Migliori climatizzatori a parete monosplit

I migliori climatizzatori a parete monosplit selezionati per potenza refrigerante e riscaldante, efficienza energetica, controllo remoto, rumorosità, funzioni, marca e prezzo.

miglior climatizzatore a parete monosplit

Classifica migliori climatizzatori a parete monosplit

Daikin ATXB25C + ARXB25C

Daikin ATXB25C + ARXB25C

Pro

  • Silenzioso in modalità Sleep
  • Buon rapporto qualità prezzo
  • Buon potere di raffrescamento in stanze di 16-20 metri quadri

Contro

  • I led sul pannello frontale non possono essere spenti

Daikin ATXB25C + ARXB25C è un climatizzatore monosplit da 9000 BTU costituito da un’unità esterna e un diffusore da installare a parete.

Il design dell’elemento interno offre un pannello frontale abbastanza piatto, con forme regolari e una colorazione bianca per meglio integrarsi con qualsiasi stile di arredamento.

Un piccolo display LCD indica il valore della temperatura, mentre ogni funzione è gestita dal telecomando ad infrarossi in dotazione.

Uno dei vantaggi di questo modello è la sua notevole silenziosità. Se l’unità esterna assicura una potenza sonora nella norma compresa tra 55 e 60 dB, è la rumorosità interna che si fa apprezzare con soli 21 dB alla massima velocità.

L’apparecchio funziona anche come deumidificatore riducendo il grado di umidità per evitare un eccessivo raffreddamento dell’ambiente e garantire un refrigerio più naturale. L’aria fredda viene diffusa in modo omogeneo grazie al movimento oscillatorio automatico del deflettore con velocità regolabile.

Le funzioni a disposizione sono complete con la presenza di una modalità Econo per ridurre potenza assorbita e consumi, Comfort per evitare di indirizzare il flusso d’aria direttamente contro le persone, Powerful per ottenere il raffreddamento o riscaldamento rapido, Silent per abbassare di ulteriori 3 dB la rumorosità e Sleep per il massimo comfort durante le ore notturne.

A tutto questo bisogna aggiungere un timer 24 ore per programmare accensione e spegnimento, riavvio automatico in caso d’interruzione di corrente e autodiagnostica per semplificare la manutenzione indicando anomalie e malfunzionamenti.

Daikin ATXB25C + ARXB25C è un prodotto capace di unire buone prestazioni con un prezzo economico. Rappresenta una soluzione consigliata per climatizzare locali di piccole e medie dimensioni con un solo punto debole: l’impossibilità di spegnere gli indicatori luminosi sul pannello frontale.

Un aspetto da tenere in considerazione dovendo installare il diffusore in camera da letto, con il led accesi che potrebbero infastidire durante il riposo.

Mitsubishi MSZ-LN – Kirigamine Style

Mitsubishi MSZ-LN - Kirigamine Style

Pro

  • Il raffrescamento della stanza è particolarmente efficace ed omogeneo
  • Consumi molto bassi sia in raffrescamento che in riscaldamento
  • Efficace purificazione dell’aria
  • Bassa rumorosità

Contro

  • Non abbiamo rilevato particolari criticità

Mitsubishi MSZ-LN – Kirigamine Style è un prodotto in Classe energetica A+++/A++ che utilizza il refrigerante R32.

L’elettrodomestico presenta un design minimale ed elegante, ma anche funzionale. Il deflettore doppio che troviamo sul frontale è stato progettato per una ottimale distribuzione del flusso d’aria, con la possibilità di differenziare il getto tra il lato destro e sinistro.

Un sensore di presenza 3D regola la potenza del getto d’aria in base al numero di persone presenti nella stanza. È inoltre  in grado di registrare i movimenti per imparare le abitudini degli utenti ottimizzando consumi e prestazioni.

Mitsubishi ha inoltre sviluppato una piattaforma per la gestione del dispositivo da remoto, utilizzando smartphone o tablet. Si chiama MELCloud e non si limita a dare la possibilità di una gestione a distanza, ma è anche in grado di monitorare i consumi elettrici e li rende disponibili all’utente.

