in

Migliori climatizzatori a parete monosplit

I migliori climatizzatori a parete monosplit selezionati per rapporto qualità/prezzo, oltre alla classifica e le recensioni trovi anche il confronto prezzi.

Se non stai cercando un climatizzatore a parete monosplit, guarda queste classifiche:

INDICE
1. Classifica migliori climatizzatori a parete monosplit
1.1 Daikin FTXM25R + RXM25R
1.2 Mitsubishi MSZ-AP35VGK + MUZ-AP35VG
1.3 Fujitsu ASYG12KPCA + AOYG12KPCA
1.4 LG S12EQ NSJ + S12EQ UA3
1.5 Hisense AKT35UR4RK4
1.6 Samsung F-AR09ART
1.7 Olimpia Splendid NEXYA S4 9000 OS-SENEH09EI
2. Come scegliere un climatizzatore a parete monosplit
2.1 Tipologia di funzionamento
2.2 Potenza
2.3 Consumi
2.4 SEER e SCOP
2.5 Rumorosità
2.6 Filtraggio
2.7 Funzionalità Smart
2.8 Estetica
2.9 Migliori tecnologie
3. Domande frequenti

Classifica migliori climatizzatori a parete monosplit

Daikin FTXM25R + RXM25R

Recensione Daikin FTXM25R + RXM25R

Pro

  • Sensore di movimento per modificare in automatico la direzione del flusso
  • Connessione Wi-Fi
  • Compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant
  • Funzione di restart con mantenimento delle impostazioni memorizzate

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Daikin FTXM25R + RXM25R è un climatizzatore a parete monosplit composto da un’unità esterna con pompa di calore, dotata di una struttura molto robusta per una pratica installazione su terrazzi, tetti oppure pareti.

Un punto di forza di questo modello è la dotazione di un compressore caratterizzato da una bassa rumorosità e un’alta efficienza energetica. Da sottolineare anche il trattamento anticorrosione delle alette dello scambiatore di calore per un’adeguata protezione dagli agenti atmosferici.

Lo split da montare all’interno dell’abitazione offre un design sobrio ed elegante per adattarsi ad ogni stile di arredamento. Per impostare la temperatura, variare la velocità di ventilazione su 5 livelli e settare ogni impostazione, dispongo di un telecomando oppure sfrutto la connessione Wi-Fi e l’app da scaricare sullo smartphone per la gestione da remoto.

Inoltre ho la possibilità di effettuare una programmazione su base giornaliera e settimanale, attivare la modalità notturna, avviare la deumidificazione o solo la ventilazione, nonché impartire comandi vocali tramite Amazon Alexa o Google Assistant. In caso di mancanza di corrente il climatizzatore si riavvia automaticamente mantenendo i settaggi memorizzati.

Per garantire un comfort ottimale, è stato integrato un sensore di movimento a 2 aree. In base alla presenza o meno di una persona nel locale, la macchina modifica la direzione del flusso d’aria per evitare che colpisca direttamente l’utente.

Se non viene rilevato alcun movimento il dispositivo entra in modalità di risparmio energetico, mantenendo la temperatura impostata e limitando i consumi. L’apparecchio è dotato di deflettore con movimento oscillatorio verticale e orizzontale per distribuire uniformemente l’aria calda o fredda.

Altro aspetto che merita un approfondimento è la purificazione dell’aria. A tal proposito i tecnici della casa giapponese hanno inserito un sistema Flash Streamer in grado di decomporre allergeni, pollini, muffe e batteri e nel contempo eliminare cattivi odori. Inoltre è stato montato un filtro agli ioni di argento per aggiungere un ulteriore effetto igienizzate, così da rendere più salubre l’ambiente domestico.

Secondo la mia opinione, Daikin FTXM25R + RXM25R è un climatizzatore monosplit completo sotto tutti i punti di vista al fine di garantire un rapido abbassamento della temperatura in estate e un riscaldamento supplementare d’inverno, senza gravare troppo sui costi in bolletta. Un modello che ho apprezzato anche per la completezza di funzioni, facilità di utilizzo ed efficace purificazione dell’aria.

