Migliori Ferri da Stiro

di Andrea Pilotti 13 Febbraio 2019

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Ferri da Stiro sul mercato, selezionati dalla nostra redazione per capacità del serbatoio, maneggevolezza, getto di vapore, sicurezza, design, scorrevolezza della piastra, rapporto qualità prezzo e marca.

miglior ferro da stiro

Classifica e Recensioni dei Migliori Ferri da Stiro

Il migliore

Philips Azur Performer Plus GC4516 è un ferro da stiro che combina buone prestazioni a maneggevolezza e facilità di utilizzo.

L’impostazione dei programmi rispetto ai tessuti da stirare assicura sempre la giusta quantità di vapore.

L’erogazione del vapore arriva a 45 grammi al minuto, il colpo di vapore è il più potente in classifica con 190 g/min.

La diffusione omogenea ed efficiente del vapore è affidata alle quattro aeree di micro fori, una sulla punta, due sulla parte laterale e una sulla parte finale della piastra.

Il rivestimento della piastra SteamGlide Plus antigraffio garantisce scorrevolezza e facilità nella stiratura. I punti più ostinati sono invece affidati alla punta della piastra a tripla precisione. La particolare scanalatura permette di stirare le porzioni di tessuto più difficili, come gli spazi fra i bottoni o fra le pieghe.

Anche il peso contenuto di circa 1,7 chilogrammi e l’impugnatura soft touch del ferro semplificano le operazioni di stiratura.

Il serbatoio estraibile, con la sua capacità di 300 millilitri, garantisce una buona autonomia e può essere riempito senza problemi con l’acqua del rubinetto. Il sistema di pulizia automatico integrato e l’apposito contenitore estraibile per la raccolta del calcare preservano infatti le qualità dell’elettrodomestico anche dopo un lungo utilizzo.

Come altri ferri da stiro presenti in classifica, l’oggetto di questa recensione è dotato di sistema di spegnimento automatico, di funzione anti gocciolamento, e di erogazione del vapore verticale.

Philips Azur Performer Plus GC4516 è secondo la nostra opinione un ferro da stiro indicato per chi desidera un prodotto di facile utilizzo, con un buon rapporto qualità prezzo e senza rinunciare ad un tocco di colore. Il ferro è infatti disponibile in due piacevoli colori: bianco e turchese.

Per tende e vestiti

Rowenta DW6010 Eco Intelligence è un ferro da stiro che coniuga design piacevole a maneggevolezza e buone prestazioni.

Esteticamente originale, nei suoi colori nero e verde militare e nei disegni floreali immediatamente sopra la piastra, è un elettrodomestico che impiega tecnologia all’avanguardia per garantire buoni risultati e consumi contenuti.

La tecnologia brevettata della piastra Microsteam400 3De, con 400 micro fori sulla piastra, garantisce una diffusione omogenea del vapore.
La tecnologia Eco Intelligence consente di ridurre i consumi del 30% in modalità Eco Stream.

La piastra, resistente ai graffi, è in acciaio inox, per una maggiore durata nel tempo ed una più facile stiratura grazie alla sua scorrevolezza. La punta profilata della piastra raggiunge anche i punti più scomodi, per stirare senza difficoltà anche cuciture, bordi stretti e colletti.

L’elettrodomestico emette costantemente fino a 40 grammi al minuto di vapore con un colpo di vapore da 180 g/min, indicato per le pieghe più difficili da eliminare.
La capacità del serbatoio è di 300 millilitri.

Segnaliamo in recensione le funzioni accessorie a nostro avviso più interessanti.
La funzione anticalcare integrata riduce la formazione di calcare, preservando nel tempo l’usabilità e l’integrità del ferro. Grazie alla funzione anti gocciolamento, si evitano le fastidiose gocce d’acqua sui tessuti anche a basse temperature. L‘erogazione verticale del vapore facilita la stiratura di capi appesi e tende.

