in

Migliori umidificatori

I migliori umidificatori a ultrasuoni per ambienti domestici selezionati per rapporto qualità prezzo, oltre a classifica e recensioni trovi anche la guida alla scelta.

Classifica migliori umidificatori

Olimpia Splendid Limpia 6

Olimpia Splendid Limpia 6

Pro

  • Design moderno ed elegante
  • Display con indicata la percentuale di umidità ambientale
  • Integra un diffusore di essenze
  • Funzione di preriscaldamento dell’acqua
  • Timer per programmare lo spegnimento automatico

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Olimpia Splendid Limpia 6 è un umidificatore a ultrasuoni adatto per ambienti fino a 40 metri quadri. Lo stile moderno ed elegante ne favorisce il collocamento e lo rende un oggetto piacevole alla vista. Per essere un modello con tanica da 6 litri, le dimensioni rimangono piuttosto contenute pari a 29 x 17 x 33,7 (H) centimetri.

L’apparecchio dispone di 3 livelli d’intensità dell’umidità e alla massima potenza riesce a nebulizzare 330 millilitri d’acqua ogni ora. Ho anche la possibilità di attivare la funzione di preriscaldamento e programmare il timer per lo spegnimento automatico fino a 8 ore. Altro utile particolare è il cassettino per oli essenziali; mi basta aggiungere poche gocce per diffondere un gradevole profumo nell’ambiente durante l’umidificazione.

La gestione dell’apparecchio avviene tramite il pannello di controllo touch con display che, oltre allo stato di funzionamento, indica la percentuale di umidità rilevata nell’ambiente. Nella fornitura è compreso anche un telecomando per effettuare tutte le impostazioni da remoto. Una volta riempito il serbatoio controllando il livello nella finestrella trasparente e inserita la presa di corrente, devo attendere circa un minuto per l’inizio dell’erogazione della nebbia. La macchina funziona in modo continuo e si spegne in base alla programmazione del timer oppure quando la tanica è vuota. In tal caso vengo avvisato da un segnale acustico.

Olimpia Splendid Limpia 6 merita un mio giudizio finale molto positivo alla luce delle buone prestazioni e delle funzioni complete. Un umidificatore dal favorevole rapporto qualità prezzo che posso utilizzare anche di notte senza alcun problema vista la bassa rumorosità e dai consumi contenuti pari a 55 W impostando la massima intensità.

Beurer LB 88

Beurer LB 88

Pro

  • Preriscaldamento dell’acqua
  • Alla massima potenza emette una grande quantità di nebbia
  • Rumorosità molto bassa
  • Vano per essenze
  • Inserto anticalcare

Contro

  • Manca il timer
  • Non ha un sensore igrometrico per misurare la percentuale di umidità
  • Indicatore luminoso non disattivabile
  • Prezzo elevato

Beurer LB 88 è un umidificatore a ultrasuoni dotato di serbatoio da 6 litri trasparente ed estraibile per facilitare le operazioni di riempimento e pulizia. Non è il modello dal design più ricercato, comunque con uno stile elegante a sufficienza per integrarsi nell’ambiente domestico. Le dimensioni di 29,5 x 19,5 x 28 cm sono in linea con altri modelli concorrenti di pari capienza.

Il principale punto di forza è l’elevata quantità d’acqua nebulizzata, raggiungendo 550 millilitri l’ora. Tale valore lo ottengo impostando la massima intensità che assorbe una potenza di 280 W. Alla minima erogazione il consumo è di soli 16 W. In totale sono tre i livelli di umidificazione impostabili tramite il pratico selettore a rotella con anello luminoso integrato. Posso anche attivare la funzione di evaporazione dell’acqua che neutralizza la carica batterica e aiuta la respirazione in presenza di tosse, raffreddore e altri malanni di stagione.

Purtroppo manca il timer per programmare lo spegnimento automatico, con la macchina che funziona ininterrottamente fino all’esaurimento dell’acqua. In questo caso l’umidificatore si spegne e il pulsante si illumina di rosso per avvisare l’utente.

Se lo desidero, posso profumare l’ambiente posizionando uno dei 15 inserti aromatici in dotazione nell’apposito vano. La fornitura comprende anche 15 tamponi anticalcare da collocare all’interno della vaschetta. Una procedura che consiglio in caso di acqua dura per evitare una calcificazione troppo rapida, limitando così gli interventi di manutenzione.