Mitsubishi MSZ-AP35VGK + MUZ-AP35VG

Recensione Mitsubishi MSZ-AP35VGK + MUZ-AP35VG

Pro

  • Consumi contenuti
  • Dispone di connessione Wi-Fi di serie
  • Programmazione giornaliera e settimanale
  • Funzionamento molto silenzioso alla minima velocità di ventilazione
  • Monitoraggio dei consumi energetici

Contro

  • Filtro agli ioni d’argento solo opzionale

Mitsubishi MSZ-AP35VGK + MUZ-AP35VG è un climatizzatore a parete monosplit equipaggiato con pompa di calore e in grado di assicurare un consumo energetico annuo di soli 142 kW in raffrescamento (classe A+++) e 862 kW in riscaldamento (classe A++).

Pertanto si tratta di un modello che, nel limite del possibile, cerca di non incidere troppo sui costi della bolletta elettrica. Molto soddisfacenti anche i dati sulla rumorosità, soprattutto la pressione sonora a bassa ventilazione che si attesta a 19 dB. Nella norma, invece, i 46 dB con funzionamento alla massima velocità.

Le dimensioni di ingombro dello split pari a 79,8 x 29,9 x 21,9 centimetri risultano piuttosto compatte se rapportate ad una potenza termica di 12000 BTU. Il design offre la consueta essenzialità per adattarsi all’ambiente domestico, con piccolo display poco vistoso per non dare fastidio e la bocca di uscita dell’aria dotata di deflettore motorizzato per meglio orientare il flusso.

Questo modello mette a disposizione tutte le funzioni per gestire il comfort in qualsiasi situazione senza grandi difficoltà. Oltre alla scelta delle varie modalità, posso attivare il programma Night Mode per predisporre il climatizzatore al funzionamento notturno, con la macchina che riduce l’emissione sonora al minimo e nel contempo provvede ad abbassare la luminosità del display e disattivare i segnali acustici.

Tramite la connessione Wi-Fi ho l’opportunità di sfruttare la comoda gestione da remoto con lo smartphone. Tra le funzioni più interessanti sottolineo il monitoraggio dei consumi che offre, sul dispositivo mobile, il riepilogo di quanta energia è stata impiegata sia in fase di riscaldamento che raffreddamento.

Mitsubishi MSZ-AP35VGK + MUZ-AP35VG è, secondo la mia opinione, un climatizzatore monosplit completo e dalle notevoli prestazioni. Un modello dal costo piuttosto alto, comunque giustificato dalle caratteristiche tecniche e specialmente dall’elevata efficienza energetica.

L’unico appunto che posso muovere riguarda la filtrazione dell’aria che prevede un sistema in grado di rimuovere solo polvere e cattivi odori. Visto il costo non certo economico, mi sarei aspettato di serie una tecnologia di purificazione più avanzata. In realtà è previsto l’impiego di un filtro agli ioni di argento per catturare batteri, pollini e allergeni, tuttavia lo devo acquistare a parte tra gli optional.

Fujitsu ASYG12KPCA + AOYG12KPCA

Recensione Fujitsu ASYG12KPCA + AOYG12KPCA

Pro

  • Rapida diffusione dell’aria calda / fredda
  • Funzioni complete
  • Riavvio automatico in caso di mancanza di corrente
  • Indicatore intasamento filtro

Contro

  • Manca la programmazione settimanale
  • Controllo tramite smartphone solo opzionale

Fujitsu ASYG12KPCA + AOYG12KPCA è un climatizzatore a parete monosplit con pompa di calore da 12000 BTU in grado di mantenere un clima confortevole in ambienti domestici fino a 35 / 40 metri quadri. L’unità esterna offre la solidità costruttiva e gli accorgimenti tecnici necessari per sopportare senza problemi pioggia, temperature rigide fino a -15°C e forti sbalzi termici.

Lo split da installare dentro casa presenta le consuete qualità estetiche di questa tipologia di apparecchi, al fine di consentire una collocazione nell’ambiente domestico senza dare troppo nell’occhio. Anche le funzioni a disposizione le ho trovate adeguate per una comoda gestione di raffreddamento e riscaldamento.

