Migliori climatizzatori portatili monoblocco

I migliori climatizzatori portatili monoblocco selezionati per potenza, silenziosità, efficienza energetica, capienza della tanica, lunghezza del tubo di scarico, efficienza energetica, marca e rapporto qualità prezzo.

Classifica migliori climatizzatori portatili monoblocco

Olimpia Splendid 01913 Dolceclima Compact

Olimpia Splendid 01913 Dolceclima Compact

Pro

  • Dimensioni compatte
  • Buona dotazione di accessori
  • Riavvio automatico con assenza di corrente

Contro

  • Non ha la funzione di riscaldamento

Olimpia Splendid 01913 Dolceclima Compact è un climatizzatore portatile con capacità di refrigerazione pari a 8000 BTU/h, così da poter raffreddare ambienti con volumetrie fino a 60 metri cubi. Nella fornitura ho trovato tutti gli accessori necessari per soddisfare qualsiasi esigenza in fase di installazione.

Il tubo flessibile per l’espulsione dell’aria calda ha una lunghezza di 1,5 metri e posso farlo passare da una porta o finestra socchiusa, utilizzando il materiale coibentante per sigillare la fessura. L’alternativa è impiegare le flange in dotazione per un’installazione fissa praticando un foro nel muro o vetro, nonché sfruttare un’apertura già presente.

Le modalità di funzionamento possibile sono raffrescamento / ventilazione e deumidificazione. Impostando la comoda modalità automatica, l’apparecchio mantiene costante la temperatura scelta ottimizzando i consumi energetici. Se invece voglio un rapido raffrescamento mi basta selezionare la modalità Turbo, con ventola alla massima velocità per diffondere in pochi minuti l’aria fredda nel locale. Per l’utilizzo di notte c’è l’immancabile funzione Silent che riduce la rumorosità per assicurare un adeguato comfort anche nelle ore di riposo. A tal proposito devi comunque considerare che la minima pressione sonora è di 47 dB.

La capacità di deumidificazione è pari a 1,8 litri all’ora, valore calcolato in un ambiente con percentuale di umidità all’80% e temperatura di 35 °C. Quindi, se le condizioni non sono così estreme, la capacità scende notevolmente. In estate la condensa prodotta viene nebulizzata ed espulsa tramite il tubo flessibile. Facendo invece funzionare l’apparecchio solo come deumidificatore, l’acqua estratta finisce in un’apposita vaschetta da drenare collegando il tubicino in dotazione. In caso contrario, una volta che il serbatoio è completamente colmo, la macchina si spegne.

Olimpia Splendid 01913 Dolceclima Compact è un prodotto che ti consiglio se sei alla ricerca di un climatizzatore portatile piuttosto compatto (34.5 x 35.5 x 70.3 cm), per raffreddare rapidamente un locale di piccole e medie dimensioni mantenendo il consumo energetico entro valori accettabili.

Un apparecchio di buona versatilità che puoi installare in qualsiasi ambiente sfruttando la completa dotazione di accessori e richiede come manutenzione ordinaria la sola pulizia periodica del filtro antipolvere facilmente estraibile e lavabile. L’unico limite è la mancanza della funzione di riscaldamento per sfruttare il climatizzatore anche durante le stagioni fredde.

Electrolux EXP26U758CW

Electrolux EXP26U758CW

Pro

  • Bassa rumorosità
  • Consumi contenuti
  • Facilità di utilizzo
  • Design elegante

Contro

  • Non viene fornito il tubo per lo scarico della condensa

Avendo la necessità di rinfrescare in maniera efficace un piccolo ambiente domestico, una buona soluzione è rappresentata dal climatizzatore portatile Electrolux EXP26U758CW.

Il design ricercato permette di posizionare l’apparecchio ovunque si desideri, mentre le ruote e la pratica maniglia di spostarlo con estrema comodità. Altrettanto funzionale è il pannello dei comandi con display integrato, senza dimenticare la dotazione di un telecomando per effettuare ogni impostazione stando comodamente seduti sul divano o direttamente dal letto.

