Migliori purificatori d’aria

I migliori purificatori d’aria selezionati per portata d’aria, silenziosità, superficie coperta, design, rapporto qualità prezzo e marca.

Classifica migliori purificatori d’aria

Daikin Ururu MCK75J

Daikin Ururu MCK75J

Daikin Ururu MCK75J è un purificatore ed umidificatore d’aria che colpisce da subito per il design moderno e ricercato. La scocca è molto solida seppure in plastica mentre nella parte superiore troviamo il pannello di controllo, le spie di segnalazione frontali e la pratica impugnatura per facilitare il trasporto.

Le dimensioni non sono tra le più contenute, ma stiamo parlando di un dispositivo con una portata d’aria di 450 metri cubi ogni ora e adatto per ambienti anche di grandi volumetrie.

Questo modello offre un livello tecnologico tra i più avanzati attualmente presenti sui purificatori portatili. Grazie al sistema brevettato Flash Streamer vengono generati elettroni ad alta velocità che riescono, con la loro azione, a decomporre virus e allergeni presenti nell’aria ma anche ad eliminare qualsiasi cattivo odore.

In aggiunta c’è la funzione di umidificazione per addizionare l’aria con una corretta quantità d’acqua nebulizzata in base alle necessità e un filtro pieghettato da sostituire periodicamente.

I soddisfacenti risultati sono ottenuti sfruttando la presenza di numerosi sensori che verificano costantemente i livelli di umidità, quantità di polvere presente nell’aria (con possibilità di regolare la sensibilità) e di odori aerodispersi. A coadiuvare ogni sensore ci sono una serie di spie luminose che tengono informato l’utente sulla qualità dell’aria in modo che possa intervenire per modificare le impostazioni.

Tra le varie funzioni disponiamo delle modalità sleep, automatica, turbo e specifica per polline, un timer (1, 4 e 8 ore) per programmare lo spegnimento, regolazione dell’intensità dell’illuminazione, blocco bambini per limitare l’accesso ai comandi principali e possibilità di disinserire l’umidificazione. Ogni parametro è regolabile direttamente dal pannello di controllo oppure dal telecomando in dotazione.

Daikin Ururu MCK75J è un purificatore top di gamma che assicura risultati tangibili sin dal primo utilizzo con un’efficace riduzione degli inquinanti presenti nell’ambiente domestico. Inoltre bisogna aggiungere la completezza delle funzioni, facilità di programmazione e semplicità della manutenzione che richiede la sostituzione del filtro pieghettato, della cartuccia deodorizzante e il periodico riempimento del serbatoio dell’acqua da 4 litri. L’unico limite è il prezzo elevato ma, considerando le prestazioni offerte, è un aspetto che non deve stupire.

LG LSA50A

LG LSA50A

Pro

  • Efficace riduzione di inquinanti e allergeni
  • Design accattivante
  • Facilità di utilizzo

Contro

  • Prezzo alto

Questo purificatore d’aria fa parte della linea di elettrodomestici LG Signature, ovvero apparecchi progettati con un design avveniristico e le più avanzate tecnologie. Tutto questo si traduce in un prezzo che risulta alla portata di poche tasche e ciò limita l’impiego del purificatore a luoghi di alta rappresentanza come sale riunioni, camere d’albergo oppure abitazioni private di lusso.

Grazie alla particolare forma, la massima cura dei dettagli e le dimensioni non certo trascurabili, è un oggetto che passerà difficilmente inosservato. L’aspetto estetico e la qualità costruttiva sono due fattori che mi hanno subito colpito, ma altrettanto sorprendente è risultata l’efficacia della purificazione.

La particolarità di questo sistema è l’utilizzo dell’acqua per abbattere i livelli di particolato dispersi nell’aria, che viene aspirata da una potente ventola e fatta passare attraverso efficienti filtri. Il risultato è la riemissione nell’ambiente domestico di un’aria umidificata, nonché priva di polveri sottili e allergeni.

