in

Migliori caldaie a condensazione

Le migliori caldaie a condensazione selezionate per rapporto qualità/prezzo, oltre a classifica e recensioni trovi anche il confronto tra i modelli e la selezione delle migliori offerte.

La mia classifica

Baxi Luna Duo-tec Compact E 28kW si posiziona al vertice grazie alla sua efficienza energetica di classe A, elevata potenza e compattezza. La tecnologia avanzata di modulazione e il design moderno lo rendono ideale per ogni ambiente domestico.

Immergas Victrix Tera 24 V2 si distingue per l’elevato rendimento e la tecnologia Low NOx, che assicura minori emissioni inquinanti. Un’ottima scelta per chi cerca efficienza e rispetto dell’ambiente.

Ariston Clas One 24kW offre un’efficienza di classe A+ e il sistema Per4mance, combinando risparmio energetico e comfort. La sua compatibilità con l’app Ariston Net lo rende particolarmente adatto alla gestione da remoto.

Vaillant EcoTEC Pro VMW + 23kW è apprezzato per l’alta efficienza energetica e il comfort sanitario di profilo XL. La facilità di installazione e la regolazione intuitiva lo rendono una soluzione pratica e affidabile.

Saunier Duval ThemaTek Condens 24-AS/1 25 KW si caratterizza per l’efficienza energetica e la facilità d’uso. La combinazione di prestazioni elevate e design compatto lo rende un’opzione valida per molti utenti.

Ferroli DIVAtech D LN 24kW offre robustezza e affidabilità, con una classe energetica C in riscaldamento e A in sanitario. Ideale per chi cerca una soluzione duratura senza rinunciare al risparmio energetico.

Riello Start LN 24 KI combina efficienza e praticità, con un’attenzione particolare al comfort termico e alla riduzione dei consumi. La sua funzione antigelo garantisce prestazioni affidabili anche in condizioni climatiche avverse.

Beretta Ciao LX 24 CAI MTN si presenta come una soluzione versatile, adatta sia per interni che per esterni, con una buona efficienza e la possibilità di installazione a incasso. Un’opzione solida per ambienti con spazio limitato.

Il mio modello preferito

Nell’ambito delle caldaie a condensazione, la scelta di un modello piuttosto che un altro si basa su una serie di fattori tecnici che vanno dalla efficienza energetica alla potenza termica, dalla tecnologia impiegata al design e dimensioni. Analizzando le caratteristiche tecniche fornite, Baxi Luna Duo-tec Compact E 28kW emerge come un modello di particolare interesse per le sue prestazioni e innovazioni tecniche.

” min-price=300 /]

In primo luogo, Baxi Luna Duo-tec Compact E 28kW si distingue per la sua efficienza energetica, con una classificazione in classe A sia per il riscaldamento che per il sanitario. Questo aspetto si traduce in un significativo risparmio sui costi energetici per l’utente finale e un minore impatto ambientale. La potenza termica nominale per il riscaldamento è di 24 kW e di 28 kW per il sanitario, valori che garantiscono un’ottima capacità di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria anche in condizioni di elevato fabbisogno.

Un altro punto di forza di Baxi Luna Duo-tec Compact E 28kW è rappresentato dalla sua tecnologia avanzata. La modulazione 1:7 assicura una maggiore efficienza e una riduzione dei cicli di accensione e spegnimento, contribuendo ulteriormente al risparmio energetico e alla durata del sistema. Inoltre, il controllo automatico della combustione (GAC) ottimizza il funzionamento della caldaia in base al tipo di gas utilizzato, migliorando le prestazioni e riducendo le emissioni nocive.

Dal punto di vista del design e delle dimensioni, Baxi Luna Duo-tec Compact E 28kW offre una soluzione compatta (700x400x299 mm) che facilita l’installazione in spazi ristretti, un vantaggio non trascurabile in molti contesti abitativi moderni. L’estetica rinnovata e il pannello comandi digitale con ampio display LCD retroilluminato migliorano l’interfaccia utente, rendendo la gestione della caldaia semplice e intuitiva.

