Migliori umidificatori

I migliori umidificatori a ultrasuoni per ambienti domestici selezionati per rapporto qualità prezzo, oltre a classifica e recensioni trovi anche la guida alla scelta.

Classifica migliori umidificatori

Proscenic 808C

Proscenic 808C

Pro

  • Design moderno ed elegante
  • Ionizzatore per purificare l’aria
  • Presenza filtro HEPA
  • Funzionamento silenzioso
  • Serbatoio di elevata capacità
  • Connessione Wi-Fi

Contro

  • Nessun problema rilevato

Proscenic 808C è un umidificatore che unisce il design ricercato con funzionalità tra le più complete della sua categoria.

Un apparecchio dalle dimensioni compatte, molto elegante, piacevole alla vista e gestibile direttamente dalla console, tramite telecomando in dotazione oppure da smartphone. Infatti il dispositivo integra la connessione Wi-Fi e l’app Proscenic Home con cui programmare avvio e spegnimento anche su base settimanale.

L’utilizzo risulta alquanto intuitivo dovendo solo caricare il serbatoio da 5,5 litri, accendere l’apparecchio e scegliere una delle 4 modalità. La funzione Anion sfrutta la ionizzazione dell’aria e il filtro HEPA per abbassare la carica batterica, Baby imposta l’umidità al 55% mentre la modalità Auto mantiene la percentuale scelta.

C’è anche il programma Aria Calda in grado di produrre una vaporizzazione riscaldata che, comunque, non incide sulla temperatura del locale. Inoltre è presente una piccola bacinella in cui inserire poche gocce di olio essenziale per distribuire nella stanza un piacevole aroma.

Proscenic 808C è un prodotto che ti consiglio qualora volessi regolare con una certa precisione la percentuale di umidità in locali fino a 30 metri quadri. Oltre alla facilità di utilizzo, potrai sfruttare l’umidificatore durante la notte vista la possibilità di spegnimento del display e funzionamento silenzioso grazie alla tecnologia ad ultrasuoni.

Olimpia Splendid Aquaspa

Olimpia Splendid Aquaspa

Olimpia Splendid Aquaspa è un umidificatore ad uso domestico dal design elegante e dalle numerose funzioni. Di seguito nella recensione ne elenchiamo le caratteristiche principali.

Questo elettrodomestico utilizza la tecnologia ad ultrasuoni a freddo. In questo modo non c’è bisogno di produrre calore per riscaldare l’acqua e dunque è sufficiente un minor consumo di energia elettrica (rispetto a quelli a caldo) per il suo funzionamento.

La funzione di vapore caldo può essere utilizzata quando è necessario ridurre la carica batterica nell’aria. L’emissione di vapore si regola nel pannello di controllo.

Con la funzione Auto, è l’umidificatore ad impostare il livello ottimale di umidificazione (generalmente intorno al 55% UR). La bocchetta del vapore può essere direzionata a seconda delle esigenze.

Olimpia Splendid Aquaspa è un umidificatore indicato per ambienti ampi fino a 50 metri quadrati. La capacità della tanica è di 7 litri e l’autonomia massima è di 12 ore.

Si può scegliere ed impostare il tempo di funzionamento dell’umidificatore con il timer. Grazie al led immerso nell’acqua che cambia colore, l’elettrodomestico produce una rilassante cromoterapia. Un segnale sonoro avvisa quando la tanica rimane senz’acqua.

Argo Oblò

Argo Oblò

Argo Oblò è un umidificatore ad ultrasuoni che produce vapore freddo. Il colore bianco puro e le forme circolari lo rendono un piacevole complemento d’arredo dal design rilassante.

Da segnalare nella recensione il ridotto consumo energetico dell’elettrodomestico. Con una potenza di 24 Watt fa registrare i consumi più bassi fra gli umidificatori selezionati in questa guida all’acquisto.

La capienza del serbatoio è di 3 litri, ed un segnale luminoso avvisa quando è vuoto. In questo caso l’apparecchio si spegne automaticamente. Argo Clima Oblò utilizza filtri dell’aria a carboni attivi per trattenere le impurità e garantire un ambiente salutare ed un’aria più pulita.

Per un corretto funzionamento è necessario controllare periodicamente il filtro e rimuovere eventuali accumuli di polvere.