Tramite il telecomando con display scelgo le varie modalità di funzionamento tra cui deumidificazione o solo ventilazione. Posso impostare il valore della temperatura, attivare la modalità con commutazione automatica caldo / freddo o quella notturna con spegnimento programmato, regolare la velocità di ventilazione e inserire il movimento oscillatorio per meglio distribuire il flusso d’aria.

Attraverso il timer a 24 ore stabilisco orario di avvio e arresto, tuttavia non sono in grado di differenziare i vari giorni della settimana. Altre comode funzioni sono l’inserimento della massima potenza per 20 minuti per raggiungere rapidamente la temperatura desiderata e l’indicatore di intasamento filtri, così da intervenire prontamente per la pulizia o l’eventuale sostituzione.

Per quanto riguarda consumi e rumorosità, i valori sono nella norma considerando l’appartenenza ad una classe di efficienza energetica A++ in raffreddamento e A+ in riscaldamento. La pressione sonora risulta compresa tra 22 dB con minima ventilazione e 46 dB impostando la massima velocità.

Fujitsu ASYG12KPCA + AOYG12KPCA non ha mostrato significativi punti deboli nel corso della prova, offrendo funzioni complete e quella semplicità di programmazione che sempre mi aspetto da un climatizzatore monosplit. Secondo la mia opinione è un prodotto affidabile e una scelta consigliata per migliorare il comfort in ambienti domestici di medie dimensioni, con l’unico limite di dover acquistare a parte il modulo Wi-Fi per usufruire anche della gestione tramite smartphone.

LG S12EQ NSJ + S12EQ UA3

Recensione LG S12EQ NSJ + S12EQ UA3

Pro

  • Efficace mantenimento della temperatura sia in estate che inverno
  • Funzioni complete
  • Semplice utilizzo
  • Compressore garantito 10 anni

Contro

  • Non è possibile la gestione da remoto tramite dispositivo mobile

LG S12EQ NSJ + S12EQ UA3 è un climatizzatore a parete monosplit con potenza termica di 12000 BTU e composto da un’unità esterna con dimensioni di 71,7 x 48,3 x 20 centimetri, con struttura robusta e peso di circa 28 chilogrammi.

L’elemento interno è caratterizzato dalla solita forma a parallelepipedo con lunghezza di quasi 84 centimetri e design essenziale con rivestimento plastico di colore bianco per adattarsi a qualsiasi arredamento.

Uno dei punti di forza è, senza dubbio, il compressore inverter che assicura prestazioni e affidabilità. A supporto di quanto ho appena affermato, c’è la garanzia di ben 10 anni offerta dalla casa madre solo su tale componente.

Tramite il telecomando gestisco tutte le numerose funzioni messe a disposizione. Innanzitutto posso scegliere 5 modalità per raffreddare, riscaldare oppure solo deumidificare o ventilare il locale, nonché avviare il programma automatico.

Con i tasti + e – imposto il valore della temperatura desiderata osservandolo sul display, mentre con il pulsante Fan Speed regolo la velocità di ventilazione. Per il massimo comfort durante il riposo mi basta attivare la modalità Sleep.

Se invece desidero ridurre i consumi scelgo la modalità Energy Saving. Altri utili particolari sono la regolazione dell’intensità luminosa del display, programmazione dell’orario di avvio e spegnimento e funzione per l’abbassamento rapido della percentuale di umidità nell’ambiente.

Un vantaggio di questo modello è l’attenzione verso i consumi. Al netto dell’appartenenza alle classi di efficienza energetica A++ e A+ rispettivamente per raffreddamento e riscaldamento, dispongo di specifiche funzioni progettate per limitare i costi in bolletta.

Oltre alla già citata modalità Energy Saving, c’è anche quella definita Energy CTRL che consente il funzionamento con massimo risparmio. Inoltre sul display posso monitorare i livelli di assorbimento per avere un’idea reale dei consumi energetici.

Secondo la mia opinione, LG S12EQ NSJ + S12EQ UA3 è un climatizzatore monosplit in grado di assicurare un adeguato comfort in ambienti fino a 40 metri quadri, potendo beneficiare di un utilizzo molto semplice nonostante le funzioni complete.

