Migliori Deumidificatori Portatili

di 9 agosto 2018

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Deumidificatori portatili sul mercato, selezionati dalla nostra redazione per capacità di deumidificazione, silenziosità, capienza della tanica, potenza assorbita, prezzo e marca.

miglior deumidificatore portatile

Classifica e recensioni dei Migliori deumidificatori portatili

Il migliore

Olimpia Splendid SeccoProf 38

Olimpia splendid SeccoProf 38 è un deumidificatore portatile di molto potente, adatto ad ambienti particolarmente grandi e umidi, come garage e cantine.

Si tratta di un elettrodomestico di alta qualità. Da segnalare il corpo in acciaio inox resistente a corrosione e urti, le ruote in gomma e la tanica da 10 litri trasparente per controllare velocemente il livello dell’acqua assorbita.

Le funzioni utili sono diverse, come la funzione Super Dry che permette di deumidificare velocemente gli ambienti, l’autosbrinamento a gas caldo, il display retroilluminato LCD con controllo digitale, l’allarme che avverte quando la tanica si sta riempiendo.

Olimpia splendid SeccoProf 38 può operare in modalità di scarico condensa continuo, grazie alla funzione Non-Stop Operating, richiamabile dal pannello di controllo che permette anche di impostare il livello di umidità desiderato.

L’elettrodomestico di questa recensione è secondo la nostra opinione una buona scelta per chi necessita di elevate prestazioni da un deumidificatore portatile.

Il top di gamma Olimpia Splendid ha una portata massima di 38 litri per 24 ore, misura 31 x 65 x 43,5 centimetri per 25 Kg di peso, ed emette un livello di rumorosità massimo di 49 dB(A).

Il più potente

Argo Platinum 41

Argo Platinum 41 è il deumidificatore portatile al top della gamma proposta da Argoclima. A a nostro avviso rappresenta una buona soluzione per chi desidera deumidificare l’ambiente senza rinunciare a un prodotto curato nelle linee e nelle finiture.

Una delle particolarità da segnalare in questa recensione riguarda il design, armonioso e con curve ben raccordate. La sensazione visiva è quella di un elettrodomestico ben studiato. La finitura lucida lo rende una buona scelta per chi tiene all’arredamento in casa.

Sotto il profilo tecnico troviamo la stessa cura nei dettagli, come ad esempio il filtro abbinato a un compressore, componenti utili ad assorbire umidità, eliminare la polvere nell’ ambiente e prevenire la formazione di muffa.

Argo Platinum 41 occupa una buona posizione nella nostra classifica dei migliori deumidificatori portatili sul mercato anche grazie alla sua maneggevolezza, oltre che all’interfaccia di controllo elettronica semplice ed intuitiva.

Le funzioni utili a chi desidera un clima confortevole in casa sono tante, come le alette direzionabili, tre velocità di ventilazione, funzione auto sbrinamento, timer per l’autospegnimento e la modalità di funzionamento silenziosa.

Le prestazioni sono quelle che ci si aspettano da un deumidificatore top di gamma. Argo Platinum 41 ha una portata di 41 litri al giorno, ed è indicato per ambienti fino a 48 metri quadrati. È dotato di un serbatoio asportabile da 7 litri e, se necessario, può essere collegato a uno scarico fisso esterno.

Le dimensioni sono proporzionate alla potenza dell’elettrodomestico: 62,5 x 39,6 x 28,6 centimetri per 23 kg di peso, con un motore da 570 Watt che raggiunge un livello di rumorosità massimo di 46 dB(A).

Il più silenzioso

Ariston Deos 21S

Proseguendo nella comparazione dei migliori deumidificatori portatili sul mercato, troviamo un altro prodotto dalle caratteristiche interessanti: Ariston Deos 21S.

È in grado di raccogliere fino a 21 litri di acqua al giorno per mantenere un adeguato tasso di umidità nell’ambiente.

