Migliori estrattori di succo a freddo

I migliori estrattori di succo a freddo selezionati per rapporto qualità prezzo, oltre alla classifica e le recensioni trovi anche il confronto prezzi.

Se non stai cercando un estrattore di succo guarda queste classifiche:

INDICE
1. Classifica migliori estrattori di succo a freddo
1.1 Kenwood JMP601SI
1.2 Philips hr1889/70
1.3 Moulinex ZU1508
1.4 RGV Juice Art New
1.5 Panasonic MJ-L501
1.6 Kuvings EVO820
1.7 Bosch VitaExtract MESM731M
1.8 Imetec 7846 Succovivo Pro 2000
1.9 AMZCHEF GM3001
1.10 Russell Hobbs 25170-56
1.11 H.Koenig GSX22
1.12 Ariete 177/1
1.13 Beko SJA3209BX
1.14 Princess 202046
2. Come scegliere un estrattore di succo a freddo
2.1 Domande frequenti

Classifica migliori estrattori di succo a freddo

Kenwood JMP601SI

Recensione Kenwood JMP601SI

Pro

  • Materiali di buona qualità
  • Funzionamento silenzioso
  • Intuitivo smontaggio / riassemblaggio dei componenti lavabili

Contro

  • Il succo risulta piuttosto denso
  • Il filtro si intasa con molto frequenza

Kenwood JMP601SI è un estrattore di succo a freddo che offre, come principale punto di forza, la solidità costruttiva. Un elettrodomestico progettato e costruito per sopportare intensi utilizzi assicurando lunga durata nel tempo.

Il rivestimento in acciaio inox permette la rapida pulizia con una spugna o un panno umido, mentre le parti plastiche prive di BPA si possono inserire anche in lavastoviglie senza rischio di danneggiamenti.

Le dimensioni di ingombro le possiamo considerare nella norma, dovendo mettere in conto un certo spazio libero in altezza per inserire comodamente gli alimenti e sul piano di lavoro per appoggiare i bicchieri di raccolta di succo e polpa.

Anche la dotazione di serie non offre nulla di diverso da ciò che abitualmente propone un estrattore di questa fascia di prezzo. Infatti, la fornitura comprende il filtro in acciaio inox, l’accessorio per la preparazione di sorbetti, il bicchiere da 1 litro con setaccio per eliminare eventuali residui, il contenitore scarti da 1,3 litri e la spazzola per facilitare la pulizia.

La bassa temperatura del processo di estrazione e il mantenimento delle sostanze nutritive sono qualità garantite dalla ridotta rotazione della coclea. Grazie alla bocca di ingresso sufficientemente grande riesco ad inserire frutta e verdura senza doverla tagliare in pezzi molto piccoli. Ciò nonostante, ricordo che ridurre le dimensioni degli alimenti facilita il processo di estrazione.

Passando alla qualità delle preparazioni, molto dipende dalla tipologia degli ingredienti. Come sempre ci sono alimenti che non possiamo inserire a altri che richiedono l’eliminazione di buccia e semi.

Comunque, al netto di tali considerazioni di carattere generale, ottengo un succo piuttosto corposo con una certa percentuale di sedimenti. Ciò non è necessariamente un aspetto negativo visto che molte persone preferiscono succhi più densi e ricchi di polpa.

C’è però da mettere in conto la frequenza con cui si intasa il filtro, soprattutto utilizzando frutta o verdura molto fibrosa.

Kenwood JMP601SI nel complesso è un estrattore affidabile, robusto, di facile smontaggio per procedere alla pulizia e dal funzionamento più silenzioso rispetto a molti modelli concorrenti. Secondo la mia opinione è un prodotto adatto a chi predilige succhi densi e corposi, mentre coloro che desiderano bevande con pochi residui potrebbero rimanere delusi.

Philips hr1889/70

Recensione Philips Hr1889/70

Pro

  • Design moderno
  • Dimensioni compatte
  • Ampia bocca di ingresso
  • Materiali plastici di buona qualità

Contro

  • Velocità della coclea superiore alla media
  • Impossibile preparare sorbetti
  • Non si possono posizionare bicchieri alti per la raccolta del succo

Philips hr1889/70 è un estrattore di succo caratterizzato da un design moderno ed ergonomico progettato allo scopo di ridurre il più possibile gli ingombri. A differenza della maggior parte dei prodotti concorrenti, in questo caso le bocche di uscita per succo e scarti sono allineate così da limitare la larghezza a soli 14 centimetri.