A tutto questo si aggiunge una luce LED che emette raggi UV con la finalità di igienizzare l’acqua nel serbatoio prima che venga diffusa con l’aria all’esterno. Nel contempo provvede anche ad asciugare i filtri in modo da prevenire la proliferazione di muffe e batteri.

Il funzionamento risulta quanto mai intuitivo grazie alla presenza di un moderno pannello di controllo touch e display che indica i livelli di PM1, PM2,5 e PM10 presenti nell’ambiente. Molto semplice anche riempire il serbatoio, infatti non è necessario estrarlo ma si può inserire l’acqua direttamente dal foro collocato nella parte superiore.

L’apparecchio offre 10 anni di garanzia sul motore inverter e dispone anche di connessione Wi-Fi per poterlo gestire da remoto tramite l’app SmartThinQ.

Electrolux EAP300

Electrolux EAP300

Pro

  • Efficace purificazione dell’aria
  • Ingombri contenuti
  • Semplicità di utilizzo

Contro

  • I filtri vanno sostituiti con una certa frequenza
  • Manca una modalità silenziosa

Recensione

La qualità essenziale che deve possedere un buon purificatore d’aria è la capacità di eliminare polveri sottili, sostanze inquinanti e allergeni. Questo Electrolux EAP300, da tale punto di vista, è molto efficiente e la sua azione da effetti quasi immediati. Basta lasciarlo agire in una stanza, anche solo un’ora, per avvertire un’aria molto più fresca e pulita.

Il merito di tutto questo spetta al sistema di filtraggio costituito dalla classica accoppiata filtro HEPA con un elemento ai carboni attivi. Il primo ha lo scopo di eliminare fino al 99,97% delle polveri PM10 e PM2,5, mentre il secondo di catturare i cattivi odori.

I risultati si ottengono senza doversi preoccupare di nulla, nel senso che l’apparecchio va solo posizionato, acceso e avviato in modalità AUTO. Un sensore provvederà a monitorare con costanza la qualità dell’aria e agire di conseguenza in base al livello di inquinanti presenti.

Electrolux EAP300 è un purificatore efficace ma nel contempo molto essenziale nell’aspetto e nelle funzionalità. Rispetto ai diretti concorrenti non presenta nessun display, non ha un collegamento Wi-Fi e controllo da remoto tramite app, ma svolge il suo compito senza mostrare particolari punti deboli.

A cercare il pelo nell’uovo, manca una modalità silenziosa per ridurre al minimo la rumorosità durante la notte. Altro aspetto da tener presente e il costo dei filtri e la loro durata. La frequenza della sostituzione dipende dalla qualità dell’aria ma, in linea di massima, dovrebbe richiedere il cambio dell’elemento HEPA una volta all’anno e di quello ai carboni attivi ogni 3 mesi.

De’LonghiAC 230-EU

De'LonghiAC 230-EU

De’LonghiAC 230-EU è un purificatore d’aria capace di eliminare impurità aero sospese grazie a 5 livelli di filtrazione con l’aggiunta della tecnologia di ionizzazione.  Il risultato è un’aria più salubre che offrirà una piacevole sensazione soprattutto a chi soffre di malattie di carattere respiratorio o forme allergiche.

Come abbiamo appena accennato, il sistema di filtraggio è particolarmente completo; l’aria inizia il suo percorso attraversando un pre-filtro anti-polvere, successivamente un elemento HEPA per le piccole particelle, raggiungendo poi un filtro ai carboni attivi che agisce sulle sostanze organiche volatili, passando da un ulteriore filtro Nano Silver contro i microorganismi e prima di ritornare nell’ambiente, deve attraversare un ultimo elemento fotocatalizzatore ai raggi UV.

Il design è un ulteriore punto a favore di questo apparecchio con un aspetto molto moderno e piacevole alla vista, tanto che si può lasciare in un qualsiasi locale senza preoccuparsi di doverlo nascondere.

Il pannello di controllo è posto nella parte superiore con tasti a sfioramento per selezionare una delle tre velocità di ventilazione oppure la modalità automatica, il timer per programmare lo spegnimento e la disattivazione dello ionizzatore nel caso non fosse ritenuto necessario. Altra funzione attivabile è la cosiddetta AQS che sfrutta alcuni sensori per controllare in automatico la qualità dell’aria.