Un elettrodomestico completo nelle funzionalità, con un’attenzione particolare anche alla qualità dell’aria riscaldata, rinfrescata e deumidificata, grazie alla tecnologia Plasma Quad Plus. Attraverso una filtrazione al plasma è in grado di neutralizzare il 99% dei batteri presenti in una stanza di 25m3 in 115 minuti.

Mitsubishi MSZ?LN35VG – Kirigamine Style dispone di una potenza rinfrescante pari a 12.000 BTU/h, con coefficiente SEER 9,5 e SCOP 6,7, con livello di rumore minimo emesso di 19 dB(A)

Samsung New Triangle Kit

Samsung New Triangle Kit AR09NXWSAURNEU+AR09NXWSAURXEU

Pro

  • Consumi ridotti
  • Particolarmente silenzioso
  • Wifi integrato e controllo remoto da App

Contro

  • Il primo accoppiamento tra smartphone e climatizzatore non è dei più semplici

Samsung New Triangle Kit AR09NXWSAURNEU+AR09NXWSAURXEU è un climatizzatore con singolo diffusore e unità esterna con pompa di calore in grado di fornire una potenza di 9000 BTU.

Se il gruppo motore – compressore non presenta note estetiche di rilievo, il diffusore è invece caratterizzato da un design con un’insolita forma triangolare. Una scelta presa dalla casa sudcoreana con lo scopo di offrire una sezione di entrata e uscita dell’aria molto ampia e permettere un più rapido raffreddamento dell’ambiente. Da notare il particolare del display inserito sotto il deflettore e visibile solo ad aletta direzionale completamente aperta.

Il sistema con motore inverter a 8 poli unisce elevata efficienza, consumi ridotti e una rumorosità di soli 19 dB. Tra le varie funzioni a disposizione evidenziamo la modalità Autoclean che si avvia automaticamente ad apparecchio spento per eliminare residui di umidità interna, evitando la formazione di cattivi odori e la proliferazione di muffe e batteri.

Il modello è dotato di timer per accendere o spegnere il dispositivo in base ad un orario prestabilito e con visualizzazione del dato impostato sul display. Sullo schermo è possibile controllare anche la quantità di energia consumata con valore calcolato dal momento dell’accensione del condizionatore.

Samsung New Triangle Kit AR09NXWSAURNEU+AR09NXWSAURXEU è un climatizzatore che si fa apprezzare per un design ricercato e soddisfacenti prestazioni. Assicura il rapido raggiungimento della temperatura impostata e il mantenimento del comfort ambientale per locali fino a 30 metri quadri. Il tutto con bassi consumi, limitate emissioni sonore e il valore aggiunto del controllo da remoto tramite modulo Wi-Fi integrato e l’utilizzo della completa app SmartThings. A tal riguardo dobbiamo segnalare che la prima connessione via App tra smartphone e climatizzatore potrebbe risultare un po’ complicata ai meno esperti, ma una volta configurata il suo utilizzo è particolarmente semplice e intuitivo.

LG H12AP

LG H12AP

Pro

  • Programmazione intuitiva
  • Buon risparmio energetico
  • Bassa rumorosità
  • Connessione Wi-Fi

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Questo climatizzatore è il classico sistema composto da un’unità di potenza da installare all’esterno e uno split da posizionare dentro casa con una potenza di 12000 BTU. Il compressore è il componente più importante e dal quale dipendono i buoni risultati in termini di climatizzazione, rumorosità e risparmio energetico.

LG H12AP è promosso sotto tutti i punti di vista grazie ad una tecnologia ad inverter che si dimostra efficiente tanto da assicurare 10 anni di garanzia. La gestione del dispositivo può avvenire tramite il telecomando in dotazione oppure attraverso dispositivo mobile grazie alla connessione Wi-Fi e programmazione con l’app SmartThinQ.

Tra i particolari che desidero sottolineare c’è il filtro con doppia protezione in grado di catturare le particelle di polvere superiori a 10㎛, la funzione Auto Cleaning che previene la formazione di muffa e batteri nello scambiatore di calore e lo ionizzatore che rende inattivi il 99% degli allergeni.