Un dispositivo che non trascura nemmeno la purificazione dall’aria grazie al filtro con doppia protezione nei confronti di polvere e microrganismi. L’unico limite emerso nel corso della prova è la mancanza della connessione Wi-Fi e conseguente impossibilità di gestione da remoto tramite app.

Hisense AKT35UR4RK4

Recensione Hisense AKT35UR4RK4

Pro

  • Lo split può essere installato a parete o soffitto
  • Uscita dell’aria sia superiore che inferiore
  • Riavvio automatico in caso di black-out
  • 5 anni di garanzia sul solo compressore

Contro

  • Rumorosità sopra la media
  • Manca la connessione Wi-Fi

Hisense AKT35UR4RK4 è un climatizzatore monosplit composto da un’unità esterna che presenta caratteristiche tecniche e costruttive per garantire una comoda installazione occupando poco spazio e assicurando un’adeguata resistenza alle intemperie potendo funzionare in un range di temperatura compreso tra -15°C e 48°C.

Il compressore viene gestito da un sistema I-Smart inverter, vale a dire un nuovo algoritmo in grado di ottimizzare le modulazioni di potenza per migliorare prestazioni e affidabilità.

Lo split è caratterizzato da un’insolita forma quadrata con dimensioni di 70 x 63 centimetri e profondità di 20 centimetri; presenta un design elegante con display in posizione centrale, un’ampia griglia di aspirazione frontale e due bocche d’uscita dell’aria poste sui profili superiore e inferiore.

Tali elementi offrono, innanzitutto, il vantaggio di una notevole flessibilità nell’installazione, potendo scegliere tra un classico montaggio a parete oppure a soffitto in base alle esigenze. In secondo luogo, la doppia mandata dell’aria consente una distribuzione molto rapida e uniforme di freddo o caldo, raggiungendo ogni angolo del locale.

Ricordo che questo modello ha una potenza termica di 12000 BTU, pertanto risulta adatto per ambienti di circa 35 / 40 metri quadri. Nulla di negativo da segnalare per quanto concerne i consumi alla luce di una classe di efficienza energetica A++ in raffreddamento e A+ in riscaldamento.

Non posso dire lo stesso analizzando i dati sulla rumorosità, con una minima pressione sonora di 33 dB e massima di 55 dB, ovvero valori al di sopra della media di categoria. Ciò significa che il climatizzatore, in particolari condizioni e in base al personale livello di sopportazione del rumore, potrebbe risultare fastidioso.

Le impostazioni disponibili non offrono nulla di diverso dalle solite funzioni che contraddistinguono un climatizzatore a parete. Tramite il telecomando gestisco le diverse modalità e stabilisco la temperatura che desidero raggiungere. In caso di black-out la macchina riparte autonomamente e mantiene i parametri memorizzati.

Hisense AKT35UR4RK4 rappresenta un climatizzatore monosplit molto affidabile come dimostrano i 2 anni di garanzia su tutto il prodotto e 5 anni sul solo compressore. I principali vantaggi sono la versatilità di montaggio e l’efficace distribuzione dell’aria calda / fredda. I punti deboli, secondo la mia opinione, sono la rumorosità superiore alla media e la mancanza della comoda gestione da remoto, anche se ho la possibilità di acquistare un modulo Wi-Fi tra gli optional.

Samsung F-AR09ART

Recensione Samsung F-AR09ART

Pro

  • Favorevole rapporto qualità prezzo
  • Abbassa rapidamente la temperatura
  • Efficace filtrazione dell’aria
  • Facile programmazione

Contro

  • Non dispone della connessione Wi-Fi

Samsung F-AR09ART è un climatizzatore a parete monosplit con potenza termica di 9000 BTU e adatto per ambienti di circa 15 / 25 metri quadri. La qualità dei materiali e la solidità costruttiva sono due aspetti evidenti osservando sia l’unità esterna che l’elemento da installare dentro casa. Il design offre il consueto stile essenziale per mimetizzarsi al meglio in qualsiasi ambiente domestico.

Questo modello utilizza il gas ecologico R32 e un gruppo con motore inverter e compressore ad alta efficienza per abbassare o alzare la temperatura con rapidità, così da assicurare un soddisfacente comfort in ogni stagione.

