di 5 chilogrammi. Per quanto riguarda l’asciugatura, sottolineo le opzioni aggiuntive per eliminare l’umidità residua da solo 1 chilogrammo di bucato, per ridurre la formazione di pieghe e asciugare i capi più delicati.

Ricordo che questo modello dispone anche del programma di auto-pulizia del cestello, del sistema di sicurezza per evitare allagamenti in caso di malfunzionamento e della connessione alla rete domestica per sfruttare le funzioni smart tramite l’app Miele@home.

Consumi e rumorosità

Miele WTI370 WPM assorbe 262 / 46 kWh e consuma 68 / 47 litri d’acqua per effettuare, rispettivamente, 100 cicli completi Eco 40-60°C di lavaggio / asciugatura oppure solo il lavaggio del bucato. Sono valori nella media considerando l’appartenenza alla classe di efficienza energetica D. Tuttavia, al fine di ottimizzare i consumi anche con carichi molto piccoli, l’elettrodomestico sfrutta l’efficiente sistema PowerWash. Inoltre, prima dell’asciugatura il bucato viene smosso con un flusso d’aria calda e centrifugato a intervalli regolari, così da ridurre la percentuale d’acqua e risparmiare energia durante l’asciugatura vera e propria.

Il funzionamento è alquanto silenzioso durante il lavaggio, ma anche la fase di centrifuga non crea disagi significativi vista una rumorosità massima di 68 dB. Da non dimenticare anche l’opzione Silence, attivabile su programmi di lavaggio e asciugatura, che abbassa al minimo la pressione sonora limitando la termocentrifuga a 800 giri al minuto ed escludendo il segnale acustico di fine ciclo.

Conclusioni

Miele WTI370 WPM merita un mio giudizio finale molto positivo alla luce della facilità con cui vengono rimosse le macchie e dell’asciugatura efficace anche a pieno carico. Un modello che bene si adatta a qualsiasi situazione e permette di gestire, con i medesimi risultati, sia piccole che grandi quantità di bucato. L’unico limite di questa lavasciuga a condensazione è il prezzo non certo alla portata di tutte le tasche, comunque in linea con il livello tecnologico e le ottime prestazioni.

Migliori lavatrici