Migliori Telecamere Videosorveglianza Wifi IP

di Andrea Pilotti 3 Maggio 2019

Le migliori telecamere videosorveglianza Wifi IP selezionate per risoluzione video, angolo di visuale, sistema di archiviazione immagini, qualità dei materiali, prezzo e marca.

Miglior Telecamera Videosorveglianza Wifi IP

Nest Cam IQ

Recensione

Netgear Arlo Go

Recensione

D-Link mydlink DCS-8300LH

Recensione

Netatmo Presence 

Recensione

Logitech Circle 2

Recensione

Netatmo Welcome

Recensione

 

Come scegliere la telecamera di videosorveglianza Wifi IP

Una telecamere di videosorveglianza Wifi IP è un dispositivo che permette di tenere sotto controllo da remoto un ambiente della casa sia all’interno che all’esterno e avvisare prontamente l’utente in caso vengano rilevati movimenti sospetti.

Sono innumerevoli i modelli presenti sul mercato e per poter acquistare un dispositivo che soddisfi le proprie necessità, è utile conoscere le principali caratteristiche.

Caratteristiche tecniche

Ci sono una serie di fattori da considerare per poter scegliere un modello dalle soddisfacenti prestazioni. Ecco di seguito le caratteristiche tecniche più importanti:

Qualità delle immagini

Questo aspetto è strettamente legato alla risoluzione massima offerta. Per avere immagini nitide è necessario acquistare un modello Full HD (1980×1080 pixel) oppure HD (1280 x 720 pixel).

Se la connessione internet non è delle più veloci, è meglio scegliere una risoluzione più bassa che occupi meno banda. Importante anche l’ottica delle telecamera per avere buone immagini con scarsa luminosità e il frame per secondo per una maggior fluidità delle riprese video. Da non dimenticare i codec video supportati che normalmente sono H.264, MPEG4, MJPEG (per i filmati) e JPEG (per le foto statiche).

Sensore PIR

una buona telecamera deve essere dotata di un sensore che rilevi il movimento nell’area monitorata, in modo da avvisare l’utente tramite notifica del presunto pericolo. Il sensore PIR a infrarossi permette di rilevare il movimento anche al buio.

Raggio d’azione e campo visivo

Quest’aspetto dipende dalla tipologia di telecamera. I modelli più economici sono statici, ovvero inquadrano solo una zona fissa. Ci sono poi i modelli robotizzati in grado di ruotare con una certa angolazione in tutte le direzioni per ampliare il campo visivo.

Le telecamere PTZ (Pan-Tilt-Zoom) si possono spostare sia in orizzontale che verticale, ma aggiungono anche la funzione zoom dell’area inquadrata. Infine, ci sono i modelli definiti a occhio di pesce (Fisheye) che assicurano una visuale a 360 gradi.

Audio

Una telecamere di sorveglianza di buon livello deve assicurare un audio bidirezionale. Ciò consente di ascoltare quello che avviene nell’ambiente sorvegliato, ma anche di poter inviare un messaggio vocale, in tempo reale, attraverso il microfono del dispositivo remoto utilizzato per il controllo.

Grado di protezione IP

Questo fattore dipende dal tipo di utilizzo previsto. Dovendo installare la telecamera per sorvegliare un ambiente esterno, è necessario acquistare un modello con adeguato grado di protezione (per esempio IP67 o IP68) che assicuri totale impermeabilità, resistenza alla polvere e in generale agli agenti atmosferici.

Alimentazione e Connessione

Anche in questo caso è necessario valutare attentamente il tipo di utilizzo. Una telecamera normalmente ha la necessità di essere collegata ad una presa elettrica, che deve trovarsi possibilmente nelle immediate vicinanze. Ci sono modelli dotati di batterie agli ioni di litio, ma necessitano di una ricarica periodica.

Il collegamento alla rete domestica può avvenire in modalità wireless tramite Wi-Fi oppure cablata posizionando un cavo fino al router. In quest’ultimo caso è consigliabile scegliere un modello con connessione di tipo POE (Power over Ethernet) che utilizza un unico cavo per la connessione alla rete e per l’alimentazione.

Registrazione

Quest’aspetto incide sul livello di sicurezza e praticità d’uso. Ogni immagine registrata durante la giornata viene memorizzata per poter essere visionata dall’utente.

Molti modelli sono dotati di slot SD per inserire una scheda di memoria su cui finiranno tutte le informazioni. Questo metodo, oltre ad avere limiti di spazio fisico, ha lo svantaggio del supporto di memoria fissato sulla telecamera che potrebbe essere rimosso dal malvivente, perdendo così tutte le immagini.

Per ovviare a questo problema molti dispositivi offrono un servizio Cloud, ovvero uno spazio fisico su un server remoto in cui finiranno memorizzate immagini e video. Il servizio è solitamente fornito in forma gratuita ma solo per la durata di 24 ore, mentre se si desidera archiviare materiale per più tempo è necessario acquistare un abbonamento in base alle proprie necessità.

Software

Le telecamere di videosorveglianza Wifi IP vengono gestite da remoto tramite un dispositivo mobile su cui scaricare un’App dedicata. I software di gestione si assomigliano tutti e offrono più o meno le stesse funzionalità. La cosa importante è scegliere un dispositivo che permetta di ricevere le notifiche in più forme: tramite modalità push ma anche attraverso una mail

Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un gruppo su Facebook che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

Iscriviti al servizio gratuito

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.