La nostra redazione ha selezionato questo prodotto perché di buona qualità costruttiva, con caratteristiche utili a chi ha bambini in casa o persone allergiche quali filtri antipolvere, funzione antimuffa, e il purificatore dell’aria d’ambiente.

Tra i plus offerti dall’elettrodomestico di questa recensione troviamo la funzione Auto che regola automaticamente temperatura e umidità, mentre se si desidera un’asciugatura rapida si può attivare la funzione Super Lavanderia.

Ariston Deos 21s può svolgere la sua funzione di deumidificatore anche a ciclo continuo grazie allo scarico esterno. La funzione anticongelamento gli permette di lavorare anche a temperature basse.

Il prodotto, dalle dimensioni di 51 x 35 x 24,5 centimetri, può deumidificare ambienti fino a 54 metri quadri, ha una tanica di 3,3 litri, e produce una rumore massimo di 41 dB(A).

Il più venduto

DeLonghi Tasciugo AriaDry Compact DDS 30 Combi

DeLonghi Tasciugo AriaDry Compact DDS 30 Combi è un deumidificatore portatile dal design semplice e minimale.

La portata massima, ossia la capacità di eliminare l’umidità dall’aria è di 25 litri al giorno. Grazie alla resistenza in ceramica integrata si può di ottenere rapidamente un buon comfort ambientale.

La funzione Laudry permette di ottenere un’asciugatura molto veloce della biancheria. Uno speciale filtro permette inoltre di purificare l’aria.

La tanica ha una capacità di 4,5 litri, ma è possibile anche utilizzare l’elettrodomestico a scarico continuo grazie alla predisposizione per tubo di scarico. Il livello di rumorosità raggiunge un valore massimo pari a 50 dB(A).

DeLonghi Tasciugo AriaDry Compact DDS 30 Combi è in grado di funzionare in un range di temperatura compreso tra 2 e 32 gradi cenitgradi, è dotato di termostato ambiente, timer e umidostato regolabile a controllo elettronico.

Il più efficiente

Vortice Deumido Electronic E20

Vortice Deumido Electronic E20 è un prodotto italiano di alta qualità, caratterizzato da durabilità e resistenza grazie alla scocca esterna in resina termoplastica ABS.

Come per altri elettrodomestici dello stesso produttore, il contenuto tecnologico è di prim’ordine. Troviamo un compressore rotativo con dispositivo di protezione, umidostato regolabile a step percentuiali di 10 in 10 o in maniera continua, termostato antigelo, filtro a carboni attivi e filtro antipolvere estraibile e lavabile, che non necessita sostituzione.

Secondo la nostra opinione si tratta di un prodotto completo anche sotto il profilo delle funzionalità. Dal display digitale si controlla lo stato degli elementi interni, la regolazione di velocità della ventola, il livello della tanica da 5,5 litri con blocco automatico, e il tasso di umidità desiderata tra il 50 e l’80%.

Vortice Deumido Electronic E20 assorbe una potenza di 370 Watt, ha una portata di 20 litri in 24 ore, produce un livello di rumore massimo di 42 dB(A) ed è in grado di lavorare in continuo grazie allo scarico da 6 millimetri in dotazione.

Per una stanza grande

Mitsubishi MJ-E21BG-S1

Mitsubishi MJ-E21BG-S1 può asportare 21 litri di acqua al giorno. Le plastiche a vista sono di buona fattura, e il design discreto permette la sua presenza in ambienti anche eleganti, senza farsi notare.

Le dimensioni dell’elettrodomestico di questa recensione sono di 58,9 x 38,4 x 21,7 centimetri, per un peso di 13,7 Kg. La tanica da 4,5 litri è ispezionabile a vista grazie all’ apertura sul corpo.

Secondo la nostra opinione, si tratta di un prodotto dalla facile manutenzione: il filtro è  facilmente raggiungibile per essere sostituito periodicamente.