La funzione antigelo e il grado di protezione IPX5D garantiscono un’elevata affidabilità di Baxi Luna Duo-tec Compact E 28kW anche in condizioni ambientali avverse, proteggendo la caldaia da gelate e infiltrazioni d’acqua.

Modelli a confronto

Analizzando le caldaie a condensazione Ariston Clas One 24kW, Immergas Victrix Tera 24 V2, Beretta Ciao LX 24 CAI MTN, Vaillant EcoTEC Pro VMW + 23kW, Baxi Luna Duo-tec Compact E 28kW, Ferroli DIVAtech D LN 24kW, Riello Start LN 24 KI e Saunier Duval ThemaTek Condens 24-AS/1 25 KW, posso fornire un’analisi tecnica approfondita basata sui dettagli forniti.

Efficienza Energetica

Ariston Clas One e Immergas Victrix Tera 24 V2 si distinguono per l’alta efficienza energetica, con entrambi i modelli che raggiungono la classe A sia in riscaldamento che in sanitario. Questo aspetto indica un consumo energetico ottimizzato e minori emissioni, particolarmente evidente nei dati di rendimento dell’Immergas con 106,5% a carico nominale. Vaillant EcoTEC Pro VMW + 23kW e Baxi Luna Duo-tec Compact E 28kW confermano questa tendenza, con prestazioni simili e classi energetiche A. Beretta Ciao LX 24 CAI MTN, pur essendo efficiente, presenta classi energetiche inferiori (C in riscaldamento e B in sanitario), indicando un consumo leggermente superiore rispetto agli altri modelli.

Potenza e Produzione di Acqua Calda

Baxi Luna Duo-tec Compact E 28kW spicca per la sua potenza nominale sanitaria di 28 kW e la portata termica nominale in riscaldamento di 24.7 kW, offrendo prestazioni elevate in termini di riscaldamento e produzione di acqua calda. In confronto, Ariston Clas One e Immergas Victrix Tera 24 V2 presentano potenze comparabili, con 24 kW, ma Baxi assicura una produzione di acqua calda leggermente superiore.

Tecnologia e Innovazione

Ariston Clas One presenta il sistema Per4mance, che integra tecnologie avanzate per l’efficienza e la gestione del comfort. Immergas Victrix Tera 24 V2 si distingue per la sua tecnologia Low NOx, riducendo significativamente le emissioni inquinanti. Baxi Luna Duo-tec Compact E implementa un’ampia modulazione 1:7, migliorando efficienza e silenziosità. Questi elementi indicano un impegno verso innovazioni che migliorano non solo l’efficienza energetica ma anche l’impatto ambientale e il comfort dell’utente.

Design e Installazione

Mentre Ariston Clas One e Immergas Victrix Tera 24 V2 vantano un design moderno e compatto, Beretta Ciao LX 24 CAI MTN offre versatilità di installazione, inclusa l’opzione di installazione esterna con kit antigelo. Baxi Luna Duo-tec Compact E si distingue per le sue dimensioni particolarmente compatte (700x400x299 mm), che facilitano l’installazione in spazi ristretti.

Compatibilità e Funzionalità Aggiuntive

La compatibilità con sistemi di controllo da remoto, come nel caso di Ariston Clas One con Ariston Net, e Baxi Luna Duo-tec Compact E con Baxi Mago, offre agli utenti una gestione avanzata e intuitiva del sistema di riscaldamento, migliorando ulteriormente l’esperienza d’uso.

Rumorosità

La rumorosità è un fattore importante per il comfort domestico. Ariston Clas One registra un’emissione acustica di 49 dB, indicando un funzionamento relativamente silenzioso. Questo aspetto è cruciale per chi cerca una soluzione discreta e poco invasiva.

