Migliori Purificatori d’Aria

di Andrea Pilotti 12 ottobre 2018

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Purificatori d’Aria sul mercato, selezionati dalla nostra redazione per portata d’aria purificata, livelli di rumorosità, superficie utile coperta, funzionalità, qualità dei materiali, possibilità di controllo remoto, design, prezzo e marca.

miglior purificatore d'aria

Classifica e Recensioni dei Migliori Purificatori d’Aria sul mercato

Il migliore

Dyson Pure Cool

Dyson è un’azienda che fa dell’innovazione la sua arma vincente. Anche Dyson Pure Cool è la dimostrazione di come l’azienda inglese cerchi sempre di proporre elettrodomestici alternativi. La caratteristica principale dell’apparecchio è la sua forma a torre dal design moderno e ricercato. Non ci sono grossi pannelli di controllo ma è tutto racchiuso in un piccolo display circolare. Sul corpo troviamo solo un pulsante per l’accensione e lo spegnimento.

I dati tecnici più significativi sono una filtrazione in grado di catturare il 99,95% delle particelle inquinanti e un flusso d’aria con capacità massima di 290 m3/h (CADR).

Tutte le funzioni vengono impostate semplicemente con il piccolo telecomando in dotazione. Appena si accende l’apparecchio i sensori nell’arco di soli 12 secondi verificheranno la qualità dell’aria fornendo i dati sul display. Il dispositivo è in grado di rilevare il particolato PM 2,5 e PM 10, composti organici volatili e gas potenzialmente dannosi come il biossido di azoto (presente nel fumo di sigarette, gas dei fornelli e nella combustione delle candele).

Possiamo impostare 10 livelli di velocità e scegliere di far ruotare la torre con un angolo di rotazione da 0 a 350 gradi. Le altre impostazioni permettono di regolare la direzione del flusso d’aria in uscita e di selezionare la modalità di funzionamento automatica o notturna.

Un’altra particolarità di questo modello è la possibilità di connessione alla rete tramite Wi-Fi integrato. Scaricando l’App Dyson Link, si potrà comandare il dispositivo attraverso lo smartphone anche da remoto e avere una pagina riepilogativa con i principali valori climatici dell’ambiente in cui è posizionato il purificatore.

Dyson Pure Cool è un prodotto che stupisce per la sua semplicità d’uso e per la buona qualità della purificazione che è in grado di garantire. La sua doppia funzione di purificatore e ventilatore lo rende un dispositivo particolarmente adatto nelle stagioni calde. Viste le qualità offerte, lo abbiamo inserito in seconda posizione nella nostra classifica.

Il più venduto

Philips AC3256/10

Tra i modelli di purificatori d’aria che abbiamo scelto per le nostre recensioni, Philips AC3256/10 presenta delle caratteristiche davvero interessanti. L’aspetto estetico è particolarmente curato con un rivestimento in plastica di colore bianco lucido in perfetto contrasto con il nero del display. A dare un tocco di modernità e originalità c’è un ampio foro centrale illuminato con luce di color azzurro che offre un bell’impatto visivo.

Questo modello è adatto per superfici che vanno dai 30 fino a 95 metri quadri e con una portata massima d’aria purificata di 393 m3/h (CADR). Ha un filtro antibatterico in grado di eliminare il 99,99% degli allergeni e delle polveri sottili PM 2,5 presenti nell’aria nel giro di 1 ora. Il livello di rumorosità varia a seconda della velocità di rotazione della ventola con valori compresi tra 32,5 e 63,8 dB.

Una delle caratteristiche migliori di questo apparecchio è il sistema di filtraggio grazie al filtro HEPA e alla tecnologia AC NanoProtect. L’apposito sensore presente sull’elettrodomestico analizza l’aria nel giro di pochi secondi dopo l’accensione indicando il valore delle PM2,5 presenti nell’ambiente. Agendo sull’ampio pannello di controllo si possono effettuare tutte le impostazioni. Le velocità di rotazione  disponibili sono 4, in più abbiamo una modalità automatica (A) e una modalità sempre automatica con l’aggiunta della funzione di rimozione degli allergeni (AL).