Altra particolarità riguarda l’apertura per inserire gli alimenti che, anziché perfettamente verticale, risulta inclinata. La diretta conseguenza è un’altezza massima di appena 37 centimetri, consentendo di risparmiare circa 5 / 6 centimetri di spazio rispetto al solito. Devo sottolineare anche il diametro di 70 millimetri dell’apertura, il che permette di inserire frutta e verdura senza necessità di tagliarla in piccoli pezzi.

La macchina ha un peso pressapoco di 4,5 chilogrammi, rimane ben stabile una volta appoggiata sul piano di lavoro e presenta una struttura completamente in plastica (le parti a contatto con gli alimenti sono BPA free). Da un’attenta analisi dei vari componenti non ho notato alcun punto critico o delicato, anzi i materiali offrono la sensazione di grande solidità.

Il funzionamento prevede i soli tasti di accensione e inversione del senso di rotazione. Gli alimenti vengono pressati tramite il pestello e dopo pochi secondi vediamo scendere il succo nel contenitore trasparente da 1 litro, mentre gli scarti finiscono nel recipiente nero da 0,75 litri.

Il motore elettrico ha una potenza di 150 watt e permette alla coclea di ruotare a 100 giri al minuto. Si tratta di una velocità decisamente superiore ai 50 giri al minuto che contraddistingue un buon estrattore di succo a freddo. Tale differenza da una parte offre il vantaggio di ridurre i tempi dell’estrazione, ma dall’altra aumenta la temperatura e causa un maggior deterioramento di vitamine e principi nutritivi.

Secondo la mia opinione, tra i punti di forza possiamo annoverare la facilità di pulizia. In circa un minuto riesco a smontare i componenti removibili per un rapido lavaggio sotto un getto d’acqua.

Quasi tutte le parti si possono inserire anche in lavastoviglie, ciò nonostante è sempre preferibile operare manualmente per rimuovere con cura ogni residuo. Il componente che richiede più tempo è il setaccio, da cui dobbiamo eliminare i pezzetti di polpa rimasti incastrati. Tuttavia l’operazione è facilitata dalla superficie metallica del filtro molto liscia.

In conclusione, Philips hr1889/70 lo considero un estrattore di succo affidabile e costruito per durare nel tempo. Un apparecchio adatto, soprattutto, a chi dispone di poco spazio in cucina. Possiamo beneficiare di un limitato ingombro non dovendo appoggiare i recipienti ai lati.

Per quanto riguarda gli aspetti negativi, evidenzio l’elevata velocità di rotazione della coclea, l’impossibilità di posizionare sotto il beccuccio del succo bicchieri alti diversi dal contenitore in dotazione e la mancanza dell’accessorio per sorbetti.

Moulinex ZU1508

Recensione Moulinex ZU15081

Pro

  • Solidità costruttiva
  • Dimensioni compatte
  • Semplice smontaggio delle parti lavabili
  • Succo con pochi residui

Contro

  • Bocca di ingresso piccola
  • Velocità di rotazione superiore alla media di categoria
  • Manca il filtro per sorbetti

Moulinex ZU1508 è un estrattore di succo a freddo caratterizzato da un design piuttosto moderno e curato. Il rivestimento in plastica lucida di colore nero unisce il gradevole aspetto estetico con un’apprezzabile robustezza e facilità di pulizia.

La solidità costruttiva è una qualità evidente osservando da vicino l’apparecchio e, soprattutto, le parti solitamente più delicate quali coperchio e separatore di polpa.

Al netto dell’altezza di 42 centimetri che rappresenta un valore nella norma, l’ingombro complessivo lo ritengo compatto e permette un comodo collocamento sul piano di lavoro. Tuttavia, è bene sempre considerare lo spazio supplementare necessario per inserire gli alimenti dall’alto e posizionare i due bicchieri in dotazione.

Il motore elettrico con potenza di 150 watt consente alla coclea di raggiungere una velocità pari a 80 giri al minuto. Normalmente i modelli migliori offrono una rotazione attorno ai 45 / 50 giri al minuto, mentre in questo caso il dato risulta decisamente superiore alla media di categoria.