Il tutto limitando i consumi grazie all’appartenenza a una classe di efficienza energetica A++ in raffrescamento e A+ in riscaldamento. Ho apprezzato anche il funzionamento piuttosto silenzioso con rumorosità minima di 26 dB, raggiungendo i 36 dB quando imposto la massima velocità di ventilazione.

La programmazione è quantomai intuitiva e posso sfruttare il telecomando in dotazione per impostare il valore della temperatura, scegliere tra raffreddamento, riscaldamento, deumidificazione o solo ventilazione, attivare il movimento oscillatorio automatico, inserire la modalità Fast Cooling per ottenere un veloce refrigerio e selezionare il programma notturno con regolazione automatica dei parametri limitando gli sprechi di energia.

Per quanto riguarda la purificazione dell’aria, spetta al filtro HD ad alta densità provvedere all’eliminazione di allergeni e batteri. La particolare struttura reticolata riesce a catturare le microparticelle di polvere nonché muffe e spore di funghi, migliorando sensibilmente la salubrità dell’ambiente domestico.

Considerando il prezzo di vendita molto competitivo, secondo la mia opinione Samsung F-AR09ART rappresenta una valida scelta di acquisto per climatizzare locali di piccole e medie dimensioni.

Dispongo di tutte le funzioni fondamentali per un efficace controllo della temperatura sia durate l’inverno che d’estate, con la sola mancanza della connessione Wi-Fi e conseguente gestione da remoto tramite dispositivo mobile.

Olimpia Splendid NEXYA S4 9000 OS-SENEH09EI

Recensione Olimpia Splendid NEXYA S4 9000 OS-SENEH09EI

Pro

  • Prezzo competitivo
  • Funzioni complete
  • Bassa rumorosità
  • Consumi contenuti

Contro

  • Programmazione avvio / spegnimento solo giornaliera
  • Modulo Wi-Fi non compreso nella fornitura

Olimpia Splendid NEXYA S4 9000 OS-SENEH09EI è un climatizzatore a parete monosplit dotato di sistema con compressore a inverter e pompa di calore, in grado di coniugare un apprezzabile comfort domestico in tutte le stagioni con consumi energetici contenuti.

I valori dichiarati dal costruttore indicano un assorbimento di circa 153 kW all’anno per abbassare la temperatura, salendo a 762 kW per diffondere calore nel locale. Sono dati in linea con i diretti competitor, ovvero modelli appartenenti alle classi di efficienza energetica A++ in raffreddamento e A+ in riscaldamento. Anche sotto il profilo della rumorosità questo modello si comporta molto bene, alla luce di una pressione sonora minima di 21 dB e massima di 40 dB.

La struttura e il design sia dell’unità esterna che dello split da installare dentro casa, li possiamo considerare standard. Vale a dire con tutte le tipiche caratteristiche estetiche e costruttive che siamo abituati a ritrovare in questa tipologia di apparecchi.

Stesso discorso per la programmazione e le funzioni disponibili che assicurano un intuitivo utilizzo e una comoda gestione della temperatura. Ho la possibilità di impiegare il climatizzatore solo come deumidificatore oppure ventilatore nel caso desidero muovere l’aria all’interno della stanza.

Selezionando la modalità Auto, la macchina modula i parametri in base alla temperatura rilevata, mentre attivando la modalità Turbo sfrutto la massima potenza per raggiungere rapidamente il valore desiderato. La funzione Sleep è stata, invece, progettata per aumentare gradualmente il refrigerio attraverso una bassa ventilazione in modo da non disturbare il riposo.

Tramite il telecomando posso anche settare il timer a 24 ore per stabilire avvio e spegnimento automatico. Devo però sottolineare che si tratta di una programmazione solo giornaliera, quindi non riesco a personalizzare i giorni della settimana ma devo fissare un’unica impostazione.

Secondo la mia opinione, Olimpia Splendid NEXYA S4 9000 OS-SENEH09EI è un climatizzatore monosplit dal favorevole rapporto qualità prezzo. Non si tratta del modello tecnologicamente più evoluto e dotato di un avanzato sistema di purificazione dell’aria, comunque garantisce il miglioramento del comfort durante l’estate in tempi brevi e può essere un valido aiuto all’impianto di riscaldamento nei periodi più freddi. Ricordo che questo modello non è fornito di serie con interfaccia Wi-Fi, potendo acquistare il modulo a parte spendendo una cifra contenuta.

