in

Migliori bistecchiere elettriche

Confronta le migliori bistecchiere elettriche selezionate per potenza riscaldante, dimensioni, funzioni di cottura, sicurezza e rapporto qualità prezzo.

Se non stai cercando una bistecchiere elettrica guarda queste classifiche:

Classifica migliori bistecchiere elettriche

Rowenta GR712D

Recensione Rowenta GR712D

Pro

  • Solidità costruttiva
  • Materiale antiaderente di buona qualità
  • Regolazione automatica della temperatura in base allo spessore dell’alimento
  • Pratico indicatore luminoso di livello cottura
  • Modalità di scongelamento
  • Piastre removibili e lavabili in lavastoviglie

Contro

  • È necessaria un’attenta lettura delle istruzioni
  • Non è possibile l’apertura della piastra a 180°
  • Per due cotture consecutive in modalità automatica bisogna attendere circa 10 minuti

Recensione

Rowenta GR712D è una bistecchiera elettrica che unisce design moderno con avanzate funzionalità per consentire la comoda cottura di molte tipologie di alimenti. La solida struttura presenta dimensioni di 36,5 x 35,5 x 17,5 (con coperchio chiuso) e un peso di quasi 5 chilogrammi. Il rivestimento in acciaio inox, la bacinella raccoglie grasso e le piastre removibili facilitano la pulizia e il lavaggio a mano o in lavastoviglie.

La particolarità di questo modello è la dotazione di un sensore in grado di riconoscere spessore e quantità dell’alimento, così da impostare in automatico la temperatura. In alternativa posso regolare manualmente il riscaldamento a seconda delle esigenze, sfruttando i 2000 watt di potenza e scegliendo tra quattro livelli di temperatura (da 110°C a 275°C). In aggiunta sono presenti 6 programmi preimpostati adatti per pesce, pollo, carne rossa, carne di maiale, hamburger e panini.

Il tutto lo gestisco comodamente tramite il pannello di controllo integrato nel manico, in cui spicca un grosso indicatore luminoso a forma circolare. Tale elemento mi aiuta a capire lo stato di funzionamento della macchina e individuare il livello di cottura in base al colore della luce.

Il giallo indica cottura al sangue, l’arancione cottura media e il rosso cottura ultimata con alimento ben cotto. Inoltre, l’apparecchio emette segnali acustici per avvisarmi quando la fase di preriscaldamento è terminata e quando il livello di cottura desiderato e stato quasi raggiunto.

Altri particolari da evidenziare sono la buona qualità del rivestimento antiaderente in PTFE, le piastre in alluminio pressofuso con dimensioni di 30 x 20 centimetri, l’ampia vaschetta raccogli grasso con inclinazione in avanti di 7° e la modalità per lo scongelamento.

Secondo la mia opinione, Rowenta GR712D è una bistecchiera elettrica dal prezzo non certo economico ma costruita per durare nel tempo e permettere cotture con un buon livello di personalizzazione. Un modello adatto anche a famiglie composte da 3 / 4 componenti, comodo da pulire e dal funzionamento intuitivo.

A tal proposito, suggerisco comunque di leggere attentamente le istruzioni per sfruttare al meglio tutte le potenzialità. Gli unici aspetti negativi che ho riscontrato riguardano l’apertura massima della piastra a 90° e dover attendere circa 10 minuti per eseguire, una dopo l’altra, due cotture in modalità automatica.

Bosch TCG4215

Recensione Bosch TCG4215

Pro

  • Solidità costruttiva
  • Rapido riscaldamento
  • Diverse posizioni di cottura
  • Piastre reversibili
  • Rimessaggio in posizione anche verticale

Contro

  • La regolazione indipendente della temperatura è poco funzionale
  • Pannello di controllo molto essenziale
  • Vaschette raccolta grasso piuttosto piccole

Recensione

Bosch TCG4215 è una bistecchiera elettrica con potenza di 2000 watt, dimensioni di 40 x 33 x 11,5 centimetri (quando chiusa) e design essenziale ma comunque elegante. Uno dei punti di forza di questo modello sono le diverse configurazioni delle piastre per ottenere 3 posizioni di cottura.

In tal senso, possiamo chiudere completamente la piastra superiore per la classica cottura del cibo a contatto oppure aprirla a 180° per ottenere un barbecue da tavola. Inoltre, è possibile lasciare un certo spazio tra le piastre per meglio cuocere o riscaldare alimenti di grosso spessore, nonché posizionare la teglia in dotazione.