Nonostante l’estrazione avvenga ancora a freddo, i valori nutritivi sono meglio preservati in apparecchi con velocità più bassa.

Il funzionamento non presenta aspetti negativi da evidenziare, semmai l’unico appunto riguarda la bocca di ingresso con diametro di soli 45 millimetri. Una volta inserita frutta o verdura tagliata a piccoli pezzi ed eventualmente privata di semi e buccia, avvio l’estrazione tramite il solito selettore che permette anche l’inversione di marcia.

Nelle due caraffe in plastica da 0,8 litri finiscono il succo opportunamente filtrato con minima quantità di sedimenti e gli scarti della lavorazione. Il pratico beccuccio salvagoccia consente di interrompere l’erogazione quando desidero ed evita di sporcare il piano di lavoro una volta tolto il bicchiere.

Secondo la mia opinione, Moulinex ZU1508 svolge bene la sua funzione permettendo la veloce preparazione di bevande a base di frutta e verdura, limitando gli sprechi e offrendo un succo con pochi residui.

Ho apprezzato la facilità nello smontare i componenti per procedere alla pulizia sotto un getto d’acqua, aiutandomi con lo spazzolino in dotazione. La maggior parte degli elementi si possono mettere in lavastoviglie, tuttavia consiglio il lavaggio a mano che risulta molto più accurato. Tra gli aspetti negativi, oltre alla ridotta bocca di ingresso e la velocità di rotazione piuttosto alta, sottolineo la mancanza nella fornitura del filtro per sorbetti.

RGV Juice Art New

Recensione RGV Juice Art New

Pro

  • Prezzo basso
  • Efficace estrazione con minimo spreco di succo
  • Materiali di buona qualità
  • Procedura per la rimozione dei componenti piuttosto semplice

Contro

  • Design poco ricercato

RGV Juice Art New è un estrattore di succo a freddo dal design non dei più ricercati, comunque realizzato con materiali di buona qualità per assicurare durata nel tempo. La struttura è piuttosto massiccia, con un peso di circa 6,5 chilogrammi e 4 ventose sul fondo per garantire adeguata stabilità durante l’utilizzo.

Le parti plastiche e i contenitori per succo e scarti sono BPA free, mentre il rivestimento in acciaio inox permette una veloce pulizia con un panno umido.

Il motore elettrico assorbe una potenza di 400 W e consente all’apparecchio di raggiungere una velocità massima di 60 giri al minuto. Tale valore assicura la preparazione di succhi senza sviluppare calore, mantenendo così inalterati i principi nutritivi.

La bocca di ingresso è larga a sufficienza per inserire con comodità gli alimenti, tuttavia suggerisco di tagliare frutta e verdura a pezzi piccoli per favorire il processo di estrazione. Inoltre, è buona norma leggere il manuale prima dell’utilizzo per scoprire quali alimenti non introdurre ed eventuali accorgimenti per evitare danni o bloccaggi della coclea.

Il funzionamento è molto semplice disponendo del solo interruttore a rotella per avviare, spegnere e invertire il senso di rotazione. Una volta inseriti i pezzi di frutta o verdura aiutandomi con il pressino in dotazione, basta avviare la macchina e aspettare che il succo fuoriesca dal beccuccio con sistema antigoccia e finisca nell’apposito bicchiere da 1 litro.

Nell’altro contenitore di medesima capienza vengono raccolti gli scarti che risultato poco umidi a dimostrazione dell’efficace estrazione, riducendo al minimo gli sprechi.

Al termine di ogni preparazione è necessario effettuare la pulizia per evitare che i residui diventino secchi rendendo le operazioni molto più difficoltose. L’intervento richiede un po’ di tempo ma non è affatto complicato.

Il manuale spiega in modo dettagliato come procedere, dovendo rimuovere il coperchio, la coclea, il filtro a cestello con relativo supporto e il separatore di polpa. La pulizia dev’essere effettuata a mano sotto un getto d’acqua e con l’aiuto dello spazzolino compreso nella fornitura per rimuovere ogni frammento dal setaccio.

