Radiatore elettrico ad olio o termoventilatore?

Radiatore elettrico ad olio o termoventilatore? Leggi la guida per conoscerne differenze, pro e contro, e capire quale elettrodomestico scegliere.

Differenze

Il radiatore elettrico ad olio è un dispositivo portatile in grado di riscaldare un locale principalmente per convezione. La struttura è del tutto simile a un termosifone ma all’interno dei condotti viene inserito uno speciale olio anziché acqua. Il calore è prodotto da una resistenza elettrica che scalda il fluido dotato di una grande capacità termica.

Ciò permette di mantenere il calore per lungo tempo e trasferirlo gradualmente all’ambiente circostante. Il sistema richiede solo una presa di corrente, senza consumo di gas o produzione di fumi inquinanti e il tutto regolato da un semplice termostato. In alcuni modelli è possibile l’integrazione di una ventola per forzare la diffusione del calore.

Il termoventilatore è un apparecchio dalle dimensioni piuttosto compatte e dal semplice funzionamento. L’aria calda viene generata da una resistenza elettrica o un elemento ceramico e diffusa nell’ambiente grazie all’azione di una ventola.

Il design può essere moderno o spartano a seconda dei modelli, ma comunque caratterizzato da un’ampia bocca di uscita spesso dotata di alette deflettrici per meglio orientare il flusso. Nella dotazione è quasi sempre presente un telecomando, mentre i modelli più costosi integrano un pannello di controllo con display.

Pro e contro

Velocità del riscaldamento

Uno dei principali vantaggi di un termoventilatore è la rapidità nel riscaldare la stanza in cui è collocato. In pratica appena lo accendi disponi immediatamente di un flusso d’aria calda in base alla temperatura impostata. Il radiatore elettrico ad olio impiega maggior tempo dovendo prima scaldare il fluido e poi trasferire il calore all’ambiente domestico.

Consumi e mantenimento della temperatura

Entrambi i dispositivi sfruttano una resistenza elettrica e a maggior potenza corrispondono consumi più alti. Un punto a favore del radiatore ad olio è la notevole capacità termica del fluido in grado di trattenere a lungo il calore, quindi anche con lo spegnimento della resistenza la temperatura cala lentamente. Discorso analogo per i termoventilatori con elemento riscaldante in ceramica, ovvero un materiale che si raffredda meno velocemente e di conseguenza mantiene per più tempo il calore riducendo i consumi.

Praticità

Essendo ambedue sistemi portatili ti offrono una notevole praticità potendoli trasportare comodamente e posizionare dove serve. Allo stesso modo l’alimentazione elettrica ti assicura un utilizzo in qualsiasi ambiente della casa, semmai dovrai solo impiegare una prolunga.

Funzioni

Il radiatore ad olio è un dispositivo davvero essenziale con solo un termostato per impostare la temperatura, selettore nel caso fossero disponibili diversi livelli di potenza e timer per programmare lo spegnimento automatico (funzione però non sempre disponibile). Nei modelli equipaggiati con ventola potrai anche scegliere la velocità di rotazione.

Il termoventilatore è decisamente più completo e quasi sempre ha in dotazione un telecomando. Le impostazioni standard riguardano la regolazione della temperatura e dell’ora di arresto, a cui aggiungere il selettore della velocità di ventilazione. Spesso hai la possibilità di scegliere anche diversi livelli di potenza, nonché disporre di una modalità Eco Energy per il minimo consumo e Silent per ridurre la rumorosità durante la notte o quando riposi. Alcuni modelli sono dotati di movimento oscillatorio destra / sinistra per meglio distribuire il calore.

Costo

In un range di prezzo compreso tra 30 e 100 euro puoi trovare qualsiasi modello sia di radiatore elettrico ad olio che termoventilatore. I prodotti in assoluto più economici sono i termoventilatori con resistenza elettrica.

Quale scegliere

La scelta dipende esclusivamente dalle tue esigenze, tuttavia entrambi i dispositivi si equivalgono in termini di prestazioni. Ambedue le categorie sono una valida soluzione per alzare la temperatura in ambienti di piccole dimensioni. Il termoventilatore offre i vantaggi di un riscaldamento più rapido e maggiori funzioni, mentre il radiatore elettrico ad olio mantiene più a lungo il calore riducendo i consumi.