Il dispositivo ha diversi codici di sicurezza che compaiono sul display per indicare eventuali malfunzionamenti o per mostrare quando è ora di pulire il filtro. L’operazione è molto semplice e basta seguire le chiare istruzioni presenti nel manuale allegato. Il purificatore può essere utilizzato anche di notte. Posizionarlo in camera da letto non sarà un problema potendo utilizzare la modalità sleep che spegne tutte le luci e riduce il livello di rumorosità a soli 32,5 dB.

Il nostro giudizio per Philips AC3256/10 è positivo e lo riteniamo un apparecchio valido. I risultati di purificazione dell’aria sono soddisfacenti, anche se dobbiamo segnalare in recensione la mancanza di un telecomando che ne pregiudica un po’ la praticità d’uso. Nella nostra classifica raggiunge comunque la terza posizione.

Il più silenzioso

Daikin Ururu MCK75J

Daikin Ururu MCK75J fa della versatilità d’uso la sua migliore qualità. Si tratta infatti di un elettrodomestico con doppia funzione: umidificatore e purificatore d’aria. Da segnalare in questa recensione il design moderno ed elegante con la possibilità di tre diverse colorazioni: nero, argento e rosso scuro. La struttura è compatta con il pannello dei comandi posizionato sul bordo superiore.

I dati tecnici più significativi sono: portata d’aria massima di 450 m3/h (in modalità turbo) e un volume massimo di umidificazione di 600 ml/h. L’apparecchio è adatto per ambienti da 50 fino a 150 metri quadri. Il livello di rumorosità è compreso tra 17 e 50 dB.

Molte sono le funzioni per garantire comodità e praticità d’uso. Abbiamo a disposizione una serie di spie che indicano quando riempire il serbatoio dell’acqua, il momento della sostituzione dei filtri e se è necessario pulire lo ionizzatore al plasma. Molto comoda la possibilità di blocco dei comandi in caso ci sia la presenza di bambini.

Il dispositivo è dotato di sensori per rilevare polveri, odori ed umidità con relative spie per dare precise indicazioni all’utente. I livelli di velocità selezionabili sono 5, compresa la modalità più potente turbo. L’elettrodomestico dispone anche di un timer per impostare accensione e spegnimento.

Il purificatore è dotato anche di un comodo telecomando per gestire tutte le principali funzioni compresa la modalità notturna per ridurre al minimo la rumorosità fino a 17 dB. Le operazioni di pulizia del filtro e di rimozione della vaschetta dell’acqua sono semplici ed intuitive e si trovano chiaramente spiegate all’interno del manuale.

Daikin Ururu MCK75J è un apparecchio completo sotto tutti i punti di vista. La doppia funzionalità di umidificatore e purificatore permette di avere aria di qualità sempre soddisfacente. Secondo la nostra opinione è il modello che offre il miglior rapporto qualità prezzo tra quelli presenti in classifica.

Il più potente

Electrolux Oxygen EAP450

Il purificatore d’aria Electrolux Oxygen EAP450 ha un design essenziale senza forme particolarmente stravaganti, e secondo la nostra opinione si adatta bene a qualsiasi tipo di arredamento grazie anche alla discreta colorazione scura.

I principali dati tecnici sono una filtrazione in grado di catturare il 99,97% degli allergeni, un’estensione superficiale consigliata fino a 103 metri quadri e un livello di rumorosità compreso tra 27 e 60 dB. La portata massima d’aria purificata (CADR) è di 495 m3/h.

L’apparecchio è dotato di sistema di filtraggio Pure Source per rimuovere in tre fasi le polveri sottili PM 2,5 e PM10, il polline e tutti i cattivi odori. La qualità dell’aria viene rilevata grazie al sensore Air Quality che tiene monitorata costantemente l’atmosfera della stanza inviando una notifica in caso di peggioramento qualità dell’aria.

