Migliori caraffe filtranti

Le migliori caraffe filtranti selezionate per volume totale, efficacia del sistema filtrante, sicurezza e rapporto qualità prezzo.

miglior caraffa filtrante

Classifica migliori caraffe filtranti

Bwt speciale

Bwt speciale

Bwt speciale è una caraffa filtrante indicata per addolcire l’acqua del rubinetto e migliorarne le qualità chimiche. Il prodotto si aggiudica la prima posizione della mia guida all’acquisto per l’efficacia nel ridurre la quantità di cloro, calcare, metalli pesanti e altre particelle disciolte nell’acqua potabile.

Questo modello si presta ad essere inserito all’interno del frigorifero senza creare vincoli di spazio grazie al design Easy-Fit; ha una capacità di 2,6 litri, per un volume di 1,4 litri di acqua filtrata.

Facile da riempire direttamente dal rubinetto, grazie alla tecnologia Easy-Fill che evita gli schizzi, questa caraffa viene venduta assieme a 6 filtri BWT Magnesium Mineralizer; oltre a mineralizzare l’acqua, questi filtri ne migliorano il sapore aumentando la quantità di magnesio.

Bwt speciale può essere lavata anche in lavastoviglie ad esclusione del coperchio; le cartucce sono da sostituire periodicamente seguendo le indicazioni del produttore. Secondo la mia opinione è una buona soluzione per addolcire l’acqua di casa, eliminando anche gran parte dei residui di materiali pesanti e sostanze potenzialmente dannose per l’organismo.

Laica Stream Line

Laica Stream Line

Laica Stream Line è una caraffa filtrante caratterizzata da una linea accattivante e da buone prestazioni in fatto di filtrazione dell’acqua. Disponibile in diversi colori, questo modello è un’edizione limitata che presenta manico e coperchio ergonomici, sportello Quick Fill per il riempimento rapido e l’indicatore elettronico che segnala quando arriva il momento di sostituire il filtro.

Il prodotto viene venduto assieme alla cartuccia filtrante dalla durata di 150 giorni; secondo la mia opinione migliora efficacemente gusto e qualità chimiche dell’acqua che arriva al rubinetto di casa.

Laica Stream Line, con capacità totale di 2,3 litri, garantisce un volume di acqua filtrata pari a 1,2 litri. A mio avviso è una buona scelta per chi cerca una caraffa filtrante dal design piacevole e dal buon rapporto qualità prezzo.

AmazonBasics caraffa filtrante

Recensione AmazonBasics caraffa filtrante da 1.4 litri

Pro

  • Cartucce compatibili con il modello Brita Maxtra
  • Materiali di buona qualità

Contro

  • Indicatore di sostituzione poco intelligente
  • Meglio le cartucce filtranti di altre marche

La caraffa filtrante si presenta con una forma del tutto simile a molti modelli in commercio. Il manico ergonomico consente una presa sempre sicura, il coperchio ribaltabile con apertura tramite pressione del pollice facilita le operazioni di riempimento, mentre l’indicatore elettronico con display mostra quando è giunto il momento di sostituire il filtro. Il materiale plastico è di buona qualità, il design trasparente permette di osservare il livello del contenuto e la capienza è in grado di offrire un massimo di 1,4 litri di acqua filtrata.

La caraffa elimina effettivamente i minerali di cloro e calcare presenti nell’acqua del rubinetto? Alla fine è questo l’aspetto che conta veramente e debbo dire che i risultati ottenuti sono soddisfacenti.

È necessario considerare che tale tipologia di dispositivi non è in grado di privare l’acqua completamente dalle sostanze incriminate, ma bensì provvede a ridurre in modo significativo la loro percentuale, offrendo da subito un sapore completamente differente e più gradevole al palato. Avendo provato sia il filtro presente nella fornitura che un equivalente della Brita, devo ammettere che quest’ultimo regala risultati migliori.

