Quando sostituire l’estrattore di succo a freddo?

Quando conviene cambiare l’estrattore di succo a freddo con un nuovo elettrodomestico? Ecco una serie di segnali da prendere in considerazione.

Molto dipende dal prezzo di acquisto

L’estrattore di succo a freddo si basa sul funzionamento di organi meccanici in movimento e componenti elettrici. Ciò comporta l’eventualità di malfunzionamenti causati dall’usura e ti costringe a ricorrere ad un centro assistenza oppure sostituire il dispositivo.

Rispetto a qualche anno fa quando in commercio si trovavano solo prodotti di marca con costi elevati, il crescente successo ha portato alla comparsa di numerosi modelli di sottomarche o brand meno noti. Il risultato è la possibilità di acquistare un buon estrattore di succo a freddo anche con cifre attorno ai 70/80 euro.

Si tratta di un aspetto che alla fine influisce sulla decisione in merito alla riparazione del dispositivo guasto. Del resto tra spese di spedizione e costo dell’eventuale intervento è plausibile spendere una somma simile all’acquisto di un prodotto nuovo.

Il discorso è diverso se l’estrattore è un modello top di gamma magari pagato più di 200 euro. Il tali circostanze è opportuno contattare il centro assistenza per avere chiarimenti sugli eventuali costi fissi indipendenti dalla riparazione e capire se vale effettivamente la pena.

Riparazione non sempre possibile

L’estrattore di succo come altre tipologie di elettrodomestici per uso in cucina, è soggetto a continui upgrade. Ciò è dovuto da una parte a esigenze commerciali e dall’altra alla necessità di soddisfare le mutevoli richieste del consumatore. I produttori sono quindi sempre alla costante ricerca di nuove soluzioni e prodotti innovativi.

Di conseguenza è facile che già dopo un paio di anni un modello risulti obsoleto e fuori produzione, così come eventuali pezzi di ricambio. Addirittura potrebbe capitare di non reperire nemmeno i setacci che vanno sostituiti con una certa regolarità. Un’evenienza molto più probabile se acquisti un estrattore di marca pressoché sconosciuta, rispetto ad un modello di un brand famoso. Le aziende leader del settore mantengono in produzione i consumabili per parecchio tempo.

L’estrattore non parte

Se l’estrattore non dà segni di vita la causa potrebbe essere la mancanza di alimentazione provocata dal cavo interrotto o dal sistema di accensione difettoso. Molto più semplicemente potresti aver montato in modo non corretto i vari componenti dopo il lavaggio. Ti rammento che tali dispositivi sono dotati di uno o più interruttori di sicurezza per impedire l’avvio in caso coperchio o altre parti non siano ben posizionate.

Se hai effettuato un generale check up e tutto sembra apposto, il problema potrebbe riguardare il motore elettrico danneggiato. Solitamente hai un’avvisaglia dal cattivo odore di plastica bruciata che indica l’avvolgimento del motore in corto.

Succhi di qualità non soddisfacente

Se ti accorgi che il succo non presenta la solita consistenza nonostante utilizzi sempre i medesimi ingredienti, potrebbero esserci problemi alla coclea. Si tratta della vite che ruotando a bassa velocità provvede a schiacciare frutta e verdura per estrarre la parte liquida. Tuttavia essendo in acciaio inox è difficile che si rovini, quindi la causa potrebbe riguardare il filtro da sostituire. Il setaccio presenta una maglia metallica che col tempo si consuma e perde efficacia compromettendo la qualità del preparato.

Problemi all’interfaccia utente

I comandi sono davvero elementari e costituiti solo da un selettore per avviare la macchina oppure invertire il senso di rotazione qualora si bloccasse la coclea. Se dovesse rompersi l’interruttore l’estrattore risulterebbe inutilizzabile. La sostituzione non è complicata ma potrebbe invece risultare difficile, se non impossibile, reperire il ricambio.

Rottura delle parti plastiche

Una caratteristica di un estrattore di succo è l’essere composto da un gran numero di parti in materiale plastico. Al termine di ogni utilizzo le devi rimuovere per un accurato lavaggio e rimontare. Col tempo non è raro che agganci, supporti o altri punti possano cedere costringendoti a sostituire il pezzo. Anche in questo caso il problema è solo la reperibilità del ricambio.

I nuovi modelli sul mercato