Migliori Ferri da Stiro

di Andrea Pilotti 17 ottobre 2018

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Ferri da Stiro sul mercato, selezionati dalla nostra redazione per qualità dei materiali, capacità del serbatoio, regolazione della temperatura, getto di vapore, design, prezzo e marca.

miglior ferro da stiro

Classifica e Recensioni dei Migliori Ferri da Stiro

Il migliore

Tefal Freemove FV9962

Tefal Freemove FV9962Tefal Freemove FV9962 è un ferro da stiro di elevata potenza, con 2600 Watt assorbiti dalla rete elettrica, e offre la particolarità di un elettrodomestico senza filo; di conseguenza consente una elevata praticità d’uso. Infatti non si è limitati dalla lunghezza del cavo e si può lavorare in qualunque punto della stanza e ci si muove liberamente intorno all’asse.

Secondo la nostra opinione si tratta di una buona scelta perché il ferro da stiro si ricarica velocemente durante le pause nella stiratura, in modo da essere sempre efficiente. È possibile stirare anche in verticale, e il getto di vapore è variabile da 0 a 35 g/min.

Oltre a essere particolarmente pratico, il prodotto si caratterizza per il potente getto di vapore da 160 g/min e per una certa stabilità. Infatti è possibile fissare all’asse da stiro la base dell’elettrodomestico.

Quest’ultima è particolarmente ergonomica grazie alla sua cupola assorbi-colpi. In questo modo Tefal Freemove FV9962 può garantire un comfort elevato e risulta protetto da eventuali urti accidentali.

Il più potente

Braun TexStyle 9 SI 9188

Braun TexStyle 9 SI 9188Braun TexStyle 9 SI 9188 è si caratterizza per la tecnologia iCare, che permette di impostare la temperatura ideale per ogni tipo di tessuto. Di conseguenza è possibile garantire un’elevata protezione dei capi. Inoltre questo elettrodomestico è il ferro da stiro più veloce realizzato dall’azienda produttrice Braun.

Si trova nei primi posti della classifica anche grazie alla piastra 3D Saphir BackGlide che garantisce buone prestazioni nelle operazioni di stiratura. Si evitano le difficoltà causate da tasche e bottoni in quanto questa piastra incurvata verso l’alto e brevettata garantisce una scorrevolezza adeguata in tutte le situazioni.

La sua potenza di 2.800 Watt e il getto di vapore fino a 50 g/min consentono di eliminare facilmente tutte le pieghe, anche quelle più difficili. Inoltre Braun TexStyle 9 SI 9188 si caratterizza per un buon rapporto qualità/prezzo e per la sua praticità di utilizzo.

Oltre alla funzione antigoccia e all’ottimizzazione dei tempi di stiratura, il prodotto presenta un serbatoio d’acqua piuttosto capiente (330 ml) e facile da riempire grazie alla sua ampia apertura. Di conseguenza si ha a disposizione una elevata autonomia ed è possibile rifornire l’acqua piuttosto velocemente.

Braun TexStyle 9 SI 9188 dispone infine di funzione auto-spegnimento (che si attiva dopo 30 secondi se il ferro è in posizione orizzontale o dopo 8 minuti in quella verticale) e tecnologia digitale CareStyle per gestire al meglio la temperatura dell’acqua.

Il più venduto

Imetec Intellivapor K3

Imetec Intellivapor K3Imetec Intellivapor K3 si caratterizza per una elevata efficienza di funzionamento, che rende l’elettrodomestico una buona scelta se si ha bisogno di un ferro da stiro in grado di ridurre i consumi idrici.

La piastra in acciaio inox da 2.300 Watt raggiunge una temperatura ideale per qualunque tipo di tessuto, sia quelli più resistenti che i delicati. Di conseguenza i tempi per stirare vengono ottimizzati.

Il ferro da stiro Imetec Intellivapor K3 permette un getto di vapore fino a 160 g/min che può agire anche in verticale, un serbatoio da 300 ml per avere una grande autonomia d’azione e la tecnologia Imetec Eco. In questo modo è possibile ridurre i consumi energetici e idrici del 20%.