Rowenta DW6010 Eco Intelligence è, secondo la nostra opinione, una buona scelta per chi desidera un ferro da stiro potente, maneggevole, con una pratica impugnatura ergonomica e con un buon rapporto qualità prezzo.

Con serbatoio capiente

Braun TexStyle 7 TS 745 A è un ferro da stiro che si caratterizza per la sua robustezza, la potenza del getto di vapore e la capienza del serbatoio.

L’abbiamo selezionato in questa guida all’acquisto per le sue specifiche tecniche. La sua piastra con l’esclusivo rivestimento Eloxal scorre fluida sui tessuti da stirare, anche sulle pieghe più ostinate. La punta di precisione ha un’area triangolare di micro fori per erogare il vapore anche nei punti più difficili da raggiungere.

L’emissione del vapore è la più potente fra i ferri da stiro recensiti in classifica, con i suoi 50 grammi al minuto di vapore ed un colpo di vapore di 180 g/minL’erogazione verticale del vapore permette una stiratura efficace e agevole anche sui tessuti appesi, come vestiti o tende.

Il serbatoio con i suoi 400 ml è il più capiente in classifica e garantisce una buona autonomia di stiratura, fino ad oltre un’ora.

Fra gli elementi di sicurezza segnaliamo l’autospegnimento che si aziona dopo 30 secondi quando l’elettrodomestico è in posizione orizzontale e dopo 8 minuti in posizione verticale.

La funzione antigoccia elimina il fastidio di perdite e macchie d’acqua sui tessuti da stirare. Il sistema anticalcare assicura la funzionalità del prodotto anche dopo numerosi utilizzi.

Braun TexStyle 7 TS 745 A è a nostro avviso una buona scelta per chi ha grandi quantità di bucato da stirare, grazie al serbatoio capiente, e ci sembra indicato e sicuro per famiglie con bambini grazie allo spegnimento automatico.

Il più venduto

Bosch TDA502412E Sensixx’x DA50 ProEnergy è un ferro da stiro che garantisce buone prestazioni, design piacevole e serbatoio capiente.

Con i suoi 350 millilitri, infatti, il serbatoio è uno fra i più grandi in classifica e garantisce un’autonomia di circa un’ora. Il serbatoio non è estraibile ma è dotato di un ampio tappo che facilita le operazioni di riempimento.

Troviamo che i punti di forza di questo prodotto siano il consumo di energia, ridotto con la funzione ECO di circa il 25% (rispetto alla modalità di vapore al massimo), la piastra in ceramica (CeraniumGlissée) per una buona scorrevolezza sui tessuti e il design a tre zone della piastra per una diffusione efficace ed omogenea del vapore.

Il ferro da stiro prevede diverse regolazioni di emissione del vapore, fino ad un massimo di 40 grammi al minuto. Il colpo di vapore, necessario sulle pieghe più ostinate, è di 180 g/min.

Fra le funzioni più importanti segnaliamo il sistema antigocciolamento dripstop e la tripla funzione anti calcare per prestazioni sempre efficienti. La funzione Secure spegne automaticamente il ferro se in inattività; una sicurezza quando il ferro è incustodito e sono presenti in casa bambini piccoli.

Bosch TDA502412E Sensixx’x DA50 ProEnergy, oltre alle sue buone prestazioni, si fa apprezzare anche per il suo stile vivace e colorato, per la sua leggerezza (1,6 chilogrammi) e per il cavo di alimentazione lungo 2,5 metri che garantisce ampia libertà di movimento.

Il più potente

Tefal FV5546 Acquaspeed è il ferro da stiro più potente fra quelli recensiti in classifica. Con i suoi 2600 Watt di assorbimento di potenza garantisce infatti una buona erogazione di vapore, di massimo 40 grammi al minuto, con un colpo di vapore di 190 g/min.