Le funzioni sono complete ma nel contempo essenziali e permettono di fissare la temperatura, velocità della ventola, impostare un timer per la partenza o lo spegnimento, nonché selezionare una delle modalità disponibili (Auto, Dry, Raffrescamento e Ventola).

Disponiamo anche della possibilità di attivare l’oscillazione dei deflettori per meglio orientare il flusso d’aria fresca e impostare la funzione Sleep (solo per modalità Raffrescamento e Auto), in modo da limitare al minimo la rumorosità.

Electrolux EXP26U758CW offre una potenza di 10mila BTU, il che consente di abbassare la temperatura in un ambiente di circa 30 metri quadri in tempi abbastanza brevi. Grazie ad una classe di efficienza energetica A++ il consumo è di 0,8 kWh all’ora, mentre la massima pressione sonora raggiunge i 60 dB.

Ricordo che per l’utilizzo è necessario collegare un tubo di circa 15 cm di diametro verso l’esterno per consentire il passaggio dell’aria calda e uno di più piccole dimensioni (un classico tubo da giardino da acquistare a parte), per lo scarico diretto della condensa durante la modalità Dry.

Whirlpool PACW29HP

Whirlpool PACW29HP

Pro

  • Buona versatilità d’uso
  • Filtro HEPA

Contro

  • Struttura in plastica abbastanza delicata

Whirlpool PACW29HP è un condizionatore portatile dalle dimensioni abbastanza compatte, facilmente trasportabile tramite le pratiche rotelle e con capacità di raffreddamento di 9000 BTU, quindi adatto per ambienti di al massimo 20/30 metri quadri.

Di questo dispositivo ho apprezzato la buona versatilità d’uso potendolo impiegare, non solo per raffreddare, ma anche per riscaldare, deumidificare o ventilare una stanza. Il tutto sempre con un occhio di riguardo ai consumi grazie ad una classe di efficienza energetica A+ sia per raffreddamento che riscaldamento. Nella norma la rumorosità che oscilla tra i 48 dB della modalità silenziosa, fino ai 52 dB con ventilatore alla massima velocità.

La semplice gestione delle impostazioni avviene tramite la console direttamente sul condizionatore oppure utilizzando il telecomando in dotazione. In pratica posso azionare 4 modalità di funzionamento e regolare la temperatura manualmente con i tasti +/-, scegliere tre velocità della ventola ed impostare un timer per accensione e spegnimento.

Se desidero lasciare al condizionatore il controllo automatico della climatizzazione, non devo far altro che attivare la modalità 6°SENSO. A completare le funzioni disponibili c’è la modalità Sleep per favorire il riposo, Around U per utilizzare come riferimento la temperatura rilevata nel punto in cui è collocato il telecomando e l’opzione Swing per avviare l’oscillazione delle alette deflettrici.

Whirlpool PACW29HP è un condizionatore funzionale con tutto ciò che serve per ottenere una soddisfacente climatizzazione in locali di piccole dimensioni e col solo punto debole di alcune parti plastiche piuttosto delicate. Da non dimenticare il valore aggiunto del sistema di filtrazione con elemento HEPA, in grado di rimuovere fino al 99% degli allergeni.

ARGO Milo Plus

ARGO Milo Plus

Pro

  • Climatizza con efficacia ambienti fino a 60 / 70 metri quadri
  • Design elegante
  • Connessione Wi-Fi e gestione tramite app

Contro

  • Scomoda rimozione della vaschetta di raccolta condensa

ARGO Milo Plus è un climatizzatore portatile con potenza termica di 13000 BTU/h, ovvero un valore in grado di assicurare la gestione del comfort abitativo in ambienti fino a 70 metri quadri. Rispetto ad uno split da installare a parete di pari potenza, non godi delle medesime prestazioni e ti servirà un po’ più di tempo per raggiungere la temperatura desiderata, tuttavia una volta a regime viene mantenuta senza alcuna difficoltà.

L’ingombro si sviluppa per lo più in altezza raggiungendo gli 83,5 centimetri, mentre la base misura 40,5 x 38,5 centimetri. Non si tratta di un modello particolarmente leggero infatti pesa circa 36 chilogrammi, ciò nonostante lo puoi spostare per casa comodamente grazie alle 4 ruote e aiutandoti con la maniglia integrata.

