in

Migliori frigoriferi combinati da incasso

I Migliori frigoriferi combinati da incasso selezionati per capienza, efficienza energetica, silenziosità, rapporto qualità prezzo e marca.

Hotpoint BCB 7030 AA D F

Recensione

Whirlpool ART6601/A+

Recensione

Electrolux ENN2812BOW

Recensione

Samsung BRB260030WW

Recensione

Bosch KIN86VS30S

Recensione

 

Come scegliere un frigorifero combinato da incasso

Prima di comprare un frigorifero ad incasso è importante prendere le misure degli spazi di casa che questo andrà ad occupare. Le misure standard della versione combinata sono di circa 200 cm di altezza, mentre quelli a due porte sono leggermente più piccoli, sui 170-180 cm, ed entrambi i modelli hanno larghezza e profondità attorno ai 60 o 70 cm.

Tenete sempre presente che, quando calcolate lo spazio che vi occorrerà per posizionare il frigorifero, dovrete abbondare, perché questo elettrodomestico necessita di ventilazione e deve stare ad una distanza di almeno una decina di centimetri dalla parete a cui viene accostato e ad un paio di centimetri dal resto del mobilio. Questa regola tuttavia vale anche per il frigorifero combinato a libera installazione, perché il funzionamento elettromeccanico è lo stesso.

Altri elementi da valutare sono:

Il consumo: controllate l’etichetta per verificare quanto consuma l’elettrodomestico in KWh e poi confrontatelo con gli altri modelli.

Il volume: Per una persona basta un frigorifero da circa 100-150 litri, mentre per una famiglia di 2-4 persone sono necessari 220-280 litri. Il nostro consiglio comunque è di valutare la capienza in base alle vostre reali necessità e in maniera empirica, cioè valutandolo voi stessi e non fermandovi solo ai dati riportati nelle specifiche dell’oggetto. Anche la nomenclatura di questi elettrodomestici a volte può trarre in inganno, ed è sempre bene controllare misure e specifiche del prodotto e non fermarsi al nome.

Rumore: sempre nell’etichetta vengono indicati i decibel relativi al rumore prodotto dall’elettrodomestico in funzione. Per orientarvi, sappiate che due persone che parlano con un tono di voce normale producono un rumore di circa 50 decibel.

No frost: scegliete sempre un modello no frost, cioè che non produce brina, in modo da non dover sbrinare periodicamente l’elettrodomestico e risparmiare elettricità, e quindi denaro, che vengono consumati in maniera maggiore se si forma il ghiaccio all’interno del frigo.

Allarmi visivi e sonori: molti modelli possiedono delle spie luminose e/o sonore che avvertono in caso di assenza di corrente o quando lo sportello non viene chiuso correttamente.

Scegliere tra un termostato o due: avere due termostati è preferibile, in quanto è possibile regolare in maniera indipendente la temperatura del frigo e quella del freezer. Inoltre, se si è assenti da casa per più giorni e si vogliono conservare gli alimenti rimasti in freezer, è possibile tenere acceso solo quest’ultimo e spegnere il frigorifero. Se invece avete abbastanza spazio in casa o in cantina, potete scegliere un pratico congelatore a pozzetto, per conservare le proprie scorte alimentari in grandi quantità e in ogni periodo dell’anno.

L’acceleratore del freddo: alcuni frigoriferi sono dotati di un meccanismo che fa diminuire più velocemente la temperatura (abbattitore di temperatura) quando vengono introdotti tanti prodotti all’interno ed è necessario ripristinare la temperatura ideale.

Frigorifero da incasso o libera installazione?

Frigorifero combinato o doppia porta?

Frigorifero side by side o combinato?

Elettrodomestici simili