Secondo la nostra opinione, oltre che per le prestazioni, il ferro da stiro si fa apprezzare per la sua forma ergonomica e la leggerezza (pesa infatti 1,45 chilogrammi). La capacità del serbatoio di 300 millilitri e garantisce un’autonomia di stiratura di quasi un’ora.

La piastra piuttosto scorrevole e autopulente è dotata di micro fori per il vapore anche sulla punta, che riesce così a stirare efficacemente le pieghe più ostinate ed i punti più scomodi del tessuto.

Uno dei punti di forza del prodotto è la funzione ECO, che consente di risparmiare sino al 20% di energia elettrica (rispetto alla modalità di erogazione massima del vapore).
Altre funzioni degne di nota sono lo spegnimento automatico di sicurezza, la funzione anti goccia per non bagnare i tessuti durante la stiratura, il doppio sistema anticalcare e la funzione selfclean.

In sintesi, Tefal FV5546 Acquaspeed è un ferro potente ma anche maneggevole e facile da utilizzare, anche grazie all’ampia apertura del serbatoio che semplifica il rabbocco dell’acqua. Secondo quanto indicato sul sito della casa produttrice, consigliamo l’utilizzo di acqua distillata per preservare nel tempo la qualità delle prestazioni del prodotto.

Il più leggero

Imetec Intellivapor k3 è un ferro da stiro leggero e compatto, per una stiratura facile anche sulle pieghe più ostinate, grazie alla piastra in acciaio inox.

Con i suoi 1,4 chilogrammi di peso è il più leggero della classifica. Il serbatoio ha una capacità di 300 millilitri ma il consumo di acqua è, per l’appunto, intelligente.
Il ferro infatti autoregola temperatura e vapore in base al tessuto a contatto con la piastra.

Le prestazioni sono in linea con il prezzo e con la potenza inferiore (2300 Watt) rispetto ad altri ferri di questa guida all’acquisto. Oltre alla funzione ECO, che riduce i consumi di energia del 20%, segnaliamo in recensione l’erogazione del vapore in verticale e la tecnologia ZeroCalc che, con uno speciale filtro in resina, elimina il calcare.

Imetec Intellivapor k3 è secondo la nostra opinione un ferro con un buon rapporto qualità prezzo, che si fa apprezzare per la sua leggerezza e la facilità di stiratura.

Offerte Ferri da Stiro

Come scegliere un Ferro da Stiro

Il ferro da stiro è uno tra gli elettrodomestici più utilizzati quotidianamente da chi si dedica ad eliminare le pieghe da camicie, pantaloni e magliette. Il mercato è semplicemente inflazionato da mille modelli che il più delle volte presentano differenze minime. La suddivisione principale è tra apparecchi dotati di serbatoio interno o con caldaia esterna. In questa guida prenderemo in considerazione la prima tipologia. Vediamo quali devono essere le qualità da ricercare in un buon ferro da stiro.

Peso

L’aspetto che differenzia spesso un prodotto soddisfacente da uno mediocre è la comodità durante l’utilizzo. Un ferro da stiro deve essere maneggevole per consentire di operare con un certo grado di libertà e senza affaticare più di tanto. Il fattore che maggiormente incide è il peso. I modelli più leggeri possono anche superare di poco il chilogrammo, per arrivare a ferri da stiro che sfiorano i 3 chili. Soprattutto se si prevedono lunghe sessioni di lavoro, è bene valutare questo aspetto con attenzione. In apparenza la differenza tra impugnare un ferro leggero rispetto ad uno più pesante sembra minima, in realtà anche un solo chilo in più può condizionare la stiratura per via del maggior affaticamento.

Praticità d’uso

Quando si parla di questo aspetto entrano in gioco diversi fattori. Prima di entrare nel vivo dell’argomento, è utile sapere che per avere la massima praticità nello stirare i propri capi, gli assi da stiro aspiranti sono un utile accessorio, che aiuta a ridurre tempo e ottenere una stiratura più efficace. Disporre di una buona capacità del serbatoio dell’acqua permette di poter stirare con una certa continuità senza fermarsi troppo spesso per effettuare un rabbocco. Una capienza attorno ai 300/350 ml è un valore che offre una buona autonomia.