La caraffa filtrante AmazonBasics ha un unico limite comune alla maggior parte dei modelli, anche dal costo superiore. Mi riferisco al funzionamento dell’indicatore elettronico tutt’altro che intelligente e rappresenta, a conti fatti, un semplice segna giorni. In pratica non rileva il reale consumo d’acqua ma effettua una sorta di countdown.

Caricando la caraffa una volta al giorno oppure venti volte, per l’indicatore è la medesima cosa. Ciò implica che si potrebbe sostituire un filtro ancora in parte attivo oppure cambiarlo quando ormai ha perso da tempo di efficacia.

Brita Elemaris XL

Brita Elemaris XL

Brita Elemaris XL è una caraffa filtrante equipaggiata con il filtro MAXTRA a 4 fasi, specifico per ridurre calcare, cloro e altre impurità presenti nell’acqua potabile.

Disponibile in diversi formati, questa caraffa nella versione più grande ha una capacità di 3,5 litri che equivalgono a 2 litri di acqua filtrata, rivelandosi pertanto indicata a soddisfare le esigenze di famiglie numerose.

Il modello presenta un’impugnatura ergonomica antiscivolo, un design compatto facile da inserire nel frigorifero. Buona anche la maneggevolezza: è sufficiente riempire la caraffa direttamente dal rubinetto per ottenere acqua adatta alla preparazione di cibi, bevande ed infusi.

Segnaliamo che questa caraffa è provvista dell’indicatore elettronico BRITA Meter, il quale controlla il quantitativo di acqua filtrata, la sua durezza carbonatica e la durata residua della cartuccia.

Brita Elemaris XL, venduta assieme ad 1 filtro MAXTRA che dura fino a 4 settimane, a mio avviso, è una buona scelta per coloro che cercano una caraffa filtrante efficace e dalla generosa capienza.

Dafi Luna Unimax

Dafi Luna Unimax

Dafi Luna Unimax è una caraffa filtrante economica con capacità di 3,3 litri, che corrispondono a 1,5 litri di acqua filtrata; segnaliamo che la gamma comprende anche modelli di altri formati.

Sotto il fronte del design troviamo una linea semplice e dimensioni compatte che aiutano nel riporre facilmente la caraffa in frigorifero. Il coperchio scorrevole presenta un indicatore dove annotare la data in cui è stato eseguito il cambio del filtro; un accorgimento semplice ed efficace che aiuta a ricordare quando bisogna effettuare la sostituzione dello stesso.

Il sistema di filtraggio rimuove metalli pesanti, cloro e calcare, migliorando così il gusto dell’acqua che arriva in casa dalla rete idrica.

Dafi Luna Unimax, veduta assieme ad una cartuccia filtrante che dura 30 giorni, è a mio avviso una buona scelta per rendere più gradevole e leggero il gusto dell’acqua potabile di casa.

AEG AquaSense

AEG AquaSense

AEG AquaSense è una caraffa filtrante dalle dimensioni compatte, con una capacità di 1,6 litri, pari a 1,2 litri di acqua filtrata. Segnaliamo che il riempimento è piuttosto semplice, perché può essere eseguito con una sola mano.

Il prodotto dispone di un efficace sistema filtrante, in grado di addolcire l’acqua e ridurre la quantità di metalli pesanti in metà tempo rispetto ai comuni filtri disponibili in commercio.

Nella confezione troviamo 3 cartucce filtranti AquaSense, studiate per ridurre il calcare e ottenere così acqua già pronta per cucinare, preparare caffè, bevande calde o infusi.

AEG  AquaSense, i cui filtri hanno una durata di 30 giorni, secondo la mia opinione è una buona scelta per chi cerca una caraffa filtrante in grado di restituire, in poco tempo, una buona quantità di acqua addolcita e particolarmente salubre.

