Migliori Frigoriferi Combinati

di Andrea Pilotti 29 Gennaio 2019

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Frigoriferi Combinati da Libero Posizionamento sul mercato, selezionati dalla nostra redazione per capienza, efficienza energetica, dimensioni, silenziosità, rapporto qualità prezzo e marca.

miglior frigorifero combinato

Classifica e Recensioni dei Migliori Frigoriferi Combinati

Il migliore

Samsung RB33N300NSA/EF è un frigorifero combinato con una capacità di 315 litri, appartenente alla classe energetica A+++, che si distingue all’interno della nostra guida all’acquisto per le buoni prestazioni generali.

Il prodotto, con un consumo annuo di 175 kWh e un livello sonoro che non oltrepassa 38 dB, dispone del sistema All-around Cooling, il quale assicura la distribuzione dell’aria fredda in modo uniforme fra i diversi ripiani, permettendo così una prolungata conservazione degli alimenti rispetto ai tradizionali modelli.

Grazie al cassetto Zerogradi, questo frigorifero si rivela indicato per preservare in modo corretto carne e pesce e mantenerli alla temperatura costante, mentre il piano a scorrimento Easy Slide consente di organizzare il contenuto con facilità e di raggiungere gli angoli più difficili.

Si segnala anche il cassetto con ampia apertura Full Open per riporre agevolmente i cibi nella zona freezer, nonché il sistema d’illuminazione a LED a basso consumo energetico.

Samsung RB33N300NSA/EF, secondo la nostra opinione, è una buona scelta per quanti cercano un frigorifero combinato con elevati standard qualitativi, per garantire una salubre conservazione degli alimenti.

Il più capiente

Electrolux EN3613JOX è un frigorifero combinato in classe energetica A+, con una generosa capacità di 329 litri, un consumo di energia annuo di 304 kWh e un livello di rumore pari a 40 dB. Qualità che gli valgono  una positiva recensione all’interno della nostra classifica.

Esternamente il prodotto presenta una finitura cromata antimpronta, in modo che le porte rimangano sempre prive di aloni, mentre l’interno viene illuminato con sistema a LED.

Questo modello è stato anche equipaggiato con un comodo vano per conservare le bottiglie e con sistema di ventilazione FreeStore®, che mantiene temperatura e livello d’umidità sempre costanti in ogni zona del frigo al fine di preservare la freschezza degli alimenti.

Electrolux EN3613JOX, secondo la nostra opinione, è una buona scelta per quanti cercano un frigorifero combinato capiente e dalle buone prestazioni complessive.

Il più silenzioso

LG GBB59PZGFS è un frigorifero combinato in classe energetica A+++, con un consumo annuale di 174 kWh, una capienza totale di 318 litri. È stato selezionato in questa classifica per il design moderno, l’affidabilità e la silenziosità.

Il prodotto, rifinito con guarnizioni Bioshield™ per evitare le formazioni di muffe, presenta un’elegante colorazione inox premium e porte filo muro che semplificano l’installazione in spazi limitati o in posizioni angolari.

Alla tecnologia Total No Frost, che mantiene la temperatura sempre costante su ogni ripiano, si affianca un cassetto con griglia salva-freschezza per trattenere il dovuto livello d’umidità e consentire un’adeguata conservazione degli alimenti.

Il vano congelatore, con capacità di 93 litri, è adatto per contenere confezioni e cibi ingombranti. Quando occorre raffreddare rapidamente le bevande basta attivare la funzione Express Freeze per raggiungere velocemente la corretta temperatura di servizio di spumanti, vini o prosecchi.

L’elettrodomestico è altresì dotato di un compressore inverter garantito per 10 anni e di tecnologia Smart Diagnosis™. Eventuali malfunzionamenti possono essere comunicati all’assistenza da remoto e ottenere una pronta diagnosi.

LG GBB59PZGFS, con un valore di rumorosità di 37 db, secondo la nostra opinione, è una buona scelta per i consumatori che desiderano un frigorifero combinato affidabile e silenzioso al contempo.

Il più venduto

Bosch KGN36NL30 è un frigorifero combinato, appartenente alla classe energetica A++, con una capacità complessiva di 302 litri e un livello di rumorosità di 42 dB.

Il prodotto, con un consumo energetico annuo di 235 kWh,  vanta un convincente rapporto qualità prezzo all’interno della nostra classifica.

L’elettrodomestico permette anche un corretto stoccaggio di alimenti grazie alla tecnologia No Frost e alla presenza della Multi Box con fondo ondulato specifica per la conservazione di frutta e verdura,.

