Migliori caldaie a condensazione

Le migliori caldaie a condensazione selezionate per efficienza energetica, potenza termica, capacità di riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria, connettività, design, prezzo e marca.

INDICE
1. Classifica migliori caldaie a condensazione
1.1 Vaillant Ecotec Pure a condensazione vmw 246/7-2
1.2 Baxi Luna Avant Blue 24 Fi
1.3 Immergas Victrix Tera 24
1.4 Ferroli Divacondens D PLUS F 24
1.5 Hermann Saunier Duval Themis Condens 24
1.6 Ariston Cares Premium EU 24 ff
1.7 Junkers-Bosch Condens 2300 W
1.8 Beretta Ciao AT 25 CSI
2. Come scegliere una caldaia a condensazione
2.1 Domande frequenti sulle caldaie

Classifica migliori caldaie a condensazione

Vaillant Ecotec Pure a condensazione vmw 246/7-2

Vaillant Ecotec Pure a condensazione vmw 246/7-2

Pro

  • Programmazione molto semplice
  • Predisposta per la conversione a GPL o aria propanata
  • Facile integrazione in impianti con radiatori a pavimento o pannelli solari
  • Assorbimento di corrente in modalità stand-by molto basso
  • Garantisce un buon risparmio di combustibile
  • Possibilità di gestione tramite app associando il termostato Wi-Fi vSMART

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Vaillant Ecotec Pure è un generatore di calore a condensazione con potenza termica di 24 kW in grado di funzionare con metano, ma omologato per la rapida conversione a gas propano (GPL) oppure aria propanata.

La caldaia murale è stata progettata con l’intento di offrire una grande versatilità d’uso nonché una certa facilità sia nell’installazione che successivo utilizzo.

Questo modello riesce a soddisfare la maggior parte delle esigenze di riscaldamento per ambienti fino a 150 metri quadri e nel contempo rispondere alla richiesta di acqua calda per uso sanitario.

Possiamo integrare la caldaia in un impianto tradizionale a termosifoni, in un circuito di riscaldamento a pavimento, ma anche in sistemi con pannelli solari o bollitori di ultima generazione.

Per quanto riguarda le dimensioni, gli ingombri risultato piuttosto compatti e in linea con altri modelli della medesima potenza termica. La struttura in metallo raggiunge un’altezza di 72 centimetri, larghezza di 44 centimetri e profondità di 33,5 centimetri.

Nella parte frontale disponiamo di un essenziale pannello di controllo composto da 4 tasti e display retroilluminato per regolare la temperatura, impostare le varie modalità e verificare in tempo reale lo stato di funzionamento. Il tutto con estrema semplicità e senza perdere tempo in estenuati letture del manuale di uso e manutenzione.

La tecnologia a condensazione viene sfruttata al meglio per offrire un alto rendimento e abbassare il consumo di combustibile fino al 30%. Che si tratta di una macchina alquanto attenta al risparmio energetico, lo dimostrano anche l’assorbimento inferiore ai 2 watt in modalità stand-by e l’appartenenza alle classi energetiche A sia in riscaldamento che produzione acqua calda sanitaria.

La medesima attenzione è riservata nei confronti delle emissioni di particelle inquinanti che sono state ridotte del 70% rispetto ad un modello tradizionale.

Secondo la mia opinione, Vaillant Ecotec Pure è una caldaia murale a condensazione completa sotto tutti i punti di vista e senza particolari debolezze da evidenziare. Un apparecchio costruito con materiali di alta qualità per durare negli anni e progettato per assicurare elevata efficienza energetica e utilizzo intuitivo.

Per gestire ancor più comodamente il riscaldamento domestico e personalizzare la programmazione settimanale, possiamo associare il termostato Wi-Fi vSMART. In questo modo siamo in grado di controllare e regolare il comfort di casa anche da remoto tramite smartphone iOS o Android.

