Cuocipappa o Bimby?

Cuocipappa o bimby? Leggi la guida per conoscerne differenze, pro e contro, e capire quale elettrodomestico scegliere.

Differenze

I cuocipappa sono elettrodomestici progettati con lo scopo di aiutare le mamme nella preparazione del pasto per i neonati. Il continuo progresso tecnologico ha trasformato questi semplici strumenti in veri e propri piccoli robot da cucina. I modelli più moderni presentano strutture compatte con design ricercati e funzionali per facilitare le operazioni.

Uno dei componenti principali è la caraffa, ovvero il contenitore in vetro o materiale plastico privo di BPA dove inserire gli alimenti per la cottura a vapore. In aggiunta è presente un blocco lame per frullare gli ingredienti e ottenere una pappa omogenea. Il dispositivo integra un serbatoio per l’acqua e un pratico pannello di controllo digitale, più o meno sofisticato, per la semplice programmazione.

Il bimby non ha certo bisogna di grandi presentazioni vista la sua notorietà e la presenza sul mercato italiano dagli ormai lontani anni settanta. Nasce come omogenizzatore e dispositivo per preparare pasti per bambini, diventando nel corso del tempo uno dei più completi e prestazionali robot da cucina.

Le dimensioni sono piuttosto ingombranti, la caraffa ha una capienza di oltre 2 litri e il gruppo motore un’elevata potenza per consentire molteplici operazioni. L’ultima versione TM6 è caratterizzata da un ampio display a colori LCD e connessione Wi-Fi per scaricare ricette da internet oppure consultare video tutorial.

Pro e contro

Versatilità d’uso

Come ti ho già anticipato parlando delle differenze, queste due tipologie di elettrodomestici offrono il vantaggio di una notevole versatilità d’uso. Un buon cuocipappa è in grado di cuocere al vapore, scongelare, riscaldare, sterilizzare e frullare.

Il tutto attraverso un’interfaccia utente molto intuitiva che ti consente una semplice programmazione. Poi scegliere modalità di cottura preimpostate oppure stabilire manualmente i parametri in base agli ingredienti. Alcuni dispositivi presentano appositi vani per inserire il biberon in modo da scaldare il latte e sterilizzare il contenitore. Modelli top di gamma sono dotati anche di speciali programmi di autopulizia.

Con il bimby non hai alcun problema a svolgere tutte le funzioni del più prestazionale cuocipappa. In più disponi di un robot da cucina con il quale sbizzarrirti nella preparazione di moltissime ricette. Grazie al capiente contenitore, il potente motore elettrico e l’efficiente elemento riscaldante sei in grado di cuocere con temperature fino a 160°C oppure scegliere la più dolce modalità a vapore utilizzando il sistema Varoma o quella sotto vuoto.

Non sarà nemmeno un problema frullare, sminuzzare e preparare impasti per pane, pizza e dolci vari. Il tutto potendo pesare con precisione ogni ingrediente grazie alla bilancia digitale integrata.

Capienza contenitore

Teoricamente un cuocipappa lo potresti utilizzare anche per cucinare al vapore qualsiasi cibo per la preparazione di normali pasti. Il problema è la ridotta capacità del contenitore che arriva al massimo ad 1 litro. Del resto si tratta di un dispositivo pensato per le pappe di un neonato che richiedono ridotte quantità.

Il bimby con il suo boccale da 2,2 litri (nell’ultima versione) ti offre l’opportunità di preparare la pappa per il bambino oppure il necessario per il pranzo dell’intera famiglia. Inoltre l’apposito strumento Varoma per la cottura a vapore da posizionare sopra la caraffa, assicura un ulteriore incremento della capienza.

Praticità

Dovendo preparare il pasto per il tuo bambino un cuocipappa è estremamente funzionale e ti garantisce la massima praticità. Dovrai solo inserire gli ingredienti e avviare il programma di cottura e successivamente frullare.

Terminata la preparazione risulterà molto semplice anche la pulizia, viste le dimensioni ridotte dei contenitori. Se utilizzi il bimby hai l’ulteriore grande vantaggio di trovare un’infinità di ricette specifiche per la pappa dei neonati. L’unico limite è dover perdere più tempo nelle operazioni di lavaggio dei vari componenti.

Prezzo

Il fattore economico vede il bimby nettamente sfavorito alla luce di un costo superiore a 1.300 euro. Se pensi che il prezzo di listino sia solo indicativo potendo trovare facilmente offerte, purtroppo non è affatto così. Infatti l’azienda produttrice Vorwerk da sempre segue una precisa politica commerciale che prevede la sola vendita a domicilio, quindi il bimby è introvabile in negozi fisici e tantomeno sul web.

Per un cuocipappa la situazione è completamente diversa e ti basta fare una rapida ricerca online per scoprire decine di offerte. Per i modelli migliori devi mettere in conto una spesa di circa 130/160 euro, potendo comunque trovare cuocipappa di buona qualità attorno ai 60/80 euro.

Quale scegliere?

Se l’unico scopo è preparare pasti per il tuo bambino, un cuocipappa è la soluzione migliore e più economica. In commercio troverai moltissimi modelli che ti assicurano ampia possibilità di scelta. Al contrario se desideri un apparecchio multifunzionale da sfruttare per più ricette e negli anni a venire quando il tuo bambino sarà ormai cresciuto, il bimby è un robot da cucina con ben pochi rivali anche se il prezzo non è certo alla portata di tutte le tasche.