De’LonghiAC 230-EU è un purificatore decisamente performante che assicura un’apprezzabile riduzione degli inquinanti presenti dell’ambiente domestico. La portata di circa 255 metri cubi l’ora lo rende adatto per locali di medie e grandi dimensioni (fino a 80 metri quadri).

Gli unici punti deboli sono una rumorosità di 50 dB che sconsiglia l’utilizzo durante la notte e un elevato numero di filtri che costringe ad una regolare manutenzione e sostituzioni periodiche con relativi costi aggiuntivi.

Argo Pury

Argo Pury

Argo Pury è un purificatore d’aria portatile che rientra in una fascia economica di prezzo. La forma cilindrica a torre, le dimensioni piuttosto compatte con un’altezza di circa 63 centimetri, il peso contenuto pari a 4 chilogrammi e la pratica maniglia, ne facilitano gli spostamenti potendolo posizionare in qualsiasi punto della casa.

Esteticamente è caratterizzato da un design moderno ed essenziale con una scocca in plastica bianca e pannello digitale nella parte superiore.

La funzione principale di questo dispositivo è rendere l’aria domestica molto più salutare cercando di eliminare polveri sottili, polline, batteri, allergeni ma anche cattivi odori provocati da sostanze organiche volatili o da eventuali gas tossici.

Per ottenere buoni risultati, viene sfruttato un sistema con filtrazione a stadi successivi composto da un pre-filtro che elimina le particelle di più grosse dimensioni, filtro HEPA in grado di trattenere le polveri sottili e filtro ai carboni attivi.

La programmazione è alquanto semplice potendo utilizzare una modalità automatica che regola i parametri in funzione della qualità dell’aria oppure selezionare dal pannello una delle tre velocità disponibili.

L’apparecchio è anche equipaggiato di ionizzatore, da avviare o spegnere in base alle necessità. La presenza di un sensore permette di verificare costantemente la qualità dell’aria, accendendo led di diversi colori a seconda del livello di inquinanti e offrendo all’utente una chiara informazione sulla salubrità dell’ambiente domestico.

Il dispositivo produce una massima rumorosità di 60 dB che viene ridotta impostando la modalità sleep (si attenua anche l’intensità dell’illuminazione), mentre il timer (1, 2, 4 e 8 ore) consente di impostare lo spegnimento automatico. Infine, l’allarme filtro sporco avvisa l’utilizzatore quando è giunto il momento di provvedere alla sostituzione.

Argo Pury è un purificatore dal buon rapporto qualità prezzo con cui rendere l’aria di casa più fresca e salutare. Il sistema di filtraggio si dimostra efficace, mentre il funzionamento è quanto mai intuitivo. L’unico limite di questo prodotto è una certa difficoltà nel reperire online i filtri di ricambio.

Beurer LR 330

Beurer LR 330

Beurer LR 330 è un purificatore d’aria che ha la particolarità di aggiungere anche la funzione di umidificazione. Il design è molto moderno con una forma a parallelepipedo, angoli smussati, ridotte dimensioni di ingombro e un piccolo display circolare nascosto nella parte superiore.

L’aria viene aspirata da una presa laterale passando in sequenza da un pre-filtro che trattiene le impurità più grosse, filtro HEPA che elimina polveri sottili e microrganismi ed infine un elemento ai carboni attivi che riduce le sostanze organiche responsabili dei cattivi odori. Successivamente l’aria viene arricchita attraverso acqua nebulizzata e immessa nuovamente nell’ambiente fresca e depurata.

Questo purificatore è dotato di una funzione timer da 1 a 12 ore per impostare lo spegnimento automatico, mentre i livelli di umidità si possono scegliere con una percentuale dal 40% all’80% oppure impostare la modalità CO (continua) che arresta l’apparecchio una volta terminata l’acqua nel serbatoio.