Un ulteriore particolare che incide sulla praticità sono le piastre reversibili. In base alle necessità posso staccare i due elementi in alluminio pressofuso e girarli per utilizzare la tradizionale superficie rigata oppure liscia. In ogni caso, beneficio di un rivestimento antiaderente di buona qualità, resistente ai graffi e facilmente lavabile. Lungo i bordi sono stati inseriti appositi canali per consentire a grasso e liquidi di cottura di meglio defluire nelle due vaschette di raccolta. A riguardo evidenzio la capienza limitata dei contenitori, il che potrebbe costringere a frequenti svuotamenti.

Il funzionamento è davvero elementare come testimonia il pannello di controllo dall’aspetto molto vecchio stile. Tramite la rotella di destra regolo la temperatura della piastra inferiore su 5 livelli, mentre col selettore di sinistra imposto il riscaldamento di quella superiore scegliendo un valore alto o basso.

La regolazione indipendente delle piastre dovrebbe assicurare una certa personalizzazione della cottura, quantomeno in teoria. Durante il test ho notato che, in pratica, per ottenere buoni risultati la rotella di sinistra deve rimanere sempre su hight, impostando low solo per il mantenimento al caldo.

Bosch TCG4215 è, nel complesso, un valido prodotto che permette di grigliare e cuocere carne, pesce, sandwich e verdure con praticità e buoni risultati. Secondo la mia opinione, è una bistecchiera elettrica versatile adatta sia a single che famiglie numerose potendo sfruttare entrambe le piastre aperte a libro.

Un modello che fa anche bella figura se portato in tavola per mantenere una costata o altre pietanze al caldo. Il tutto senza dimenticare le piastre facilmente removibili e bloccabili per facilitare la pulizia e consentire il comodo rimessaggio in verticale.

Imetec Griglia&Gusta

recensione imetec griglia e gusta

Pro

  • Dimensioni compatte
  • Apertura a 180°
  • Piastre removibili
  • Cuoce e griglia bene la maggior parte degli alimenti
  • Rivestimento antiaderente di buona qualità
  • Sette posizioni di cottura

Contro

  • Prezzo alto
  • Struttura poco robusta
  • Alcune parti plastiche delicate

Recensione

Imetec Griglia&Gusta presenta molte delle caratteristiche che contraddistinguono le bistecchiere elettriche con piastre sovrapposte. Le dimensioni sono piuttosto compatte, occupando sul piano di lavoro uno spazio di soli 34 x 32 centimetri. Un ingombro sotto la media di categoria che, però, incide sulla grandezza delle piastre. La superficie utile risulta di 28 x 22 centimetri, comunque un valore che permette di cuocere 4 toast contemporaneamente.

Le piastre in alluminio pressofuso hanno un rivestimento antiaderente in Titanio Stone-Look, ovvero un materiale che impedisce al cibo di attaccarsi e assicura una buona resistenza ai graffi. Per la pulizia posso rimuovere entrambe le piastre e lavarle a mano sotto un getto d’acqua corrente oppure in lavastoviglie. Con la medesima semplicità estraggo la vaschetta raccogli grasso per svuotamento e pulizia.

Allo scopo di offrire un’adeguata versatilità, questo modello dispone di ben 7 posizioni di utilizzo. Oltre alla tradizionale cottura per contatto, le piastre si possono aprire a 180° raddoppiando la superficie utile oppure posizionarle in parallelo regolando la distanza su 5 livelli da un minimo di 3,5 centimetri. Così facendo sono in grado di cuocere bistecche e hamburger oppure grigliare pesce e verdura, nonché riscaldare un pezzo di pizza o un panino.

La gestione del riscaldamento avviene tramite il selettore a rotella di sinistra, mentre quello di destra funge solo da interruttore on/off. Per il resto sono presenti due spie luminose ad indicare la macchina accesa e il raggiungimento della temperatura impostata. L’apparecchio dispone di tre modalità di cottura specifiche per tostare, grigliare e scongelare, con quest’ultima davvero poco efficace.

Imetec Griglia&Gusta è senza dubbio una bistecchiera elettrica che cuoce bene senza particolari problemi e versatile grazie alle numerose posizioni di utilizzo. Tuttavia, qualche aspetto costruttivo può essere migliorato.