Per assicurare durabilità, Imetec Intellivapor K3 integra il sistema di autopulizia Calc-Clean e la tecnologia Zerocalc Tecnology che contrasta gli effetti del calcare. Questo ferro da stiro presenta un’impugnatura ergonomica e un cavo lungo 1,90 metri, così da garantire una buona autonomia di movimento.

Il più efficiente

Rowenta Ecosteam DW9210D1

Rowenta Ecosteam DW9210D1Rowenta Ecosteam DW9210D1 è a nostro avviso il ferro da stiro più efficiente in classifica, perché garantisce un risparmio energetico fino al 30%. Questo risultato viene ottenuto grazie alla funzione Eco Steam, alla piastra Microsteam400 3D con tecnologia brevettata che massimizza la diffusione del calore e al getto di vapore che può raggiungere una potenza di 200 g/min.

Secondo la nostra opinione si tratta di una buona scelta anche per la elevata capienza del serbatoio (350 ml), l’impugnatura ergonomica e l’elevata qualità dei materiali. A tal riguardo, la piastra profilata in acciaio inox presenta la funzione anticalcare e integra una finitura laser antigraffio per essere più resistente e stabile.

Di conseguenza è possibile stirare efficacemente anche i punti più difficili, come i colletti, le cuciture e i bordi dei capi, ottenendo una buona precisione grazie al getto concentrato di vapore. Le prestazioni dell’elettrodomestico rimangono stabili nel tempo e si evita che i risultati della stiratura vengano compromessi dall’accumulo di calcare.

Un altro aspetto da sottolineare in questa recensione è il fatto che la piastra brevettata integra 400 micro fori per canalizzare e diffondere in maniera omogenea il vapore. Questo modello è indicato per una stiratura professionale perché il vapore può essere erogato anche in senso verticale.

Rowenta Ecosteam DW9210D1 integra la funzione anti-gocciolamento anche a basse temperature, e il vapore è diffuso continuamente a una potenza di 45 g/min.

Il più facile da pulire

Philips Azur GC4564/20

Philips Azur GC456420Philips Azur GC4564/20 è secondo la nostra opinione il ferro da stiro più facile da pulire in classifica, grazie all’innovativo sistema Quick Calc Release integrato. Consiste in una tecnologia in grado di assicurare buone prestazioni per quanto riguarda l’erogazione del vapore e una rapida pulizia del ferro da stiro perché impedisce l’accumulo di calcare.

Si tratta a nostro avviso di una buona scelta in quanto riduce i tempi necessari per la manutenzione e la pulizia del prodotto. In questo modo è possibile garantire una buona stiratura con poco sforzo.

Questo ferro da stiro ha un buon rapporto qualità/prezzo perché si caratterizza per un’elevata durabilità ed elevate prestazioni. Si possono eliminare anche le pieghe più difficili grazie al colpo di vapore da 240 g/min e all’erogazione continua di vapore dalla piastra con una potenza di 50 g/min.

La piastra SteamGlide Advanced presenta un riscaldamento rapido in quanto è supportata da una potenza di 2.600 Watt. Le buone prestazioni di questo ferro da stiro sono garantite anche dal sistema antigocciolamento a qualunque temperatura e dalla funzione di spegnimento automatico.

Se lasciato in posizione orizzontale, l’elettrodomestico si spegne dopo 30 secondi di inattività. Lo stesso accade se l’apparecchio viene lasciato incustodito per oltre 8 minuti in posizione verticale sul suo appoggio. Si tratta di un’accortezza che permette di ridurre gli sprechi energetici e di aumentare la sicurezza perché si evitano surriscaldamenti delle componenti elettriche.

Philips Azur GC4564/20 presenta un ampio serbatoio da 300 ml di capienza, così da avere sempre una buona autonomia a disposizione. Da sottolineare infine l’utilizzo di materiali di alta qualità.