Ti ricordo che, come ogni altro climatizzatore portatile, l’installazione prevede il collegamento del tubo in dotazione che provvede ad espellere l’aria calda all’esterno. Puoi lasciare una porta o una finestra parzialmente aperta, dovendo però mettere in conto una certa dispersione termica. La soluzione migliore è praticare un foro in un vetro oppure sfruttare un’uscita nel muro già esistente.

Durante il raffreddamento l’apparecchio produce una variabile quantità di condensa raccolta in un’apposita vaschetta. In giornate particolarmente umide potrebbe capitare che il serbatoio si riempia piuttosto rapidamente, provocando lo spegnimento della macchina. Rimuovere la tanica è un’operazione tutt’altro che comoda ma evitabile collegando il tubo di drenaggio compreso nella fornitura. Così facendo il climatizzatore può scaricare la condensa e lavorare in modo continuo senza alcuna interruzione.

Questo modello offre 4 modalità di funzionamento potendo raffrescare d’estate, riscaldare d’inverno sfruttando la pompa di calore, deumidificare l’ambiente oppure lavorare solo come un semplice ventilatore. Posso impostare tre velocità di ventilazione con flap superiore motorizzato che diffonde uniformemente l’aria nell’ambiente circostante, stabilire avvio e spegnimento automatico con timer a 24 ore e attivare la funzione Sleep con minima rumorosità per non disturbare il riposo.

Il tutto gestibile tramite il moderno pannello di controllo con display a LED, telecomando in dotazione oppure sfruttando un dispositivo mobile. Infatti dispongo di interfaccia Wi-Fi e app da scaricare per modificare e controllare i parametri anche quando sono al lavoro, così da rientrare a casa trovando già un ambiente alla corretta temperatura.

ARGO Milo Plus è un climatizzatore con un favorevole rapporto qualità prezzo, molto semplice da programmare anche da remoto e capace di garantire una notevole versatilità potendolo utilizzare sia in ambienti di piccole che grandi dimensioni e in tutte le stagioni a seconda delle necessità.

De’Longhi Pinguino Pac ANK92 Silent

De'Longhi Pac ANK92

Pro

  • Design moderno ed elegante
  • Buona potenza refrigerante
  • Ampia gamma di funzionalità
  • Facilità nella programmazione

Contro

  • Funzione Silent poco efficace
  • Tubo di scarico con basso isolamento termico

De’Longhi Pinguino Pac ANK92 Silent è un condizionatore portatile monoblocco che offre tra i punti di forza un design moderno e ricercato. Si tratta di un modello che si può lasciare in bella vista grazie a linee eleganti e dimensioni compatte, nonostante la potenza di 2,6 kW e un potere frigorifero di 10.500 BTU.

Dati tecnici che consentono un raffreddamento soddisfacente per ambienti di piccole/medie volumetrie senza grossi problemi. Il dispositivo sarebbe ancor più efficiente se fosse dotato di un miglior attacco del tubo di scarico posteriore: la tenuta non è perfetta causando lievi perdite d’aria calda che ritornano nel locale anziché finire all’esterno.

Il pannello di controllo presenta un ampio display di colore blu dove visualizzare la temperatura impostata e la modalità di funzionamento. Il telecomando è realizzato con uno stile sofisticato è può essere inserito in un apposito alloggiamento per averlo sempre a portata di mano.

L’utente ha la possibilità di avviare la sola funzione di ventilazione con 3 velocità selezionabili, inserire la deumidificazione con capacità di circa 1,33 litri di acqua all’ora e impostare un timer a 24h.

Spesso un condizionatore portatile è acquistato per essere installato in camera da letto e offrire un po’ di sollievo dall’afa estiva.

De’Longhi Pinguino Pac ANK92 Silent, nonostante il nome, non si dimostra del tutto adatto a questa situazione per via di un rumorosità non contenuta. La potenza acustica si attesta su un valore massimo nella norma pari a 63 dB ma, nonostante la presenza di una modalità Silent, tale dato non si abbassa in maniera significativa.

