in

Migliori ventilatori a piantana

I migliori ventilatori a piantana selezionati per sicurezza, stabilità, velocità di rotazione delle pale, silenziosità, design, rapporto qualità prezzo e marca.

Midea FS40-12AR

Recensione

CFG Cromo 40 Terra EV014

Recensione

Rowenta VU4110F0 Essential

Recensione

Argo Standy White

Recensione

AEG VL 5688 S Retro

Recensione

 

Come scegliere un ventilatore a piantana

Il ventilatore a piantana è un elettrodomestico pratico per rinfrescare gli ambienti, senza dover spendere le elevate cifre di un condizionatore. Ha inoltre il vantaggio di essere piuttosto leggero e facilmente trasportabile da un luogo all’altro. Nella scelta del ventilatore a piantana più adatto alle vostre esigenze, i parametri da tenere in considerazione sono la sua struttura, le funzioni disponibili e la praticità d’uso.

Struttura

Tutti i ventilatori a piantana presentano una struttura simile: una base di appoggio, un’asta che collega la base alle pale e le pale che generano il flusso d’aria fresca.
Per quanto riguarda la base di appoggio, le tipologie sono essenzialmente due. La base di appoggio circolare, che aderisce abbastanza bene ad ogni tipo di pavimento o superficie, e la base a croce, costituita da quattro piedi incrociati, che potrebbe creare qualche problema di stabilità rispetto alla base rotonda.

L’asta di collegamento fra base e pale non presenta grosse differenze fra i vari modelli disponibili. La caratteristica che la contraddistingue nei modelli in fascia medio alta di prezzo è la possibilità di essere regolata in altezza, indirizzando l’aria dove ce ne sia più bisogno.

Per quanto riguarda le pale, valutate con attenzione le loro dimensioni: maggiore è la circonferenza che disegnano con la loro rotazione, maggiore sarà il volume d’aria spostato e minore la rumorosità.

Le pale sono sempre contenute in una gabbia di protezione. Neanche questo aspetto va sottovalutato, poiché una gabbia con una trama molto fitta fa passare un volume d’aria inferiore, ma garantisce maggiore sicurezza, soprattutto in presenza di bambini, senza correre il rischio che riescano ad infilare le dita nella gabbia per toccare le pale in movimento. Una trama meno fitta garantisce senza dubbio un flusso d’aria più intenso, da preferire magari quando in casa non ci sono bambini piccoli.

Funzioni

Nella scelta del ventilatore a piantana, vi consigliamo di valutare bene le vostre esigenze e gli spazi in cui immaginate di utilizzare l’elettrodomestico. Tutti i modelli di ventilatore disponibili sul mercato prevedono la regolazione della velocità di rotazione delle pale. I modelli base generalmente consentono di scegliere fra 5 diverse intensità che si impostano manualmente sul ventilatore.

Funzioni aggiuntive, proprie dei modelli più costosi, sono, ad esempio, la modalità vento (o brezza) che varia automaticamente la velocità delle pale per un’intensità graduale, simile appunto a quella del vento. Un’altra modalità interessante è la modalità notte, specifica per le ore notturne, con un getto d’aria più leggero e meno rumoroso.

Infine, i modelli in fascia alta di prezzo sono dotati di telecomando per il controllo a distanza, con la possibilità di programmare anche l’accensione e lo spegnimento del ventilatore.

Altro elemento da considerare nella scelta del ventilatore è l’ampiezza dell’angolo di rotazione dell’apparecchio: se i modelli base generalmente ruotano da destra a sinistra e viceversa con un’ampiezza massima di 50°, i modelli più avanzati possono raggiungere un’ampiezza di 180° e la gabbia di protezione può essere reclinabile anche in verticale.

Praticità d’uso

Tutti i ventilatori a piantana sono semplici da utilizzare, con pochi comandi che si impostano direttamente sull’apparecchio o tramite telecomando. Gli aspetti che vi consigliamo di considerare sono il peso dell’elettrodomestico, la lunghezza del cavo di alimentazione e la facilità di pulizia. Il peso dipende dai materiali e dalla struttura. Generalmente i ventilatori a piantana sono realizzati in plastica dura, acciaio o alluminio.

Circa la pulizia, alcuni modelli infatti hanno la griglia di protezione removibile, che consente di rimuovere facilmente i depositi di polvere dalle pale e di mantenere inalterate nel tempo le performance del ventilatore.

Ventilatore a colonna o a piantana?

Ventilatore o condizionatore?