Migliori Caldaie a Pellet

di

Classifica, Recensioni e Offerte delle Migliori Caldaie a Pellet sul mercato, selezionate dalla nostra redazione per dimensioni, potenza riscaldante, volume riscaldato, efficienza energetica, sicurezza, prezzo e marca.

Classifica e Recensioni delle migliori Caldaie a Pellet Casa

Tabella comparativa

Modello Potenza Termica (kW) Rendimento (%) Dimensioni (centimetri)
Lanordica Extraflame HP30 EVO 33,9 92,5 140,8 x 78 x 77,8
Viessman Vitoligno 300-C 12 - 48 95,3 123,3 x 85 x 77
ÖkoFEN Pellematic Smart 6 - 14 106 195,5 x 118,8 x 103
Laminox Idro Termoboiler 31 31 92,5 142,5 x 85 x 65
ETA PU PelletsUnit 7 – 15 kW 15 97,5 110 x 104 x 59,7
Carinci Smart Quality 200 19,7 >90 126,4 x 62,8 x 79,9

Lanordica Extraflame HP30 EVO

Lanordica Extraflame HP30 EVO è una caldaia al top di gamma tra i modelli a pellet del produttore italiano.

Un prodotto dall’alta efficienza energetica secondo la nostra opinione, capace di un rendimento pari al 92,5 %, certificato con 4 stelle secondo gli standard “Aria Pulita”. Grazie agli standard energetici ed ambientali, con l’acquisto di questo prodotto è possibile accedere all’incentivo economico del “Conto Termico” secondo le disposizioni vigenti.

Elettrodomestico capace di riscaldare un volume pari a 898 m³, sviluppa una potenza termica nominale compresa in un range tra 9,5 e 33,9 kW, ed è capace di trasferire all’ acqua fino a 31 kW di potenza.

Numerose le caratteristiche tecniche da inserire in questa recensione, come il cronotermostato che monitora e controlla la temperatura su quattro diverse fasce orarie, il controllo elettronico sui flussi d’aria per ottimizzare combustione ed efficienza termica e, sempre per migliorare la resa della caldaia, la tecnologia Auto Clean Checkup, che ottimizza la pulizia interna garantendo anche una minore usura delle componenti.

In caso di blackout elettrico, il prodotto torna in funzione autonomamente non appena disponibile l’energia elettrica, effettuando dei controlli di autodiagnosi prima del riavvio. Se vengono rilevate anomalie di pressione idraulica, queste vengono visualizzate sul display di controllo per permettere all’utente una diagnosi più profonda e, in caso di errori a livello software, è possibile ripristinare l’apparecchio ai dati iniziali di fabbrica.

Il funzionamento della camera di combustione è automatizzato, permettendo alla caldaia di autoregolare la quantità di pellet da bruciare a seconda delle condizioni di utilizzo e della temperatura desiderata.

Lanordica Extraflame HP30 EVO è un prodotto dalle funzionalità complete, con caratteristiche come l’accensione automatica, la programmazione settimanale, interfaccia di controllo touch screen e sistemi di sicurezza e autopulizia che le valgono una buona posizione nella nostra classifica delle migliori caldaie a pellet sul mercato.

Le dimensioni, a fronte di prestazioni di rilievo, sono contenute in 78 x 140,8 x 77,8 centimetri, per un elettrodomestico in Classe Energetica A+ che fa registrare un consumo orario di pellet compreso tra 2,1 e 7 Kg, prelevati automaticamente dal serbatoio combustibile con capienza pari a 71 Kg.

Viessmann Vitoligno 300-C

Viessmann Vitoligno 300-C è una caldaia a pellet modulante di tipo compatto completamente automatizzata nel funzionamento. Si tratta di un prodotto indicato per case di nuova costruzione o per unità abitative mono o bifamiliari, che vanta il riconoscimento German Design Award Winner per le sue caratteristiche tecniche ed estetiche.

Disponibile nelle versioni con potenze comprese tra 2,4 – 12 kW o 6 – 48 kW, presenta i collegamenti per l’impianto idrico di riscaldamento sul lato superiore, così da eliminare ulteriori ingombri laterali e permettere l’installazione anche su pareti adiacenti, come ad esempio un angolo del locale termico.

Al massimo regime di funzionamento, l’autonomia del combustibile è pari a 24 ore consecutive, grazie al serbatoio dalla capienza di 32 litri, ma può essere estesa a più giorni grazie al sistema di modulazione del carico.

Il pellet può essere caricato sia manualmente che automaticamente, anche durante il funzionamento, e il passaggio dal serbatoio alla camera di combustione avviene attraverso un sistema di trascinamento che si compone di due elementi: valvola stellare e coclea di alimentazione.

