Migliori Congelatori Verticali a Cassetti

di Andrea Pilotti 12 ottobre 2018

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Congelatori Verticali a Cassetti sul mercato, selezionati dalla nostra redazione per efficienza energetica, capacità totale, autonomia in caso di blackout, classe climatica, capacità di congelamento, silenziosità, qualità dei materiali, design, prezzo e marca.

miglior congelatore verticale

Classifica e Recensioni dei Migliori Congelatori Verticali a Cassetti

Il migliore

Liebherr GP 4013 Comfort

Liebherr GP 4013 Comfort, in Classe energetica A+++,  è il miglior congelatore a cassetti della nostra classifica, per qualità dei materiali e contenuto tecnologico.

Il consumo annuo è di 191 kWh, e il livello di rumore non supera i 39 dB(A).

Come per altri congelatori in questa recensione, le porte sono reversibili, e quindi installabili su entrambi i lati. Il volume raggiunge un valore di a 399 litri, e gli scomparti interni aiutano nella razionalizzazione degli spazi, in modo da suddividere al meglio gli alimenti .

Gli scomparti sono trasparenti, per permettere all’utente di controllare velocemente il cibo contenuto all’interno, evitando l’apertura ripetitiva.

Una funzione da segnalare in recensione è SuperFrost, ovvero un repentino abbattimento della temperatura fino ai -32°C. Ciò permette di congelare all’istante gli alimenti più deperibili e freschi, senza modificarne le proprietà nutritive. Questa modalità può prolungarsi fino a 65 ore, per poi tornare al funzionamento normale. Inoltre è presente il sistema NoFrost, ormai un elemento comune a tutti i congelatori più moderni.

Questa tecnologia previene del tutto l’insorgenza di ghiaccio e brina all’interno dei meccanismi principali, mantenendo l’elettrodomestico sempre efficiente. Per questo la manutenzione manuale non è più necessaria, almeno fino a quando il sistema riesce a sopportare il lavoro.
Il NoFrost permette anche di avere un congelamento ottimale dovuto esclusivamente al ricircolo di aria fredda. E’ presente un allarme acustico che avvisa l’utente della mancata chiusura della porta dopo un periodo di 60 secondi.

Ciò permette di risparmiare un discreto quantitativo di energia termica che altrimenti sarebbe disperso all’esterno. I cassetti sono stati fabbricati con la tecnologia FrostSafe, che genera degli ambienti termicamente isolati. Questo riduce ancora di più il consumo energetico, non facendo fuoriuscire l’aria fredda dagli scomparti.

Grazie alla tecnologia VarioSpace, inoltre, cassetti e piani in vetro possono essere rimossi facilmente, per recuperare più spazio nel caso si debbano riporre degli alimenti più ingombranti.

Le dimensioni di questo congelatore verticale sono pari a 194,7 x 69,7 x 75,0 centimetri, per un peso di 98,4 Kg.

Il più venduto

Bosch Serie 6 GSN54AW30

Secondo una nostra ricerca, Bosch Serie 6 GSN54AW30 è  è il congelatore verticale più venduto. Un elettrodomestico in Classe energetica A++, con un consumo annuo di 281 kWh. La sua classe climatica è la SN-T, che ne garantisce il funzionamento ottimale fra i 10°C ed i 43°C.

La capacità netta è di 323 litri, e Il livello sonoro si attesta sui 42 dB(A). All’interno troviamo 5 cassetti trasparenti, 2 scomparti a ribalta per il congelamento intensivo, la vaschetta porta ghiaccio e i ripiani sono in vetro infrangibile.
L’illuminazione interna è a luce LED, dal consumo limitato e dalla bassa produzione di calore per non compromettere l’efficienza del congelatore. E’ presente il sistema NoFrost, che evita la formazione di ghiaccio e con esso la pulizia manuale dei meccanismi principali.
Il sistema Multi Airflow System garantisce l’uniforme distribuzione dell’aria, mossa da diffusori specifici, mentre la funzione SuperFreezing protegge i cibi congelati quando si inseriscono altri alimenti, che insieme all’apertura della porta, fisiologicamente alzano la temperatura interna.

L’uniformità di circolazione dell’aria aiuta inoltre a mantenere costante la temperatura, ed è una caratteristica fondamentale per una buona conservazione dei cibi, specialmente gelati o torte, che mantengono meglio così la loro morbidezza. Se poi si devono conservare alimenti particolarmente grandi, i 29 centimetri di altezza del cassetto BigBox aiutano non poco.

I piedini anteriori sono regolabili, per trovare un buon equilibrio una volta installato l’elettrodomestico, che può essere spostato facilmente grazie alle due rotelle posteriori. Questo accorgimento aiuta nella movimentazione di un prodotto alto 176 centimetri, largo 70 e profondo 78. Per una maggior semplicità di installazione, le cerniere della porta sono reversibili.

