Migliori Termocamini

di Andrea Pilotti 11 Marzo 2019

I Migliori Termocamini a Legna e a Pellets selezionati per potenza termica, autonomia, resa energetica, design, sicurezza, prezzo e marca.

miglior termocamino a legna e pellet

Il migliore

Recensione

Il più potente

Recensione

Il più piccolo

Recensione

Il più venduto

Recensione

Per riscaldamento e acqua calda

Recensione

Per 150 mq

Recensione

 

Come scegliere un Termocamino a Legna e a Pellets

Caratteristiche

Il termocamino offre numerosi vantaggi: ha una resa energetica alta, è particolarmente efficiente nei consumi di combustibile e può essere integrato con altri sistemi di riscaldamento quali caldaie a condensazione e impianti solari termici.

Potenzialmente il termocamino può degnamente sostituire la caldaia a condensazione ed è indubbiamente più sicuro e meno problematico del tipico camino a legna (ad esempio non ha complicazioni di tiraggio); a differenza di quest’ultimo, inoltre, può riscaldare anche appartamenti di grandi dimensioni, sempre coniugando un’alta efficienza (il camino tradizionale non garantisce una resa oltre il 50%) a un elevato risparmio.

La maggior parte dei termocamini sono alimentati a legna ma è possibile utilizzare anche il pellet o entrambi; questi elettrodomestici possono veicolare il calore prodotto per mezzo di aria o acqua (nella versione idro).

Per ciò che riguarda l’aspetto tecnico, è opportuno affidarsi ad aziende con esperienza che possano proporre un ampio parco di modelli così da trovare facilmente quello più opportuno, e proporre preventivi personalizzati. Nonostante le caratteristiche peculiari di ogni abitazione influiscano sulla resa, è possibile avanzare degli esempi standard: in un’abitazione di 100 mq, in cui il termocamino è in funzione per, all’incirca, sei ore al giorno, si consumeranno 20 Kg circa di legna e si garantiscono intorno alle sedici ore di acqua calda. Se l’appartamento ha una metratura intorno ai 300 mq, per le stesse ore di funzionamento, si consumeranno circa 60 Kg legna. Diversamente, se si desidera l’acqua calda ventiquattr’ore su ventiquattro e il termocamino in attività per quasi dodici ore, il consumo di legna previsto è di 40 Kg (per 100 mq) e di 120 Kg (per 300 mq).

Installazione

Il termocamino, come il camino tradizionale, deve essere allacciato a una canna fumaria per l’evacuazione dei fumi che, dunque, ne determina la collocazione nell’abitazione. Un  importante sistema per evitare l’esalazione dei fumi è la presenza del diaframma in vetrocemento che chiude la bocca e favorisce il rendimento termodinamico.

In termini di sicurezza, vi è la possibilità di istallare termocamini in grado di bruciare il monossido di carbonio prodotto dalla combustione. Questo sistema prevede una seconda combustione che, alzando la temperatura, produce solo anidride carbonica (biossido di carbonio), assolutamente inoffensiva. Altrettanto importante è la presa d’aria prevista verso l’esterno che permette l’ingresso di ossigeno per alimentare la fiamma.

Manutenzione

La semplicità del termocamino ne permette l’uso anche ai non esperti poiché non ci sono tecniche complesse ma solo alcune accortezze da seguire. Ad esempio è consigliabile, all’accensione, disporre la legna scegliendo i pezzi più grandi per la base per poi salire con quelli più piccoli in modo da favorire lo sviluppo della fiamma. É un buon trucco anche lasciare la brace nel focolare fino al mattino successivo in modo che continui a produrre calore finché non si riduce in cenere. A questo punto si può passare alla pulizia, che non è dissimile da quella di un tradizionale camino.

Si potrebbe affermare, data la specifica struttura e le modalità di combustione, che il termocamino si pulisce da sé se non fosse per il cristallo del focolare che, soggetto a depositi, va regolarmente deterso. In ogni caso i prodotti consigliati per una pulizia profonda sono quelli comunementi usati per i forni da cucina. Il cassetto di raccolta delle ceneri andrebbe svuotato all’incirca ogni tre giorni e, se non vi è il cassettino, i depositi vanno asportati con una paletta (con un aspirapolvere si intaserebbe rapidamente il filtro).

Termocamino o stufa a pellet?

Elettrodomestici che potrebbero interessarti
GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.