Imetec Acqua The Bottle FB 120

Imetec Acqua The Bottle FB 120

Imetec Acqua The Bottle FB 120 è una caraffa filtrante che differisce da quelle selezionate in questa classifica per il design compatto ed esclusivo. Realizzata in vetro e completa di tappo ermetico, si presenta come una bottiglia pratica da trasportare fuori casa.

 

Il filtro, con una forma ad imbuto, è un componente esterno che va inserito nel collo della bottiglia al momento del riempimento, per poi essere rimosso e conservato una volta terminato il filtraggio.

Imetec Acqua The Bottle FB 120, equipaggiata con cartuccia filtrante H2O Flux Technology, viene venduta in confezione con un filtro e due bottiglie. Questa soluzione permette di avere una scorta di acqua filtrata e purificata sempre a disposizione, con in più il vantaggio di un prodotto facilmente trasportabile anche fuori casa o in viaggio.

Come scegliere una caraffa filtrante

Innanzitutto è bene chiarire che questi prodotti non sono utilizzabili per potabilizzare l’acqua non potatile, questo compito è demandato esclusivamente ai sistemi di filtraggio dei gestori dei servizi idrici autorizzati dallo stato Italiano.

Le caraffe filtranti sono un prodotto utilizzato da chi preferisce bere un’acqua più leggera e gradevole al gusto rispetto a quella del rubinetto di casa. Vediamo insieme come scegliere una caraffa filtrante che possa rispondere alle nostre effettive necessità.

Un particolare al quale prestare attenzione è certamente l’etichetta, che riporta tutti gli elementi (inquinanti o meno) dai quali il filtro può proteggere. Tracce di sostanze quali trialometani e solventi possono essere infatti presenti nell’acqua di rete, conferendole sapori e odori non desiderati.

Utilizzate come alternativa semplice ed economica ai più completi impianti di depurazione per osmosi inversa, le caraffe filtranti sono spesso equipaggiate con cartucce dotate di filtro al carbone attivo. Possono così risolvere il problema olfattivo, garantendo in alcuni modelli una protezione anche di tipo sanitario, ma col tempo si intasano e devono essere cambiate di frequente.
Normalmente queste componenti vanno sostituite una volta al mese per i modelli tradizionali, incidendo in maniera decisiva sul costo di mantenimento di una caraffa filtrante.

L’attenzione al risparmio non deve comunque essere l’unico fattore nella scelta di una caraffa filtrante: in alcune città, in cui l’acqua del rubinetto è particolarmente dura, l’alternativa alla caraffa filtrante è l’acquisto di acqua minerale in bottiglia, che deve essere trasportata fin dentro l’abitazione e produce una certa quantità di rifiuti extra che dovranno essere poi smaltiti. A tal proposito, l’alternativa più sicura ed ecologica è rappresentata senza dubbio da un buon addolcitore d’acqua domestico.

A tal proposito, andiamo a individuare gli altri fattori da prendere in considerazione prima di comprare una caraffa filtrante, iniziando proprio dal valutare il numero di filtri già forniti con la confezione: valutare ad esempio un modello che offre in dotazione una buona scorta iniziale è già un criterio di acquisto.

Altro fattore da considerare è certamente la capienza della caraffa filtrante: valore facilmente reperibile già dalle indicazioni fornite dal costruttore, indica in due misure il volume totale della caraffa e il volume utile di acqua filtrata. La valutazione a riguardo è piuttosto semplice e dipende da quanto è grande il nucleo familiare e dalle proprie abitudini di consumo.

Secondo uno studio dell’Anses (Agenzia nazionale Francese per la sicurezza alimentare, ambientale e della salute sul lavoro), l’uso di caraffe filtranti può portare al rilascio di vari contaminanti come ioni d’argento, sodio, potassio e ammonio, ma anche un abbassamento del pH o persino un deterioramento della qualità microbiologica dell’acqua potabile. Per questo motivo è fondamentale non puntare su prodotti troppo economici e di produttori non certificati.

tutte le tipologie di filtri acqua

Classifiche correlate