L’interno di questo frigorifero è stato equipaggiato con ripiani in vetro infrangibile, tre dei quali regolabili in altezza, accessori integrati come portauova, rivestimento antibatterico, oltre che con il sistema d’illuminazione a LED per una visuale completa.

Bosch Serie 2 KGN36NL30, secondo la nostra opinione, si rivela una buona scelta per coloro che desiderano un frigorifero combinato dalle complete funzionalità e con un’organizzazione degli spazi interni flessibile.

Il più stretto

Candy CKBBS 100 250 è un frigorifero combinato in classe energetica A+, con una capacità complessiva di 250 litri, valore di rumorosità di 40 dB e che consuma 264 kWh all’anno.

Il prodotto si caratterizza per la facile installazione. Le sue misure di 177, 54 e 54 centimetri, rispettivamente in altezza, larghezza e profondità, lo qualificano come il più stretto in classifica.

Altro punto di forza dell’elettrodomestico è l’equipaggiamento interno con resistenti piani in cristallo, illuminazione Sky LED e controllo elettronico per una facile gestione delle impostazioni.

In particolare, questo modello si presenta molto intuitivo e semplice da usare, perché selezionando con un leggero tocco l’apposito pulsante è possibile scegliere l’intensità del raffreddamento partendo dal valore 1 (meno freddo) fino al 4 (più freddo).

Candy CKBBS 100 250, secondo la nostra opinione, è una buona scelta per coloro che dispongono di metrature limitate all’interno della cucina e cercano un frigorifero combinato che sia poco ingombrante.

Il più conveniente

Beko RCNA320E30P è un frigorifero combinato con capacità di 320 litri, appartenente alla classe energetica A++, con consumo energetico annuo di 250 kWh. Il prodotto ottiene una posizione di merito in classifica perché offre un buon rapporto qualità prezzo.

Provvisto di funzione ECO per ridurre gli sprechi energetici, l’elettrodomestico si può anche programmare in modalità vacanza per risparmiare ulteriormente sui consumi e senza con ciò compromettere la conservazione dei cibi.

Il prodotto è dotato della tecnologia NEOFROST Dual Cooling, che raffredda con due sistemi separati il vano frigo e il freezer e mantiene il livello d’umidità al 90%, in modo che le vivande rimangano fresche più a lungo, evitando al contempo la contaminazione degli odori fra gli scomparti.

Completo di guarnizione antibatterica, l’elettrodomestico che segnaliamo in questa recensione è anche provvisto di luce a LED per illuminare in maniera uniforme l’interno del vano, di portabottiglie e porte reversibili per una installazione flessibile.

Beko RCNA320E30P, che raggiunge un livello di rumorosità di 43 dB, secondo la nostra opinione, è una buona scelta per chi desidera acquistare un frigorifero combinato dalle funzionalità appaganti senza spendere cifre elevate.

Offerte Frigoriferi Combinati

Come scegliere un Frigorifero Combinato

Il primo aspetto da considerare è rappresentato dalla capienza. In base alle persone presenti all’interno dell’abitazione e, pertanto, alla quantità di cibo utilizzata normalmente, le dimensioni sono destinate a cambiare.

Ovviamente, un single non ha necessità di acquistare un elettrodomestico che offra ampio spazio al suo interno, sarà quindi sufficiente un frigorifero piccolo. Consumare energia per lasciare metà vano vuoto è solo uno spreco. È sufficiente valutare il consumo settimanale per scegliere nel modo migliore.

In termini generali, la capacità (che viene espressa in litri) dovrebbe portare una persona che vive da sola ad acquistare un modello che metta a disposizione dai 100 ai 150 litri. Se per due persone possono essere sufficienti 250 litri, una famiglia composta da più di 4 persone avrà bisogno di circa 300 litri. Per esigenze ancora maggiori, può essere conveniente valutare l’acquisto di un frigorifero americano.

Ormai è possibile trovare con estrema facilità tipologie di frigo in grado di accontentare chiunque.

Ad esempio, i frigoriferi monoporta non presentano degli scomparti capaci di raggiungere basse temperature e, proprio per questo motivo, sono adatti a coloro che acquistano gli alimenti freschi con una certa frequenza, non rendendo necessaria una loro lunga conservazione.

In alcuni casi fanno affidamento su una cella per la congelazione, anche se di piccole dimensioni. È possibile acquistare frigo congelatori a due o più porte, dotati sia di vano frigorifero che di vano congelatore.

Quando l’intenzione è quella di inserire in cucina un frigorifero con congelatore freestanding o un frigorifero combinato da incasso, la scelta deve essere effettuata con un’attenzione ancora maggiore. Solo degli elettrodomestici di qualità sono in grado di assicurare una temperatura estremamente bassa qualsiasi sia la stagione.