La piastra SteamGlide Advanced presenta uno strato di titanio rivestito con materiali antiaderenti. In questo modo, oltre a essere facile da pulire e resistente ai graffi, riesce a scorrere in maniera soddisfacente su qualunque tipo di tessuto.

Il più conveniente

Ariete 6243 Steam Iron 2200W

Ariete 6243 Steam Iron 2200WAriete 6243 Steam Iron 2200W secondo la nostra opinione coniuga buone prestazioni di stiratura a un design piacevole e curato.

Si tratta di un elettrodomestico molto compatto, così da rendere agevoli i movimenti intorno all’asse da stiro e da evitare ingombri. Infatti pesa poco più di un chilo e ha una lunghezza di soli 30 centimetri.

La praticità viene enfatizzata dal cavo di alimentazione lungo 2 metri, che rende possibile posizionare l’asse da stiro anche lontano dalla presa elettrica in caso di necessità. Inoltre permette di avere una stiratura efficace grazie alla piastra bidirezionale in ceramica.

Le caratteristiche tecniche del prodotto comprendono l’impugnatura confortevole ed ergonomica con materiali soft-touch, un serbatoio da 320 ml di capienza e una potenza di 2200 Watt.

È possibile erogare il vapore anche in senso verticale, così da poter eliminare le pieghe da tende e capi appesi. Ariete 6243 Steam Iron 2200 W presenta infine il sistema antigocciolamento e la funzione di auto-pulizia con tecnologia anticalcare.

Tabella Comparativa

Modello Potenza (Watt) Capacità Serbatoio (ml) Emissione vapore / Colpo di vapore (g/min)
Ariete 6243 Steam Iron 2200W 2200 320 28 / 140
Tefal Freemove FV9962 2600 250 0-35 / 160
Braun TexStyle 9 SI 9188 2800 330 0-50 / 230
Imetec Intellivapor K3 2300 300 0-36 / 160
Rowenta Ecosteam DW9210D1 2600 350 45 / 200
Philips Azur GC4564/20 2600 330 50 / 240

Offerte Ferri da Stiro

Come scegliere un Ferro da Stiro

Il ferro da stiro è uno tra gli elettrodomestici più utilizzati quotidianamente da chi si dedica ad eliminare le pieghe da camicie, pantaloni e magliette. Il mercato è semplicemente inflazionato da mille modelli che il più delle volte presentano differenze minime. La suddivisione principale è tra apparecchi dotati di serbatoio interno o con caldaia esterna. In questa guida prenderemo in considerazione la prima tipologia. Vediamo quali devono essere le qualità da ricercare in un buon ferro da stiro.

Peso

L’aspetto che differenzia spesso un prodotto soddisfacente da uno mediocre è la comodità durante l’utilizzo. Un ferro da stiro deve essere maneggevole per consentire di operare con un certo grado di libertà e senza affaticare più di tanto. Il fattore che maggiormente incide è il peso. I modelli più leggeri possono anche superare di poco il chilogrammo, per arrivare a ferri da stiro che sfiorano i 3 chili. Soprattutto se si prevedono lunghe sessioni di lavoro, è bene valutare questo aspetto con attenzione. In apparenza la differenza tra impugnare un ferro leggero rispetto ad uno più pesante sembra minima, in realtà anche un solo chilo in più può condizionare la stiratura per via del maggior affaticamento.

Praticità d’uso

Quando si parla di questo aspetto entrano in gioco diversi fattori. Prima di entrare nel vivo dell’argomento, è utile sapere che per avere la massima praticità nello stirare i propri capi, gli assi da stiro aspiranti sono un utile accessorio, che aiuta a ridurre tempo e ottenere una stiratura più efficace. Disporre di una buona capacità del serbatoio dell’acqua permette di poter stirare con una certa continuità senza fermarsi troppo spesso per effettuare un rabbocco. Una capienza attorno ai 300/350 ml è un valore che offre una buona autonomia.

