Migliori Caldaie a Condensazione

di Andrea Pilotti 13 Febbraio 2019

Classifica, Recensioni e Offerte delle Migliori Caldaie a Condensazione sul mercato, selezionate dalla nostra redazione per efficienza energetica, potenza termica, capacità di riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria, connettività, design, prezzo e marca.

miglior caldaia a condensazione

Classifica e Recensioni delle Migliori Caldaie a Condensazione

La migliore

Ariston Alteas One NET 35 kW è la caldaia a condensazione che abbiamo deciso di inserire in prima posizione della nostra classifica.

Una delle sue migliori qualità è la versatilità d’uso, potendo funzionare con alimentazione sia a metano che GPL e con installazione all’interno oppure in ambienti esterni parzialmente protetti.

Il design è stato curato nei minimi dettagli con un pannello frontale in vetro temprato e il display touch screen per gestire le varie funzioni.

Tra le principali innovazioni tecniche c’è lo scambiatore di calore in acciaio inox, progettato con una sezione di passaggio maggiorata rispetto alla versione precedente, in modo da gestire al meglio i 31 kW di potenza termica.

Grazie al controllo elettronico della combustione con tecnologia Ignition System, si ottiene un rendimento (alla portata termica nominale) del 97,7%, una portata d’acqua sanitaria (a 25 gradi centigradi) pari a 19,8 l/min e un’efficienza energetica in riscaldamento di classe A.

Il modello, proposto in questa recensione, viene fornito con termostato Cube da installare a parete nel locale preferito e con sonda esterna. Per chi ama gli elettrodomestici smart, può sfruttare le potenzialità offerte da Ariston Net: App da scaricare sul telefono con cui gestire, non solo le principali funzioni della caldaia, ma anche la programmazione oraria settimanale.

Oltre ad ottimizzare consumi e costi in bolletta, un altro vantaggio è rappresentato dall’opportunità di essere avvisati con notifica sul telefono in caso di guasto. Sottoscrivendo un contratto di manutenzione, è anche possibile far intervenire direttamente il centro assistenza da remoto.

Ariston Alteas One NET 35 kW rappresenta, in base alla nostra opinione, un buon connubio tra elevate prestazioni, design innovativo e praticità di utilizzo. Tutto questo senza dimenticare il valore aggiunto del servizio Ariston Net per controllare funzionalità e consumi dell’impianto anche a distanza.

La più efficiente

Vaillant Ecotec Pro VMW 236/5-3+ è una caldaia a condensazione che offre, tra le principali qualità, la semplicità d’uso risultando adatta per qualsiasi utente.

Il display LCD con retroilluminazione blu e i quattro tasti, permettono un’intuitiva e rapida programmazione con la costante verifica dello stato di funzionamento dell’apparecchio.

La caldaia ha una classe di efficienza energetica in riscaldamento A; volendo si può elevare ad A+ nel caso di utilizzo combinato con la centralina vSMART, in modo da ottimizzare ulteriormente i consumi e ridurre i costi in bolletta.

Il modello, proposto in questa recensione, può funzionare sia con alimentazione a metano o GPL ed essere installato anche all’esterno con temperature fino a -5 gradi centigradi. La potenza termica nominale a disposizione è di 23 kW, con una produzione di acqua sanitaria di 11 l/min a 25 gradi centigradi.

Vaillant Ecotec Pro VMW 236/5-3+ offre un soddisfacente rapporto qualità prezzo che gli permette di inserirsi tra le prime tre posizioni della classifica. È una caldaia in grado di conciliare un’estrema facilità d’uso con buoni risparmi e garantendo un apprezzabile comfort abitativo.

La più venduta

Bosch Junkers Condens 2000 W ZWB 24-1 RE è l’interminabile sigla per identificare la caldaia murale a condensazione con potenza termica nominale da 24 kW, proposta dall’azienda tedesca.

Questa versione è in grado di funzionare a metano, con l’eventuale possibilità di trasformazione attraverso un kit per l’alimentazione a GPL.

Design molto minimal e comandi intuitivi con display a cristalli liquidi, sono le principali annotazioni di carattere estetico.

Dal punto di vista tecnico ci sono più aspetti da sottolineare, come lo scambiatore di calore bitermico lamellare in acciaio inox e la possibilità di modulare la potenza con un range 1:3, in modo da ottimizzare i consumi limitando gli avvii del bruciatore.