La prima preleva il pellet dal serbatoio dosando il quantitativo necessario alla richiesta di potenza riscaldante, ed agisce contemporaneamente come serranda tagliafuoco per una maggior sicurezza.

La coclea di alimentazione porta il pellet alla camera di combustione, che grazie alla tecnologia Low Dust brucia solo in caso di richiesta di calore.

Questa funzione automatizzata permette un risparmio di combustibile che fa salire il rendimento generale, consentendo inoltre di abbassare il valore di emissioni inquinanti.

Secondo la nostra opinione, si tratta di un aspetto importante da prendere in considerazione in fase di acquisto perché questi parametri permettono di accedere ad eventuali incentivi economici in vigore.

Il sistema può essere comandato dal display in dotazione di chiara e semplice lettura, e per una maggior praticità anche da smartphone o tablet utilizzando l’app dedicata, in modo da poter riscaldare casa prima del nostro arrivo.

Le ceneri prodotte dalla combustione del pellet vengono trasportate automaticamente in un vano di raccolta, che va estratto e svuotato solamente una o due volte l’anno.

La centralina digitale Ecotronic gestisce il carico del pellet necessario a produrre calore per acqua calda sanitaria, impianto di riscaldamento, e se presente, si interfaccia con il sistema solare termico.

Il rendimento di Viessman Vitoligno 300-C arriva a un valore del 95,3%, mentre la potenzialità utile va da 2,4 kW a 48 kW . Per entrambe le versioni le dimensioni sono pari a 123,3 x 85 x 77 centimetri, rendendolo un prodotto compatto in rapporto alle prestazioni e all’efficienza energetica di cui è capace.

ÖkoFEN Pellematic Smart

ÖkoFEN Pellematic Smart unisce le funzionalità e l’efficienza di una moderna caldaia a pellet ai vantaggi di un sistema di riscaldamento solare termico.

In buona posizione nella nostra classifica delle migliori caldaie a pellet sul mercato, questo prodotto sfrutta infatti come fonte termica principale l’energia del sole, per attivare a seconda delle necessità il suo bruciatore a condensazione alimentato a pellet.

Un aspetto utile da segnalare in questa recensione: i sistemi di riscaldamento a condensazione sfruttano l’energia termica accumulata dall’acqua dell’impianto, oltre al potere intrinseco del combustibile, per un rendimento termico che può raggiungere il 106% e permettendo un risparmio di combustibile fino al 15%.

La particolare combinazione di fonti energetiche e moderne tecnologie di condensazione rende il prodotto a nostro avviso una buona scelta d’acquisto, perché in condizioni ottimali permette di risparmiare fino al 50% rispetto alle caldaie a pellet tradizionali, sulle spese di riscaldamento. Altro aspetto importante riguarda le emissioni, che in un sistema a condensazione risultano ulteriormente abbattute perché richiede meno energia per la produzione di calore.

In 195,5 centimetri di altezza, 118,8 di larghezza e 103 in profondità, sono racchiusi tutti i dispositivi interni. Caldaia a pellet, accumulatore, pompe e tubi dell’impianto rientrano negli ingombri totali, permettendo di risparmiare spazio ma soprattutto di avere un sistema già pronto all’uso: la caldaia è infatti di tipo, plug and heat, ovvero “collega e scalda“, per una maggiore facilità di installazione.

ÖkoFEN Pellematic Smart si controlla da un display di tipo touch, è disponibile in 5 versioni con potenze di 6, 8, 10, 12 e 14 kW ed è capace di erogare istantaneamente l’acqua sanitaria viene erogata grazie alla capienza dell’accumulatore di 600 litri.

Laminox Idro Termoboiler 31

Laminox Idro Termoboiler 31 è una caldaia a pellet del tipo ad accumulo caratterizzata da un design secondo la nostra opinione moderno e pulito, che offre una serie di interessanti funzionalità e rendimenti tali da garantire al prodotto in buona posizione nella nostra classifica.

La funzione estate/inverno permette di attivare la caldaia a seconda delle necessità: in estate viene prodotta solo acqua calda sanitaria, mentre in inverno si passa alla funzione combinata acqua calda sanitaria + riscaldamento.

E’ presente anche la predisposizione per il collegamento a un pannello solare, da usare come ulteriore fonte di energia per abbattere ancora di più i costi di funzionamento.

Il serbatoio dell’acqua ha una capacità di 100 litri, e un aspetto importante riguarda i tempi rapidi di accensione: sono necessari infatti meno di 3 minuti per avere la caldaia a pellet in uso e pronta a fornire acqua calda sanitaria e riscaldamento all’ambiente.

