Fornetto elettrico statico o ventilato?

Fornetto elettrico statico o ventilato? Leggi la guida per conoscerne differenze, pro e contro, e capire quale elettrodomestico scegliere.

Differenze

Quando devi acquistare un fornetto elettrico il dubbio che spesso ti poni riguarda la scelta tra un modello statico oppure ventilato. Per trovare la risposta a tale quesito la soluzione è conoscere le precise differenze e scoprire quali vantaggi offrono le due tipologie.

Dal punto di vista strutturale fornetto elettrico statico o ventilato sono del tutto simili. Le dimensioni di ingombro dipendono dal volume utile, mentre il design è alquanto spartano e senza troppi fronzoli.

Il rivestimento è normalmente in acciaio inox oppure verniciato, con un ampio sportello in vetro trasparente e una vistosa maniglia per facilitare l’apertura. I comandi sono essenziali e costituiti da una serie di selettori a manopola per stabilire modalità di cottura, durata e temperatura.

La sostanziale differenza tra le due categorie è rappresentata dal sistema di riscaldamento. Il calore è generato sempre da una resistenza elettrica posizionata sul fondo oppure nella parte superiore, ma il più delle volte sono presenti entrambi gli elementi.

In un forno statico la diffusione del calore nella cavità avviene in modo naturale, mentre in un modello ventilato è forzata dall’azione di una ventola che distribuisce l’aria calda in ogni punto della camera di cottura. Ciò comporta un modo differente di cucinare gli alimenti che col metodo statico risulta più lento e dolce, invece con quello ventilato rapido e uniforme.

Pro e contro

Ingombri

Un fornetto elettrico trova la sua naturale collocazione sul piano di lavoro della cucina, con ingombri che sono la diretta conseguenza del volume utile. A parità di capienza le dimensioni non presentano sostanziali differenze, tuttavia un forno ventilato richiede una profondità maggiore per alloggiare il motore elettrico e la ventola.

Funzioni

Un modello ventilato offre maggior scelta per la modalità di cottura, infatti i prodotti migliori dispongono di 6/7 programmi in grado di soddisfare la maggior parte delle esigenze. Potrai decidere tra il riscaldamento statico azionando la resistenza superiore, inferiore oppure entrambe, aggiungere la ventilazione se lo reputi necessario e sfruttare la modalità di mantenimento al caldo.

Con un fornetto elettrico statico invece puoi solo stabilire quale elemento riscaldante inserire. Per il resto avrai sempre a disposizione un termostato per settare la temperatura e il timer per fissare la durata. Ogni modello è dotato di luce interna, mentre quelli più economici potrebbero non avere il segnale acustico di fine cottura.

Versatilità d’uso

Anche da questo punto di vista il fornetto elettrico ventilato è un elettrodomestico con indubbi vantaggi. Scegliendo un modello dalle buone prestazioni e funzioni complete, potrai cuocere sia in modalità statica che ventilata, azionare il grill, scongelare cibi surgelati e sfruttare anche la funzione di girarrosto e mantenimento al caldo qualora presenti.

Un fornetto elettrico statico è un elettrodomestico decisamente essenziale e ti permette di cuocere solo avviando gli elementi riscaldanti in modo separato oppure insieme. Non hai altre funzioni a disposizione e ciò incide sulla versatilità d’uso potendo preparare un limitato numero di ricette.

Prezzo e reperibilità

Un fornetto elettrico statico costa molto meno di uno ventilato e con cifre attorno ai 50 euro puoi acquistare prodotti di buona qualità. Devo però sottolineare come in commercio i dispositivi con sistema di ventilazione surclassano per numero di modelli quelli statici, permettendoti una più ampia possibilità di scelta e un elevato range di prezzi.

Ti basta effettuare una ricerca online per trovare decine di prodotti, partendo da quelli di più piccole dimensioni con costi all’incirca di 50/70 euro e arrivando a fornetti di grande capienza e funzioni complete che superano abbondantemente i 100 euro.

Quale scegliere?

Un fornetto elettrico statico è indicato nella preparazione di alimenti lievitati quali pane, focacce e torte. La cottura più lenta e delicata ti consente di ottenere prodotti ben cotti e asciutti. Il sistema ventilato è invece perfetto per tutte quelle pietanze come un arrosto o una lasagna, ovvero caratterizzate da una crosticina croccante e un interno molto morbido.

Nonostante tali differenze suggerisco l’acquisto di un modello statico, per il semplice motivo che ti garantisce entrambi i metodi di cottura. Dovrai solo mettere in conto una spesa maggiore ma, considerando l’ampia possibilità di scelta, puoi trovare un fornetto elettrico ventilato dalle soddisfacenti prestazioni anche a cifre piuttosto basse.