Come scegliere un climatizzatore a parete monosplit

Quando si ha la necessità di dover climatizzare un ambiente di piccole dimensioni, una delle soluzioni più efficaci è l’utilizzo di un climatizzatore monosplit. Il dispositivo è composto da un’unità centrale installata all’esterno, esattamente come accade per i climatizzatori a parete dual split, ma qui c’è un solo elemento interno che verrà fissato a parete nel locale da climatizzare.

Sono molti i produttori che forniscono dispositivi più o meno simili: un labirinto di marche e modelli in cui non è sempre facile districarsi. Per avere le idee più chiare è necessario sapere quali caratteristiche verificare durante la scelta.

Tipologia di funzionamento

In commercio si possono trovare climatizzatori con tecnologia inverter oppure on/off. Diciamo subito che i modelli più prestazionali sono tutti con sistema ad inverter che modula la potenza in base alla temperatura dell’ambiente da climatizzare. I dispositivi on/off sono più economici e accendono o spengono il compressore una volta raggiunta la temperatura impostata. La presenza di un inverter permette una migliore efficienza dell’impianto e soprattutto una riduzione dei consumi energetici.

Potenza

In base alla metratura del locale si deve scegliere un climatizzatore di adeguata potenza. Il valore è espresso in BTU/h (British thermal unit). Scegliendo un modello da 12000 BTU/h si è in grado di climatizzare senza problemi ambienti fino a 50 metri quadri. In linea di massima è meglio avere un climatizzatore leggermente sovradimensionato rispetto ad un modello che lavora sempre al limite delle sue prestazioni.

Consumi

Un aspetto di fondamentale importanza sono i consumi energetici che vanno ad incidere sui costi in bolletta. I dati tecnici di riferimento sono riportati per legge sulla relativa etichetta da allegare ad ogni apparecchio. Un climatizzatore, funzionando sia per raffreddare che scaldare, è caratterizzato da valori distinti proprio per diversificare le due fasi di lavoro.

Innanzitutto è bene verificare la classe di efficienza energetica indicata con una lettera dell’alfabeto: A contraddistingue i modelli più virtuosi. La presenza di un certo numero di + (fino ad un massimo di tre) è ulteriore garanzia di scegliere un prodotto con consumi ridotti. I modelli più prestazionali hanno classe di efficienza A+++ per entrambe le funzionalità.

SEER e SCOP

Altri due fattori di vitale importanza sono gli indici di efficienza stagionale, introdotti a partire dal 2013: SEER per il funzionamento nella fase di raffrescamento e SCOOP in quella di riscaldamento. Sono espressi con un dato numerico legato alla classe di appartenenza dell’apparecchio.

Più tali valori sono elevati maggiore sarà l’efficienza energetica del climatizzatore e minori i consumi. Decifrare il valore sull’etichetta energetica è molto semplice con una tabella che indica per ogni lettera un range entro cui si trova il SEER e lo SCOOP. Per esempio un dispositivo con classe A+++ ( il massimo che si può avere) ha un SEER maggiore o uguale a 8.50 e uno SCOOP maggiore o uguale a 5.10.

Rumorosità

Spesso lo split è installato in camera da letto quindi è necessario che sia il più silenzioso possibile. La rumorosità massima è un dato anch’esso presente sull’etichetta energetica e di facile consultazione. È bene chiarire come un climatizzatore non funzioni sempre emettendo lo stesso numero di decibel. Alla massima potenza e con alto numero di giri della ventola, è la condizione di lavoro più gravosa e di conseguenza più rumorosa.

Ogni dispositivo ha una modalità di funzionamento notturna per ridurre al minimo i livelli di rumorosità durante le ore di riposo. In questa condizione un buon climatizzatore è in grado di emettere al massimo 19/20 dB. Verificare anche la possibilità di poter spegnere tutte le luci presenti sullo split: al buio potrebbero dare molto fastidio.

Per una corretta informazione è bene specificare che il componente più rumoroso dell’impianto è l’unità centrale, vista la presenza del motore elettrico e della pompa di calore. In realtà, essendo installata all’esterno su un balcone o a sbalzo sulla facciata, il livello di rumorosità non è particolarmente significativo.