Baxi Luna Avant Blue 24 Fi

Baxi Luna Avant Blue 24 Fi

Pro

  • Solidità costruttiva
  • Possibilità di installazione in luogo protetto all’esterno
  • Predisposizione per impianti con pannelli solari
  • Console comandi con display LCD molto intuitiva
  • Alimentazione con gas metano o GPL

Contro

  • Classe di efficienza energetica B per il riscaldamento

Luna Avant Blue 24 Fi è una caldaia murale che migliora le già buone prestazioni della serie tradizionale Luna 3 implementando la tecnologia a condensazione. Il risultato è un generatore di calore versatile e affidabile che assicura un buon risparmio nella bolletta del gas e nel contempo garantisce basse emissioni di sostanze inquinanti.

Il design lo trovo curato quanto basta per soddisfare le esigenze di chi è costretto ad installare la caldaia in un punto visibile dentro casa. Volendo è possibile il montaggio in un luogo protetto all’esterno vista una temperatura minima di funzionamento di -5°C.

Sotto tale limite interviene la funzione antigelo che mantiene il bruciatore attivo fino al raggiungimento di una temperatura in mandata pari a 30°C. Le dimensioni si possono ritenere pressoché standard se confrontate con modelli di uguale potenza termica nominale, ovvero 24 kW. Ciò significa dover mettere in conto uno spazio sufficiente per alloggiare con comodità una struttura con ingombro di 45 x 34,5 x 76,3 (H) centimetri.

La solidità è un aspetto piuttosto evidente già analizzando il rivestimento esterno. Tuttavia, è solo rimuovendo il pannello frontale che si può notare la cura costruttiva e la qualità dei materiali. Il gruppo idraulico è realizzato completamente in ottone, mentre gli scambiatori di calore acqua / fumi e per acqua calda sanitaria sono rispettivamente di rame e acciaio inox.

A completare la componentistica principale c’è il ventilatore modulante che spinge i fumi caldi all’interno del recuperatore in lega di alluminio, allo scopo di riscaldare l’acqua di ritorno dell’impianto.

Per le impostazioni basta sfruttare il comodo pannello di controllo con display LCD retroilluminato. Possiamo scegliere tra modalità Estate per produrre unicamente acqua calda sanitaria, Inverno per riscaldare e disporre di acqua calda oppure attivare il solo riscaldamento.

Tramite i tasti + e – regoliamo la temperatura, con possibilità di impostare la funzione Eco o Comfort durante la programmazione dell’acqua sanitaria. Se desideriamo maggior personalizzazione e gestione da remoto tramite dispositivo mobile, è necessario acquistare il cronotermostato Baxi Mago (oppure un modello compatibile) dotato di modulo Wi-Fi per connettersi alla rete domestica.

Luna Avant Blue 24 Fi è una caldaia a condensazione dal buon rapporto qualità prezzo. Non disponiamo di un apparecchio con il più alto rendimento come, del resto, dimostra l’appartenenza alla classe di efficienza energetica B per il riscaldamento.

Modelli dal costo superiore in classe A riescono a meglio ottimizzare il consumo di gas. Ciò nonostante, secondo la mia opinione è una caldaia che unisce qualità costruttive e utilizzo intuitivo per consentire una pratica e valida gestione del comfort abitativo in case fino a circa 150 metri quadri. Il tutto senza dimenticare la predisposizione per il collegamento con impianti a energia solare e conversione dell’alimentazione da metano a GPL tramite l’apposito kit.

Immergas Victrix Tera 24

Immergas Victrix Tera 24

Pro

  • Possibilità di configurazione con camera stagna o aperta
  • Facile programmazione giornaliera e settimanale
  • Funzioni complete
  • Controllo da remoto acquistando l’apposito modulo
  • Predisposizione per collegare un impianto a pannelli solari

Contro

  • Nessun problema rilevato

Immergas Victrix Tera 24 è una caldaia murale a condensazione che puoi montare dentro casa o all’esterno con opportuna protezione. Una particolarità di questo modello è la possibilità di configurazione con camera stagna oppure camera aperta utilizzando un kit separatore.

In questo caso l’aria viene prelevata dall’ambiente circostante e, collocando l’apparecchio in un locale, necessita di costante ventilazione. Lo scarico dei fumi è sempre forzato e avviene direttamente in camino oppure all’esterno tramite apposita tubazione.