Sempre in ottica risparmio energetico, questo modello ha una classe di efficienza energetica in riscaldamento B e può facilmente essere integrato in un impianto ad energia solare. L’apparecchio, oggetto di questa recensione, offre all’utente la possibilità di controllo da remoto utilizzando un cronotermostato ambiente digitale on/off modello TRZ 12-2.

Bosch Junkers Condens 2000 W ZWB 24-1 RE è una caldaia che abbiamo deciso di inserire tra le migliori tre, vista la semplicità di programmazione, facilità di installazione anche in spazi angusti e un elevato comfort sanitario con produzione di acqua, a 25 gradi centigradi, pari a 10,5 l/min.

La più conveniente

Ferroli Divacondens D F24 A è un generatore di calore a condensazione per sistemi di riscaldamento tradizionali, con alimentazione a metano e potenza termica di 25 kW.

Il circuito interno è costituito da una camera stagna di combustione in acciaio inox e da uno scambiatore primario in rame.

La caldaia può funzionare anche all’esterno con temperature fino a -5 gradi centigradi ed è equipaggiata con sistema antigelo che fa partire automaticamente il bruciatore.

Installando un kit con sonda esterna, è possibile far funzionare la caldaia in modalità così detta scorrevole, ovvero permettendogli di autoregolarsi in base alle variazioni della temperatura esterna. È presente anche una funzione Eco per migliorare il risparmio energetico quando c’è poco utilizzo di acqua calda.

Il pannello di controllo è dotato di display a cristalli liquidi che consente facili e rapide regolazioni, inoltre c’è la possibilità di sfruttare lo standard Opentherm per utilizzare anche altre centraline da collocare a distanza. Ulteriori dati tecnici da evidenziare sono la portata d’acqua ad uso sanitario di 14 l/min (ad una temperatura di 25 gradi centigradi) e una classe di efficienza energetica in riscaldamento B.

Ferroli Divacondens D F24 A è, secondo la nostra opinione, una caldaia murale a condensazione in grado di garantire una buona efficienza, adeguate funzionalità, soddisfacente versatilità d’uso e il tutto con un costo contenuto.

Per esterno

Beretta Ciao AT 25 CSI è una caldaia a condensazione progettata sia per installazione in ambiente esterno che interno.

In caso di clima particolarmente rigido è possibile acquistare un kit con resistenza antigelo per impiegare l’apparecchio con temperature fino a -10 gradi centigradi.

Questo modello funziona solamente con alimentazione a metano e offre un design molto classico con una doppia manopola per il controllo della temperatura.

Il circuito di riscaldamento è dotato di uno scambiatore aggiuntivo per permettere di recuperare parte dell’energia dei fumi che altrimenti andrebbe sprecata. La potenza termica nominale è di 25 kW con una classe di efficienza energetica in riscaldamento B, mentre la portata d’acqua sanitaria (a 25 gradi centigradi) è di 14,3 l/min.

Nella parte frontale troviamo tutti i comandi per la gestione della caldaia con un piccolo display a cristalli liquidi che fornisce le informazioni sullo stato del dispositivo e gli eventuali codici di diagnostica. Ruotando le due manopole si regola molto velocemente sia la temperatura dell’acqua di riscaldamento che per uso sanitario.

Secondo la nostra opinione, Beretta Ciao AT 25 CSI è una caldaia con un apprezzabile rapporto qualità prezzo: una soluzione ideale da inserire in impianti tradizionali con termosifoni e radiatori, in grado di assicurare un adeguato comfort abitativo.

Per termosifoni

Baxi Luna3 Avant+ 240Fi è una caldaia a condensazione murale adatta anche per uso esterno se l’ambiente è parzialmente protetto.

L’alimentazione è di default a metano, con la possibilità di passare al GPL acquistando un apposito kit di trasformazione. Il design è molto essenziale con un pannello dei comandi dotato di piccolo display LCD.

Tra le novità introdotte in questo nuovo modello, la più rilevante è lo scambiatore in lega di alluminio che consente di recuperare, con buon rendimento, il calore latente di condensazione: quello disperso nella caldaie tradizionali.

La pompa di circolazione ad alta efficienza assicura la gestione dei 24,8 kW di potenza termica nominale e la produzione di 13,7 l/min di acqua sanitaria a 25 gradi centigradi. Tra gli altri dati tecnici c’è da sottolineare una classe di efficienza energetica in riscaldamento B, la funzione antigelo e un grado di protezione IPX5D.