Filtraggio

Un climatizzatore offre sia aria fredda e calda che viene filtrata prima di essere rimessa nell’ambiente, seguendo un principio di funzionamento del tutto simile a quello dei purificatori d’aria. I modelli migliori offrono sistemi di filtrazione al plasma in grado di purificare l’aria, rimuovendo oltre il 99% degli allergeni, agenti patogeni e cattivi odori. Altri modelli possono avere filtri agli ioni d’argento per garantire un’adeguata salubrità dell’aria. Avere un sistema autopulente e un facile accesso al filtro per l’eventuale sostituzione, sono fattori da tenere presente durante la scelta.

Funzionalità Smart

Ogni elettrodomestico di ultima generazione non può prescindere dal collegamento alla rete tramite interfaccia wi-fi e controllo da remoto attraverso dispositivo mobile. Per un climatizzatore, la gestione tramite smartphone è garanzia di un’estrema comodità di utilizzo. Modificare le impostazioni anche quando si è lontani da casa o controllare i livelli di temperatura all’interno della stanza climatizzata, consentono anche di ottimizzare i consumi e risparmiare in bolletta.

A questo si devono aggiungere la presenza di sensori in grado di verificare la presenza di movimento in casa e regolare la temperatura di conseguenza. Altri sistemi offrono il termostato integrato nel telecomando, per regolare la temperatura esatta in quel punto e garantire la massima efficienza energetica, con conseguente ridotto impatto ambientale. A tal proposito, è utile sapere che i migliori modelli possono interfacciarsi con i termostati intelligenti per climatizzatori, al fine di ottimizzare ancor di più le prestazioni ed avere un totale controllo da remoto.

Estetica

Lo spit finisce in bella vista sulla parete; deve avere un’estetica gradevole pur tenendo presente i limiti dovuti alla sua forma e funzione. Una scelta abbastanza unanime, da parte dei produttori, è quella di utilizzare plastiche di colore bianco e linee molto standardizzate. Tuttavia si possono trovare anche costruttori che offrono modelli con diverse colorazioni, plastiche ad effetto specchio e design molto ricercati.

Migliori tecnologie

Daikin Multi

Per assicurare una buona flessibilità di utilizzo, Daikin offre la cosiddetta Applicazione Multi. In base alle necessità l’utente può decidere di collegare fino a 5 split, anche con diversa capacità termica, ad una sola unità esterna. Naturalmente ogni unità installata a parete potrà essere programmata in totale autonomia, sia in fase di raffreddamento che riscaldamento.

Mitsubishi 3D I-See Sensor

3D I-See Sensor è l’innovativo sistema composto da 8 sensori che equipaggia i climatizzatori top di gamma di Mitsubishi. Una tecnologia che consente da una parte di rilevare con estrema precisione la temperatura distribuendo omogeneamente il refrigerio per tutta la stanza e dall’altra riconoscere la posizione delle persone presenti nel locale e direzionare di conseguenza il flusso d’aria. In aggiunta è possibile anche registrare l’assenza di persone, facendo scattare in automatico la modalità Energy saving e limitando così i consumi.

Fujitsu scambiatore di calore ibrido

Per incrementare l’efficienza dei suoi climatizzatori di punta e raggiungere massimi valori di SEER e SCOP, Fujitsu ha progettato uno scambiatore di calore ibrido caratterizzato da un ventilatore tangenziale di grandi dimensioni. In questo modo si riesce a garantire un efficace flusso d’aria e un’adeguata distribuzione del refrigerio anche a bassa potenza.

General Electric Nano-Acqua

Nano-Acqua è il nome della tecnologia utilizzata per realizzare un avanzato generatore di ioni positivi e negativi. Si tratta di microscopiche particelle chimicamente denominate OH e H202 che, una volta immesse nell’aria, eliminano virus, allergeni e altre sostanze pericolose. Il sistema introduce acqua ionizzata nell’ambiente domestico riducendo le molecole a dimensioni comprese tra 10 e 20 nm, il che favorisce anche una naturale idratazione della pelle e la neutralizzazione di muffe e batteri attraverso un processo di ossidazione.