Mitsubishi MJ-E21BG-S1 è consigliato per superfici fino a 42 metri quadri, può lavorare tra 1 e 35 gradi centigradi, con emissioni di rumore massime pari a 47 dB(A).

Dal pratico display di controllo si possono richiamare le diverse funzioni di cui l’elettrodomestico è dotato, come la modalità automatica, la funzione massima deumidificazione per una veloce asciugatura, la funzione Intelligent per il bucato, e la particolare Mildew Guard che previene la formazione di muffe nella stanza.

Questo deumidificatore può lavorare anche in continuo perché dotato di predisposizione per lo scarico dell’acqua raccolta, ed è dotato di timer automatico e funzione di blocco bambini.

Tabella comparativa

Modello Portata (litri/24 ore) Capacità Tanica (litri) Rumorosità in dB(A)
Argo Platinum 41 41 7 46
Olimpia Splendid Aquaria 22 38 10 49
Ariston Deos 21S 21 3,3 41
DeLonghi Tasciugo AriaDry Compact DDS 30 Combi 25 4,5 50
Mitsubishi MJ-E21BG-S1 21 4,5 47
Vortice Deumido Electronic E20 20 5,5 42

Offerte Deumidificatori Portatili

Come scegliere un deumidificatore di buona qualità

Con l’arrivo della stagione fredda, sono molte le abitazioni che iniziano a presentare problemi legati all’umidità, dovuti alla differenza di temperatura tra l’ambiente interno e quello esterno. L’accensione dei caloriferi accelera il rischio di formazione di antiestetiche macchie sul muro. Possono anche verificarsi delle infiltrazioni di acqua all’interno degli armadi, soprattutto se questi ultimi si trovano appoggiati a pareti portanti, a contatto con l’esterno. Non è raro che, dalla parte interna dei mobili, l’umidità riesca a trasferirsi agli abiti conservati al loro interno, lasciando odori poco piacevoli.

In questi casi, un deumidificatore rappresenta la soluzione migliore. Questo elettrodomestico, infatti, è in grado di eliminare umidità e vapore e, in questo modo, non rende necessario un intervento invasivo e, soprattutto, costoso. La scelta del modello migliore di deumidificatore, però, deve essere effettuata con attenzione e senza eccessiva fretta, in modo da valutare i pro e i contro di ogni articolo preso in considerazione.

Innanzitutto, trattandosi di un oggetto che risulterà visibile all’interno di una stanza, è opportuno valutarne l’aspetto estetico, preferendo modelli che si dimostrano compatti, evitando quelli che si caratterizzano per delle linee eccessivamente scontate.

Sempre da questo punto di vista, un deumidificatore dotato di un pannello dei controlli di tipo elettronico è un’ottima scelta quando deve essere inserito in un ambiente moderno. Un modello di dimensioni contenute ha anche il vantaggio di poter essere trasferito da una stanza all’altra senza alcun problema dal punto di vista del peso. Allo stesso modo, è importante evitare deumidificatori troppo leggeri, che potrebbero celare una funzionalità non ottimale.

Nel caso si preferisca acquistare articoli più pesanti, meglio scegliere quelli che presentano una maniglia retrattile, oltre a delle ruote alla base. Forse non tutti ne sono a conoscenza, ma il mercato mette a disposizione due tipologie diverse di climatizzatori: chimici ed elettrici.

I modelli elettrici, invece, sono dotati di motore; negli ultimi anni la loro diffusione è stata molto rapida, tanto che è possibile trovare moltissimi modelli tra i quali poter scegliere. Nel caso in cui una persona decida di acquistare un deumidificatore elettrico, dovrà valutare con attenzione quali sono le problematiche e le necessità da soddisfare. Esistono modelli per tutte le tasche, anche se il prezzo, solitamente, è determinato da alcune caratteristiche volte ad aumentare l’efficienza.