Le operazioni di riempimento della vaschetta e di pulizia / sostituzione filtri sono molto agevoli grazie ad un accesso facilitato. Naturalmente sono presenti una serie di indicatori luminosi per segnalare quando è necessario aggiungere acqua o provvedere al cambio degli elementi filtranti.

Beurer LR 330 è un dispositivo che si apprezza soprattutto per le sue funzioni complete, permettendo una contemporanea purificazione ed umidificazione dell’aria. I suoi limiti sono dovuti alle ridotte dimensioni dei filtri e ad una potenza di aspirazione e ventilazione non altissima.

Queste caratteristiche lo rendono adatto per locali di piccole superfici (massimo 30/35 metri quadri). Da sottolineare come sia necessario lasciare l’apparecchio acceso molte ore per ottenere un soddisfacente abbassamento del livello di inquinanti, il che comporta un certo consumo di energia elettrica.

Come scegliere un purificatore d’aria

La maggior parte delle persone compra i purificatori d’aria per alleviare le allergie o l’asma. Tuttavia, nonostante le rivendicazioni sul prodotto, c’è poca evidenza medica che i purificatori d’aria siano utili ad alleviare i sintomi respiratori. Alcuni basati sull’ozono, se non utilizzati correttamente, possono addirittura costituire una minaccia per la salute. Leggi la guida per conoscerne caratteristiche, modelli, sicurezza e come scegliere il modello più adatta alla tua casa.

I filtri d’aria per tutta la casa includono una gamma di dimensioni standard, con alcuni che si adattano ad aperture di diverse dimensioni di ritorno dell’aria e all’area dei filtri. I purificatori d’aria per la stanza usano un ventilatore per spingere l’aria nell’unità per la filtrazione.

Alcuni con un purificatore elettronico o un filtro HEPA includono un circuito ionizzante che usa fili o cavi per caricare le particelle così che vengano intrappolate più facilmente dal filtro caricato in modo opposto. Tuttavia la ionizzazione potrebbe attaccare le particelle alle pareti o ai mobili, a volte sporcandoli. Un indicatore nella maggior parte dei modelli ti permette di sapere quando caricare o pulire il filtro.

I filtri HEPA devono essere in genere sostituiti annualmente, con costi che a volte si avvicinano al costo dello stesso purificatore. I pre-filtri, progettati per rimuovere particelle più grandi, vengono in genere caricati trimestralmente, mentre i pre-filtri lavabili dovrebbero essere puliti mensilmente. Una piastra di raccolta di un purificatore elettronico deve essere rimossa e lavata ogni mese circa, nel lavandino o nella lavastoviglie.

Molti modelli hanno un manico, mentre alcuni modelli più pesanti hanno le ruote. Le velocità del ventilatore sono in genere bassa, media e alta. Alcuni usano un sensore della polvere e un monitor sulla qualità dell’aria progettato per alzare o abbassare la velocità automaticamente. Tuttavia alcuni sensori non si innescavano fino a quando i livelli erano alti, poi si spegnevano prima che i livelli scendessero sufficientemente.

Secondo l’Environmental Protection Agency americana, l’aria negli interni è più inquinata rispetto a quella esterna. C’è poca evidenza medica che i purificatori dell’aria riescano da soli a ridurre gli effetti degli agenti inquinanti interni per coloro che hanno l’asma e le allergie, nonostante i 350 milioni o più spesi in un anno dalle persone per questi prodotti. Alcuni possono perfino aumentare l’inquinamento in forma di ozono tossico.

Prima di comprarne uno, prova alcune strategie legate al buon senso. Inizia a vietare di fumare in casa e usare un ventilatore di scarico in cucina, bagno e lavanderia, insieme a frequenti passate con l’aspirapolvere.

Minimizza i rischi legati al monossido di carbonio, tenendo spento il motore delle auto in garage. Non tenere o usare prodotti chimici, solventi, colle o pesticidi in casa. Mantieni le caldaie, i camini, i mobili in legno e le ventole in modo appropriato per rimuovere i gas combustibili come il monossido di carbonio dagli interni.