L’installazione richiede l’intervento di un tecnico qualificato, il quale effettuerà anche la configurazione iniziale. Successivamente puoi gestire l’intuitiva programmazione giorno / notte e settimanale senza alcun problema.

La caldaia è predisposta per collegare cronotermostati ambientali o comandi remoti, acquistabili a parte tra i modelli proposti dalla Immergas. Tra questi c’è il comando cosiddetto Amico RemotoV2 (CARV2) che ti permette di sfruttare l’app Dominus installata su smartphone o tablet, per verificare lo stato di funzionamento o attivare accensione e spegnimento quando sei lontano da casa.

Altro componente aggiuntivo offerto come optional è la sonda esterna; un accessorio di grande utilità qualora desiderassi diminuire automaticamente la temperatura massima dell’impianto, in funzione delle variazioni della temperatura ambientale esterna.

Navigando tra i menu di configurazione ho scoperto la presenza di molte funzioni speciali davvero interessanti. Per l’accesso è necessario settare una password personale, così da impedire modifiche accidentali che potrebbero anche compromettere il regolare funzionamento della caldaia.

Se hai un impianto di riscaldamento a pavimento o con pannelli radianti di ultima generazione, puoi utilizzare le funzioni specifiche Scalda Massetto per un rapido riscaldamento e Sfiato Automatico per eliminare l’aria dal circuito.

Molto utili anche le funzioni Manutenzione per attivare e verificare alcuni componenti senza accendere la caldaia, Spazza Camino per controllare i parametri di combustione (utile soprattutto ad un tecnico durante la verifica fumi), Antiblocco Pompa per far partire la pompa almeno 1 volta ogni 24 ore e Antigelo che avvia la caldaia in presenza di acqua di ritorno con temperatura inferiore ai 4°C. Ricordo, inoltre, che questo modello è predisposto per ricevere acqua preriscaldata da un impianto a pannelli solari con temperatura massima di 65°C.

Immergas Victrix Tera 24 è una caldaia che ritengo meritevole di un buon voto finale. A fronte di un prezzo non esagerato offre una tecnologia a condensazione di ultima generazione, console dei comandi con layout semplice ed intuivo e funzioni molto complete per gestire con precisione qualsiasi impianto di riscaldamento o sistema a pannelli solari, nonché facilitare la diagnostica e la manutenzione ordinaria dell’apparecchio.

Ferroli Divacondens D PLUS F 24

Recensione Ferroli Divacondens D PLUS F 24

Pro

  • Dimensioni compatte
  • Possibilità di installazione sia all’intero che all’esterno
  • Panello di controllo molto intuitivo
  • Funzionamento anche con GPL
  • Predisposta per il collegamento con impianti solari

Contro

  • Non adatta per il collegamento diretto in impianti con pannelli radianti a bassa temperatura

Ferroli Divacondens D PLUS F 24 è una caldaia murale a condensazione con camera stagna e tiraggio forzato. Un modello versatile vista la possibilità di installazione dentro casa oppure all’esterno.

In quest’ultimo caso è però necessario che il luogo risulti parzialmente protetto dagli agenti atmosferici e la temperatura non scenda al di sotto di -5°C. La caldaia offre dimensioni di ingombro piuttosto compatte pari a 70 x 40 x 33 centimetri ed è caratterizzata da un classico chassis in metallo di colore bianco in cui spicca il pannello di controllo con display LCD.

Feroli ha progettato questa caldaia per rispondere alle esigenze di chi deve alimentare un impianto di riscaldamento ad alta temperatura e nel contempo produrre acqua calda per uso sanitario.

Non è invece un prodotto da abbinare in circuiti con mandata diretta verso sistemi a pannelli radianti a bassa temperatura. Le principali novità costruttive riguardano la geometria più compatta dello scambiatore di calore primario e la presenza di un ulteriore scambiatore a piastre per la produzione istantanea di acqua calda sanitaria.