LG H12AP merita un giudizio molto positivo poiché riesce ad unire un design elegante con una soddisfacente climatizzazione sia in fase di raffreddamento che riscaldamento. Un apparecchio in grado di restituire all’ambiente domestico un’aria purificata e con una rumorosità che scende fino a 17 dB in modalità sleep, per salire a 39 dB inserendo il raffrescamento alla massima potenza.

Electrolux EXS24V38HWO

Electrolux EXS24V38HWO

Pro

  • Design essenziale
  • Buona purificazione dell’aria

Contro

  • Funzioni limitate

Anche Electrolux ha deciso di entrare nel settore dei condizionatori proponendo una serie di modelli tra cui questo EXS24V38HWO. Si tratta di un sistema monosplit da parete, con l’unità di potenza esterna in grado di soddisfare le esigenze di climatizzazione di un ambiente di piccole dimensioni o un singolo locale.

Il design risulta essenziale così come le funzioni a disposizione e con un display posto al centro della scocca ad indicare la temperatura. Tramite il telecomando si effettuano le semplici regolazioni, mentre non è disponibile alcun collegamento Wi-Fi e possibilità di gestione da remoto.

Tutto molto semplice ma con buoni risultati, riuscendo ad abbassare velocemente la temperatura e mantenerla senza problemi. Disponiamo di un timer per impostare partenza e spegnimento, modalità silenziosa per ridurre al minimo la rumorosità e oscillazione automatica dei deflettori per distribuire uniformemente l’aria fresca.

Electrolux EXS24V38HWO è un condizionatore dal buon rapporto qualità prezzo che consiglio a chi desidera un apparecchio dall’utilizzo elementare e buone prestazioni. In più offre un sistema di filtraggio che assicura un’adeguata rimozione degli allergeni presenti nell’aria e assorbe in modo efficace fumo e cattivi odori.

Ariston KIOS 25 MUD6

Ariston KIOS 25 MUD6

Pro

  • Facilità di installazione
  • Il filtro si rimuove molto facilmente
  • Buon rapporto qualità prezzo

Contro

  • Rumorosità elevata
  • Diffusione non sempre omogenea del fresco

Ariston KIOS 25 MUD6  da 9.000 BTU/h è un climatizzatore inverter da parete moderno ed efficiente con valori SEER 7,93 e SCOP 5,10. Il gas refrigerante usato è il Freon R32.

Una delle caratteristiche utili da segnalare riguarda la facilità di rimozione del filtro, che può essere estratto semplicemente con un gesto sfilandolo lateralmente. Comoda anche la funzione di auto pulizia dello scambiatore esterno

La semplicità con cui è stato concepito questo clima mono split consente tempi di installazione davvero ridotti, così come sono state semplificate tutte le operazioni di manutenzione e pulizia.

Il prodotto è in Classe energetica A+++ / A++, ma per ottenere i minori consumi bisogna utilizzare la funzione ECO. Se da una parte limita i consumi, dall’altra è consigliabile usarla solo una volta raggiunta la temperatura, perché per raffrescare stanze di circa 20 metri quadri molto calde bisogna richiedere la massima potenza al climatizzatore.

Attivando la funzione BOOSTER, l’elettrodomestico raggiunge più rapidamente la temperatura desiderata, sia in rinfrescamento che in raffreddamento. In queste condizioni tuttavia i consumi salgono.

Il telecomando in dotazione dispone della tecnologia Follow ME, grazie alla quale si può regolare la temperatura esattamente nel punto in cui si trova il telecomando. La funzione di per sé è utile, ma si paga con una non omogenea diffusione del fresco nella stanza.

Secondo la mia opinione, si tratta di un prodotto dal buon rapporto qualità prezzo, anche se la silenziosità registrata in questa comparazione non è tra le più basse, attestandosi intorno ai 55 dB(A).

Panasonic Etherea

Panasonic Etherea CU-Z20VKE + CS-Z20VKEW

Pro

  • Consumi reali molto bassi
  • Sistema di purificazione d’aria particolarmente efficace
  • L’aria raffrescata non risulta particolarmente secca

Contro

  • Non abbiamo riscontrato particolari criticità

Panasonic Etherea CU-Z20VKE + CS-Z20VKEW è un climatizzatore da 7000 BTU che sfrutta la tecnologia con motore ad inverter e pompa di calore per garantire un adeguato refrigerio cercando di mantenere bassi i consumi.

Grazie all’utilizzo di componenti ad alta efficienza, un gas refrigerante R32 e al sistema Econavi è possibile ottenere un soddisfacente comfort domestico limitando i costi in bolletta e rispettando l’ambiente.

La tecnologia Sunlight Detection e il sensore Human Activity regolano automaticamente la potenza del flusso d’aria in base all’irraggiamento solare, permettendo un risparmio che può raggiungere quasi il 40%. A dimostrazione dell’attenzione verso i consumi, l’apparecchio assicura elevati indici di efficienza stagionale con una classe SEER A+++ e SCOP A+++.

Un ulteriore vantaggio è rappresentato dal sistema Nanoe di purificazione dell’aria: per mezzo di microparticelle acquose con carica elettrostatica vengono eliminati batteri, virus e allergeni rendendo l’ambiente più salubre.

Questo climatizzatore non è solo attento al risparmio e alla qualità dell’aria ma è in grado di offrire anche evolute funzionalità smart. La presenza di un’interfaccia Wi-Fi e i servizi messi a disposizione dal Panasonic Comfort Cloud, consentono una facile gestione del sistema da remoto. Oltre ad un pieno controllo, si possono creare profili personalizzati multiutente per ogni membro della famiglia.

Chi possiede più proprietà e diverse unità potrà gestirle tutte da un solo dispositivo mobile. Da aggiungere il monitoraggio energetico consultando una serie di dati statistici per capire il reale consumo di ogni singolo condizionatore.

Panasonic Etherea CU-Z20VKE + CS-Z20VKEW è un prodotto che assicura una soddisfacente climatizzazione per ambienti di circa 20/25 metri quadri. I suoi punti di forza sono rappresentati dai bassi consumi, efficiente sistema di purificazione dell’aria, complete funzionalità, facile gestione da remoto e il tutto con una rumorosità interna di soli 19 dB.

Come scegliere un climatizzatore a parete monosplit

Quando si ha la necessità di dover climatizzare un ambiente di piccole dimensioni, una delle soluzioni più efficaci è l’utilizzo di un climatizzatore monosplit. Il dispositivo è composto da un’unità centrale installata all’esterno, esattamente come accade per i climatizzatori a parete dual split, ma qui c’è un solo elemento interno che verrà fissato a parete nel locale da climatizzare.

Sono molti i produttori che forniscono dispositivi più o meno simili: un labirinto di marche e modelli in cui non è sempre facile districarsi. Per avere le idee più chiare è necessario sapere quali caratteristiche verificare durante la scelta.

Tipologia di funzionamento

In commercio si possono trovare climatizzatori con tecnologia inverter oppure on/off. Diciamo subito che i modelli più prestazionali sono tutti con sistema ad inverter che modula la potenza in base alla temperatura dell’ambiente da climatizzare. I dispositivi on/off sono più economici e accendono o spengono il compressore una volta raggiunta la temperatura impostata. La presenza di un inverter permette una migliore efficienza dell’impianto e soprattutto una riduzione dei consumi energetici.

Potenza

In base alla metratura del locale si deve scegliere un climatizzatore di adeguata potenza. Il valore è espresso in BTU/h (British thermal unit). Scegliendo un modello da 12000 BTU/h si è in grado di climatizzare senza problemi ambienti fino a 50 metri quadri. In linea di massima è meglio avere un climatizzatore leggermente sovradimensionato rispetto ad un modello che lavora sempre al limite delle sue prestazioni.

Consumi

Un aspetto di fondamentale importanza sono i consumi energetici che vanno ad incidere sui costi in bolletta. I dati tecnici di riferimento sono riportati per legge sulla relativa etichetta da allegare ad ogni apparecchio. Un climatizzatore, funzionando sia per raffreddare che scaldare, è caratterizzato da valori distinti proprio per diversificare le due fasi di lavoro.

Innanzitutto è bene verificare la classe di efficienza energetica indicata con una lettera dell’alfabeto: A contraddistingue i modelli più virtuosi. La presenza di un certo numero di + (fino ad un massimo di tre) è ulteriore garanzia di scegliere un prodotto con consumi ridotti. I modelli più prestazionali hanno classe di efficienza A+++ per entrambe le funzionalità.