Dispositivo dotato di 4 velocità di funzionamento (compresa la turbo) e della modalità automatica e per l’utilizzo notturno.

Nel complesso Electrolux Oxygen EAP450 è un modello che offre un buon rapporto qualità prezzo. Per chi sta cercando un dispositivo in grado di fornire aria pulita spendendo cifre non esorbitanti, il purificatore a marchio Electrolux è una scelta a nostro avviso consigliata.

Il più economico

Daitsu CADR-118

Design molto essenziale e linee squadrate, sono le principali note estetiche del purificatore d’aria domestico Daitsu CADR-118. E’ Realizzato con plastiche di colore completamente bianco e una serie di comandi posizionati nella parte posteriore. Non ci sono luci che possono infastidire durante il funzionamento.

Il dispositivo è in grado di gestire una portata d’aria massima di 200 m3/h (CADR) e con un livello di rumorosità che oscilla tra i 25 e 47 dB. Il grado di filtrazione permette di rimuovere fino al 99% delle impurità.

La buona purificazione dell’aria è garantita dai tre gradi di filtrazione grazie alla presenza di un pre-filtro e dall’ accoppiata degli appositi dispositivi Hepa + carboni attivi.

Per il resto l’elettrodomestico è dotato di tutte le funzionalità tipiche di questi dispositivi come: il timer 24 ore che permette una comoda programmazione delle fasi di avvio/spegnimento, la funzione di reset che riporta tutte le configurazioni allo stato iniziale, la modalità di blocco tasti utile se si hanno bambini in casa e la modalità sleep per abbassare i livelli di rumorosità durante le ore di sonno.

Daitsu CADR-118 svolge tutte le funzioni di purificazione dell’aria senza particolari problemi. È un dispositivo pratico, comodo e con un rapporto qualità prezzo favorevole. Nel complesso un modello che merita una buona posizione della nostra classifica.

Per allergie

Argo Purissimo

Argo Purissimo è un purificatore d’aria dal design elegante e moderno. Con un look completamente bianco e linee arrotondate si adatta bene un po’ a tutti gli ambienti. Il pannello comandi è posizionato in alto nella parte frontale mentre le prese d’aria si trovano lateralmente.

I dati tecnici più significativi di questo modello sono: una portata d’aria massima di 260 m3/h (CADR), una estensione superficiale di 60 metri quadri e un livello di rumorosità massimo di 48 dB.

Per facilitare la gestione, l’apparecchio è dotato di telecomando con cui attivare tutte le funzioni disponibili. I livelli di velocità selezionabili sono 4 e comprendono la modalità automatica, turbo, odor e sleep. Il dispositivo è dotato anche di un pratico timer e del riavvio automatico in caso di black-out.

La filtrazione a stadi successivi permette di ottenere soddisfacenti livelli di purificazione dell’aria. Oltre al pre-filtro, questo modello è dotato del classico filtro Hepa, quello a carboni attivi e un filtro del tipo Himop. Grazie ad un sensore per le polveri, a quello per gli odori e ad uno ionizzatore, è in grado di depurare l’aria da pollini, virus, batteri, polveri sottili, sostanze organiche volatili e qualsiasi gas tossico.

Argo Purissimo, oggetto della nostra recensione, offre seconod lanostra opinione un buon rapporto qualità prezzo. Nel complesso un prodotto consigliato a chi vuole purificare un ambiente di piccole dimensioni con risultati soddisfacenti e costi contenuti.

