Come usare bene il frigorifero domestico?

Una serie di consigli e trucchi per utilizzare al meglio il frigorifero che ti consentiranno di ridurne i consumi e aumentarne la durata nel tempo.

Alloggia correttamente gli alimenti

Un aspetto molte volte trascurato è il giusto posizionamento del cibo all’interno del frigorifero. E’ inutile acquistare modelli super tecnologici se poi disponiamo gli alimenti senza seguire una logica.

Per aiutare l’utilizzatore i costruttori offrono appositi cassetti con zone a temperatura controllata e disegni per far capire quali alimenti alloggiare. In linea di massima basta ricordarsi che la zona in alto è meno fredda e adatta per conservare uova e latticini, quella centrale per prodotti già cotti, mentre sul fondo la più bassa temperatura rende l’ambiente ottimale per carne e pesce freschi, nonché frutta e verdura.

Non trascurare i consumi

Il frigorifero è un elettrodomestico sempre collegato alla rete elettrica e in funzione 24 ore su 24. Di conseguenza potrebbe incidere sui costi in bolletta se non si presta attenzione in fase di acquisto.

Ritengo una buona decisione spendere qualche soldo in più per scegliere un modello con classe di efficienza energetica A++ o ancor meglio A+++. Per avere una precisa idea sui consumi teorici basta verificare la richiesta energetica annuo espressa in kWh.

Attenzione alla rumorosità

Anche se la cucina è un ambiente molto vissuto e dove non regna di certo il silenzio, consiglio di verificare il livello massimo di decibel prodotto dal compressore. I frigoriferi di ultima generazione sono poco rumorosi, tuttavia ci sono situazioni abitative in cui l’elettrodomestico non è poi così distante dalla camera da letto. Durante la notte valori superiori ai 40 dB potrebbe dare fastidio.

Capienza adeguata alle necessità

Spesso il volume utile è figlio di scelte obbligate ma, nel limite del possibile, è opportuno evitare lo riempimento fino all’ultimo centimetro disponibile di ogni vano. Un comportamento che causa da una parte una non ottimale conservazione e dall’altra maggior consumo di energia per mantenere il corretto livello di temperatura.

Disporre del giusto spazio permette di posizionare con ordine gli alimenti, perdere meno tempo quando vanno consumati e alleggerire il carico di lavoro del compressore.

Igienizzalo con cura

Per godere di un’efficace conservazione e la massima igiene è necessario pulire ogni parte interna periodicamente. Ripiani e cassetti si estraggono con facilità e basta sciacquarli sotto acqua corrente, mentre le pareti vanno igienizzate utilizzando prodotti specifici oppure naturali come acqua e bicarbonato o con aggiunta di aceto.

Controlla lo stato della guarnizione

Un punto sensibile a degrado e consumo è la guarnizione dello sportello. Si tratta di un elemento di fondamentale importanza per il corretto mantenimento della temperatura. La perfetta aderenza, infatti, assicura di non disperdere aria fredda verso l’esterno.

La guarnizione dev’essere pulita con regolarità e sostituita qualora necessario. A tal proposito sottolineo l’esistenza di due tipologie, ovvero guarnizione integrata nello sportello oppure estraibile. In quest’ultimo caso l’operazione può essere eseguita anche da persone con un minimo di dimestichezza con il fai da te.

Ricorda di sbrinare il congelatore

Se abbiamo acquistato un modello sprovvisto di raffreddamento con tecnologia No Frost, bisogna mettere in conto la necessità di sbrinare periodicamente il vano congelatore.

Solitamente è una procedura da effettuare una volta all’anno dovendo rimuovere gli accumuli di ghiaccio sulle pareti. Così facendo abbiamo la garanzia di conservare i surgelati sempre alla corretta temperatura.

Pulisci il condensatore

Si tratta di un’operazione di manutenzione ordinaria che consiste nell’eliminare la polvere accumulata sul condensatore (le serpentine nere nella parte posteriore del frigorifero). Alcuni modelli di ultima generazione impiegano sistemi che evitano tale perdita di tempo.

Scegli un frigo con comandi esterni

Ogni volta che apriamo lo sportello parte dell’aria fredda fuoriesce nell’ambiente circostante, provocando l’avvio del compressore per riportare la temperatura al valore impostato. In tal senso consiglio di scegliere un modello con display e pannello comandi esterni, evitando così inutili aperture della porta per effettuare le regolazioni e limitando gli sprechi di energia.

Ti consiglio di leggere la mia classifica dei migliori frigoriferi