Nonostante il mio giudizio finale positivo, Beurer LB 88 presenta alcune mancanze da tener presenti in fase di acquisto. Per essere un modello dal costo piuttosto elevato trovo grave l’assenza di igrometro e display per misurare e mostrare la percentuale di umidità ambientale. Ritengo ancor più pesante la mancanza del timer che costringe a far funzionare la macchina in modo continuo oppure spegnerla manualmente. Gli aspetti positivi sono la massima quantità d’acqua nebulizzata per umidificare efficacemente ambienti di grandi dimensioni e il funzionamento molto silenzioso. Quest’ultimo aspetto consente l’impiego di notte, anche se l’indicatore luminoso sempre attivo potrebbe provocare qualche disagio.

Argo Moon

Argo Moon

Pro

  • Design elegante e poco appariscente
  • Funzionamento silenzioso
  • Consumi ridotti
  • Vano per oli essenziali

Contro

  • Non dispone della funzione di preriscaldamento acqua
  • Manca il timer per programmare lo spegnimento automatico
  • Nessun display con la percentuale di umidità ambientale

Argo Moon è un umidificatore a ultrasuoni a freddo, ovvero non dispone della funzione di riscaldamento dell’acqua. Ciò non inficia la capacità di umidificazione, ma impedisce l’abbattimento della carica batterica dell’acqua stessa. Una soluzione invece adottata da alcuni modelli concorrenti e utile, soprattutto, in presenza di bambini piccoli o persone che soffrono di allergie respiratorie, in quanto rende l’aria più salubre e aiuta a idratare le mucose.

Il design pulito ed essenziale nonché la finitura hi-gloss con colorazione completamente bianca, consentono di posizionare l’apparecchio in qualsiasi zona della casa senza compromettere l’armonia dell’ambiente domestico. Le dimensioni di 23 x 16,2 x 29,5 (H) centimetri sono nella media se raffrontate con altri modelli dotati di tanica da 4 litri.

Per avviare la nebulizzazione devo riempire il serbatoio fino al livello massimo indicato dalla finestrella trasparente, collegare la presa di corrente e selezionare uno dei tre livelli di intensità. Tramite l’unico pulsante centrale effettuo l’impostazione, mentre i diversi colori dell’illuminazione integrata indicano l’avvio della nebulizzazione, la modalità scelta, l’eventuale assenza di acqua o il serbatoio posizionato non correttamente.

Alla massima potenza la capacità di umidificazione raggiunge 300 millilitri l’ora, mentre il consumo minimo si attesta a soli 23 W. La macchina funziona in modalità continua e si arresta automaticamente quando il serbatoio è vuoto. L’assenza di un timer mi impedisce di programmare lo spegnimento in base alle mie esigenze. All’interno della vasca è presente una luce che cambia colore a seconda dell’umidità ambientale. In caso di umidità bassa, media e alta la luce sarà rispettivamente di color arancio, viola o blu. Tenendo premuto il pulsante per almeno 2 secondi è possibile disattivare l’illuminazione qualora desse fastidio.

Argo Moon merita, nel complesso, un mio giudizio finale positivo. L’apparecchio riesce a umidificare con efficacia ambienti di piccole e medie dimensioni, garantendo consumi contenuti e un funzionamento silenzioso adatto per l’impiego in camera da letto. La mancanza del timer è, senza dubbio, il principale aspetto negativo che incide sulla praticità d’uso. Da sottolineare anche l’assenza del display con indicazione della percentuale di umidità ambientale, un dato non indispensabile ma comunque utile.

Chicco Humi Hot Advance

Chicco Humi Hot Advance

Pro

  • Funzionamento molto silenzioso
  • Dimensioni compatte
  • Contenitore per essenze

Contro

  • Non dispone del timer
  • Intensità del vapore non regolabile
  • All’accensione emette sempre un forte avviso acustico
  • Impossibile spegnere la spia luminosa
  • Poco pratico il sistema di riempimento del serbatoio
  • Uscita del vapore molto calda con pericolo di scottature

Chicco Humi Hot Advance è un umidificatore a vapore caldo progettato per ristabilire il corretto livello di umidità e alleviare problemi respiratori causati da malanni stagionali. Apparecchio caratterizzato da uno stile allegro che bene si addice all’impiego nella cameretta dei bambini. Le dimensioni sono molto compatte, con un’altezza di soli 25 centimetri.

Per avviare l’ebollizione devo aggiungere acqua nel serbatoio da 3,5 litri e collegare la spina schuko in una presa di corrente. Il sistema di riempimento non risulta dei più pratici in quanto è necessario rimuovere la tanica, ribaltarla, svitare il tappo, aggiungere acqua senza l’aiuto di un indicatore di livello e rimontare il tutto. Suggerisco di prestare attenzione nel chiudere il tappo e verificare che sia serrato perfettamente, altrimenti l’acqua potrebbe fuoriuscire e allagare il piano di appoggio. Nella parte superiore è presente un vano per inserire un’essenza e profumare l’ambiente.