Tabella comparativa

Modello Portata d'aria purificata (m3/h) Rumorosità min/max (dB) Superficie coperta (m2)
Daikin Ururu MCK75J 450 17/50 50/150
Dyson Pure Cool 290 nd nd
Philips AC3256/10 393 32,5/63,8 30/95
Electrolux Oxygen EAP450 495 27/60 103
Daitsu CADR-118 200 25/47 20
Argo Purissimo 260 nd/48 60

Offerte Purificatori d’aria

Come scegliere un buon purificatore d’aria

Caratteristiche

La maggior parte delle persone compra i purificatori d’aria per alleviare le allergie o l’asma. Tuttavia, nonostante le rivendicazioni sul prodotto, c’è poca evidenza medica che i purificatori d’aria siano utili ad alleviare i sintomi respiratori. Alcuni basati sull’ozono, se non utilizzati correttamente, possono addirittura costituire una minaccia per la salute. Leggi la guida per conoscerne caratteristiche, modelli, sicurezza e come scegliere il modello più adatta alla tua casa.

I filtri d’aria per tutta la casa includono una gamma di dimensioni standard, con alcuni che si adattano ad aperture di diverse dimensioni di ritorno dell’aria e all’area dei filtri. I purificatori d’aria per la stanza usano un ventilatore per spingere l’aria nell’unità per la filtrazione.

Alcuni con un purificatore elettronico o un filtro HEPA includono un circuito ionizzante che usa fili o cavi per caricare le particelle così che vengano intrappolate più facilmente dal filtro caricato in modo opposto. Tuttavia la ionizzazione potrebbe attaccare le particelle alle pareti o ai mobili, a volte sporcandoli. Un indicatore nella maggior parte dei modelli ti permette di sapere quando caricare o pulire il filtro.

I filtri HEPA, che sono gli stessi montati sui moderni aspirapolveredevono essere in genere sostituiti annualmente, con costi che a volte si avvicinano al costo dello stesso purificatore. I pre-filtri, progettati per rimuovere particelle più grandi, vengono in genere caricati trimestralmente, mentre i pre-filtri lavabili dovrebbero essere puliti mensilmente. Una piastra di raccolta di un purificatore elettronico deve essere rimossa e lavata ogni mese circa, nel lavandino o nella lavastoviglie.

Molti modelli hanno un manico, mentre alcuni modelli più pesanti hanno le ruote. Le velocità del ventilatore sono in genere bassa, media e alta. Alcuni usano un sensore della polvere e un monitor sulla qualità dell’aria progettato per alzare o abbassare la velocità automaticamente. Tuttavia alcuni sensori non si innescavano fino a quando i livelli erano alti, poi si spegnevano prima che i livelli scendessero sufficientemente.

Secondo l’Environmental Protection Agency americana, l’aria negli interni è più inquinata rispetto a quella esterna. C’è poca evidenza medica che i purificatori dell’aria riescano da soli a ridurre gli effetti degli agenti inquinanti interni per coloro che hanno l’asma e le allergie, nonostante i 350 milioni o più spesi in un anno dalle persone per questi prodotti. Alcuni possono perfino aumentare l’inquinamento in forma di ozono tossico.

Prima di comprarne uno, prova alcune strategie legate al buon senso. Inizia a vietare di fumare in casa, a razionalizzare l’uso di candele e camini, e usare un ventilatore di scarico in cucina, bagno e lavanderia, insieme a frequenti passate con l’aspirapolvere.

Minimizza i rischi legati al monossido di carbonio, tenendo spento il motore delle auto in garage. Non tenere o usare prodotti chimici, solventi, colle o pesticidi in casa. Mantieni le caldaie, i camini, i mobili in legno e le ventole in modo appropriato per rimuovere i gas combustibili come il monossido di carbonio dagli interni.