Protezione e Sicurezza

La protezione IPX5D di Ariston Clas One e Beretta Ciao LX 24 CAI MTN garantisce un elevato livello di protezione dall’acqua, un vantaggio per l’installazione in ambienti umidi o all’esterno. Ferroli DIVAtech D LN 24kW e Riello Start LN 24 KI offrono soluzioni robuste con caratteristiche di sicurezza avanzate, come la funzione antigelo e la protezione da sovratemperatura.

Come scegliere una caldaia a condensazione

Rispetto alle tradizionali, le caldaie a condensazione utilizzate per il riscaldamento domestico sono caratterizzate da un rendimento più elevato. Ciò significa che, per riscaldare la stessa casa alla stessa temperatura, è possibile consumare meno combustibile e quindi risparmiare sulla bolletta del gas.

Per la scelta di questo elettrodomestico per il riscaldamento di casa e dell’acqua sanitaria (ACS), un parametro fondamentale da conoscere a priori è la potenza necessaria per il riscaldamento dell’abitazione. Questa dipende sia dalle dimensioni totali dei vani da riscaldare sia dalla coibentazione della casa stessa.

Importanti per la definizione di questo parametro sono anche il numero e il tipo di apparecchi sanitari utilizzati contemporaneamente, cioè docce o vasche da bagno. La gamma tipica delle potenze per uso domestico va da 12 kW a 34 kW. Sopra i 35 kW, le normative prevedono tutta una serie di adempimenti aggiuntivi, per questo, se non strettamente necessario, è decisamente consigliabile stare sotto questo valore.

Se al posto dello scaldabagno utilizzate la caldaia anche per la produzione di acqua calda, è altresì bene non scendere sotto i 24 kW. C’è comunque da dire che, grazie alla maggiore efficienza, la potenza è equivalente a quella di un modello tradizionale moltiplicata per un fattore pari al 10-20%, percentuale che dipende anche dal tipo di impianto termico.

Questo significa, ad esempio, che si può sostituire una caldaia tradizionale da 30 kW con una a condensazione da 24-27 kW, e prendendo alcuni accorgimenti si potrà risparmiare sul costo della bolletta energetica.

Quando è arrivato il momento di sostituire la vecchia caldaia è possibile scegliere tra modelli murali o a basamento. Nel primo caso sono appese a parete o in una nicchia della stessa, per cui l’ingombro complessivo risulta ridotto. In quelle a basamento può essere ospitato anche un bollitore con una capacità di acqua rilevante, anche se alcune caldaie murali sono dotate di bollitore integrato, ma chiaramente di capacità inferiore.

Un altro aspetto da considerare riguarda l’ubicazione della caldaia, in particolare se all’interno della casa o all’esterno. All’interno della casa è considerata potenzialmente più pericolosa, e per questo in alcuni casi sono richiesti controlli più frequenti. Questa collocazione però consente di minimizzare le dispersioni di calore. Inoltre, è meno soggetta a problemi dovuti agli agenti atmosferici, per cui la durata se ne avvantaggia.

C’è poi da considerare il rumore prodotto, anche perché quelle a condensazione, in aggiunta a quelle normali, prevedono una ventola per favorire l’espulsione dei fumi dal camino. Infatti, questi, essendo decisamente più freddi di quelli che fuoriescono dalle caldaie tradizionali, non sfruttano l’effetto camino determinato dall’aria calda. La ventola provoca del rumore aggiuntivo, per cui, se la caldaia è posta nei pressi di ambienti nei quali si soggiorna, può essere fastidiosa dal punto di vista acustico, mente se si opta per un posizionamento esterno, come accade per le pompe di calore aria-acqua, il rumore all’interno dell’abitazione è nettamente attenuato.

Dal punto di vista della camera di combustione, se stagna o aperta, il problema non si pone poiché le caldaie a condensazione attuali sono sempre a camera stagna.

E’ bene considerare che la percentuale di riduzione del consumo di gas ottenuto attraverso questi elettrodomestici, dipende molto dal tipo di impianto termico, che può essere costituito da: tradizionali termosifoni, serpentine a pavimento o pannelli radianti a parete.

Domande frequenti sulle caldaie

Classifiche correlate