Secondo la mia opinione, RGV Juice Art New offre un favorevole rapporto qualità prezzo. A parte il design non particolarmente curato, ha ben poco da invidiare a modelli decisamente più costosi. Un estrattore di succo a freddo in grado di svolgere il suo compito senza particolari problemi da evidenziare e dotato anche del filtro per preparare gelati e sorbetti.

Panasonic MJ-L501

Recensione Panasonic MJ-L501

Pro

  • Design elegante
  • Succo con ridotto contenuto di residui fibrosi
  • Facile smontaggio delle parti lavabili

Contro

  • Bocca di ingresso di piccole dimensioni
  • Alcune parti plastiche sono abbastanza delicate
  • Nella fornitura mancano filtro a maglie larghe e ricettario

Panasonic MJ-L501 è un estrattore di succo a freddo dal design ricercato ed ergonomico per ridurre al minimo gli ingombri. Tuttavia, il classico funzionamento con coppia di contenitori da posizionare sotto i beccucci impone un certo spazio disponibile sul piano di lavoro.

La struttura offre la sensazione di una certa solidità anche se alcune parti plastiche (coperchio e soprattutto separatore di polpa), mi sembrano piuttosto delicate. Pertanto suggerisco di prestare attenzione durante l’utilizzo ed evitare la pulizia in lavastoviglie.

Questo modello presenta caratteristiche da ritenere standard in un estrattore di succo, vale a dire bassa velocità di rotazione, motore elettrico di ridotta potenza pari a 150 Watt, materiali plastici BPA free per garantire massima sicurezza e completa dotazione di accessori che comprende filtro per succhi, filtro per sorbetti e spazzolino per la pulizia.

Le uniche mancanze sono un ulteriore filtro con setaccio a maglie larghe per consentire la preparazione di vellutate e un ricettario che, comunque, possiamo scaricare dal sito.

Passando alla prova dei fatti, non ho riscontrato particolari aspetti negativi. Semmai l’unico appunto riguarda la ridotta grandezza del foro di ingresso che fa passare giusto un gambo di sedano o una carota, dovendo tagliare gli alimenti a pezzi molto piccoli.

L’estrazione avviene senza problemi offrendo un succo ben filtrato con minima quantità di residui fibrosi. La successiva pulizia richiede, come consuetudine, una certa perdita di tempo per l’accurata rimozione dei residui. La procedura per smontare i componenti è abbastanza intuitiva anche se consiglio di consultare il libretto delle istruzioni.

Panasonic MJ-L501 lo ritengo un estrattore di succo a freddo affidabile e dalle soddisfacenti prestazioni. Ciò nonostante, secondo la mia opinione, al prezzo pieno di listino non lo considero un acquisto molto favorevole, potendo trovare modelli di pari caratteristiche e qualità a costi decisamente inferiori. Comunque, essendo un prodotto in commercio ormai da qualche anno, è facile imbattersi in buone offerte con sconti che rendono la scelta vantaggiosa.

Kuvings EVO820

Recensione Kuvings EVO820

Pro

  • Design elegante e ricercato
  • Qualità dei materiali
  • Bocca di ingresso alimenti molto ampia
  • Completa dotazione di accessori

Contro

  • Prezzo alto

Kuvings EVO820 è un estrattore di succo a freddo che si colloca in una fascia alta di prezzo e presenta qualità costruttive e caratteristiche tecniche adatte per uso quasi professionale. Che siamo difronte ad un elettrodomestico di livello lo intuiamo già dal design molto ricercato, in cui spicca la forma ergonomica del coperchio e il rivestimento del gruppo motore con effetto pelle.

Inoltre possiamo scegliere tra 4 colorazioni per soddisfare ogni esigenza estetica. Un modello non solo bello da vedere ma anche molto robusto come testimonia il peso superiore ai 7 chilogrammi.

Gli ingombri, come consuetudine per questa tipologia di apparecchi, si sviluppano in altezza raggiungendo i 49 centimetri. Comunque, dobbiamo considerare altri 10 centimetri di spazio per inserire con comodità gli alimenti.