E installa i rilevatori per il monossido di carbonio. Ricordiamo che alcune semplici azioni possono essere più efficaci dei purificatori d’aria, come:

  • Vietare di fumare in casa
  • Mantenere gli animali fuori dalle camere
  • Rimuovere i tappeti e altri fonti che trattengono la polvere
  • Aprire le finestre quando è possibile
  • Usare ventole esterne nei bagni e in cucina
  • Mantere bassi gli impianti di riscaldamento

Tipologie

  • Con filtro
    Ottimi per intrappolare polvere, polline, e fumo senza emettere ozono, un irritante. Tuttavia, l’efficacia varia molto tra i vari modelli. Essi costano in genere di più in un anno sia per quanto riguarda l’elettricità che la sostituzione dei filtri. I modelli portatili tendono ad essere rumorosi ad alte velocità, e i filtri fornace fai da te erano i migliori per la rimozione del fumo. Ecco come funzionano: una ventola spinge l’aria attraverso un filtro. I modelli portatili in genere utilizzano filtri HEPA, mentre le unità per tutta la casa usano filtri di tessuto spiegazzati e sono attaccati a sistemi di aria forzata.
  • Elettrostatici
    Adatti per bassi costi operativi. Alcuni fanno un buon lavoro nel rimuovere polvere, polline e fumo.
    Tuttavia, tutti generano ozono, il quale può aggravare l’asma e diminuire la funzione dei polmoni. I modelli con piccoli ventilatori o senza ventilatori non sono abbastanza efficienti per rimuovere la polvere e il fumo. I modelli con un ventilatore possono essere rumorosi ad alte velocità. I modelli con le piastre necessitano una maggior manutenzione rispetto ai filtri. Ecco come lavorano: una carica elettrica viene applicata alle particelle condotte all’interno del dispositivo. Le particelle vengono catturate su piastre piane o filtri.
  • Con generatore di ozono
    I produttori dei generatori di ozono spesso si indirizzano agli utenti affermando che i dispositivi riducono gli allergeni come la polvere, il fumo, il polline, i germi e le spore, usando “l’ossigeno altamente attivato” o “super ioni di ossido”, rilasciando fresche fragranze. Due società, Biotech Research e EcoQuest, vanno oltre nei loro annunci. Tuttavia perfino con le basse impostazioni quotidiane dei generatori di ozono, la produzione di ozono eccede velocemente le 50 parti per miliardo, il limite FDA per le attrezzature mediche. I purificatori non sono considerati attrezzature mediche da parte della FDA. Tali generatori di ozono non sono accettabili, poiché producono alte quantità di ozono e non hanno un controllo automatico sulla concentrazione dell’aria. Inoltre non riescono a rimuovere bene la polvere e le particelle di fumo nell’aria.

Modelli

  • Per tutta la casa
    I modelli vanno da filtri in fibra di vetro a basso costo a purificatori elettronici.
    I filtri vanno da una semplice fibra di vetro per intrappolare grandi particelle di polvere e lanuggine a filtri pieghettati caricati elettrostaticamente progettati per attrarre il polline e il pelo di animali. I purificatori elettronici impartiscono una carica elettrica alle particelle che passano prima di raccoglierle su piastre metalliche o filtri caricati in modo opposto. Questi devono essere professionalmente installati su un sistema di tubatura e collegati al sistema elettrico di casa.
  • Per una stanza
    Possono essere tondi o di cartone e possono stare sul pavimento o sul tavolo. Alcuni funzionano bene, perfino sulla polvere o sulle particelle del fumo delle sigarette, che sono molto più piccole e difficili da intrappolare rispetto al polline e alle spore. Tuttavia non sono capaci di intrappolare virus e gas come il monossido di carbonio o il radon. Molti usano un filtro d’aria particolare ad alta efficienza (HEPA) per catturare le particelle fini. Alcuni usano un purificatore elettronico che funziona come quelli in alcuni sistemi in tutta la casa e includono un ventilatore per muovere l’aria. Diversi modelli piccoli, tranquilli e ionizzanti usano la stessa tecnologia base ma spesso risultano non efficienti.