Un apparecchio attento anche all’efficienza energetica e rispetto dell’ambiente. A tale scopo viene utilizzato il calore latente di condensazione al fine di preriscaldare il circuito primario e un circolatore ad alta efficienza a basso consumo. Inoltre, abbiamo la possibilità di attivare la funzione Eco per ottenere il massimo risparmio durante i periodi con scarsa richiesta di acqua calda.

Altri particolari da evidenziare sono il sistema antifrost che elimina il rischio gelo sul circuito primario di riscaldamento quando la caldaia è in stand-by e la funzione comfort che mantiene in temperatura lo scambiatore per erogare più rapidamente l’acqua calda sanitaria.

Tutte le impostazioni le controllo tramite l’intuitiva interfaccia utente con display retroilluminato. Bastano pochi click per regolare la temperatura del riscaldamento, attivare le funzioni disponibili e verificare lo stato di funzionamento.

Nel pannello è stato integrato anche un manometro per avere sempre sott’occhio la pressione dell’impianto. Infine, ricordo la possibilità di associare il cronocomando Romeo con connessione cablata o wireless, da installare in un locale a scelta della casa per una più comoda gestione della caldaia.

Secondo la mia opinione, Ferroli Divacondens D PLUS F 24 è un generatore di calore a condensazione in grado di assicurare affidabilità, alta efficienza e un controllo molto semplice.

Una caldaia murale subito pronta per il collegamento ad un impianto a termosifoni o fan coil, mentre in circuiti con pannelli radianti a pavimento è necessario abbattere la temperatura tra caldaia e impianto. Questo modello può funzionare sia a metano che GPL, ma in questo caso è necessario montare l’apposito kit di conversione.

Hermann Saunier Duval Themis Condens 24

Hermann Saunier Duval Themis Condens 24

Pro

  • Prezzo basso
  • Dimensioni compatte
  • Utilizzo molto semplice
  • Ampio display per la chiara visione dello stato di funzionamento e temperature impostate

Contro

  • Non adatta per l’alimentazione di impianti a bassa temperatura
  • Impossibile la conversione da metano a GPL
  • Classe di efficienza in riscaldamento B
  • Installazione in luoghi con temperatura non inferiore a 8°C

Recensione Hermann Saunier Duval Themis Condens 24 ha presentato la nuova caldaia a condensazione Themis, caratterizzata da una potenza termica nominale di 24 kW e un design molto essenziale per integrarsi al meglio nell’ambiente domestico.

Durante la scelta del luogo di installazione è necessario tener ben presente il range ammesso di temperatura compreso tra +8° e +60°C e il grado di protezione IPX4D. Ciò significa che, nella maggior parte dei casi, è consentito il solo montaggio dentro casa o comunque in luoghi esterni opportunamente protetti dagli agenti atmosferici e con adeguato isolamento termico.

Uno dei vantaggi di questa caldaia sono gli ingombri contenuti per venire incontro alle esigenze di chi dispone di poco spazio. Se altezza di 70 centimetri e larghezza di 40 centimetri sono valori pressoché nella norma per un generatore con potenza termica di 24 kW, la profondità di soli 29,5 centimetri è invece un dato da sottolineare. Ritengo un punto di forza anche l’apprezzabile solidità costruttiva di struttura e componentistica.

Rispetto ad una caldaia tradizionale otteniamo un notevole aumento dell’efficienza e un buon risparmio in bolletta, pur mantenendo pari semplicità di utilizzo. Infatti, servono pochi minuti per impostare la temperatura del riscaldamento e quella dell’acqua calda sanitaria sfruttando il comodo display LCD retroilluminato, i 4 tasti e la manopola.

L’unica funzione aggiuntiva a disposizione è la modalità Eco per ottimizzare i consumi. Sullo schermo posso osservare lo stato di funzionamento, i valori di temperatura scelti, la pressione di esercizio dell’impianto, nonché essere avvisato da un’apposita icona lampeggiante nel caso sia necessario un intervento di manutenzione.