E installa i rilevatori di gas. Ricordiamo che alcune semplici azioni possono essere più efficaci dei purificatori d’aria, come:

  • Vietare di fumare in casa
  • Mantenere gli animali fuori dalle camere
  • Rimuovere i tappeti e altri fonti che trattengono la polvere
  • Aprire le finestre quando è possibile
  • Usare ventole esterne nei bagni e in cucina
  • Mantenere bassi gli impianti di riscaldamento

Tipologie

Con filtro

Ottimi per intrappolare polvere, polline, e fumo senza emettere ozono, un irritante. Tuttavia, l’efficacia varia molto tra i vari modelli. Essi costano in genere di più in un anno sia per quanto riguarda l’elettricità che la sostituzione dei filtri. I modelli portatili tendono ad essere rumorosi ad alte velocità, e i filtri fornace fai da te erano i migliori per la rimozione del fumo. Ecco come funzionano: una ventola spinge l’aria attraverso un filtro. I modelli portatili in genere utilizzano filtri HEPA, mentre le unità per tutta la casa usano filtri di tessuto spiegazzati e sono attaccati a sistemi di aria forzata.

Elettrostatici

Adatti per bassi costi operativi. Alcuni fanno un buon lavoro nel rimuovere polvere, polline e fumo.
Tuttavia, tutti generano ozono, il quale può aggravare l’asma e diminuire la funzione dei polmoni. I modelli con piccoli ventilatori o senza ventilatori non sono abbastanza efficienti per rimuovere la polvere e il fumo. I modelli con un ventilatore possono essere rumorosi ad alte velocità. I modelli con le piastre necessitano una maggior manutenzione rispetto ai filtri. Ecco come lavorano: una carica elettrica viene applicata alle particelle condotte all’interno del dispositivo. Le particelle vengono catturate su piastre piane o filtri.

Con generatore di ozono

I produttori dei generatori di ozono spesso si indirizzano agli utenti affermando che i dispositivi riducono gli allergeni come la polvere, il fumo, il polline, i germi e le spore, usando “l’ossigeno altamente attivato” o “super ioni di ossido”, rilasciando fresche fragranze. Due società, Biotech Research e EcoQuest, vanno oltre nei loro annunci. Tuttavia perfino con le basse impostazioni quotidiane dei generatori di ozono, la produzione di ozono eccede velocemente le 50 parti per miliardo, il limite FDA per le attrezzature mediche. I purificatori non sono considerati attrezzature mediche da parte della FDA. Tali generatori di ozono non sono accettabili, poiché producono alte quantità di ozono e non hanno un controllo automatico sulla concentrazione dell’aria. Inoltre non riescono a rimuovere bene la polvere e le particelle di fumo nell’aria.

Modelli

Per tutta la casa

I modelli vanno da filtri in fibra di vetro a basso costo a purificatori elettronici.
I filtri vanno da una semplice fibra di vetro per intrappolare grandi particelle di polvere e lanuggine a filtri pieghettati caricati elettrostaticamente progettati per attrarre il polline e il pelo di animali. I purificatori elettronici impartiscono una carica elettrica alle particelle che passano prima di raccoglierle su piastre metalliche o filtri caricati in modo opposto. Questi devono essere professionalmente installati su un sistema di tubatura e collegati al sistema elettrico di casa.

Per una stanza

Possono essere tondi o di cartone e possono stare sul pavimento o sul tavolo. Alcuni funzionano bene, perfino sulla polvere o sulle particelle del fumo delle sigarette, che sono molto più piccole e difficili da intrappolare rispetto al polline e alle spore. Tuttavia non sono capaci di intrappolare virus e gas come il monossido di carbonio o il radon. Molti usano un filtro d’aria particolare ad alta efficienza (HEPA) per catturare le particelle fini. Alcuni usano un purificatore elettronico che funziona come quelli in alcuni sistemi in tutta la casa e includono un ventilatore per muovere l’aria. Diversi modelli piccoli, tranquilli e ionizzanti usano la stessa tecnologia base ma spesso risultano non efficienti.