Vaillant X-Fan

X-Fan non è una vera e propria tecnologia, ma bensì una funzione disponibile su molti climatizzatori della Vaillant. Lo scopo è rimuovere l’umidità residua all’interno dello scambiatore di calore, evitando così la formazione di ruggine e la proliferazione batterica. Un sistema che permette di allungare la vita dell’apparecchio e nel contempo migliorare la salubrità dell’aria.

Samsung Wind-Free di seconda generazione

Wind-Free è la nota tecnologia di raffreddamento che caratterizza i climatizzatori della Samsung. Giunta alla seconda generazione ha introdotto migliorie nella distribuzione dell’aria fresca, incrementando il comfort all’interno dell’ambiente domestico. Grazie ad un sistema di diffusione composto da 21000 microfori, il refrigerio raggiunge ogni punto della stanza senza l’impiego di alcun fastidioso getto d’aria diretto. La temperatura del locale si alza più velocemente e viene mantenuta costante in modo automatico grazie al continuo monitoraggio delle condizioni, sia interne che esterne, da parte della sofisticata intelligenza artificiale.

LG Art Cool Gallery

LG Art Cool Gallery è il nome di un nuovo climatizzatore in grado di unire funzionalità con la massima ricercatezza nel design. L’azienda sudcoreana propone uno split da installare a parete con linee innovative che si discostano completamente dalle abituali forme a parallelepipedo, regalando così un’unità interna che diventa un vero e proprio complemento d’arredo. Il nome è alquanto evocativo infatti lo split, oltre a ricordare la forma di un quadro, viene fornito con una copertura raffigurante la famosa opera pittorica Il Bacio di Gustav Klimt. L’utente può, tuttavia, sostituirla con un’immagine a piacere per una maggior personalizzazione e ottenendo un effetto ottico che di certo non passerà inosservato.

Electrolux OptiBreeze X2

OptiBreeze X2 è il nome della nuova serie di climatizzatori proposti dall’azienda svedese Electrolux, in cui si è prestata particolare attenzione alla rumorosità e la qualità dell’aria. Grazie ad un’efficiente modalità silenziosa si riesce a mantenere la pressione sonora a livelli molto bassi, mentre il prestazionale sistema di filtrazione PureO2 provvede ad eliminare allergeni, virus e muffe, nonché assorbire il fumo e cattivi odori.

Panasonic Nanoe X

Nanoe X è il nome di una particolare tecnologia adottata in alcuni climatizzatori Panasonic con la finalità di migliorare la qualità dell’aria. Da una parte vengono eliminati i cattivi odori e dall’altra inibiti elementi inquinanti quali batteri, virus, muffe, allergeni, pollini e in generale le sostanze pericolose che possono trovarsi nell’ambiente domestico. Un risultato ottenuto grazie alla produzione di 4800 miliardi al secondo dei cosiddetti radicali OH; si tratta di particelle microscopiche ionizzate, generate sfruttando l’umidità naturale presente nell’aria e capaci di diffondersi in ogni angolo, penetrando anche nei tessuti per inibire la formazione di muffa e neutralizzare odori sgradevoli come il fumo di sigaretta.

Whirlpool 6° Senso

La tecnologia 6° senso è il marchio di fabbrica di Whirlpool e trova applicazione in ogni tipologia di elettrodomestici. Nei climatizzatori sfrutta l’intelligente azione di un apposito sensore, in grado di rilevare le condizioni ambientali del locale e regolare di conseguenza temperatura, umidità e velocità della ventilazione. La finalità è raggiungere rapidamente e mantenere il comfort in modo del tutto automatico.

Beko ZoneFollow

ZoneFollow è una tecnologia che utilizza un sensore inserito nel telecomando per rilevare la temperatura e assicurare una più precisa climatizzazione della stanza. Il sistema è studiato per fare in modo che l’apparecchio modifichi i parametri di funzionamento in base al valore di temperatura misurato nel punto in cui è appoggiato il telecomando (solitamente rappresenta anche la zona di stazionamento dell’utilizzatore), anziché fare riferimento al sensore dello split.

Domande frequenti

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia, dal 2005 ho recensito oltre 3000 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo.