in

Migliori ventilatori a parete

I migliori ventilatori a parete selezionati per dimensioni, velocità di rotazione delle pale, sicurezza, potenza, silenziosità, design, prezzo e marca.

Classifica migliori ventilatori a parete

Ardes AR5W40R

recensione Ardes AR5W40R

Pro

  • Struttura robusta
  • Bassa rumorosità
  • Funziona anche con telecomando
  • Si può programmare lo spegnimento automatico
  • Diverse modalità di ventilazione

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Il ventilatore a parete ARDES AR5W40R dispone di tutte le caratteristiche necessarie per garantire una semplice installazione, pratico utilizzo e apprezzabili prestazioni. Il montaggio richiede solo la disponibilità di un trapano per praticare i tre fori nel muro e un cacciavite per fissare la piastra in dotazione. L’ingombro complessivo è pari a 52,5 (H) x 44 x 30 centimetri, mentre il peso è di circa 2 chilogrammi.

La struttura in plastica lucida di colore nero appare piuttosto robusta, così come lo snodo per inclinare manualmente in verticale la girante. La griglia di protezione in metallo è facilmente removibile per le operazioni di pulizia.

Le tre pale da 40 centimetri di diametro sono in grado di generare una massima portata d’aria di 58 metri cubi al minuto, sfruttando i 60 W di potenza del motore elettrico e sviluppando una rumorosità di 59 dB. La gestione delle funzioni avviene tramite il pannello di controllo posto sulla base oppure il telecomando.

Posso selezionare tre velocità, attivare l’oscillazione automatica da destra a sinistra e programmare lo spegnimento differito in un intervallo compreso tra 0,5 e 7,5 ore. Con il pulsante Mode, invece, stabilisco quale modalità sfruttare tra Normale, Naturale e Notturna. Quest’ultima crea un buon compromesso tra ventilazione e rumorosità, così da alleviare il senso di caldo ma senza disturbare il riposo. Sul pannello di controllo sono presenti anche una serie di indicatori LED che mostrano le impostazioni attive.

ARDES AR5W40R è un ventilatore da parete senza particolari punti deboli da evidenziare e con un design moderno per adattarsi a qualunque ambiente domestico. Il buon volume d’aria, la bassa rumorosità e la completezza delle funzioni lo rendono un apparecchio versatile da installare in locali anche di medie dimensioni o in camera da letto.

Lucci Air Breeze

recensione Lucci Air Breeze

Pro

  • Design ricercato
  • Gestione anche con telecomando
  • Timer per programmare lo spegnimento automatico

Contro

  • Prezzo alto
  • Non dispone della modalità Sleep

LUCCI AIR Breeze è un ventilatore da parete diverso da molti prodotti concorrenti per via di un design ricercato che bene si abbina ad uno stile di arredamento industriale o vintage. A tal proposito abbiamo la possibilità di scegliere tra una verniciatura color nero o marrone, nonché un’originale finitura in cromo opaco.

La struttura completamente in metallo e la copertura laterale attorno alla ventola incidono sul peso totale che supera di poco 6 chilogrammi. La girante è composta da 5 pale in ABS con diametro di 40 centimetri, mentre il motore ha una potenza di 55 W.

Tali dati tecnici assicurano una notevole portata d’aria, che gestisco in base alle mie esigenze grazie alle tre velocità (950, 1100 e 1250 giri al minuto), selezionabili tramite il pannello di controllo sul ventilatore o il telecomando in dotazione. Per ottenere una circolazione d’aria uniforme in tutto il locale mi basta attivare l’oscillazione automatica da destra a sinistra. Posso anche regolare la direzione del flusso inclinando manualmente la girante lungo l’asse verticale e programmare lo spegnimento automatico con il timer fino a 7 ore.

LUCCI AIR Breeze è un ventilatore da parete progettato pensando, soprattutto, a chi desidera un modello in grado di unire prestazioni e resa estetica. Ciò incide, inevitabilmente, sul prezzo finale che risulta parecchio più alto rispetto a modelli di pari caratteristiche tecniche ma design tradizionale.

Al netto della considerazione sul costo elevato, secondo la mia opinione è un prodotto costruito con una certa attenzione progettuale e destinato a durare nel tempo. L’unico sostanziale punto debole è la mancanza della modalità Sleep, da attivare durante la notte limitando al minimo la rumorosità.

Taurus Ponent 16

recensione Taurus Ponent 16

Pro

  • Soddisfacente resa estetica
  • Semplice installazione
  • Materiali di buona qualità

Contro

  • Adatto solo per stanze piccole
  • Non ha il telecomando
  • Manca il timer

Taurus ponent 16 è un ventilatore da parete essenziale tanto nello stile quanto nelle funzioni. Il design minimal, a mio avviso, non lo considero uno svantaggio poiché consente il posizionamento in qualsiasi zona della casa senza rovinare l’armonia dell’ambiente domestico.

La struttura in plastica offre una solidità adeguata al tipo di impiego. La griglia in metallo impedisce di infilare dita e oggetti anche piuttosto affilati, garantendo così una certa sicurezza in presenza di bambini piccoli.

Come anticipato, il funzionamento è davvero elementare dovendo solo agire su una grossa rotella per scegliere una delle tre velocità con o senza oscillazione automatica. I due cordini, invece, fungono uno da interruttore on/off e l’altro da variatore della velocità nel caso risultasse difficile raggiungere il selettore.

Le tre pale con speciale sagomatura e il motore da 40 W sono insufficienti per creare un flusso d’aria efficace in stanze di medie e grandi dimensioni. Se ci allontaniamo oltre 2 metri dalla ventola incominciamo ad avvertire un sensibile calo dello spostamento d’aria. In buona sostanza, per ottenere sollievo da caldo e afa è necessario impostare, quasi sempre, la velocità più alta.

In conclusione, taurus ponent 16 è un ventilatore da parete poco appariscente, facile da installare e adatto all’impiego di notte vista la bassa rumorosità anche alla massima ventilazione. Tuttavia, la scarsa portata d’aria, l’impossibilità di gestione con telecomando e la mancanza di un timer ne riducono sensibilmente la versatilità, limitando l’uso in piccoli locali fino a 10 metri quadri.

Vortice 60643

Vortice 60643

Vortice 60643 è un ventilatore adatto per installazione a parete e realizzato con un rivestimento in plastica di colore grigio. Il materiale offre una buona solidità, un’adeguata resistenza all’eventuale esposizione diretta ai raggi del sole e proprietà antistatiche per limitare gli accumuli di polvere.

Le dimensioni massime di ingombro sono rappresentate dal diametro della griglia metallica di protezione pari a 365 millimetri, profondità di 335 millimetri da filo muro e altezza complessiva di 550 millimetri. Il ventilatore è abbastanza leggero con un peso di circa 2,7 chilogrammi e si installa facilmente con le viti e tasselli in dotazione.

La portata d’aria massima è di 2.400 metri cubi l’ora: un buon dato ottenibile grazie ad un motore asincrono con bronzine autocentranti e autofilettanti e sistema di sicurezza con interruttore termico. Sull’ampia base di fissaggio è stato integrato il pannello di controllo costituito da 5 pulsanti e relativi indicatori luminosi. In alternativa possiamo gestire ogni funzione dal telecomando ad infrarossi compreso nella fornitura.

Questo modello permette di selezionare tre diverse velocità di ventilazione, avviare il movimento di oscillazione orizzontale, azionare la modalità brezza e programmare lo spegnimento ritardato (intervalli di 0.5, 1, 2 e 4 ore). La regolazione dell’angolazione del gruppo girante si effettua manualmente spostando in alto o verso il basso le pale a seconda delle necessità.

Vortice 60643 è un ventilatore a parete dalle elevate prestazioni, di pratico utilizzo e capace di generare un potente spostamento d’aria assicurando, nel contempo, bassi livelli di rumorosità: alla massima velocità si raggiungono i 50,8 dB.

Bestron AWF40REM

Bestron AWF40REM

Bestron AWF40REM è un ventilatore a parete dotato di telecomando per il controllo a distanza. È caratterizzato da un design simpatico, con le 3 pale blu da 40 centimetri di diametro protette dalla griglia metallica a maglie incrociate.

Dal pannello di controllo con tasti a sfioramento, posto appena sotto il gruppo motore da 45 Watt, si possono impostare le 3 velocità di rotazione del ventilatore, oltre che impostare il timer di spegnimento automatico fino a un massimo di 7 ore e 30 minuti.

L’operazione è possibile anche utilizzando il telecomando a infrarossi incluso nella confezione, che però viene fornito senza le 2 batterie AAA necessarie alla sua alimentazione.

Bestron AWF40REM, come gli altri ventilatori a parete di questa guida all’acquisto, viene fornito con kit di montaggio completo di staffa e viti, può ruotare sull’asse orizzontale durante il funzionamento, ed essere inclinato manualmente una volta installato.

Come scegliere un ventilatore a parete

Per combattere la calura estiva e rendere un ambiente domestico più confortevole le soluzioni sono molte. C’è chi si affida a costosi impianti di climatizzazione, chi sceglie più pratici condizionatori portatili oppure chi decide di installare un economico ventilatore. In commercio si trovano modelli a piantana, da soffitto e da tavolo ma in questa guida vogliamo analizzare le caratteristiche dei ventilatori a parete.

Struttura

Uno dei primi aspetti da valutare è la solidità strutturale. Normalmente la scocca è in plastica e deve assicurare buona resistenza, non solo alle sollecitazioni meccaniche, ma anche all’eventuale esposizione ai raggi UV per evitare antiestetici ingiallimenti. Alcuni modelli prevedono particolari trattamenti superficiali per limitare le cariche elettrostatiche ed impedire alla polvere si accumularsi.

Anche la qualità delle pale è importante: meglio scegliere un ventilatore con elica completamente in acciaio di buon spessore per evitare fastidiose vibrazioni alle alte velocità. La gabbia metallica deve avere maglie sufficientemente strette per garantire un’adeguata sicurezza ed essere facilmente apribile per le operazioni di pulizia.

Potenza

Per ottenere un adeguato spostamento d’aria è opportuno acquistare modelli con un potente motore elettrico. I ventilatori più economici raggiungono al massimo i 45 watt, mentre i dispositivi più prestazionali hanno motori da 60/80 watt. Per installazioni in locali di grosse volumetrie o in ambiti al di fuori dell’uso domestico, si possono trovare prodotti con potenze di quasi 300 watt.

Diametro delle pale

La maggior parte dei ventilatori a parete hanno un diametro delle pale di 40 centimetri. Si tratta di una misura che possiamo ritenere standard e adatta soprattutto per ambienti domestici di piccole e medie dimensioni. Qualora l’utilizzo sia previsto in locali molto più ampi oppure in ambiti lavorativi come magazzini e uffici, si possono installare apparecchi con elica che arriva anche a 70 centimetri di diametro.

Rumorosità

Il ventilatore non è per sua natura un apparecchio particolarmente silenzioso. Il livello di rumorosità minimo si aggira attorno ai 45/50 dB, ottenuto con la più bassa velocità di rotazione. Un valore che durante il funzionamento diurno non provoca alcun disturbo, al contrario potrebbe dare qualche fastidio nell’utilizzo notturno. La decisione di installare un ventilatore sulla parete della camera da letto dipende molto dalla tolleranza al rumore dell’utilizzatore: per chi ha un udito molto sensibile è una soluzione poco indicata.

I modelli top di gamma sono dotati di specifica modalità sleep per ridurre le emissioni sonore, tuttavia la rumorosità non scende mai sotto i 40 dB. Un fattore che influenza negativamente la silenziosità di un ventilatore è lo spessore delle pale. I prodotti più economici montano eliche in plastica particolarmente sottili che causano notevoli vibrazioni appena si incrementa la velocità di rotazione.

Funzioni

Il ventilatore è un elettrodomestico estremamente semplice con funzioni limitate. L’utente può selezionare la velocità di rotazione delle pale, con a disposizione solitamente 3 diversi livelli. In aggiunta è possibile disporre di altrettante modalità di ventilazione ed in particolare: normale, naturale per simulare una brezza all’aperto e notturna per l’uso durante le ore di riposo.

Una funziona molto utile spesso presente è il timer: permette di programmare lo spegnimento automatico con diversi intervalli di tempo. I modelli più economici sono dotati solamente di una manopola per selezionare la velocità, mentre i ventilatori più performanti hanno un pannello di controllo con led di segnalazione oppure display. Per godere della massima praticità d’uso non deve mancare un telecomando ad infrarossi per pilotare le funzioni comodamente da remoto.

Orientamento del flusso d’aria

Per poter meglio distribuire l’aria in tutti i punti del locale, il ventilatore a parete è normalmente dotato di un movimento oscillatorio orizzontale che sposta la girante da destra a sinistra. L’utente può scegliere anche di bloccare la posizione per orientare il flusso in una zona specifica. Nella parte posteriore è presente uno snodo che permette di variare manualmente l’angolazione dell’elica in basso o in alto. Queste caratteristiche sono uno standard per questa tipologia di prodotti e non possono mancare anche nei modelli più economici.

Estetica

L’ultimo aspetto che analizziamo è l’estetica. Il ventilatore non è certo un dispositivo tra i più eleganti e considerando i limiti imposti dalla sua semplice struttura, le aziende costruttrici non possono creare design particolarmente ricercati. In commercio si trovano moltissimi modelli del tutto somiglianti tra loro, l’unica sostanziale differenza può riguardare la base di appoggio. La qualità della finitura e la scelta di particolari colorazioni possono offrire una sensazione di maggior cura dei dettagli e di eleganza. Scegliere un dispositivo con pannello integrato e indicatori a led è garanzia di un look molto più moderno rispetto al classico modello con manopole. Rivestimento e pale di colore bianco rappresentano la scelta consigliata per meglio mimetizzare il ventilatore, evitando di creare troppo contrasto con l’ambiente domestico.

Domande frequenti

Classifiche correlate