A tal proposito la bocca di ingresso prevede un innovativo sistema basculante per offrire un diametro di ben 8,2 centimetri, agevolando così l’inserimento di frutta e verdura. Altri interessanti accorgimenti costruttivi riguardano i bicchieri per succo e scarti sagomanti per aderire al profilo della macchina e occupare meno spazio e la ciotola realizzata in Tritan atossico, dotata di un ancoraggio in quattro punti per la massima stabilità durante il funzionamento e ghiera sul fondo removibile per facilitare la pulizia.

Al fine di garantire l’impiego prolungato nel tempo, la coclea è stata costruita in ULTEM, ovvero uno speciale materiale leggero, resistente, indeformabile e privo di BPA. Il coperchio integra un doppio bloccaggio che impedisce l’avvio dell’estrattore se inserito non correttamente, mentre il beccuccio degli scarti è stato ampliato per favorire la fuoriuscita e rendere più agevole la pulizia.

Per quanto riguarda le prestazioni, il succo ottenuto è piuttosto limpido e con pochi sedimenti. Grazie alla dotazione di filtri per succhi, smoothie e sorbetti, beneficiamo anche di una notevole versatilità d’uso.

Passando alla pulizia, le parti removibili si smontano senza grossa difficoltà, comunque richiedono un accurato lavaggio preferibilmente a mano con gli strumenti compresi nella fornitura. Alcune parti le possiamo mettere in lavastoviglie, ma non è detto che vengano eliminati tutti i residui.

Secondo la mia opinione, Kuvings EVO820 è un estrattore di succo privo di punti deboli degni di nota. La bassa velocità di rotazione pari a 50 giri al minuto è garanzia di ottenere bevande senza sviluppare quel calore che danneggerebbe vitamine e altri preziosi principi nutritivi.

La solidità costruttiva e la qualità dei materiali lasciano presagire una lunga durata nel tempo senza rischi di rotture, mentre la pulizia richiede il tempo necessario per rimuovere con cura ogni residuo. Considerando l’elevato prezzo di vendita e le notevoli prestazioni, è un modello adatto per chi prevede un utilizzo quotidiano e la preparazione di molti estratti.

Bosch VitaExtract MESM731M

Bosch VitaExtract MESM731M

Pro

  • Estratti e succhi di soddisfacente qualità
  • Design molto elegante

Contro

  • Smontaggio per la pulizia poco intuitivo
  • Difficoltà nel reperire i pezzi di ricambio

Bosch VitaExtract MESM731M è un estrattore di succo dalle dimensioni piuttosto compatte e un classico sviluppo in verticale come nella maggior parte dei modelli.

Un prodotto dal design moderno ed elegante, da lasciare tranquillamente a vista sul piano di lavoro. Non ci sono particolari sorprese nella dotazione di accessori, con presenza di due contenitori, tre filtri e spazzolino per le operazioni di pulizia.

Il motore ha una potenza di 150 watt e consente di raggiungere una velocità di rotazione pari a 55 giri al minuto, valore che assicura un processo di estrazione a freddo.

Altre caratteristiche sono l’elica in Tritan per spremere frutta con semi e alimenti ghiacciati, levetta MixControl per regolare la densità della polpa e beccuccio di uscita con tappo salvagoccia per limitare gli sprechi e mantenere la superficie di appoggio pulita.

Bosch VitaExtract MESM731M è un apparecchio con cui preparare estratti e succhi di buona qualità, regolando il livello di residui a seconda dei propri gusti.

Lo smontaggio per le operazioni di pulizia non è dei più semplici ed intuitivi, richiedendo tempo e un po’ di pazienza. Struttura e accessori si dimostrano robusti, tuttavia è necessario tenere in considerazione una certa difficoltà nel reperire eventuali parti di ricambio.

Imetec 7846 Succovivo Pro 2000

Imetec Succovivo Pro 2000

Pro

  • Struttura solida e resistente
  • Succhi ed estratti di buona qualità
  • Adeguata dotazione di accessori

Contro

  • Doppio imbuto molto ingombrante e poco pratico
  • Filtro Beauty non di grande utilità

Imetec Succovivo Pro 2000 è un estrattore che, rispetto alla maggior parte dei modelli concorrenti, presenta la novità di un doppio imbuto per facilitare l’inserimento degli alimenti.

