Consigli per usare correttamente il congelatore

Una serie di consigli e trucchi per utilizzare al meglio il congelatore che ti consentiranno di ridurne i consumi e aumentarne la durata nel tempo.

Sbrina il congelatore

In commercio si trovano ancora modelli economici di congelatori sprovvisti di sistema No Frost, quindi soggetti alla formazione di brina e ghiaccio. In questi casi bisogna provvedere allo sbrinamento manuale quando lo spessore sulle pareti raggiunge il centimetro.

Si dovrà scollegare l’apparecchio, estrarre cassetti e vassoi e rimuovere il ghiaccio con la tecnica preferita. Consiglio di controllare la presenza sul fondo di un apposito foro di drenaggio, in modo da scaricare più comodamente l’acqua prodotta dallo scioglimento del ghiaccio.

Riponi con ordine i surgelati

Un congelatore è dotato di appositi cassetti, più o meno numerosi a seconda della capacità utile, dove riporre gli alimenti. È buona norma adottare un certo ordine e, soprattutto, un criterio logico per riconoscere rapidamente il cibo al momento del consumo. Ricordarsi sempre di applicare un’etichetta con indicato il contenuto e la data di congelamento su ogni pacchetto e contenitore.

Non dimenticare la diversa durata degli alimenti surgelati

Il motivo per cui è fondamentale porre l’etichetta con la data di congelamento è che ogni alimento presenta una diversa durata, seppur surgelato. La conservazione di carne bovina, pollo e tacchino arriva ad un massimo di un anno, mentre la carne suina va consumata entro 6 mesi. Salumi e insaccati hanno una durata ancor più breve di soli 2 mesi, mentre il pesce fresco resiste fino a 4 mesi. E’ chiaro come la data di congelamento sia fondamentale per evitare di consumare cibo scaduto, con tutte le gravi conseguenze per la salute.

Controlla la temperatura

Per una corretta conservazione di alimenti surgelati la temperatura dev’essere pari ad almeno -20°C. A tal proposito è opportuno che il congelatore sia un modello a 4 stelle, ovvero capace di raggiungere rapidamente i -18°C in ogni punto e poter così surgelare anche alimenti freschi. Per la verifica consiglio, tranne in caso d’installazione ad incasso, un apparecchio con display esterno dove visualizzare il valore della temperatura ed effettuare eventuali regolazioni senza aprire lo sportello.

Sfrutta la funzione di congelamento rapido

Ormai quasi tutti i modelli ne sono provvisti e rappresenta una funzione di estrema utilità. In pratica è possibile abbassare, alquanto rapidamente, la temperatura rispetto ad un funzionamento normale. Una modalità indispensabile quando inseriamo contemporaneamente una grande quantità di alimenti o nel caso desideriamo surgelare cibi freschi.

L’importanza dell’avviso acustico di porta aperta

Funzione tanto semplice quanto di grandissima utilità, ma purtroppo assente in molti modelli. Per una banale distrazione o qualunque altro motivo è facile lasciare la porta aperta o non perfettamente chiusa.

Di norma c’è un led rosso lampeggiante a segnalare l’inconveniente, tuttavia non vi è nulla di meglio di un avviso acustico per attirare l’attenzione. Può sembrare una banalità ma dimenticare la porta aperta, oltre a compromettere l’integrità del cibo, fa impennare i consumi.

Evita sprechi di energia

Per mantenere i -20°C è necessario un intenso lavoro del compressore e considerando l’enorme differenza con la temperatura esterna, è facile intuire quale dispersione di refrigerio avvenga ad ogni apertura dello sportello. Non è solo limitando l’accesso al vano congelatore che si abbassano i consumi, ma fondamentale risulta scegliere un elettrodomestico con una virtuosa classe di efficienza energetica A+ o superiore.

Ti consiglio di leggere la mia classifica dei migliori congelatori