Il più silenzioso

Electrolux EUF2207AOW

Electrolux EUF2207AOWE è dotato di porta reversibile, e si può fissare su entrambi i lati a seconda della necessità. I 6 cassetti interni sono trasparenti, per un veloce controllo visivo degli alimenti contenuti nei 194 litri di volume utile a disposizione.

Il display a cristalli liquidi Touch Control dopo 30 secondi senza interazioni con l’elettrodomestico passa in modalità sleep, lasciando illuminata la sola spia LED corrispondente alla temperatura impostata. Un piccolo accorgimento utile però a introdurre in questa recensione le funzioni volte al risparmio energetico di questo prodotto.

La modalità Eco imposta automaticamente la temperatura sui -18°C, valore ottimale per buona conservazione del cibo con un consumo energetico ridotto.

Se c’è bisogno di un rapido abbassamento della temperatura, in presenza di cibi freschi o facilmente deperibili, è possibile utilizzare la funzione FastFreeze, attivabile da display e segnalata dalla relativa spia. Una volta raggiunto il congelamento, o passate 52 ore, il processo si ferma automaticamente e il congelatore a cassetti torna alla temperatura precedentemente impostata.

Electrolux EUF2207AOW ha un’autonomia di conservazione dei cibi in caso di blackout di 18 ore, e un allarme luminoso avverte in caso di temperatura troppo elevata Quando vengono ripristinate le normali condizioni di funzionamento, l’allarme temperatura elevata si disattiva automaticamente.

Il congelatore è in Classe energetica A+, con un consumo annuo di 246 kW/h e un livello di rumore molto basso: 40 dB(A). La clas

se climatica è SN-N-ST-T, che garantisce un funzionamento ottimale in un escursione termica fra i 10°C e i 43°C. Le dimensioni contenute in 155 x 59,5 x 66,8 centimetri rendono l’elettrodomestico particolarmente agevole da spostare, nel caso in cui si decida di installarlo in una cucina già arredata o portarlo in un altro ambiente.

Il più efficiente

Whirlpool UW8 F2C XBI N

Whirlpool UW8 F2C XBI N occupa una buona posizione all’interno della nostra classifica dei migliori congelatori verticali sul mercato per il suo contenuto tecnologico. In questo prodotto troviamo soluzioni che consentono consumi limitati con una elevata efficienza di funzionamento.

Una di queste è la tecnologia 6° Senso, che regola continuamente la temperatura interna in base alle effettive necessità per limitare sprechi di energia elettrica.

Il sistema di controllo elettronico ha un’interfaccia semplice ed intuitiva, e la tecnologia NoFrost evita completamente la formazione di ghiaccio: in questo modo non si ha più la necessità di dover sbrinare manualmente il congelatore.

Un altra funzione che aiuta a contenere i consumi è Eco Night, che ottimizza le prestazioni attivando i cicli di sbrinamento automatici durante le ore notturne.

Il congelamento rapido è affidato alla tecnologia FastFreeze, e in caso di blackout elettrico l’autonomia di conservazione dei cibi arriva fino a 24 ore, mentre una spia intermittente avvisa quando la temperatura interna supera i -8°.

La capacità netta del congelatore verticale Whirlpool UW8 F2C XBI N è pari a 260 litri, un buon valore se si considera l’altezza di 187,5 centimetri e la sua larghezza di soli 59,5 centimetri. Con un consumo di 246 kW/h il prodotto di questa recensione raggiunge la Classe energetica A++, ed è capace di congelare 22,5 Kg di cibo in 24 ore (secondo il regolamento 2010/30/EC), per un massimo di 41 dB(A) come livello di rumore.

Il più stretto

Hotpoint UH8 F1D W

Hotpoint UH8 F1D W è un elettrodomestico con porta reversibile, caratteristica che lo rende particolarmente versatile nell’adattarsi alla disposizione in cucina.

La tecnologia No frost permette di non sbrinare manualmente il congelatore,che si mantiene in efficienza compiendo autonomamente dei processi di pulizia periodicamente. La capacità totale è di 260 litri, valore che gli vale una buona posizione all’interno della nostra classifica dei migliori congelatori verticali sul mercato, in rapporto alle sue dimensioni: 187,5 centimetri di altezza per 59,5 di larghezza.

La funzione SuperFreeze permette di congelare in poco tempo alimenti freschi o facilmente deperibili, abbattendo la temperatura in modo repentino. I 7 scomparti di cui è dotato Hotpoint UH8 F1D W sono totalmente trasparenti, permettendo così di controllare velocemente il contenuto e organizzarlo in base alle proprie necessità, senza dover estrarre i cibi col rischio di scongelamento. Sulla porta è presente un display di controllo abbastanza minimale e dal semplice funzionamento. Questo prodotto rientra nella Classe energetica A+ con un consumo annuo di 314 kWh, per un livello di rumorosità pari a 41 dB(A), che secondo la nostra opinione è un buon valore in rapporto alle prestazioni.