La caldaia Themis Condens proposta da Hermann Saunier Duval rappresenta una valida scelta nel caso si debba sostituire un vecchio generatore di calore in un impianto a termosifoni. A fronte di una spesa contenuta, disponiamo di un apparecchio con tecnologia a condensazione dalle dimensioni compatte, affidabile, con buon rendimento e programmazione molto intuitiva.

Tuttavia, secondo la mia opinione, prima dell’acquisto è necessario non sottovalutare alcuni limiti. Mi riferisco in particolare al funzionamento con temperatura minima di 8°C, impossibilità di utilizzo in impianti con radiatori a pavimento, classe di efficienza energetica in riscaldamento B e alimentazione solo a metano.

Ariston Cares Premium EU 24 ff

Ariston Cares Premium EU 24 ff

Pro

  • Solidità costruttiva
  • Utilizzo molto semplice
  • Funzione antigelo
  • Predisposizione per funzionamento in impianti ad energia solare
  • Alimentazione con metano oppure gas propano
  • Possibilità di associare il termostato Wi-Fi Cube S Net

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Ariston Cares Premium EU 24 ff è una caldaia a condensazione caratterizzata da un design piuttosto elegante per rispondere anche a specifiche esigenze estetiche. Questo modello offre una certa flessibilità sia nella scelta del luogo di installazione che nel collegamento all’impianto esistente.

Le dimensioni pari a 40 x 31,9 x 74,5 (H) centimetri favoriscono il collocamento anche in spazi dentro casa abbastanza limitati. In alternativa possiamo montare la caldaia all’esterno grazie al grado di protezione IPX5D, tenendo però presente la necessità di riparare l’apparecchio dagli agenti atmosferici e una temperatura minima di funzionamento di 0°C.

A tal proposito, sottolineo la presenza di un efficace sistema di sicurezza antigelo, il quale interviene quando la temperatura scende sotto gli 8°C attivando la pompa per 2 minuti. La scheda elettronica provvede poi a monitorare la situazione, arrestando la circolazione dell’acqua o accendendo il bruciatore qualora la temperatura in mandata risultasse inferiore a 4°C.

Questo modello può sostituire un vecchio generatore di calore per alimentare un impianto a termosifoni col vantaggio di ridurre i consumi anche fino al 30%. La caldaia è predisposta per integrarsi in un sistema a pannelli solari, dovendo però acquistare tra gli optional la sonda solare e la valvola miscelatrice termostatica. Con la configurazione di fabbrica l’apparecchio funziona con alimentazione a metano, potendo comunque convertirlo a GPL tramite l’apposito kit di trasformazione.

Passando alla gestione delle funzioni, ho potuto costatare la grande facilità della programmazione. Tramite i relativi tasti + e –, coadiuvati dal display LCD, regolo la temperatura per riscaldamento e acqua calda sanitaria. In aggiunta posso selezionare la modalità di funzionamento Estate o Inverno a seconda delle mie necessità oppure azzerare tutte le impostazioni con il pulsante reset.

Il display è molto utile anche per capire quando la caldaia necessita di assistenza tecnica. Inoltre, riesco a identificare le possibili cause di un arresto improvviso attraverso i codici di allarme, con spiegazioni riportate nel manuale delle istruzioni.

Se desideriamo implementare il controllo a distanza tramite dispositivo mobile, la caldaia dispone del protocollo di comunicazione BusBridgeNet. Basta acquistare e installare il termostato Wi-Fi Cube S Net per gestire il riscaldamento di casa in qualsiasi momento e ovunque ci troviamo.

Ariston Cares Premium EU 24 ff è una caldaia murale a condensazione molto versatile e dal favorevole rapporto qualità prezzo. Un apparecchio con notevoli prestazioni e in grado di produrre un apprezzabile risparmio in bolletta rispetto al vecchio generatore, grazie all’alto rendimento in ogni condizione e classi di efficienza energetica A sia in riscaldamento che produzione acqua calda sanitaria.