Il materiale con cui è realizzata la piastra va ad incidere sulla scorrevolezza e sulla durata del ferro da stiro. Il materiale più utilizzato è da sempre l‘acciaio che assicura una distribuzione uniforme del calore, ottima resistenza e un’adeguata scorrevolezza. Altri materiali impiegati sono l’alluminio, la ceramica e il teflon che sono molto più delicati dell’acciaio. Attenzione anche al design della piastra soprattutto sulla punta che, grazie a particolari forme, garantisce maggior precisione nella stiratura.

Il cavo è un componente che a volte si tende a sottovalutare ma che influisce in maniera significativa sulla praticità d’uso. La sua lunghezza deve essere almeno di 2 metri per garantire movimenti agevoli. Molto importante il punto di attacco al ferro da stiro che, nei modelli migliori, deve consentire la rotazione del cavo. In questo modo si evitano da una parte le dannose piegature che con il tempo finiscono con il danneggiarlo e dall’altra si limitano i tanto fastidiosi attorcigliamenti. Ci sono modelli così detti wireless che sono dotati di una base di ricarica per generare il vapore. Offrono il vantaggio di non avere l’impedimento del cavo ma hanno una minor autonomia.

La maniglia è un ulteriore parte del ferro da stiro che potrebbe causare dei disagi: la forma ergonomica e il materiale antiscivolo sono le due caratteristiche che non possono mancare in un prodotto di qualità.

Vapore

Se la praticità d’uso e il peso sono due aspetti fondamentali, non lo è da meno la qualità del vapore che un ferro da stiro è in grado di erogare. Il dato che fa la differenza è la quantità generata in modalità continua espressa in grammi/minuto. Un valore che fa da spartiacque tra modelli di fascia alta e quelli più economici è 30 grammi/minuto. Scegliere un ferro da stiro con dati inferiori potrebbe portare a difficoltà nell’eliminare le pieghe. I modelli migliori arrivano anche a 45 grammi/minuto.

Il vapore può essere erogato anche in modo discontinuo con i così detti colpi di vapore in cui si concentra in un solo sbuffo la massima potenza. Un prodotto di fascia alta è in grado di garantire valori superiori ai 200 grammi/minuto. Infine anche la capacità di erogare vapore in verticale è una qualità particolarmente utile quando si devono eliminare le pieghe su tendaggi già montati o su capi d’abbigliamento posizionati su stampelle. Per un utilizzo continuativo in questa modalità tuttavia, è consigliabile l’acquisto di una stiratrice verticale a vapore.

Funzioni speciali

Alcuni modelli sono dotati di utili funzioni come l’anti-calcare e l’anti-goccia. Visto che tutti i moderni ferri da stiro vengono caricati con la comune acqua del rubinetto, il sistema anti-calcare permette di limitare i depositi di sedimenti minerali all’interno del serbatoio, che sono la prima causa di malfunzionamenti. La funzione anti-goccia invece è comoda soprattutto quando si lavora con temperature basse ed evita i fastidiosi sgocciolamenti dovuti alla difficoltà di generare vapore. È buona cosa verificare anche l’eventuale presenza di una funzione Eco per ridurre al minimo i consumi.

Come risparmiare sui consumi elettrici degli elettrodomestici

Potenza

Abbiamo lasciato in ultima posizione la potenza, non perché sia un dato di poco conto, ma per il fatto che in modelli di fascia medio/alta è un valore molto standardizzato. Un ferro da stiro in media assorbe una potenza che va da 2,2 kW fino a 2,8 kW. In linea di massima si può dire che più alta è la potenza e minore sarà il tempo che il ferro da stiro impiegherà per portare la piastra alla temperatura di lavoro voluta.

[Voti: 714    Media Voto: 5/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Guarda un esempio

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.