L’idea e l’intenzione sono da ammirare, ma l’utilizzo non è particolarmente pratico: il condotto più grande ha un diametro di 7,5 centimetri e non sempre consente di inserire frutta e verdura intera, che dovrà comunque essere tagliata. Alla fine si ottiene un aumento degli ingombri senza avere necessariamente reali vantaggi.

Dal punto di vista costruttivo il prodotto si dimostra valido con parti plastiche molto solide, coclea in Ultem (materiale con alta resistenza a calore e alle deformazioni) e punte a diamante.

Anche il motore elettrico a induzione con ingranaggi in acciaio assicura un elevato rendimento e durata nel tempo.

Grazie alla presenza di due filtri a maglie strette e larghe si possono preparare molte ricette con un diverso grado di purezza a seconda dei gusti e necessità. In dotazione, oltre ai due contenitori da 800 millilitri, è presente lo specifico accessorio per granite e sorbetti e un ulteriore filtro Beauty per realizzare maschere di bellezza.

Anche quest’ultimo particolare è un’idea interessante, ma nella realtà produce delle creme con una consistenza troppo granulosa e difficilmente applicabili.

Imetec Succovivo Pro 2000 è un prodotto nel complesso soddisfacente, con punti deboli che poco influiscono sui risultati finali. Per chi vuole gustare succhi, estratti, frappè, sorbetti e quant’altro è una scelta che consigliamo alla luce della buona qualità dei materiali, completa dotazione di accessori e una facilità di pulizia nella norma per questa tipologia di apparecchi.

AMZCHEF GM3001

AMZCHEF GM3001

Pro

  • Struttura molto robusta
  • Dimensioni compatte
  • Completa dotazione di accessori
  • Estrae con efficacia il succo sia da frutta che verdura
  • Semplice utilizzo
  • Si pulisce con facilità

Contro

  • Manca l’indicazione riguardante la presenza o meno di BPA nel materiale plastico a contatto con gli alimenti
  • Bocca di ingresso di piccolo diametro

AMZCHEF GM3001 è un estrattore di succo a freddo progettato e commercializzato da una delle tante aziende cinesi che quasi quotidianamente fanno la loro comparsa sul mercato. Di certo la concorrenza non manca nel settore degli estrattori, ma devo ammettere che questo prodotto riesce a difendersi egregiamente. Il primo aspetto che ho apprezzato è il poco spazio occupato sul piano di lavoro.

Oltre per un corpo piuttosto affusolato, il principale motivo del limitato ingombro è il sistema di estrazione che evita il collocamento dei soliti due bicchieri laterali, invece posti ravvicinati in linea e in posizione frontale. Devi comunque sempre verificare l’altezza disponibile per poter collocare l’elettrodomestico senza problemi e inserire gli alimenti dall’alto con comodità.

La struttura e le varie parti plastiche sembrano offrire la sensazione di notevole robustezza, dimostrata anche da un peso di circa 3,5 kg con tutto l’apparecchio assemblato. Ho però notato la mancanza di qualsiasi indicazione per sapere se la plastica a contatto con gli alimenti è BPA free.

Un aspetto comunque importante, che andrebbe sempre messo in evidenza sul libretto delle istruzioni o tra i dati tecnici. Devo sottolineare la completa dotazione di accessori, avendo trovato nella fornitura un coperchio in silicone per sigillare il contenitore del succo e riporlo comodamente in frigorifero, spazzola per la pulizia, nonché due borracce in plastica da 500 ml per portare la bevanda al lavoro o dove desideri.

L’unico particolare negativo dal punto di vista costruttivo è rappresentato dalla bocca di ingresso con diametro abbastanza ridotto, il che mi costringe a tagliere gli alimenti in piccoli pezzi. A parte questo problema non poi così grave, per il resto ho beneficiato di una notevole praticità riempiendo il bicchiere da 450 ml di succo in nemmeno due minuti.

In base agli ingredienti posso scegliere la velocità Soft a 50 / 60 giri al minuto ideale per trattare alimenti più morbidi oppure Hard a 100 / 110 giri al minuto per ingredienti più duri come carote, mele e verdure a foglia. Dispongo anche dell’inversione di marcia in caso qualche pezzo rimanga incastrato nella coclea. Terminato l’utilizzo posso smontare le varie parti in poco tempo e lavarle sotto il rubinetto per poi rimontarle con altrettanta facilità.