Secondo la mia opinione, i punti da rivedere riguardano la solidità delle cerniere e la qualità di alcune parti plastiche. Anche il prezzo lo trovo abbastanza alto alla luce delle caratteristiche tecniche e funzioni essenziali.

Ariete 1916 Multi Grill 3 in 1

Ariete 1916 Multi Grill 3 in 1

Pro

  • Costo molto contenuto
  • Presenza di piastra liscia e griglia
  • Semplicità di utilizzo
  • Facilità di pulizia
  • Termostato regolabile

Contro

  • Manico che tende a surriscaldarsi
  • Mancanza bacinella raccolta grasso

Recensione

La particolarità della bistecchiera elettrica Ariete 1916 Multi Grill 3 in 1 è la presenza sia di una piastra liscia che della classica griglia. A ciò bisogna aggiungere le diverse posizioni delle superfici di cottura per assicurare un’adeguata versatilità d’uso.

Con questo modello si può arrostire sulla parte liscia un uovo all’occhio di bue, cuocere delle verdure oppure fondere del formaggio. La zona grigliata è adatta per bistecche, hamburger e carne in generale, potendo lasciare la parte superiore sollevata, a contatto oppure aperta a libro disponendo di un vero e proprio piccolo barbecue.

L’utilizzo è quantomai semplice con il solo termostato a rotella per regolare la temperatura di riscaldamento, sfruttando i 2400 watt di potenza assorbita e con una spia rossa ad indicare quando la macchina è pronta.

Ariete 1916 Multi Grill 3 in 1 è senza dubbio una bistecchiera dal favorevole rapporto qualità prezzo. I punti di forza sono una solida struttura, buona qualità dei materiali ed elevata versatilità d’uso. I limiti sono rappresentanti solamente da un manico che tende a surriscaldarsi e la mancanza di una bacinella per la raccolta del grasso. Tuttavia, quest’ultimo aspetto poco influisce sulla praticità, considerando che la superficie di cottura è perfettamente orizzontale e la piastra è dotata di bordi leggermente alti per evitare la fuoriuscita di liquidi.

Bosch TFB3302V

Bosch TFB3302V

Pro

  • 3 posizioni di cottura
  • Prezzo molto economico
  • Buona qualità dei materiali
  • Termostato regolabile

Contro

  • Mancanza di una bacinella di raccolta grasso
  • Cottura non sempre uniforme con le piastre a contatto

Recensione

Bosch TFB3302V è una bistecchiera che rientra in una fascia economica di prezzo e in grado di offrire un’apprezzabile versatilità d’uso. Una delle caratteristiche principali è la possibilità di avere tre diverse posizioni di cottura: piastre a contatto, griglia superiore sollevata oppure apertura a 180° per sfruttare la massima superficie. In questo modo si possono cuocere diversi alimenti e buone quantità di cibo in una sola volta.

Ogni singola piastra ha dimensioni di 22 x 31 centimetri, mentre la resistenza elettrica ha una potenza di 1800 Watt, con termostato regolabile su 5 livelli per impostare la temperatura in base alle necessità.

I tempi di riscaldamento sono mediamente rapidi, con cotture soddisfacenti e solo qualche difficoltà impiegando la modalità con piastre a contatto, visto il peso abbastanza leggero e la poca pressione esercitata.

Per utilizzo saltuario questa bistecchiera Bosch TFB3302V si dimostra una scelta consigliata. La versatilità è la sua qualità migliore, con un sistema di cottura multifunzionale che permette di cucinare svariate tipologie di alimenti.

Rispetto a molti modelli concorrenti, si avverte soprattutto la mancanza di una vaschetta per la raccolta dei liquidi di cottura: la presenza di un canale di scolo laterale non è sufficiente e costringe a posizionare un contenitore. Soddisfacente la facilità di pulizia, potendo rimuovere le piastre a griglia in alluminio ed inserirle nella lavastoviglie.

De’Longhi MultiGrill CGH1020.D

De'Longhi MultiGrill CGH1020.D

Pro

  • Regolazione elettronica della temperatura
  • Termostato indipendente per ogni singola piastra
  • Dotazione sia di piastre lisce che a griglia
  • Presenza di un timer

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Recensione

De’Longhi MultiGrill CGH1020.D è una bistecchiera elettrica che si fa da subito apprezzare per un bel design elegante con finitura in acciaio inox. Un modello dalle dimensioni compatte e una superficie di cottura pari a 37 x 23 centimetri, che può raddoppiare utilizzando la modalità con piastre a 180°.