Junkers-Bosch Condens 2300 W

Recensione Junkers-Bosch Condens 2300 W

Pro

  • Design ricercato
  • Dimensioni compatte
  • Interfaccia utente intuitiva
  • Compatibile con il termostato EasyControl di Bosch

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Junkers-Bosch Condens 2300 W è una caldaia a condensazione in grado di unire un design moderno ed elegante con un’elevata efficienza energetica.

Il tutto assicurando dimensioni di ingombro compatte pari a 71,3 x 40 x 30 centimetri, il che incrementa la versatilità d’uso e l’adattamento a situazioni con poco spazio a disposizione. Caratteristiche che permettono l’installazione dentro casa anche in luoghi di accesso frequente, senza compromettere l’armonia dell’ambiente domestico.

La caldaia è realizzata con materiali di qualità come dimostra la robustezza del rivestimento esterno, dotato di pannelli laterali removibili per facilitare interventi di manutenzione. La medesima solidità costruttiva la ritroviamo nella componentistica, a partire dallo scambiatore di calore in lega di alluminio.

Per assicurare un’efficienza energetica stagionale con valori fino al 94%, è stato realizzato un bruciatore modulante capace di soddisfare la richiesta di acqua calda mantenendo la temperatura costante.

Il moderno pannello di controllo a forma circolare con display retroilluminato rende la programmazione molto semplice. Bastano pochi comandi per impostare la massima temperatura sia di riscaldamento che dell’acqua per uso sanitario.

Con la stessa facilità possiamo attivare la funzione comfort per mantenere l’apparecchio alla temperatura desiderata. Tale soluzione offre il vantaggio di un minor tempo di attesa per l’erogazione di acqua calda sanitaria.

Se invece inserisco la modalità Eco, la caldaia avvia il riscaldamento alla temperatura programmata non appena avviene il prelievo di acqua calda sanitaria. Il display visualizza diversi simboli per avere sempre sott’occhio lo stato di funzionamento, mentre un piccolo manometro indica la pressione di esercizio.

Junkers-Bosch Condens 2300 W rappresenta una scelta consigliata per sostituire una vecchia caldaia murale e sfruttare tutti i vantaggi della tecnologia a condensazione. Un apparecchio affidabile e attento ai consumi, con in più la possibilità di gestione da smartphone dovendo scaricare l’apposita app e installare il termostato intelligente EasyControl.

Siamo così in grado di modificare la temperatura o impostare una programmazione settimanale in qualsiasi momento e ovunque ci troviamo. Attraverso l’app possiamo anche monitorare i consumi e richiedere immediata assistenza tecnica in caso di malfunzionamento.

Beretta Ciao AT 25 CSI

Beretta Ciao AT 25 CSI

Pro

  • Possibilità di installazione sia dentro casa che all’esterno
  • Sistema antigelo di serie
  • Programmazione molto semplice
  • Funzione di preriscaldo per produrre rapidamente acqua calda sanitaria

Contro

  • Classe di efficienza energetica B in riscaldamento
  • Non adatta per impianti con radiatori a pavimento a bassa temperatura
  • Non è prevista la trasformazione per l’alimentazione con GPL o aria propanata

Beretta Ciao AT 25 CSI è una caldaia a condensazione progettata sia per installazione in ambiente esterno che interno.

In caso di clima particolarmente rigido è possibile acquistare un kit con resistenza antigelo per impiegare l’apparecchio con temperature fino a -10 gradi centigradi.

Questo modello funziona solamente con alimentazione a metano e offre un design molto classico con una doppia manopola per il controllo della temperatura.

Il circuito di riscaldamento è dotato di uno scambiatore aggiuntivo per permettere di recuperare parte dell’energia dei fumi che altrimenti andrebbe sprecata. La potenza termica nominale è di 25 kW con una classe di efficienza energetica in riscaldamento B, mentre la portata d’acqua sanitaria (a 25 gradi centigradi) è di 14,3 l/min.

Nella parte frontale troviamo tutti i comandi per la gestione della caldaia con un piccolo display a cristalli liquidi che fornisce le informazioni sullo stato del dispositivo e gli eventuali codici di diagnostica. Ruotando le due manopole si regola molto velocemente sia la temperatura dell’acqua di riscaldamento che per uso sanitario.