SEER e SCOP

Altri due fattori di vitale importanza sono gli indici di efficienza stagionale, introdotti a partire dal 2013: SEER per il funzionamento nella fase di raffrescamento e SCOOP in quella di riscaldamento. Sono espressi con un dato numerico legato alla classe di appartenenza dell’apparecchio.

Più tali valori sono elevati maggiore sarà l’efficienza energetica del climatizzatore e minori i consumi. Decifrare il valore sull’etichetta energetica è molto semplice con una tabella che indica per ogni lettera un range entro cui si trova il SEER e lo SCOOP. Per esempio un dispositivo con classe A+++ ( il massimo che si può avere) ha un SEER maggiore o uguale a 8.50 e uno SCOOP maggiore o uguale a 5.10.

Rumorosità

Spesso lo split è installato in camera da letto quindi è necessario che sia il più silenzioso possibile. La rumorosità massima è un dato anch’esso presente sull’etichetta energetica e di facile consultazione. È bene chiarire come un climatizzatore non funzioni sempre emettendo lo stesso numero di decibel. Alla massima potenza e con alto numero di giri della ventola, è la condizione di lavoro più gravosa e di conseguenza più rumorosa.

Ogni dispositivo ha una modalità di funzionamento notturna per ridurre al minimo i livelli di rumorosità durante le ore di riposo. In questa condizione un buon climatizzatore è in grado di emettere al massimo 19/20 dB. Verificare anche la possibilità di poter spegnere tutte le luci presenti sullo split: al buio potrebbero dare molto fastidio.

Per una corretta informazione è bene specificare che il componente più rumoroso dell’impianto è l’unità centrale, vista la presenza del motore elettrico e della pompa di calore. In realtà, essendo installata all’esterno su un balcone o a sbalzo sulla facciata, il livello di rumorosità non è particolarmente significativo.

Filtraggio

Un climatizzatore offre sia aria fredda e calda che viene filtrata prima di essere rimessa nell’ambiente, seguendo un principio di funzionamento del tutto simile a quello dei purificatori d’aria. I modelli migliori offrono sistemi di filtrazione al plasma in grado di purificare l’aria, rimuovendo oltre il 99% degli allergeni, agenti patogeni e cattivi odori. Altri modelli possono avere filtri agli ioni d’argento per garantire un’adeguata salubrità dell’aria. Avere un sistema autopulente e un facile accesso al filtro per l’eventuale sostituzione, sono fattori da tenere presente durante la scelta.

Funzionalità Smart

Ogni elettrodomestico di ultima generazione non può prescindere dal collegamento alla rete tramite interfaccia wi-fi e controllo da remoto attraverso dispositivo mobile. Per un climatizzatore, la gestione tramite smartphone è garanzia di un’estrema comodità di utilizzo. Modificare le impostazioni anche quando si è lontani da casa o controllare i livelli di temperatura all’interno della stanza climatizzata, consentono anche di ottimizzare i consumi e risparmiare in bolletta.

A questo si devono aggiungere la presenza di sensori in grado di verificare la presenza di movimento in casa e regolare la temperatura di conseguenza. Altri sistemi offrono il termostato integrato nel telecomando, per regolare la temperatura esatta in quel punto e garantire la massima efficienza energetica, con conseguente ridotto impatto ambientale. A tal proposito, è utile sapere che i migliori modelli possono interfacciarsi con i termostati intelligenti per climatizzatori, al fine di ottimizzare ancor di più le prestazioni ed avere un totale controllo da remoto.

Estetica

Lo spit finisce in bella vista sulla parete; deve avere un’estetica gradevole pur tenendo presente i limiti dovuti alla sua forma e funzione. Una scelta abbastanza unanime, da parte dei produttori, è quella di utilizzare plastiche di colore bianco e linee molto standardizzate. Tuttavia si possono trovare anche costruttori che offrono modelli con diverse colorazioni, plastiche ad effetto specchio e design molto ricercati.

Domande frequenti

Classifiche correlate