Sicurezza

I generatori di ozono, rappresentano una parte crescente del mercato. Essi creano grandi quantità di ozono rivendicandone la capacità di purificare l’aria. In merito a tale produzione di ozono  segnaliamo alcune questioni:

Non esiste nessuno standard di sicurezza per i livelli accettabili di ozono in interni. I laboratori Underwriters (UL) certificano i purificatori elettrostatici usando il limite FDA di 50 parti per miliardo. Tuttavia tale limite è sotto esame. Cinquanta parti per miliardo non è universalmente accettato dalla comunità scientifica come punto di riferimento abbastanza basso per l’ozono; dice Richard Shaughnessy, direttore dell’Università dell’Indoor Air Research Programm di Tulsa e autore di un’analisi preparata per la Consumer Product Safety Commission. Uno studio recente dell’aria esterna in 98 aree urbane, condotto da Michelle L. Bell, professore assistente della salute dell’ambiente all’Università di Yale, ha affermato che perfino i livelli bassi dell’ozono a livello zero venivano associati con un maggiore rischio di morte prematura.

Gli studi suggeriscono che l’ozono crea altri irritanti, dato che fa reazione con i prodotti della casa, come i purificatori profumati e gli air freshener. Tra questi irritanti ci sono la formaldeide, un carcinogeno, acrolene, un irritante tossico trovato nel fumo delle sigarette e particelle ultrafini. Charles J. Weschler, ricercatore all’Università di Medicina e Odontoiatria del New Jersy, afferma che la preuccupazione riguarda quanto facilmente le particelle ultrafini vengono inalate prima che possano depositarsi”

Molti purificatori d’aria rivendicano di liberare casa tua dai batteri nell’aria e dai virus, oltre alla polvere, polline e fumo. Tuttavia, la rimozione dei germi non è una buona ragione per comprare un purificatore dell’aria. L’efficacia limitata dei purificatori in casa potrebbe dare alle persone un falso senso di sicurezza, afferma Edward J. Septimus, un esperto delle malattie infettive al Methodist Hospital a Houston. “Fai le cose più semplici invece. Lavati le mani con sapone e acqua per almeno 15 secondi e copri la bocca e naso quando starnutisci o tossisci.”

Consigli per l’acquisto

Decidi se vuoi un modello per una stanza o per tutta la casa

I modelli per tutta la casa sono l’unica scelta sensibile per il riscaldamento o raffreddamento forzato dell’aria. Per quanto riguarda i modelli per la stanza, i migliori avevano delle ottime performance sia sul livello basso che sull’alto, minimizzando il rumore e l’utilizzo di energia.

Scegli la tipologia adatta

I purificatori elettronici tendono a lavorare meglio nell’insieme e a restringere il passaggio dell’aria al massimo tra i modelli per tutta la casa. Le versioni per la stanza senza ventilatore non puliscono bene in genere e tendono ad emettere piccole quantità di ozono come conseguenza. Questi prodotti di nicchia producono grandi quantità. L’ozono rappresenta una preoccupazione, soprattutto per coloro che soffrono d’asma e allergie respiratorie, che possono essere aggravate dall’ozono. I filtri in tutta la casa tendono a costare di meno, tuttavia la loro sostituzione è frequente.

Controlla l’efficienza

La maggior parte dei purificatori di una stanza sono certificati dall’Association of Home Appliance Manufacturers come parte di un programma volontario che include la dimensione appropriata della stanza e il tasso di rilascio di aria pulita (CADR), una misura della velocità di pulizia sul livello alto. Il CADR potrebbe definirsi eccellente sopra i 350 e povero sotto i 100. Scegli un modello adatto per un’area più grande rispetto a quella che hai bisogno, per una migliore pulizia ad una velocità più tranquilla. Molti filtri per la casa hanno un valore di efficienza minima (MERV). I migliori hanno un MERV di 11-13.

Scegline uno che pulisce ad un basso livello

I migliori modelli per la camera puliscono meglio su una impostazione bassa rispetto a modelli con una impostazione alta, dove molti potrebbero diventare troppo rumorosi.

Domande frequenti