Secondo la mia opinione, Beretta Ciao AT 25 CSI è una caldaia con un apprezzabile rapporto qualità prezzo: una soluzione ideale da inserire in impianti tradizionali con termosifoni e radiatori, in grado di assicurare un adeguato comfort abitativo.

Come scegliere una caldaia a condensazione

Rispetto alle tradizionali, le caldaie a condensazione utilizzate per il riscaldamento domestico sono caratterizzate da un rendimento più elevato. Ciò significa che, per riscaldare la stessa casa alla stessa temperatura, è possibile consumare meno combustibile e quindi risparmiare sulla bolletta del gas.

Per la scelta di questo elettrodomestico per il riscaldamento di casa e dell’acqua sanitaria (ACS), un parametro fondamentale da conoscere a priori è la potenza necessaria per il riscaldamento dell’abitazione. Questa dipende sia dalle dimensioni totali dei vani da riscaldare sia dalla coibentazione della casa stessa.

Importanti per la definizione di questo parametro sono anche il numero e il tipo di apparecchi sanitari utilizzati contemporaneamente, cioè docce o vasche da bagno. La gamma tipica delle potenze per uso domestico va da 12 kW a 34 kW. Sopra i 35 kW, le normative prevedono tutta una serie di adempimenti aggiuntivi, per questo, se non strettamente necessario, è decisamente consigliabile stare sotto questo valore.

Se al posto dello scaldabagno utilizzate la caldaia anche per la produzione di acqua calda, è altresì bene non scendere sotto i 24 kW. C’è comunque da dire che, grazie alla maggiore efficienza, la potenza è equivalente a quella di un modello tradizionale moltiplicata per un fattore pari al 10-20%, percentuale che dipende anche dal tipo di impianto termico.

Questo significa, ad esempio, che si può sostituire una caldaia tradizionale da 30 kW con una a condensazione da 24-27 kW, e prendendo alcuni accorgimenti si potrà risparmiare sul costo della bolletta energetica.

Quando è arrivato il momento di sostituire la vecchia caldaia è possibile scegliere tra modelli murali o a basamento. Nel primo caso sono appese a parete o in una nicchia della stessa, per cui l’ingombro complessivo risulta ridotto. In quelle a basamento può essere ospitato anche un bollitore con una capacità di acqua rilevante, anche se alcune caldaie murali sono dotate di bollitore integrato, ma chiaramente di capacità inferiore.

Un altro aspetto da considerare riguarda l’ubicazione della caldaia, in particolare se all’interno della casa o all’esterno. All’interno della casa è considerata potenzialmente più pericolosa, e per questo in alcuni casi sono richiesti controlli più frequenti. Questa collocazione però consente di minimizzare le dispersioni di calore. Inoltre, è meno soggetta a problemi dovuti agli agenti atmosferici, per cui la durata se ne avvantaggia.

C’è poi da considerare il rumore prodotto, anche perché quelle a condensazione, in aggiunta a quelle normali, prevedono una ventola per favorire l’espulsione dei fumi dal camino. Infatti, questi, essendo decisamente più freddi di quelli che fuoriescono dalle caldaie tradizionali, non sfruttano l’effetto camino determinato dall’aria calda. La ventola provoca del rumore aggiuntivo, per cui, se la caldaia è posta nei pressi di ambienti nei quali si soggiorna, può essere fastidiosa dal punto di vista acustico, mente se si opta per un posizionamento esterno, come accade per le pompe di calore aria-acqua, il rumore all’interno dell’abitazione è nettamente attenuato.

Dal punto di vista della camera di combustione, se stagna o aperta, il problema non si pone poiché le caldaie a condensazione attuali sono sempre a camera stagna.

E’ bene considerare che la percentuale di riduzione del consumo di gas ottenuto attraverso questi elettrodomestici, dipende molto dal tipo di impianto termico, che può essere costituito da: tradizionali termosifoni, serpentine a pavimento o pannelli radianti a parete.

Domande frequenti sulle caldaie

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.