Sicurezza

I generatori di ozono, rappresentano una parte crescente del mercato. Essi creano grandi quantità di ozono rivendicandone la capacità di purificare l’aria. In merito a tale produzione di ozono  segnaliamo alcune questioni:

  • Non esiste nessuno standard di sicurezza per i livelli accettabili di ozono in interni. I laboratori Underwriters (UL) certificano i purificatori elettrostatici usando il limite FDA di 50 parti per miliardo. Tuttavia tale limite è sotto esame. Cinquanta parti per miliardo non è universalmente accettato dalla comunità scientifica come punto di riferimento abbastanza basso per l’ozono; dice Richard Shaughnessy, direttore dell’Università dell’Indoor Air Research Programm di Tulsa e autore di un’analisi preparata per la Consumer Product Safety Commission. Uno studio recente dell’aria esterna in 98 aree urbane, condotto da Michelle L. Bell, professore assistente della salute dell’ambiente all’Università di Yale, ha affermato che perfino i livelli bassi dell’ozono a livello zero venivano associati con un maggiore rischio di morte prematura.
  • Gli studi suggeriscono che l’ozono crea altri irritanti, dato che fa reazione con i prodotti della casa, come i purificatori profumati e gli air freshener. Tra questi irritanti ci sono la formaldeide, un carcinogeno, acrolene, un irritante tossico trovato nel fumo delle sigaratte e particelle ultrafini. Charles J. Weschler, ricercatore all’Università di Medicina e Odontoiatria del New Jersy, afferma che la preuccupazione riguarda quanto facilmente le particelle ultrafini vengono inalate prima che possano depositarsi”
  • Molti purificatori d’aria rivendicano di liberare casa tua dai batteri nell’aria e dai virus, oltre alla polvere, polline e fumo. Tuttavia, la rimozione dei germi non è una buona ragione per comprare un purificatore dell’aria. L’efficacia limitata dei purificatori in casa potrebbe dare alle persone un falso senso di sicurezza, afferma Edward J. Septimus, un esperto delle malattie infettive al Methodist Hospital a Houston. “Fai le cose più semplici invece. Lavati le mani con sapone e acqua per almeno 15 secondi e copri la bocca e naso quando starnutisci o tossisci.”

Consigli per l’acquisto

  • Decidi se vuoi un modello per una stanza o per tutta la casa
    I modelli per tutta la casa sono l’unica scelta sensibile per il riscaldamento o raffreddamento forzato dell’aria. Per quanto riguarda i modelli per la stanza, i migliori avevano delle ottime performance sia sul livello basso che sull’alto, minimizzando il rumore e l’utilizzo di energia.
  • Scegli la tipologia adatta
    I purificatori elettronici tendono a lavorare meglio nell’insieme e a restringere il passaggio dell’aria al massimo tra i modelli per tutta la casa. Le versioni per la stanza senza ventilatore non puliscono bene in genere e tendono ad emettere piccole quantità di ozono come conseguenza. Questi prodotti di nicchia producono grandi quantità. L’ozono rappresenta una preoccupazione, soprattutto per coloro che soffrono d’asma e allergie respiratorie, che possono essere aggravate dall’ozono. I filtri in tutta la casa tendono a costare di meno, tuttavia la loro sostituzione è frequente.
  • Controlla l’efficienza
    La maggior parte dei purificatori di una stanza sono certificati dall’Association of Home Appliance Manufacturers come parte di un programma volontario che include la dimensione appropriata della stanza e il tasso di rilascio di aria pulita (CADR), una misura della velocità di pulizia sul livello alto. Il CADR potrebbe definirsi eccellente sopra i 350 e povero sotto i 100. Scegli un modello adatto per un’area più grande rispetto a quella che hai bisogno, per una migliore pulizia ad una velocità più tranquilla. Moltri filtri per la casa hanno un valore di efficienza minima (MERV). I migliori hanno un MERV di 11-13.
  • Scegline uno che pulisce ad un basso livello
    I migliori modelli per la camera puliscono meglio su una impostazione bassa rispetto a modelli con una impostazione alta, dove molti potrebbero diventare troppo rumorosi.

[Voti: 447    Media Voto: 4.9/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Leggi le opinioni di chi ha provato il servizio e guarda un esempio.

I dati inseriti saranno gestiti nel pieno rispetto del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, del GDPR n. 679/2016, e non ceduti a terzi.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.