Dopo aver premuto il pulsante di accensione, la macchina impiega meno di un minuto per produrre vapore caldo che fuoriesce dalla bocca in alto. A tal proposito evidenzio una certa pericolosità del sistema visto che l’alta temperatura può provocare scottature, aspetto del resto ben evidenziato nel manuale delle istruzioni. Il funzionamento è molto silenzioso perciò non disturba il sonno, anche se l’illuminazione del pulsante rimane sempre attiva. Inoltre, all’accensione l’apparecchio emette un forte segnale acustico che potrebbe svegliare il bambino.

Il dispositivo non integra nessun tipo di funzione. Pertanto risulta impossibile regolare la potenza di riscaldamento e programmare lo spegnimento vista la mancanza di un timer. L’apparecchio si arresta da solo una volta esaurita l’acqua, ovvero all’incirca dopo 7 ore.

Chicco Humi Hot Advance è un umidificatore dal costo contenuto che può migliorare il benessere del bambino grazie al vapore caldo immesso nell’ambiente. Specialmente in caso di tosse e raffreddore rappresenta una valida soluzione per sciogliere catarro e muco, liberare le vie respiratorie e incrementare la qualità del sonno.

Tuttavia, nel corso della recensione sono emersi alcuni limiti che compromettono la praticità d’uso. L’impossibilità di regolare la potenza e la mancanza del timer sono aspetti da tenere ben presenti in fase d’acquisto. Il mio giudizio finale è comunque positivo sebbene, spendendo poco di più, possiamo trovare modelli a ultrasuoni con funzione di preriscaldamento dell’acqua e programmazione dello spegnimento.

Ardes AR8U10

Ardes AR8U10

Pro

  • Utilizzo molto semplice
  • Dimensioni compatte
  • Design adatto a tutti gli ambienti

Contro

  • Non dispone di un timer
  • Manca un display per indicare la percentuale di umidità
  • Tasto con illuminazione non disattivabile

Ardes AR8U10 è un umidificatore a ultrasuoni dalle dimensioni piuttosto contenute pari a 23 x 12 x 33 (H) centimetri e un peso di circa 1 chilogrammo. Il design moderno caratterizzato da linee essenziali favorisce il collocamento in ambienti domestici con qualsiasi stile di arredamento. Nonostante il poco spazio occupato, posso sfruttare un serbatoio da 4 litri per umidificare un locale per circa 12 ore. Tale autonomia viene raggiunta impostando il livello di nebulizzazione più basso.

Il funzionamento è molto semplice e richiede solo l’aggiunta dell’acqua osservando il livello dalla comoda finestrella trasparente e il collegamento del cavo elettrico alla presa di corrente. Tramite il pulsante touch avvio la nebulizzazione e scelgo uno dei tre gradi di intensità. Alla massima potenza l’apparecchio assorbe 30 W ed eroga una quantità d’acqua pari a 330 millilitri l’ora. Tutto estremamente intuitivo, anche se la presenza di un display con indicata la percentuale di umidità rilevata avrebbe incrementato la praticità d’uso.

Il sistema a ultrasuoni e la ventola che spinge l’acqua nebulizzata all’esterno è abbastanza silenzioso, con una rumorosità massima inferiore a 35 dB. Durante il giorno non ci accorgiamo nemmeno che l’umidificatore è in funzione. Di notte, invece, si può udire un rumore leggero, ma costante, di gocciolio d’acqua e ciò potrebbe causare qualche disagio. Oltretutto l’illuminazione integrata nel pulsante per indicare l’intensità selezionata non è disattivabile, pertanto può dare fastidio in camera da letto.

Il mio giudizio finale su Ardes AR8U10 è positivo visto che l’umidificatore svolge bene la sua funzione, anche se alcuni aspetti potrebbero essere migliorati. Oltre all’impossibilità di disattivare la spia luminosa, gli altri limiti più significativi sono le mancanze dell’indicazione della percentuale di umidità e di un timer per programmare lo spegnimento. Un modello che consiglio per l’utilizzo di giorno e in ambienti di al massimo 40 metri quadri. Prevedendo l’impiego di notte o in spazi più ampi meglio affidarsi a prodotti di maggior potenza e più adatti all’impiego in camera da letto.

Come scegliere un umidificatore domestico

Quando l’aria nella vostra casa è troppo secca, un umidificatore può ripristinare il giusto livello di umidità ed evitare una serie di problemi, quali disturbi cutanei, allergie e sintomi influenzali. Tuttavia, nemmeno un’umidità eccessiva è auspicabile, dal momento che può favorire la proliferazione di muffe, batteri e acari della polvere. In queste condizioni, è consigliabile l’utilizzo del deumidificatore portatile. Ecco quali aspetti è importante tenere in considerazione per trovare il giusto equilibrio.

