Come usare bene la macchina da caffè espresso?

Una serie di consigli e trucchi per utilizzare al meglio la macchina da caffè espresso che ti consentiranno di ridurne i consumi e aumentarne la durata nel tempo.

Decalcifica con regolarità

L’acqua utilizzata nella macchina da caffè contiene un valore più o meno alto di calcare. Il processo ad alta temperatura non fa altro che accelerare la dispersione di questo elemento chimico, che finisce col depositarsi sotto forma di residuo.

Le conseguenze sono da una parte l’otturazione o un malfunzionamento dei circuiti interni della macchina e dall’altra un peggioramento del gusto del caffè. Per evitare tutto questo devi effettuare con regolarità un ciclo di decalcificazione, in modo da eliminare i residui di calcare.

Le migliori macchine da caffè offrono un display con specifica spia per indicarti quando è il momento di intervenire e un apposito programma che svolge l’operazione in automatico. In caso contrario dovrai ricordarti di compiere la decalcificazione all’incirca ogni 2000 caffè erogati.

Come decalcificare

In commercio esistono macchine da caffè automatichea capsule oppure a cialde ma il processo di decalcificazione è del tutto simile. Suggerisco di consultare la relativa sezione nel manuale utente dove viene spiegata dettagliatamente tutta la procedura.

Si tratta comunque di un’operazione molto semplice e basta inserire nel serbatoio un prodotto anticalcare già in dotazione o da acquistare, posizionare un recipiente sotto il beccuccio e azionare il programma di lavaggio. La macchina esegue diversi cicli e dopo circa un’ora avrà rimosso tutti i residui calcarei. Per precauzione prepara qualche caffè a vuoto, così facendo avrai la certezza che la bevanda sarà priva di agenti chimici.

Utilizza caffè di qualità

Lo scopo di una macchina da caffè è ottenere un espresso, se non come quello del bar, comunque con un buon sapore e una giusta cremosità. In presenza di risultati deludenti il maggior imputato sono le scarse prestazioni della macchina.

In realtà il più del volte la causa è l’impiego di capsule o cialde compatibili di qualità scadente. I prodotti originali sono superiori nel costo ma anche nel pregio della varietà di miscela impiegata.

Inoltre hai la garanzia di capsule prodotte e testate direttamente dalla casa costruttrice della macchina. Ciò non toglie che in commercio puoi acquistare capsule e cialde compatibili di eccellente qualità, dovrai solo avere la pazienza di provare diverse marche per trovare quella che più soddisfa i tuoi gusti.

Quale acqua utilizzare

L’acqua del rubinetto non è la più indicata nonostante la sua potabilità. I problemi sono dovuti ad una concentrazione mediamente alta di calcare e alla presenza di cloro che vanno ad alterare il sapore del caffè. Se proprio vuoi impiegare acqua del rubinetto utilizza una caraffa filtrante che abbassa i livelli di calcio e magnesio.

La migliore scelta rimane l’acqua minerale in bottiglia avendo l’accortezza di scegliere una marca con residuo fisso piuttosto basso. Un mito da sfatare è l’utilizzo di acqua frizzante per ottenere un caffè più cremoso, anzi solitamente ha una maggior concentrazione di calcio. Altra leggenda metropolitana è il presunto vantaggio nell’impiegare acqua distillata oppure bollita. In entrambi i casi si eliminano del tutto i minerali disciolti, che invece sono necessari per dare carattere al caffè.

Mantieni la macchina da caffè pulita

Oltre al periodico ciclo di decalcificazione, dovrai preoccuparti di pulire con regolarità le varie parti della macchina. L’operazione non è difficoltosa e tantomeno richiede una grande perdita di tempo. In base al modello potrai rimuovere il serbatoio dell’acqua, il vano raccogli gocce, il porta capsule usate e il beccuccio erogatore. Per quest’ultimo elemento procedi con molta cautela poiché si trova vicino all’ago di perforazione delle capsule.

Per la pulizia consiglio di riempire il lavandino o una bacinella con acqua calda aggiungendo del comune detersivo per piatti. Aiutati con una spugna per rimuovere lo sporco, risciacqua ogni parte con cura per eliminare tracce di detergente e provvedi ad asciugare prima di riposizionare i componenti.

Altra operazione da eseguire direttamente sulla macchina è la pulizia dell’ago che buca la capsula e da cui fuoriesce l’acqua calda per l’infusione. Per togliere eventuali ostruzioni procedi con uno strumento appuntito, mentre per rimuovere le macchie usa una piccola spazzola o uno spazzolino da denti con setole morbide. Il rivestimento esterno lo dovresti pulire almeno una volta a settimana impiegando un panno morbido imbevuto di acqua e aceto.

Ti consiglio di leggere la mia classifica delle macchine da caffè espresso automatiche, a cialde o capsule.