In mancanza di energia elettrica ha una conservazione autonoma degli alimenti prolungata fino a 24 ore. Il potere di congelamento equivale a 11 Kg/24 h, valore ottimo per un elettrodomestico non troppo ingombrante come questo.

Il congelatore a cassetti ha una configurazione freestanding, per poter essere installato in cucine già composte o da solo in un altro ambiente, come ad esempio una cantina: la Classe climatica di riferimento infatti è la SN-T, che lo rende idoneo ad ambienti con temperature comprese fra 10°C e 43°C.

Il più capiente

Beko RFNE312E33X

Beko RFNE312E33X occupa una buona posizione nella classifica dei migliori congelatori verticali a cassetti, per la lunga autonomia in caso di mancanza di energia elettrica. I prodotti all’interno, infatti, possono conservarsi per ben 67 ore con l’elettrodomestico non in funzione (a patto ovviamente che la porta venga lasciata chiusa) senza deteriorarsi.

Autonomia ed efficienza che segnaliamo in questa recensione, per un prodotto in Classe energetica A++ che consuma 255 kW/h di elettricità all’anno. Capace di un volume netto destinato agli alimenti di 275 litri, questo elettrodomestico è dotato di sistema di raffreddamento No frost, che serve ad evitare la formazione di ghiaccio ed aiuta alla distribuzione uniforme della temperatura all’interno del vano.

Il display digitale integrato nella superficie della porta indica lo stato di accensione, la modalità ECO con la quale si imposta la temperatura a un valore costante di -18°C per risparmiare energia, la temperatura del freezer, e le funzioni Quick Fridge e Quick Freeze, oltre all’allarme di alta temperatura.

La funzione Quick Freeze, utile a congelare grandi quantità di cibi rapidamente, si disattiva dopo un massimo di 4 ore, al termine delle quali la temperatura torna ai valori precedentemente impostati.
Se non si hanno interazioni con l’elettrodomestico, e non si apre la porta per un lungo periodo di tempo, viene automaticamente attivata la modalità risparmio energetico a lungo termine, che oltre a mantenere la temperatura costante, spegne ogni altra indicazione sul display.
A nostro avviso, questa funzione è utile quando si va in vacanza e si vuole risparmiare ulteriormente sui costi in bolletta.

Alto 185 centimetri e largo 60, Beko RFNE312E33X può essere installato in cucina e, grazie al suo aspetto discreto e alla colorazione neutrale in grigio, si adatta a ogni ambiente di tipo moderno, senza arrecare fastidio ai commensali con i suoi 42 dB(A) di rumore prodotto.

Tabella comparativa

Modello Capienza (litri) Classe Energetica Ruumorosità in dB(A)
Whirlpool UW8 F2D XBI N 260 A++ 41
Hotpoint UH8 F1D W 260 A+ 41
Electrolux EUF2207AOW 194 A+ 40
Beko RFNE312E33X 275 A++ 42
Liebherr GP 4013 Comfort 399 A+++ 39
Bosch Serie 6 GSN54AW30 323 A++ 42

Offerte Congelatori Verticali

Come scegliere un congelatore verticale

Il mercato ci offre una larga scelta di congelatori, che vanno a coprire in pratica ogni nostra esigenza. L’importanza di valutare attentamente questo fattore va ad incidere in maniera determinate sulla riuscita o meno della nostra scelta. Congelatore a pozzetto, verticale o frigo-congelatore tipologie che rispondono a precisi bisogni: se abbiamo molto spazio libero e grandi quantità di alimenti da congelare (magari dello stesso tipo) quello a pozzetto potrebbe essere la scelta giusta visto che offre una grande capacità di stipaggio.

Differente se il nostro bisogno sarà quello di avere una scorta di alimenti più varia e che necessità di una maggiore facilità nel ritrovare i vari prodotti: in questo caso il tipo verticale può diventare il modello ideale. Anche i frigoriferi side by side offrono un buon volume nel reparto freezer, e una certa versatilità nello stipare i diversi alimenti. Ricordiamoci però che uno dei maggiori vantaggi che ci può dare il congelatore verticale sta proprio nel suo utilizzo di base, il mantenere a lungo gli alimenti: questo ci permette di economizzare anche la spesa poiché ci dà la possibilità di acquistare stock di prodotti in offerta e conservarli in tutta tranquillità come se l’acquisto è stato fatto il giorno stesso.

