Migliori fornetti elettrici per pizza

di Andrea Pilotti 7 Maggio 2019

I migliori fornetti elettrici per pizza selezionati per potenza riscaldante, dimensioni, materiali, design, sicurezza e rapporto qualità prezzo.

miglior fornetto elettrico pizza

G3 Ferrari Delizia G10006

Recensione

Ariete 905 Pizza Party Da Gennaro

Recensione

Sirge O Sole Mio

Recensione

H.Koenig TRT180

Recensione

Clatronic 023047 Pizza Maker

Recensione

Spice Caliente

Recensione

 

Come scegliere un fornetto pizza di buona qualità

L’uso del fornetto elettrico per pizza è molto semplice. Una volta collegato alla corrente elettrica, si posiziona il termostato sulla temperatura corretta. Dopo un’attesa di 8-10 minuti, l’apparecchio è pronto per cuocere la pizza già stesa e condita che sarà pronta in pochissimi minuti.

Molti modelli sul mercato includono nella confezione una piccola pala per infornare la pizza ed eventualmente girarla durante la cottura: può succedere, infatti, che i bordi non vengano cotti in modo perfettamente uniforme e ci sia bisogno di ruotare un po’ la pizza.

Sul mercato esistono modelli con i gusci in metallo e base in pietra refrattaria. Altri, invece, sostituiscono la pietra refrattaria con la pietra ollare, da molti considerata ancora più performante. Entrambi i materiali hanno la capacità di assorbire bene l’umidità presente nella pasta della pizza, garantendo così una cottura ottimale e un risultato fragrante e croccante. L’umidità viene rilasciata dal fornetto sotto forma di vapore acqueo.

Questo non crea alcun problema anche usando l’apparecchio in casa. La pietra ollare, però, è in grado di mantenere ancora meglio la temperatura e diffonderla in modo omogeneo, quindi da molti è considerata migliore della refrattaria. Si troverà poi in commercio qualche modello completamente in terracotta, che garantisce il risultato di un vero e proprio forno pur essendo di manutenzione un po’ più complicata.

Infine, esistono modelli che prevedono che la cottura della parte superiore della pizza avvenga tramite la serpentina elettrica e il riscaldamento della pietra ollare o refrattaria, invece, avvenga posizionando l’apparecchio sul piano cottura a gas presente in cucina.

Ovviamente, se si desidera utilizzare il prodotto anche all’aperto, in terrazza o in giardino (come si farebbe con un barbecue) quest’ultimo modello è il meno adatto. In tutti i casi, è preferibile lasciar riposare e riscaldare un paio di minuti la pietra tra una pizza e l’altra.

Un’altra abitudine importante è quella di controllare costantemente la spia luminosa che indica l’accensione della serpentina. Se, infatti, il forno supera la temperatura impostata, la serpentina si spegne: per mantenerla accesa e quindi garantire una cottura perfetta si può o alzare un po’ il termostato oppure aprire il forno per qualche secondo. In questo modo la temperatura si abbasserà e la serpentina riprenderà a funzionare.

Elettrodomestici che potrebbero interessarti
GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.