Baxi Luna3 Avant+ 240Fi è una caldaia a condensazione con un prezzo molto competitivo e con prestazioni soddisfacenti che gli permettono di integrarsi senza problemi in qualsiasi impianto di riscaldamento ad alte temperature. Caratteristiche che gli valgono una buona posizione in classifica.

Tutte le recensioni

Offerte Caldaie a Condensazione

Caldaia a Camera Aperta o Stagna?

Come scegliere una Caldaia a Condensazione

Rispetto alle tradizionali, le caldaie a condensazione utilizzate per il riscaldamento domestico sono caratterizzate da un rendimento più elevato. Ciò significa che, per riscaldare la stessa casa alla stessa temperatura, è possibile consumare meno combustibile e quindi risparmiare sulla bolletta del gas.

Per la scelta di questo elettrodomestico per il riscaldamento di casa e dell’acqua sanitaria (ACS), un parametro fondamentale da conoscere a priori è la potenza necessaria per il riscaldamento dell’abitazione. Questa dipende sia dalle dimensioni totali dei vani da riscaldare sia dalla coibentazione della casa stessa.

Importanti per la definizione di questo parametro sono anche il numero e il tipo di apparecchi sanitari utilizzati contemporaneamente, cioè docce o vasche da bagno. La gamma tipica delle potenze per uso domestico va da 12 kW a 34 kW. Sopra i 35 kW, le normative prevedono tutta una serie di adempimenti aggiuntivi, per questo, se non strettamente necessario, è decisamente consigliabile stare sotto questo valore.

Se al posto dello scaldabagno utilizzate la caldaia anche per la produzione di acqua calda, è altresì bene non scendere sotto i 24 kW. C’è comunque da dire che, grazie alla maggiore efficienza, la potenza è equivalente a quella di un modello tradizionale moltiplicata per un fattore pari al 10-20%, percentuale che dipende anche dal tipo di impianto termico.

Scaldabagno elettrico o a gas?

Questo significa, ad esempio, che si può sostituire una caldaia tradizionale da 30 kW con una a condensazione da 24-27 kW, e prendendo alcuni accorgimenti si potrà risparmiare sul costo della bolletta energetica.

E’ possibile scegliere tra modelli murali o a basamento. Nel primo caso sono appese a parete o in una nicchia della stessa, per cui l’ingombro complessivo risulta ridotto. In quelle a basamento può essere ospitato anche un bollitore con una capacità di acqua rilevante, anche se alcune caldaie murali sono dotate di bollitore integrato, ma chiaramente di capacità inferiore.

Un altro aspetto da considerare riguarda l’ubicazione della caldaia, in particolare se all’interno della casa o all’esterno. All’interno della casa è considerata potenzialmente più pericolosa, e per questo in alcuni casi sono richiesti controlli più frequenti. Questa collocazione però consente di minimizzare le dispersioni di calore. Inoltre, è meno soggetta a problemi dovuti agli agenti atmosferici, per cui la durata se ne avvantaggia.

C’è poi da considerare il rumore prodotto, anche perché quelle a condensazione, in aggiunta a quelle normali, prevedono una ventola per favorire l’espulsione dei fumi dal camino. Infatti, questi, essendo decisamente più freddi di quelli che fuoriescono dalle caldaie tradizionali, non sfruttano l’effetto camino determinato dall’aria calda. La ventola provoca del rumore aggiuntivo, per cui, se la caldaia è posta nei pressi di ambienti nei quali si soggiorna, può essere fastidiosa dal punto di vista acustico, mente se si opta per un posizionamento esterno, come accade per le pompe di calore aria-acqua, il rumore all’interno dell’abitazione è nettamente attenuato.

Migliori Pompe di Calore Aria Acqua

Dal punto di vista della camera di combustione, se stagna o aperta, il problema non si pone poiché le caldaie a condensazione attuali sono sempre a camera stagna.

E’ bene considerare che la percentuale di riduzione del consumo di gas ottenuto attraverso questi elettrodomestici, dipende molto dal tipo di impianto termico, che può essere costituito da: tradizionali termosifoni, serpentine a pavimento o pannelli radianti a parete.

[Voti: 837    Media Voto: 4.6/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Guarda un esempio

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.