L’elettrodomestico è caratterizzato da aspetto e funzionamento moderno grazie alla presenza di un display retroilluminato e dal controllo elettronico della temperatura. La dotazione di una coppia di manopole è necessaria visti i due termostati indipendenti per regolare con precisione il riscaldamento di ogni singola piastra.

Con questa bistecchiera si possono cucinare e grigliare una buona quantità di alimenti sfruttando una superficie totale di 850 centimetri quadri e ottenendo diverse cotture grazie alla dotazione di piastra liscia e griglia da sostituire a seconda delle necessità. Naturalmente è possibile cuocere a contatto toast, carne e panini oppure con la parte superiore sollevata.

Altri particolari da sottolineare sono il timer per programmare la durata, avvisatore acustico ad indicare il raggiungimento della temperatura e possibilità di variare il valore impostato in qualsiasi momento. In aggiunta c’è anche una funzione Sear con rapido riscaldamento delle piastre per sigillare la superficie di grandi pezzature di carne.

De’Longhi MultiGrill CGH1020.D offre come vantaggi l’affidabilità, qualità dei materiali e la precisione nella regolazione della temperatura. Aspetti che consentono da una parte una lunga durata nel tempo e dall’altra cotture sempre soddisfacenti per qualsiasi tipologia di alimenti. Un prodotto non solo dal facile utilizzo, ma anche dalle semplici operazioni di pulizia grazie al vassoio raccogli liquidi integrato e le piastre removibili.

Come scegliere una bistecchiera elettrica

Come scegliere una bistecchiera elettrica

Quali fattori bisogna considerare per acquistare una bistecchiera elettrica di buona qualità? In primis dovete capire qual è l’uso che ne volete fare: se siete sicuri che la utilizzerete con una certa frequenza potrete tranquillamente investire su una bistecchiera elettrica più costosa e accessoriata.

Le bistecchiere si distinguono per funzionalità, possibilità di regolare la temperatura, presenza di un timer e/o di un dispositivo anti fumo (utile nel caso di utilizzo della bistecchiera negli ambienti chiusi di un’abitazione come ad esempio cucina o veranda).

Se pensate di cucinare sulla griglia elettrica anche verdure e altri tipi di alimenti, un barbecue elettrico di buona potenza potrebbe rappresentare una versatile alternativa.

Tenete conto anche delle dimensioni. Esistono numerosi modelli di bistecchiere elettriche in commercio ed esse differiscono tra loro principalmente per le dimensioni. Esistono quindi bistecchiere per qualunque tipo di esigenza ed è importante scegliere e acquistare la bistecchiera che più si adatta ai vostri bisogni e all’uso che ne volete fare.

È importante valutare i materiali costruttivi della bistecchiera. La maggior parte dei modelli è equipaggiata con piastre antiaderenti, di cui una liscia, ideale per cuocere alimenti da tostare e una parte formata da scanalature indicata per la grigliata e la cottura tradizionale. Un consiglio inoltre, è quello di scegliere bistecchiere elettriche con piastre removibili. Ciò permette una maggiore facilità al momento del lavaggio che viene effettuato quindi con una maggiore sicurezza e risulta essere anche più pratico.

Una funzionalità molto interessante, presente in quasi tutte le bistecchiere, è la possibilità di regolare la temperatura delle piastre. Ciò permette una maggiore sicurezza e si diminuisce la possibilità di bruciare gli alimenti che andrete a grigliare. All’acquisto della vostra bistecchiera, controllare quindi, che sia presente questa funzionalità che risulta essere molto interessante oltre che importante dal punto di vista salutare.

La cottura effettuata tramite una bistecchiera elettrica permette una maggiore uniformità della cottura stessa (cuocendo il cibo, tramite le piastre, su entrambi i lati contemporaneamente) e a differenza del barbecue gli alimenti non devono essere girati in continuazione, diminuendo quindi, anche se di poco, i tempi di cottura.

Altro fattore è la potenza, che può variare da un minimo di 800 watt ad un massimo di 2400 watt.Più potente sarà la vostra bistecchiera tanto più elevato sarà il consumo di energia elettrica. Al tempo stesso però, utilizzando una bistecchiera elettrica con potenza maggiore si andranno a diminuire i tempi di cottura degli alimenti che andrete a grigliare.

Domande frequenti