Optare quindi per un modello dalla capacità medio-grande ci darà l’opportunità di risparmiare, oltre che avere una dispensa di alimenti che ci può venire utile per ogni occasione. Abbinare al proprio frigorifero combinato un congelatore verticale diventa così una buona soluzione: nel frigo-congelatore si terranno i prodotti di consumo più immediato (quelli magari che si consumeranno durante la settimana), mentre nell’altro quelli che saranno consumati in seguito, anche molti mesi dopo.

Facciamo il punto della situazione cercando di dare dei piccoli consigli finali per ottimizzarne l’acquisto e l’utilizzo:

  • Stelle
    Solo con quattro stelle i freezer scendono a temperature sotto i 30°C, con le quali si riesce a congelare in maniera ottimale pressoché la totalità dei cibi freschi. Con una stella in meno, quindi con 3, si potrà scendere a temperature massime di meno 18°C, utili si per mantenere lo stato di “congelamento” ma non efficaci per congelare dall’inizo.
  • No Frost
    Un ventilatore sempre acceso elimina il rischio di formazione della brina al suo interno e sopra i nostri alimenti.
  • IMQ
    Altra etichetta molto importante al pari di quella energetica poiché ci da la garanzia che tale prodotto abbia avuto la certificazione di sicurezza e qualità dopo numerose prove di laboratorio.
  • Pareti
    Controlliamo le sue pareti poiché maggiore lo spessore più alta sarà la capacità di mantenere basse temperature e quindi in definitiva minore il consumo energetico.
  • Superficie di posizionamento
    Ricordiamoci che dovrà essere posto in una superficie completamente piana poiché si rischia che la porta non si chiuda perfettamente con il tempo (soprattutto nei modelli verticali).
  • Posizionamento
    Oltre alla superficie lo stesso posizionamento è importante per un corretto utilizzo e un risparmio energetico efficace. Il posto più fresco della casa diventa l’ideale mentre controproducente sarà posizionarlo vicino fonti di calore. Stiamo attenti anche a lasciare almeno 10 cm di spazio tra l’apparecchio e la parete per la giusta aerazione.
  • Pulizia
    Per conservarne al meglio l’efficienza fate una pulizia generale almeno una volta l’anno, soprattutto del condensatore posto dietro l’apparecchio che ha il compito di disperdere il calore prodotto.
  • Guarnizioni
    Un controllo periodico delle guarnizione permette di mantenere una  chiusura ermetica dall’esterno.

Risparmio energetico

Il risparmio energetico ha assunto in questi ultimi decenni un’importanza rilevante anche sui nostri elettrodomestici. L’Unione Europea ha introdotto le cosiddette “etichette energetiche” che servono a noi consumatori per renderci conto del consumo di energia di un particolare tipo di prodotto, molti importanti quindi per permetterci di fare un confronto veloce ed efficace.

Per alcuni tipi di elettrodomestici, queste etichette per la Legge Italiana sono obbligatorie dal 1998, data in cui è stato introdotto il decreto ministeriale che rispettava le direttive della Comunità Europea.

L’etichetta energetica è divisa in cinque settori. Il primo di questi indica il nome del prodotto e del suo produttore insieme al suo logo, nel secondo invece sono indicate le classi energetiche comprese, per i modelli, da A+++ a G e indicate mediante colori diversi (il verde per i prodotti dal consumo minimo fino a decrescere nel colore rosso per quelli dal consumo massimo).

Il terzo settore invece è più specifico sul consumo di energia espresso in kWh /anno (valore calcolato in laboratorio, non indicante quindi l’effettivo uso nelle situazioni quotidiane). Gli ultimi due settori variano dal tipo di elettrodomestico, per i congelatori in particolare troveremo nel quarto riquadro le indicazioni relative alla capacità di carico e nel quinto il grado di rumorosità durante il funzionamento.

La lettura dell’etichetta quindi ci potrà permettere un confronto immediato tra diversi tipi di prodotti ma attenzione non ci darà il loro reale valore di consumo. Questo dipenderà in gran parte dal tipo di utilizzo che se ne farà che andrà a condizionare più di ogni altro fattore l’energia utilizzata.

Ulteriori fattori incidono su questo consumo: la capacità di carico che deve essere correttamente dimensionata per permettere un ottimale mantenimento del processo di “congelamento” ma anche la frequenza di volte che si aprirà il freezer che farà entrare aria calda all’interno.

Altri consigli utili su come ridurre i costi in bolletta, li trovate nell’apposita guida che spiega come risparmiare sui consumi degli elettrodomestici.

[Voti: 521    Media Voto: 5/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Leggi le opinioni di chi ha provato il servizio e guarda un esempio.

I dati inseriti saranno gestiti nel pieno rispetto del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, del GDPR n. 679/2016, e non ceduti a terzi.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.