Con una potenza globale di 31 kW e un rendimento del 92,5%, ottenuto grazie anche al bruciatore circolare con post-combustione, il prodotto è in Classe 5 nella scala di resa energetica, e la potenza trasferita all’acqua va da 5,7 a 28,5 kW.

Il consumo di pellet varia da 1,2 a 6,5 Kg per ora di funzionamento, a seconda della potenza richiesta, garantendo così una buona autonomia prima di ricaricare nuovamente il serbatoio dal volume di 70 litri.

L’elettrodomestico di questa recensione a nostro avviso rappresenta una buona soluzione d’acquisto per chi ha necessità di riscaldare abitazioni di medie e grandi dimensioni: la caldaia può servire infatti ambienti fino a una superficie di 250 metri quadrati, per un ingombro nel locale termico di 142,5 x 85 x 65 centimetri.

ETA PU PelletsUnit 7 – 15 kW

ETA PU PelletsUnit 7 – 15 kW si trova in buona posizione nella nostra classifica per la sua dotazione tecnologica che la rende un prodotto al passo con gli standard moderni di efficienza e prestazioni, racchiuse in una caldaia a pellet dagli ingombri ridotti.

La struttura compatta presenta il vantaggio di poter essere allacciata direttamente agli impianti di casa per un’installazione rapida e semplice.

Il prodotto inoltre funziona con qualsiasi temperatura ambiente, così da non dover predisporre necessariamente un locale caldaia dedicato, e gli attacchi posti sulla parte superiore e laterale permettono di posizionare la caldaia anche in una zona ad angolo.

Il sistema di alimentazione a chiusa girante porta in camera di combustione la giusta quantità di pellet, evitando sovraccarichi che potrebbero schiacciare e polverizzare il combustibile. Il sistema sviluppato dall’ azienda garantisce una resa ottimale e funziona anche come dispositivo di sicurezza, proteggendo la caldaia e gli utenti da ritorni di fiamma.

L’ottimizzazione dei consumi passa anche per l’utilizzo di una sonda Lambda che regola il rapporto tra aria e pellets da bruciare, permettendo inoltre di ridurre i tempi di accensione, momento in cui è richiesto il massimo assorbimento di energia elettrica, al minimo indispensabile.

Il sistema di pulizia della camera di combustione interviene periodicamente in automatico, aiutando a migliorare la resa energetica e scaricando la cenere prodotta in un serbatoio di raccolta. Una volta raggiunto il livello massimo, il sistema di controllo elettronico avverte l’utente via e-mail, sms, e attraverso il display di controllo.

Una caratteristica interessante del prodotto da segnalare in questa recensione è infatti il display di tipo touch screen, che può dialogare con smartphone o tablet tramite app dedicata, per gestire le funzioni di questa caldaia, quali ad esempio timer di accensione, sistema di alimentazione del pellet, temperature di acqua sanitaria e di riscaldamento, regolazione dei circuiti, programmazione settimanale, gestione di un impianto solare termico se presente.

Disponibile in versione da 7, 11 e 15 kW, ETA PU PelletsUnit 7 – 15 kW può raggiungere un rendimento di combustione del 97,5% se installata all’interno di ambienti chiusi e riscaldati, dove può trovare spazio grazie anche alle dimensioni contenute in 110 x 104 x 59,7 centimetri.

Carinci Smart Quality 200

La serie Smart è una linea di caldaie a pellet a modulazione di potenza. Nello specifico, Carinci Smart Quality 200 è un prodotto compatto che va installato in un ambiente tecnico dedicato o in un vano dedicato per il corretto funzionamento.

Come per altri modelli della stessa linea, anche questa caldaia può essere collegata a un impianto di riscaldamento tradizionale, composto da elementi radianti a termosifone, o a un più moderno impianto di riscaldamento a pavimento, oltre che al puffer.

L’elettrodomestico può produrre acqua calda sanitaria, ma solo se collegata a un kit esterno, disponibile come optional e venduto separatamente dallo stesso produttore.

I controlli automatizzati della centralina elettronica riguardano l’accensione programmata della caldaia a pellet che comanda una candeletta di combustione in acciaio.

Anche la porta esterna è realizzata in acciaio, è verniciata, e per garantire un maggior isolamento termico è presente una coibentazione a doppia parete che permette di tenere quanto più possibile il calore prodotto all’ interno, così da evitare indesiderati scambi con l’ambiente esterno e conseguenti cali di resa energetica.

Allo stesso modo, per garantire efficienza ed avere una produzione di calore maggiormente uniforme, la camera di combustione è rivestita internamente con una lastra di materiale refrattario termoisolante.