Il materiale con cui è realizzata la piastra va ad incidere sulla scorrevolezza e sulla durata del ferro da stiro. Il materiale più utilizzato è da sempre l‘acciaio che assicura una distribuzione uniforme del calore, ottima resistenza e un’adeguata scorrevolezza. Altri materiali impiegati sono l’alluminio, la ceramica e il teflon che sono molto più delicati dell’acciaio. Attenzione anche al design della piastra soprattutto sulla punta che, grazie a particolari forme, garantisce maggior precisione nella stiratura.

Il cavo è un componente che a volte si tende a sottovalutare ma che influisce in maniera significativa sulla praticità d’uso. La sua lunghezza deve essere almeno di 2 metri per garantire movimenti agevoli. Molto importante il punto di attacco al ferro da stiro che, nei modelli migliori, deve consentire la rotazione del cavo. In questo modo si evitano da una parte le dannose piegature che con il tempo finiscono con il danneggiarlo e dall’altra si limitano i tanto fastidiosi attorcigliamenti. Ci sono modelli così detti wireless che sono dotati di una base di ricarica per generare il vapore. Offrono il vantaggio di non avere l’impedimento del cavo ma hanno una minor autonomia.

La maniglia è un ulteriore parte del ferro da stiro che potrebbe causare dei disagi: la forma ergonomica e il materiale antiscivolo sono le due caratteristiche che non possono mancare in un prodotto di qualità.

Vapore

Se la praticità d’uso e il peso sono due aspetti fondamentali, non lo è da meno la qualità del vapore che un ferro da stiro è in grado di erogare. Il dato che fa la differenza è la quantità generata in modalità continua espressa in grammi/minuto. Un valore che fa da spartiacque tra modelli di fascia alta e quelli più economici è 30 grammi/minuto. Scegliere un ferro da stiro con dati inferiori potrebbe portare a difficoltà nell’eliminare le pieghe. I modelli migliori arrivano anche a 45 grammi/minuto.

Il vapore può essere erogato anche in modo discontinuo con i così detti colpi di vapore in cui si concentra in un solo sbuffo la massima potenza. Un prodotto di fascia alta è in grado di garantire valori superiori ai 200 grammi/minuto. Infine anche la capacità di erogare vapore in verticale è una qualità particolarmente utile quando si devono eliminare le pieghe su tendaggi già montati o su capi d’abbigliamento posizionati su stampelle. Per un utilizzo continuativo in questa modalità tuttavia, è consigliabile l’acquisto di una stiratrice verticale a vapore.

Funzioni speciali

Alcuni modelli sono dotati di utili funzioni come l’anti-calcare e l’anti-goccia. Visto che tutti i moderni ferri da stiro vengono caricati con la comune acqua del rubinetto, il sistema anti-calcare permette di limitare i depositi di sedimenti minerali all’interno del serbatoio, che sono la prima causa di malfunzionamenti. La funzione anti-goccia invece è comoda soprattutto quando si lavora con temperature basse ed evita i fastidiosi sgocciolamenti dovuti alla difficoltà di generare vapore. È buona cosa verificare anche l’eventuale presenza di una funzione Eco per ridurre al minimo i consumi. A tal proposito, può essere utile la lettura della guida che spiega come risparmiare sul consumo in bolletta degli elettrodomestici.

Potenza

Abbiamo lasciato in ultima posizione la potenza, non perché sia un dato di poco conto, ma per il fatto che in modelli di fascia medio/alta è un valore molto standardizzato. Un ferro da stiro in media assorbe una potenza che va da 2,2 kW fino a 2,8 kW. In linea di massima si può dire che più alta è la potenza e minore sarà il tempo che il ferro da stiro impiegherà per portare la piastra alla temperatura di lavoro voluta.

[Voti: 705    Media Voto: 5/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Leggi le opinioni di chi ha provato il servizio e guarda un esempio.

I dati inseriti saranno gestiti nel pieno rispetto del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, del GDPR n. 679/2016, e non ceduti a terzi.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.