Tipologie di umidificatori

Esistono due tipi principali di umidificatori: a vapore caldo e a vapore freddo. Queste tipologie differiscono per il meccanismo di funzionamento, ma entrambe aumentano l’umidità dell’aria. La scelta dipende in larga misura dalle preferenze personali. I prezzi vanno da un minimo di 20 a un massimo di circa 150 euro.

Assicuratevi che il modello che sceglierete sia semplice da pulire. Infatti, gli umidificatori possono diventare un ricettacolo di batteri se non vengono puliti spesso.

Umidificatori a vapore caldo

Gli umidificatori a vapore caldo riscaldano l’acqua ed emettono il vapore risultante dalla bollitura. Alcuni umidificatori a vapore caldo includono filtri minerali. Questi filtri non sono particolarmente costosi ma devono essere sostituiti periodicamente, perciò si tratta di un costo da prendere in considerazione. A causa del rischio di ustioni, gli umidificatori a vapore caldo possono non rappresentare la scelta giusta se avete dei bambini.

Umidificatori a vapore freddo

Esistono tre sottotipi di umidifcatori a vapore freddo: evaporativi, a ultrasuoni e a rotazione. I modelli evaporativi sono i più diffusi e sfruttano l’evaporazione naturale per aggiungere umidità nell’aria. Gli umidificatori a ultrasuoni utilizzano un nebulizzatore che vibra per emettere una nebbiolina di vapore, mentre i modelli a rotazione producono umidità utilizzando un disco che ruota.

Dimensioni della stanza

Idealmente, il livello di umidità all’interno di una stanza dovrebbe andare dal 30 al 50%. Senza un umidificatore, il livello può scendere sotto il 10% durante l’inverno, perché l’aria riscaldata tende ad essere molto secca. Per scegliere le dimensioni del vostro umidificatore, misurate le dimensioni della stanza. Per scegliere il modello giusto è importante trovare il giusto compromesso tra efficienza, rumore e prezzo.  Se la vostra stanza misura meno di 30 metri quadri, scegliete un modello piccolo.

Optate per un modello di dimensioni medie se la vostra stanza misura 30-45 metri quadri. I modelli di dimensioni medio-piccole sono portatili ed economici, ma il serbatoio richiede di essere riempito spesso. Se invece la vostra stanza è più grande di 45 metri quadri, scegliete un umidificatore grande e, possibilmente, silenzioso.

Tenete presente che i modelli più silenziosi sono quelli a ultrasuoni, che sono dotati di un nebulizzatore che vibra invece che della classica ventola. In alternativa, potete optare per un modello evaporativo (a condizione che non venga utilizzato nella camera da letto durante la notte). Esistono poi degli umidificatori d’ambiente particolarmente utili durante i mesi più caldi, perché producono aria fresca e mantengono la stanza al giusto tasso di umidità; stiamo parlando dei raffrescatori evaporativi domestici.

Altri consigli utili per la scelta

Semplicità di utilizzo

Il vostro umidificatore dovrebbe essere semplice da spostare e da pulire . Il serbatoio dovrebbe poter essere riempito facilmente nel vostro lavandino. Nel caso sia dotato di filtri, questi devono essere semplici da sostituire ed economici. Optate per modelli dotati di controlli user-friendly e display che mostrino il livello di umidità e le impostazioni.

Controllo del livello di umidità

Alcuni modelli sono dotati di una funzione di controllo che fa sì che si spengano quando il livello di umidità preimpostato viene raggiunto. I modelli che non sono dotati di questa funzione possono aumentare il livello di umidità in modo eccessivo, tanto da formare condensa sulle pareti. Se optate per un umidificatore che non è dotato di questa funzione, considerate l’acquisto di un igrometro per tenere sotto controllo il tasso di umidità.

Timer

E’ possibile impostare gli umidificatori perchè si accendano ad un certo orario, in modo che la vostra stanza presenti il giusto livello di umidità quando rientrerete a casa. Tuttavia, questa soluzione comporta un problema: nell’acqua che rimane nel serbatoio per ore possono proliferare i batteri, se non avrete cura di asciugare l’umidificatore tra un utilizzo e l’altro.

Manutenzione e pulizia

Il segreto per fare in modo che un umidificatore funzioni bene è semplice: tenerlo pulito. Perciò, sceglietene uno che sia semplice da mantenere, e che possa essere pulito ogni giorno.

Domande frequenti