Secondo la nostra opinione, si tratta di un prodotto che può essere una buona scelta per via dei sistemi di sicurezza con cui è equipaggiato, sia a livello di bruciatore che sul corpo macchina.

Come controlli di sicurezza sul bruciatore sono presenti due pressostati per acqua e fumi che arrestano il funzionamento se rilevate anomalie di pressione o circolazione degli scarichi, così come un sistema che blocca il sistema in caso di mancata accensione.

Sul corpo caldaia è presente una valvola che si apre se viene rilevata una pressione eccessiva interna, mentre il termostato regolabile blocca il funzionamento del bruciatore in presenza di temperature eccessive.

E’ possibile inoltre collegare al dissipatore di calore una valvola a scarico termico, che però è disponibile solo come optional e quindi va acquistata separatamente.

Questa caldaia a pellet dalle misure di 126,4 x 62,8 x 79,9 centimetri genera una potenza termica compresa tra 5,85 e 19,7 kW, per un’efficienza superiore al 90%, e presenta un serbatoio dell’acqua con capacità di 40 litri, mentre il serbatoio del pellet può ospitare fino a 50 Kg di combustibile.

Offerte Caldaie a Pellet Domestiche

Come Scegliere una Caldaia a Pellet per casa

Le caldaie a pellet attualmente in commercio si possono distinguere in due macrocategorie: caldaie a pellet semiautomatiche e automatiche.

Il fattore che le differenzia consiste sostanzialmente nel tempo che bisogna dedicare al lavoro di caricamento del serbatoio, per permettere alla caldaia di bruciare il pellet per un tempo più o meno prolungato, prima del successivo riempimento.

Le caldaie di tipo semiautomatico sono equipaggiate con un contenitore del combustibile di grandi dimensioni, da riempire manualmente, e per una buona scelta d’acquisto il nostro consiglio è quello di valutare impianti con serbatoio che può contenere almeno 260 Kg di pellet.

Negli impianti automatici, invece, il combustibile è generalmente contenuto in un apposito contenitore, e da qui vengono trasferiti alla caldaia attraverso un sistema di alimentazione che può funzionare per aspirazione o attraverso l’impiego di una coclea.

Il trasporto tramite coclea è quello più semplice ed economico, e generalmente il più usato, ma per trasferire facilmente il pellet alla caldaia, quest’ultimo deve essere stoccato nelle immediate vicinanze della stessa.

Nelle caldaie che fanno affidamento su un sistema di aspirazione invece, il pellet viene spinto -soffiato o aspirato- all’interno di un tubo fino a raggiungere l’impianto. Data la leggerezza della materia combustibile, è possibile contenere il pellet anche a diversi metri di distanza dalla caldaia, e se si dispone di un locale su più livelli, è possibile tenere caldaia e pellet anche su due piani separati.

Per quanto riguarda la modalità di scambio termico riscaldamento, così come accade nelle caldaie che utilizzano GPL o Metano, anche quelle a pellet a condensazione con scambiatore in acciaio inox stanno diventando ormai uno standard di efficienza energetica.

Il vantaggio della tecnologia a condensazione consiste nel fatto che viene sfruttato il calore dei fumi di scarico per recuperare parte dell’energia termica spesa durante la combustione.

In questo modo, tramite la condensazione dei fumi di scarico, che vengono raffreddati fino a produrre appunto condensa, viene recuperata energia nell’ordine del 10 – 15%, con conseguente risparmio e una maggiore resa generale.

Il rendimento è un altro parametro da tenere in considerazione, nella valutazione di una caldaia a pellet: gli impianti moderni garantiscono valori superiori al 90%, e nel caso delle caldaie a pellet a condensazione si supera anche la barriera del 100%, abbattendo contemporaneamente anche le emissioni di anidride carbonica.

Uno dei fattori che incide sul rendimento (e quindi sul risparmio) di un prodotto del genere è l’efficienza dei sistemi interni che provvedono a trasferire l’energia termica dalla combustione del pellet all’acqua: sono gli scambiatori di calore, superfici in acciaio inox che nel tempo tendono ad accumulare incrostazioni e residui di combustione, perdendo così efficienza e capacità di scambio.

La pulizia periodica degli scambiatori è un accorgimento molto importante per tenere l’impianto sempre in efficienza, e viene effettuata generalmente attraverso un sistema meccanico ad azionamento manuale, ma negli impianti più moderni è previsto un sistema di pulizia automatica, certamente più comodo e pratico.

Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Leggi le opinioni di chi ha provato il servizio.

I dati inseriti saranno gestiti nel pieno rispetto del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e non ceduti a terzi.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.