Tra i diversi fattori da prendere in considerazione, è necessario tenere conto della capacità di deumidificazione, ossia l’elemento che determina la quantità di umidità asportabile; più il valore risulterà alto, migliori saranno i risultati in termini di efficienza e, di conseguenza, i tempi per effettuare l’operazione saranno ridotti. Questo, però, porterà ad avere consumi energetici più alti.

Per ovviare al problema è possibile optare per dei modelli dotati della funzione “Energy Saver”, che sono in grado di operare ad una potenza inferiore, aumentando l’intervallo di tempo necessario per ottenere risultati, ma portando a consumi energetici decisamente minori.

I deumidificatori elettrici si distinguono anche in base al sistema di smaltimento dell’acqua di condensa presentato. In alcuni casi è presente una tanica di raccolta trasparente, che consente di verificare costantemente il livello raggiunto dal liquido. Queste taniche hanno una capienza che può variare dai 2 ai 6 litri. Acquistare un deumidificatore con una tanica piuttosto ampia permette di lasciar passare maggior tempo tra un’operazione di svuotamento e l’altra. Al fine di evitare sprechi d’acqua, una risorsa sempre più preziosa, il consiglio è quello di non buttarla, riutilizzandola per il ferro da stiro.

In alternativa alla tanica, diversi modelli presentano un tubicino (ha una lunghezza di circa 2 metri), che deve essere collegato al deumidificatore per permettere di smaltire l’acqua in modalità continua (utilizzando un lavandino o una vasca per farla defluire).

Le persone che sono costrette a trascorrere gran parte della loro giornata fuori dall’abitazione dovranno prendere in considerazione modelli dotati di timer. È possibile programmare la loro attivazione e lo spegnimento, utilizzandoli anche quando non si è in casa. Un’altra indicazione, utile soprattutto quando il deumidificatore si trova ad operare a temperature molto basse, è quella di fare ricorso all’antigelo. In questi casi, infatti, avrà la funzione di limitare la formazione del ghiaccio.

Quando la percentuale di umidità è molto alta, tanto da dover ricorrere a questo articolo anche nelle ore notturne, è importante scegliere un modello che si caratterizzi per un basso livello di rumorosità. Osservando quelli presenti attualmente sul mercato, la maggior parte si attesta sui 45 decibel, un livello decisamente tollerabile. In alcuni casi, però, si avvicinano agli 80 decibel, rendendo meno sopportabile il rumore, anche perché ininterrotto nel tempo. Ovviamente, queste considerazioni hanno valore se l’elettrodomestico deve essere posizionato in casa e non all’interno di una cantina, oppure in taverna.

Per quello che concerne il gas refrigerante impiegato, il più utilizzato è l’R134a. Si tratta di un gas ecologico, una scelta che permette di rispettare l’ambiente. È importante accertarsi prima dell’acquisto che, effettivamente, il deumidificatore faccia ricorso a tale gas. Infine, per assicurare una lunga vita al modello scelto, eseguire una pulizia periodica. Nei modelli che presentano al loro interno una tanica, è possibile estrarre quest’ultima e utilizzare un qualunque detersivo (purché non abrasivo) da passare sulla superficie.

Due volte al mese, invece, pulire lo stesso serbatoio ricorrendo ad un disinfettante che presenti una base alcolica. Nel caso in cui sia dotato di filtri dell’aria estraibili, limitarsi a lavarli con acqua. Gli unici panni da utilizzare per queste operazioni dovrebbero essere puliti e asciutti o, al massimo, leggermente umidi. Infine, quando il deumidificatore è destinato a non essere utilizzato per un lungo periodo, cercare di proteggerlo adeguatamente dalla polvere. Per farlo, è sufficiente riporlo all’interno di una busta di plastica.

[Voti: 134    Media Voto: 4.8/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Leggi le opinioni di chi ha provato il servizio e guarda un esempio.

I dati inseriti saranno gestiti nel pieno rispetto del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, del GDPR n. 679/2016, e non ceduti a terzi.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.