Grazie alla spugnetta collocata nel fondo dell’elettrodomestico, è possibile diffondere nell’aria le fragranze desiderate. In questo caso, bisogna applicare gli aromi e oli essenziali sul diffusore, anziché versarli nell’acqua contenuta nel serbatoio.

De’Longhi Merlino VH 400

De'Longhi Merlino VH 400

De’Longhi Merlino VH 400 è un umidificatore a caldo dal design futuristico e dal buon rapporto qualità prezzo. È consigliato in tutti gli ambienti con volume non superiore a 60 metri cubi. La delicata luce notturna ed il doppio sistema di sicurezza lo rendono adatto anche alla camera dei bambini.

In caso di apertura dell’apparecchio o di eccessiva acqua nella tanica, si spegne automaticamente. La finestrella trasparente sul serbatoio consente di tenere sempre sotto controllo il livello dell’acqua.

De’Longhi Merlino VH 400 ha un serbatoio di 4,5 litri ed un’autonomia massima, a serbatoio pieno, di 15 ore.

Si tratta del modello con la maggiore autonomia di funzionamento, fra quelli presenti in classifica. Secondo la mia opinione, il sistema di sicurezza e l’elevata autonomia lo rendono una buona scelta per la cameretta dei bambini.

Come altri prodotti presenti in classifica, è dotato di diffusore di fragranze e di manopola per regolare l’emissione di vapore e di spegnimento automatico quando la tanica si svuota.

Imetec Living Air HU-100

Imetec Living Air HU-100

Imetec Living Air HU-100 è un umidificatore compatto, semplice da utilizzare e con un buon rapporto qualità prezzo.

Nonostante le dimensioni contenute e la capienza del serbatoio di soli 300 millilitri (il più piccolo fra quelli presenti in classifica), garantisce un’autonomia di 9 ore.

Il vapore può essere regolato manualmente con la manopola collocata nella parte superiore dell’apparecchio. Si tratta di un prodotto funzionale e dal design piacevole, con forme arrotondate e con colori delicati.

Imetec Living Air HU-100 è dotato di un doppio serbatoio e di dispositivo antiapertura. La piccola asta galleggiante consente di controllare il livello dell’acqua nel serbatoio.

Grazie alla vaschetta porta essenze è possibile diffondere nell’aria le fragranze preferite. Gli oli essenziali e gli aromi, come indicato nel manuale d’istruzioni, vanno versati solo nella vaschetta delle essenze e mai nel serbatoio dell’acqua.

Chicco Humi Ambient

Chicco Humi Ambient

Chicco Humi Ambient è un umidificatore a vapore tiepido. La tecnologia combinata caldo/freddo dell’elettrodomestico non altera in maniera significativa la temperatura dell’ambiente.

Soprattutto quando ci sono bambini in casa, la temperatura non dovrebbe superare i 18°C – 20°C con un tasso di umidità che non superi il 60%UR (umidità relativa).

Secondo la mia opinione, è una buona scelta per le famiglie con bambini. È indicato anche in ambienti ampi fino a 30 metri quadrati.

L’umidificatore è dotato di un serbatoio (3,5 litri di capacità) che viene riempito di acqua per produrre vapore. Qualora non vi sia acqua sufficiente nel serbatoio, l’apparecchio emette un suono di avviso e si disattiva automaticamente.

Chicco Humi Ambient ha un design gradevole e rilassante, che lo rende adatto alla cameretta dei bambini, con le sue forme arrotondate ed i suoi colori tenui. Tuttavia, non essendo un giocattolo, è opportuno non lasciare mai l’oggetto incustodito.

Dotato di contenitore per essenze, può diffondere nell’aria gli aromi desiderati. Nel manuale di istruzioni è indicato l’uso corretto degli oli essenziali per non danneggiare l’apparecchio.

Con l’apposito pulsante è possibile regolare l’intensità di vapore. Il prodotto ha un’autonomia massima di 8 ore.

Come scegliere un umidificatore domestico

Quando l’aria nella vostra casa è troppo secca, un umidificatore può ripristinare il giusto livello di umidità ed evitare una serie di problemi, quali disturbi cutanei, allergie e sintomi influenzali. Tuttavia, nemmeno un’umidità eccessiva è auspicabile, dal momento che può favorire la proliferazione di muffe, batteri e acari della polvere. In queste condizioni, è consigliabile l’utilizzo del deumidificatore portatile. Ecco quali aspetti è importante tenere in considerazione per trovare il giusto equilibrio.

