in ,

Ferro da stiro con piastra in acciaio o ceramica?

Quando dobbiamo scegliere un ferro da stiro tra gli aspetti da valutare con attenzione c’è la tipologia di piastra e in particolare il materiale con cui è realizzata. L’acciaio inossidabile da sempre rappresenta la soluzione più diffusa vista l’elevata resistenza e la buona conducibilità termica. Tuttavia, grazie al continuo sviluppo tecnologico, alcune aziende hanno introdotto ferri da stiro con piastre in ceramica. Andiamo a scoprire quali sono pro e contro di entrambe le tipologie analizzando gli elementi di maggior importanza.

Meglio un ferro da stiro con piastra in acciaio o ceramica?

INDICE
1. Scorrevolezza e maneggevolezza
2. Delicatezza sui tessuti
3. Resistenza
4. Distribuzione del calore
5. Facilità di pulizia
6. Piastra in acciaio o ceramica?

Scorrevolezza e maneggevolezza

Un ferro da stiro con piastra in ceramica assicura una scorrevolezza impareggiabile rispetto all’acciaio o qualsiasi altro materiale e nel contempo ha un peso minore. Tali qualità consentono una maggior manovrabilità e di conseguenza anche una certa precisione nella stiratura.

Delicatezza sui tessuti

Altra qualità delle piastre in ceramica è la notevole delicatezza nei confronti di tessuti come seta e lino. Un ferro da stiro con piastra in acciaio richiede maggior attenzione e un contatto meno prolungato con il tessuto delicato.

Resistenza

L’acciaio inossidabile è, senza alcun dubbio, il materiale in assoluto più duraturo che non teme corrosione ed usura. Se provvediamo ad una regolare pulizia, la piastra in acciaio resiste negli anni senza alcun problema. La tipologia in ceramica, anche se la superficie è opportunamente trattata, risulta più delicata e soggetta a graffiarsi e consumarsi col passare del tempo.

Distribuzione del calore

Anche sotto quest’aspetto l’acciaio è superiore essendo un ottimo conduttore termico. Dal canto suo la ceramica riesce a distribuire in modo piuttosto uniforme il calore su tutta la superficie e con temperature elevate limita il rischio che il tessuto si possa attaccare.

Facilità di pulizia

Ogni tipologia di piastra è soggetta alla formazione di macchie dovute a incrostazioni di calcare attorno ai fori di erogazione del vapore e possibili bruciature causate da distrazioni o temperature troppo elevate.

L’acciaio si pulisce piuttosto facilmente sia con prodotti industriali che metodi naturali, riportando la piastra in condizioni quasi pari al nuovo. Il discorso cambia con la ceramica che, essendo un materiale poroso, risulta molto più difficile da pulire. Se macchie bianche di calcare si eliminano senza grossi problemi, quelle da bruciature è improbabile riuscire a rimuoverle completamente.

Piastra in acciaio o ceramica?

In assoluto non possiamo affermare che una piastra in acciaio sia migliore di una in ceramica o viceversa. Come sempre la scelta è strettamente legata alle diverse situazioni. In linea di massima un ferro con piastra in ceramica è adatto per utilizzi meno intensi e dovendo stirare, per lo più, capi delicati e camice, potendo beneficiare della notevole scorrevolezza e precisione.

Viceversa, se quasi tutti i giorni dobbiamo stirare lenzuola, tovaglie, tende e grandi volumi di capi con tessuti misti, meglio affidarci alla versatilità, resistenza e facilità di pulizia di una piastra in acciaio.

Migliori ferri da stiro

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.