Amazon Prime Day o Black Friday?

Amazon Prime Day o Black Friday? Quale promozione conviene scegliere per acquistare gli elettrodomestici risparmiando davvero?

Amazon Prime Day o Black Friday?

Negli anni scorsi sia il Black Friday che il Prime Day, si sono rivelate occasioni interessanti per risparmiare sull’acquisto degli elettrodomestici. Sono molti gli utenti che hanno preso l’abitudine di anticipare lo shopping per godere di prezzi vantaggiosi. Eppure, quest’anno il marketing ha subito importanti rivoluzioni e con esso il mondo dell’e-commerce.

L’ultima novità riguarda l’atteso Prime Day, che di solito coincide con i saldi estivi, ma quest’anno arriverà a metà ottobre e promette offerte allettanti per risparmiare fino al 40% sul prezzo di listino degli elettrodomestici. Dal punto di vista dell’utente, è lecito chiedersi se conviene approfittare sin da ora degli sconti di Prime Day oppure se è meglio attendere il Black Friday: scopriamo di seguito la strategia migliore.

Amazon Prime Day o Black Friday?

Il Prime Day, giornata di offerte per i clienti iscritti al servizio Amazon Prime generalmente in calendario per metà luglio, è diventato importante per piccole e grandi realtà che vogliono attirare i clienti. Amazon ha posticipato e moltiplicato l’evento, che si terrà sul marketplace il 13 e il 14 ottobre di quest’anno.

Se il Black Friday vedrà comunque molte marche proporre offerte digitali allettanti, Amazon ha anticipato la stagione natalizia, grazie allo studio delle tendenze di consumo cambiate con il Covid-19. Di fatto, Amazon non ha dichiarato guerra a nessuno, bensì riaffermato la propria centralità come punto di riferimento per l’e-commerce, proponendo le migliori offerte in una data più appetibile per i consumatori.

Giocare d’anticipo sull’acquisto conviene

Per orientare il processo decisionale è cruciale il fattore tempo: la vicinanza al Natale è una delle ragioni per cui moltissimi, anche in Italia, hanno ormai interiorizzato la tradizione di fare acquisti scontati al Black Friday. Tuttavia, riuscire a giocare d’anticipo con il Prime Day a ottobre permetterà di trovare quell’articolo che più di un mese dopo magari potrebbe costare già di più, oppure essere disponibile in un numero di pezzi limitato.

Infatti, più ci si avvicina al Natale, maggiore è la probabilità che le scorte di un determinato prodotto, magari molto richiesto sul mercato, siano pressoché esaurite. Quest’anno, inoltre, la variabile più imprevedibile e al tempo stesso in grado di incidere molto di più sull’andamento dei consumi, è il trend dei contagi.

Qualora la seconda ondata della pandemia si rivelasse effettivamente più complessa e imponesse perciò altri lockdown, anche parziali, è possibile che catene produttive e di logistica subiscano interruzioni oppure ritardi. Ciò si tradurrebbe inevitabilmente in disponibilità ridotte e tempi di consegna molto più lunghi. Inutile dire, perciò, che evitare di ridursi all’ultimo per determinati acquisti può evitare brutte sorprese, quest’anno più che mai.

Attenti ai finti sconti

Una pratica molto fastidiosa messa in atto da una serie di venditori sleali è aumentare di molto i prezzi nei giorni immediatamente prima delle grandi promozioni di Amazon. In questo modo vi sembrerà di acquistare un prodotto con uno sconto molto alto (spesso del 50%), mentre invece lo sconto reale medio non supera il 15%. Uno strumento molto interessante per monitorare i prezzi su Amazon è Keepa, attraverso questa piattaforma puoi monitorare l’andamento dei prezzi dell’elettrodomestico da quando è in vendita sulla Amazon.