Se utilizzato in soggiorno o in orari diurni non ci sono particolari problemi e assicura una valida climatizzazione anche con elevate temperature esterne.

Beko BA 209 C

Beko BA 209 C

Pro

  • Funzione per la deumidificazione
  • Semplicità di utilizzo

Contro

  • Il livello di rumorosità potrebbe dare fastidio durante il riposo

Beko BA 209 C è un climatizzatore portatile con la sola funzione di raffreddamento e che di certo non risalta per il suo aspetto estetico. Ciò che conta sono però i risultati ottenuti. Da questo punto di vista è un apparecchio soddisfacente, con 9000 BTU di potenza termica e portata d’aria di 350 metri cubi l’ora che permettono di abbassare rapidamente la temperatura in ambienti fino a 35/40 metri quadri.

Nel corso della recensione ho ritrovato tutte le funzioni tipiche di un climatizzatore portatile e che assicurano un’adeguata praticità d’uso. Tramite la semplice console o il telecomando in dotazione ho potuto impostare la temperatura, scegliere una delle 3 velocità di ventilazione, programmare un timer a 24 ore, inserire l’orientamento automatico delle bocchette e avviare la modalità di deumidificazione.

Uno dei motivi per cui si acquista un climatizzatore portatile è rendere più confortevole il riposo nei periodi caldi. In questi frangenti è bene considerare che la rumorosità massima è pari a 64 dB, potendo ridurla fino a 46 dB utilizzando l’apposita modalità Dolce Sonno. Un valore che si può anche considerare nella media, ma ciò non toglie che potrebbe essere poco tollerato da chi prevede un utilizzo durante la notte.

Trotec PAC 2010 E

Trotec PAC 2010

Pro

  • Dimensioni compatte
  • Facilità di trasporto
  • Semplice utilizzo
  • Raffreddamento soddisfacente

Contro

  • Tubo dello scarico dell’acqua non in comoda posizione

Trotec PAC 2010 E è un condizionatore portatile monoblocco che si presenta con un design moderno che bene si integra in qualsiasi ambiente domestico. La dotazione di 4 ruote piroettanti rende le operazioni di trasporto molto semplici, mentre la posizione dell’attacco per il tubo di scarico risulta scomoda essendo situata molto in basso.

Questo modello lo possiamo considerare un 3 in 1 visto che aggiunge alla funzione di raffreddamento, la ventilazione e la deumidificazione.

La praticità d’uso è garantita dalle alette orientabili per direzionare al meglio il flusso d’aria, il pratico telecomando per la gestione da remoto e il pannello di controllo con display LED integrato.

L’utente può settare manualmente il livello di refrigerio desiderato e la velocità della ventola oppure scegliere la modalità Auto che provvederà a regolare il raffreddamento comparando la temperatura stabilita dall’utilizzatore con quella ambientale e variando i parametri di conseguenza.

Per chi prevede un utilizzo di notte, c’è la possibilità di attivare la modalità Sleep per un più graduale aumento del refrigerio con spegnimento di tutte le luci dei vari indicatori. Per impostare avvio e arresto automatico basta programmare il timer e nel caso di mancanza di corrente, alla ripartenza il dispositivo ritorna a funzionare con le ultime impostazioni.

Trotec PAC 2010 E è un condizionatore portatile con un prezzo competitivo e capace di offrire un buon raffreddamento in ambienti di piccole e medie dimensioni. Le funzionalità sono complete e l’utilizzo intuitivo, con in più l’opportunità di deumidificare un ambiente ed eliminare polvere e particelle di più grosse dimensioni grazie ad un filtro facilmente asportabile e lavabile.

Comfee Sognidoro 12

Comfee Sognidoro 12

Pro

  • Buon rapporto qualità prezzo
  • Dimensioni compatte
  • Elevata capacità di raffreddamento
  • Alette direzionali motorizzate
  • Versatilità d’uso

Contro

  • Nessun problema rilevato

Comfee Sognidoro 12 è un condizionatore portatile monoblocco con funzione di deumidificazione e capace di estrarre dall’aria fino a 2,66 litri d’acqua ogni ora.

