Quando sostituire la stufa a pellet?

Quando conviene cambiare la stufa a pellet con un nuovo elettrodomestico? Ecco una serie di segnali da prendere in considerazione per la sua sostituzione.

Conviene ripararla la stufa a pellet?

La stufa a pellet è una valida alternativa a sistemi di riscaldamento tradizionale in grado di migliorare il comfort abitativo e nel contempo far risparmiare sulla bolletta del gas. Tuttavia è un apparecchio, specialmente se non provvedi ad una corretta e periodica manutenzione, soggetto a malfunzionamenti e guasti. In questi casi è d’obbligo richiedere l’intervento di un tecnico che saprà valutare il problema e il modo migliore di risolverlo.

Decidere se riparare o sostituire una stufa a pellet dipende da diversi fattori da considerare con attenzione, solo così potrai effettuare una scelta conveniente. Per prima cosa devi prendere atto degli anni di funzionamento e sarà lo stesso tecnico a consigliarti se vale la pena procedere con la riparazione oppure pensare all’acquisto di un nuovo modello.

In secondo luogo è opportuno non dimenticare il budget investito e in tal senso è chiaro come un modello costato 500 euro lo puoi anche sostituire senza grossi pensieri, rispetto ad una stufa a pellet pagata, per esempio, 1.500 euro.

Infine devi valutare cosa offre attualmente il mercato e quale spesa eventualmente sostenere per acquistare un modello di pari potenza termica e analoghe caratteristiche tecniche. Comparando tutti questi elementi con il preventivo della riparazione potrai prendere la decisione migliore.

Sostituire una stufa a pellet funzionante

Non è detto che debba verificarsi un guasto per costringerti a sostituire una stufa a pellet. Ci sono altre motivazioni che ti possono spingere a prendere tale decisione e nonostante l’apparecchio in uso funzioni ancora regolarmente. Considera che anche in questo settore il progresso tecnologico è in continua evoluzione e le aziende produttrice offrono apparecchi sempre più efficienti e attenti ai consumi.

Ciò significa che a parità di potenza termica un nuovo modello può assicurarti un notevole risparmio di combustibile. Inoltre rispetto al passato è stata migliorata la gestione elettronica e aggiunte funzioni per favorire la praticità come la connettività Wi-Fi e il controllo da remoto tramite app. Da non escludere nemmeno la necessità di dover sostituire l’attuale stufa a pellet con un modello di maggior potenza per sopraggiunte nuove esigenze.

La stufa a pellet non si accende

Rappresenta in assoluto il problema più comune nell’utilizzare una stufa a pellet. Di solito il componente responsabile è la candeletta ovvero una particolare resistenza elettrica che riscaldandosi innesca l’accensione. Una volta avviata la combustione la candeletta si disattiva per essere pronta al successivo avvio. È chiaro come una resistenza danneggiata o interrotta non ti permette di accendere la stufa automaticamente, dovendo utilizzare altri mezzi di fortuna in attesa del tecnico.

Ti consiglio comunque di effettuare alcune verifiche per accertare l’effettivo guasto prima di chiamare il centro assistenza. Innanzitutto controlla che la candeletta sia posizionata in modo corretto e non risulti troppo arretrata rispetto al pellet, impedendo l’innesco della combustione. Altra verifica riguarda le condizioni dei cilindretti di segatura pressata che devono essere ben conservati, altrimenti l’assorbimento di eccessiva umidità impedisce l’accensione o la rende molto più difficoltosa.

Rumori anomali e puzza di bruciato

Rappresentano segnali piuttosto allarmanti della presenza di un problema nella stufa a pellet e molto probabilmente riguardano il motore elettrico, la ventola d’aspirazione oppure la ventola tangenziale che espelle l’aria calda all’esterno. Potresti avvertire all’inizio cigolii che diventano sempre più forti e fastidiosi fino alla rottura definitiva del componente.

Queste anomalie possono impedire la corretta espulsione dei fumi di scarico facendo intervenire i sistemi di sicurezza che bloccano la stufa oppure limitare la diffusione del calore all’interno del locale. L’eventuale odore di bruciato potrebbe indicare un corto circuito nel motore elettrico che provvede a regolare la coclea e di conseguenza l’introduzione di pellet nella camera di combustione. Per eliminare i rumori fastidiosi è spesso sufficiente un’accurata pulizia interna, comunque operazione che richiede l’intervento di un tecnico qualificato.

La stufa si spegne da sola

Se durante il normale funzionamento la stufa si arresta senza alcun apparente motivo, il problema potrebbe riguardare il pressostato di sicurezza che controlla l’evacuazione fumi dalla camera di combustione; in caso rileva una pressione troppo alta o bassa provvede a spegnere la stufa. Il medesimo inconveniente può essere provocato dalla sonda fumi difettosa.

Nei modelli di ultima generazione dotati di display appare un codice di errore per indicare il tipo di malfunzionamento. In ogni caso è necessario chiamare il centro assistenza, anche se molte volte è solo una questione di pulizia della canna fumaria.

Problemi alla scheda elettronica

Le moderne stufe a pellet gestiscono ogni funzione elettronicamente e ciò comporta una serie di anomalie qualora la scheda fosse difettosa. Potresti accorgerti che una ventola gira sempre alla massima velocità, quando invece dovrebbe modulare la rotazione o spegnersi.

Un’altra circostanza piuttosto ricorrente è il pannello comandi bloccato che non ti permette, per esempio, di modificare la temperatura. Magari riesci anche ad effettuare le impostazioni ma queste non producono gli effetti sperati. Eventuali spegnimenti ingiustificati, descritti nel precedente paragrafo, possono essere causati da input elaborati non correttamente dalla centralina elettronica.

Interfaccia comandi difettosa

Un tasto potrebbe non più rispondere ai comandi limitando le funzionalità o addirittura impedendo l’utilizzo della stufa a pellet. In questo caso la sostituzione dell’intero blocco potrebbe avere costi anche elevati e perciò è necessario valutare l’effettiva convenienza. Per modelli molto vecchi potrebbe anche risultare impossibile reperire il pezzo di ricambio.

Nuovi modelli sul mercato