Bisognerà valutare i simboli a stella di neve presenti sullo sportello di ognuno degli scomparti.

Questi ultimi indicano gli alimenti che è possibile conservare in tutta sicurezza e per quanto tempo possono essere lasciati all’interno del congelatore, senza rischiare di alterare la salubrità degli alimenti. I migliori sono i modelli con 4 stelle, nei quali la temperatura raggiunge i -18° e possono essere impiegati per congelare sia alimenti freschi che congelati.

Per quanto riguarda la classe energetica di appartenenza, ultimamente è facile trovare buone offerte per modelli A++ e A+++. Anche nel caso in cui il loro prezzo risultasse più alto, saranno sufficienti pochi mesi di utilizzo per rendersi conto del risparmio in termini di energia elettrica risparmiata.

Per chi non è disposto a comprare un elettrodomestico che non proviene da un produttore noto è importante sottolineare che, in molte occasioni, le grandi case utilizzano marchi diversi per la propria produzione. Questo accade soprattutto nel caso in cui sono presenti dei piccoli difetti estetici, tali da impedire l’impiego del marchio più famoso.

Tenendo conto di quanto appena scritto, un consumatore ha la possibilità di acquistare un frigorifero in grado di garantire prestazioni ottimali spendendo una cifra minore, in quanto è solamente l’etichetta a variare.

Come risparmiare sui consumi elettrici degli elettrodomestici

Una volta valutati questi aspetti, è importante toccare con mano il prodotto prima di terminare l’acquisto. Solo con la prova pratica ci si potrà accorgere di eventuali difetti di produzione o di piccoli difetti che, con il tempo, potrebbero diventare anche gravi.

Aprire la porta del frigo (e, se presente, del freezer), quindi provare a richiuderla; questo permetterà di verificare la bontà della chiusura, sia in tema di assemblaggio delle cerniere che di scelta dei materiali. In particolare, la guarnizione che si trova lungo il perimetro deve risultare piuttosto morbida.

Una porta che si chiude ermeticamente porterà l’elettrodomestico a richiedere meno energia. Deve essere verificata anche l’eventuale presenza di macchie gialle attorno alla stessa guarnizione, che indicherebbe un eccesso di schiuma poliuretanica. Questa scelta da parte dei produttori ha solitamente una motivazione: la fretta in fase di assemblaggio.

A dover essere esaminato è anche l’interno del frigo; la cella deve risultare molto liscia al tatto, in quanto la presenza di “rughe” sarebbe indice della mancanza di sufficiente materiale. A sua volta questo potrebbe portare a dubitare della solidità dell’elettrodomestico.

La qualità dei supporti è un altro elemento da non sottovalutare; chi utilizza dei carbonati può offrire un articolo ad un prezzo più conveniente, a scapito della resistenza all’usura. Per quello che concerne la griglia, quest’ultima deve essere rivestita in modo ottimale, perché eventuali difetti possono portare l’acquirente a manifestare dei dubbi relativi all’igiene del frigo.

Comprare un frigorifero ventilato, magari no frost, riesce a garantire una conservazione migliore degli alimenti, oltre ad un minore spreco di energia. Inoltre, viene assicurata una minor perdita di tempo nel terminare le operazioni di pulizia, soprattutto per quanto riguarda l’eliminazione del ghiaccio. Se non sussiste l’obbligo di acquistare un modello da incasso, si avranno a disposizione diverse opportunità; ad esempio, una satinatura potrebbe essere una scelta ottimale.

Anche optare per l’acciaio puro è una scelta effettuata da un grande numero di persone. In questo caso, però, eventuali ammaccature verrebbero immediatamente notate, anche da un occhio non attento. Ultimamente, il mercato offre diversi modelli colorati; anche questa è un’opzione da non scartare.

Quanto costa un frigorifero di buona qualità? Fornire delle indicazioni sui prezzi dei frigoriferi non è un’operazione semplice in quanto, come appare evidente dalle considerazioni fatte fino ad ora, sono moltissimi i modelli presenti in commercio. Certamente, gli elettrodomestici che fanno parte di una classe energetica più bassa richiedono un minore esborso e possono essere acquistati a partire da 150 euro.

Questa è la cifra per portarne in casa uno di piccole dimensioni e non dotato di congelatore. La presenza di quest’ultimo porta il prezzo ad alzarsi sopra i 200 euro. I frigoriferi A++ partono dalle 250/300 euro, arrivando fino a superare 1.000 euro per i frigoriferi a doppia porta, perfetti per le famiglie numerose.

[Voti: 862    Media Voto: 4.8/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Guarda un esempio

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.