Un valore di tutto rispetto esattamente come la potenza frigorifera di 12.000 BTU che assicura il rapido raffreddamento di una stanza di 40 metri quadri. Un dispositivo che nonostante dimensioni compatte di 43,5 x 34, 2 x 72 (h) centimetri è adatto anche per ambienti di grandi volumetrie, impiegando solo un po’ più di tempo per raggiungere la temperatura richiesta.

Il design è alquanto essenziale con una struttura dalle linee semplici, finitura completamente bianca, angoli smussati e un funzionale pannello di controllo sul lato superiore. Molto ampia la presa d’aria frontale che ha la caratteristica di avere solo due grosse alette direzionali con sistema di movimento motorizzato.

Ciò consente, semplicemente premendo un pulsante anche da telecomando, di attivare l’oscillazione verticale o di fissare una determinata posizione.

Tra le particolarità del modello analizzato in questa recensione, c’è da sottolineare il riavvio automatico: in caso di interruzione di corrente, al ripristino l’apparecchio riparte con le ultime impostazioni memorizzate.

Naturalmente è presente un timer per programmare accensione e spegnimento con un campo di regolazione fino a 24 ore e una modalità Sleep che aumenta gradualmente la temperatura, riduce la rumorosità e spegne tutte le luci LED.

Comfee Sognidoro 12 è un prodotto che, nonostante un prezzo competitivo, offre una notevole versatilità d’uso unendo un soddisfacente raffreddamento con un’efficace deumidificazione e con la possibilità di impiegarlo per il riscaldamento durante l’inverno. Il tutto con consumi nella norma e una rumorosità che rientra nei valori medi di questa categoria di elettrodomestici.

Come scegliere un climatizzatore portatile monoblocco

I condizionatori portatili per casa generalmente consumano una potenza elettrica fino a 1,4 kW. Sono dei sistemi di raffreddamento che utilizzano un compressore per aspirare aria calda, raffreddarla ed espellerla, in genere attraverso un tubo di scarico all’esterno. In commercio sono disponibili 2 modelli: split e monoblocco.

Il processo di raffreddamento dell’aria da parte di un condizionatore portatile conduce alla formazione di acqua e calore. Mentre il compressore raffredda l’aria, l’acqua viene condensata nell’unità esterna ed espulsa. Il calore che deriva dal lavoro del compressore viene rilasciato attraverso una ventola posta nella parte esterna dell’unità, collegata a un sistema di scarico.

Tipicamente deumidificano l’aria oltre a raffreddarla, il che li rende estremamente funzionali in ambienti umidi. Un deumidificatore portatile, in ogni caso, è la scelta migliore per ambienti ad alto tasso di umidità. Si tratta di un dispositivo che raffredda l’aria della camera assorbendo il vapore acqueo in eccesso, responsabile della percezione di afa e temperature più alte di quanto non lo siano.

Un modello split è dotato di una piccola unità interna da pavimento che può essere spostata facilmente grazie alle piccole ruote attaccate alla base. Questa unità è collegata tramite tubi di plastica flessibili a un’unità esterna più grande e fissa. Il compressore si trova nell’unità esterna, come nel caso dei climatizzatori a parete monosplit o dual split, in modo che quella interna possa essere più flessibile e più semplice da spostare.

Un modello senza unità esterna è costituito dalla sola unità interna, di dimensioni medie, che utilizza un tubo che passa attraverso la finestra o il muro per allontanare il calore e l’umidità creati dal compressore. Esistono due sottotipi senza unità esterna: aria-aria e monoblocco.

I sistemi aria-aria fanno rievaporare l’umidità prodotta dal ciclo di riscaldamento / raffreddamento / riscaldamento del compressore, facendo sì che possa funzionare per un tempo indefinito. Mentre i modelli monoblocco raccolgono l’umidità in un vassoio che deve essere svuotato periodicamente, o l’unità smetterà di funzionare.

Domande frequenti

Classifiche correlate