Tipologie di umidificatori

Esistono due tipi principali di umidificatori: a vapore caldo e a vapore freddo. Queste tipologie differiscono per il meccanismo di funzionamento, ma entrambe aumentano l’umidità dell’aria. La scelta dipende in larga misura dalle preferenze personali. I prezzi vanno da un minimo di 20 a un massimo di circa 150 euro.

Assicuratevi che il modello che sceglierete sia semplice da pulire. Infatti, gli umidificatori possono diventare un ricettacolo di batteri se non vengono puliti spesso.

Umidificatori a vapore caldo

Gli umidificatori a vapore caldo riscaldano l’acqua ed emettono il vapore risultante dalla bollitura. Alcuni umidificatori a vapore caldo includono filtri minerali. Questi filtri non sono particolarmente costosi ma devono essere sostituiti periodicamente, perciò si tratta di un costo da prendere in considerazione. A causa del rischio di ustioni, gli umidificatori a vapore caldo possono non rappresentare la scelta giusta se avete dei bambini.

Umidificatori a vapore freddo

Esistono tre sottotipi di umidifcatori a vapore freddo: evaporativi, a ultrasuoni e a rotazione. I modelli evaporativi sono i più diffusi e sfruttano l’evaporazione naturale per aggiungere umidità nell’aria. Gli umidificatori a ultrasuoni utilizzano un nebulizzatore che vibra per emettere una nebbiolina di vapore, mentre i modelli a rotazione producono umidità utilizzando un disco che ruota.

Dimensioni della stanza

Idealmente, il livello di umidità all’interno di una stanza dovrebbe andare dal 30 al 50%. Senza un umidificatore, il livello può scendere sotto il 10% durante l’inverno, perché l’aria riscaldata tende ad essere molto secca. Per scegliere le dimensioni del vostro umidificatore, misurate le dimensioni della stanza. Per scegliere il modello giusto è importante trovare il giusto compromesso tra efficienza, rumore e prezzo.  Se la vostra stanza misura meno di 30 metri quadri, scegliete un modello piccolo.

Optate per un modello di dimensioni medie se la vostra stanza misura 30-45 metri quadri. I modelli di dimensioni medio-piccole sono portatili ed economici, ma il serbatoio richiede di essere riempito spesso. Se invece la vostra stanza è più grande di 45 metri quadri, scegliete un umidificatore grande e, possibilmente, silenzioso.

Tenete presente che i modelli più silenziosi sono quelli a ultrasuoni, che sono dotati di un nebulizzatore che vibra invece che della classica ventola. In alternativa, potete optare per un modello evaporativo (a condizione che non venga utilizzato nella camera da letto durante la notte). Esistono poi degli umidificatori d’ambiente particolarmente utili durante i mesi più caldi, perché producono aria fresca e mantengono la stanza al giusto tasso di umidità; stiamo parlando dei raffrescatori evaporativi domestici.

Altri consigli utili per la scelta

Semplicità di utilizzo

Il vostro umidificatore dovrebbe essere semplice da spostare e da pulire . Il serbatoio dovrebbe poter essere riempito facilmente nel vostro lavandino. Nel caso sia dotato di filtri, questi devono essere semplici da sostituire ed economici. Optate per modelli dotati di controlli user-friendly e display che mostrino il livello di umidità e le impostazioni.

Controllo del livello di umidità

Alcuni modelli sono dotati di una funzione di controllo che fa sì che si spengano quando il livello di umidità preimpostato viene raggiunto. I modelli che non sono dotati di questa funzione possono aumentare il livello di umidità in modo eccessivo, tanto da formare condensa sulle pareti. Se optate per un umidificatore che non è dotato di questa funzione, considerate l’acquisto di un igrometro per tenere sotto controllo il tasso di umidità.

Timer

E’ possibile impostare gli umidificatori perchè si accendano ad un certo orario, in modo che la vostra stanza presenti il giusto livello di umidità quando rientrerete a casa. Tuttavia, questa soluzione comporta un problema: nell’acqua che rimane nel serbatoio per ore possono proliferare i batteri, se non avrete cura di asciugare l’umidificatore tra un utilizzo e l’altro.

Manutenzione e pulizia

Il segreto per fare in modo che un umidificatore funzioni bene è semplice: tenerlo pulito. Perciò, sceglietene uno che sia semplice da mantenere, e che possa essere pulito ogni giorno.

Domande frequenti