AMZCHEF GM3001 è un estrattore di succo che svolge il proprio compito senza alcuna difficoltà e assicura un utilizzo intuitivo durante tutte le fasi. Nonostante sia un marchio pressoché sconosciuto, ha ben poco da invidiare a brand più famosi. Rimane il punto interrogativo dell’assenza o meno di BPA nelle parti plastiche a contatto con gli alimenti.

Russell Hobbs 25170-56

Russell Hobbs 25170-56

Pro

  • Parti plastiche molto robuste
  • Facilità di utilizzo
  • Sono presenti due filtri e l’accessorio per sorbetti
  • Semplice da pulire
  • Tutti i componenti estraibili si possono mettere in lavastoviglie

Contro

  • Bocca di ingresso piuttosto piccola
  • Ogni tanto la polpa si blocca nel beccuccio di uscita

Russell Hobbs 25170-56 è un estrattore di succo a freddo che mi ha subito impressionato per la solidità della struttura, qualità dimostrata da un peso di quasi 5 chilogrammi. Inoltre le parti plastiche, spesso punto debole, danno invece sensazione di notevole robustezza.

L’elettrodomestico rimane ben stabile sul piano di lavoro e offre dimensioni di ingombro in linea con la maggior parte dei prodotti concorrenti. Tieni comunque in considerazione lo spazio laterale necessario per posizionare i due bicchieri e quello superiore per inserire gli alimenti senza difficoltà.

Il funzionamento è quanto mai intuitivo dovendo solo accendere il dispositivo, con l’unica possibilità di invertire il senso di marcia qualora si incastrasse un pezzo nella coclea. Altrettanto semplice lo smontaggio e il rimontaggio dei vari componenti. Tale aspetto non lo devi affatto sottovalutare anzi è un grande punto di forza. Infatti al termine di ogni utilizzo dovrai rimuovere tutte le parti per un’accurata pulizia, evitando così la proliferazione di batteri e mantenendo l’apparecchio sempre efficiente.

A volte mi sono trovato difronte estrattori che, solo grazie al manuale, sono riuscito a smontare senza rompere qualche delicato aggancio. In questo caso bastano davvero poche operazioni per disporre di tutti gli elementi da mettere in lavastoviglie. Ciò nonostante ti suggerisco di preferire il lavaggio a mano, in modo da eliminare ogni residuo con l’apposito spazzolino in dotazione.

Russell Hobbs 25170-56 è un estrattore a freddo valido sotto tutti i punti di vista e fornito con un completo numero di accessori, riuscendo così ad ottenere succhi con due gradi di filtraggio e freschi sorbetti utilizzando frutta congelata. Nel corso del test sono emerse solo un paio di piccole pecche che, comunque, non pregiudicano i risultati finali.

Mi riferisco al diametro piuttosto ridotto della bocca d’entrata che costringe a tagliare frutta e verdura in piccoli pezzi. Tuttavia ciò consente alla coclea di applicare uno sforzo minore per schiacciare gli alimenti e spremere il succo limitando il surriscaldamento. Ho notato anche qualche difficoltà di espulsione degli scarti, dovendo intervenire manualmente per rimuovere la polpa incastrata nel beccuccio.

H.Koenig GSX22

H.Koenig GSX22

Pro

  • Prezzo contenuto
  • Buona dotazione di accessori
  • Contenitore succo di adeguata capienza

Contro

  • Parti plastiche un po’ delicate
  • Abbastanza ingombrante in altezza

H.Koenig GSX22 è un estrattore di succo con design pulito ed essenziale e rivestimento in acciaio spazzolato che unisce eleganza con facilità di pulizia.

La dotazione di accessori è completa e comprende: due filtri con maglie di diversa grandezza, filtro per preparare sorbetti e due contenitori da 1 litro per succo e scarti.

Il dispositivo ha un peso di quasi 8 chilogrammi, è dotato di ventose per assicurare una buona stabilità e presenta un’altezza da non sottovalutare, visti i 54 centimetri a cui aggiungere lo spazio per inserire e manovrare il pestello.

Il funzionamento è quantomai semplice dovendo azionare il solo interruttore on/off che svolge anche la funzione di inversione marcia. Il bocchettone extra large permette di utilizzare frutta e verdura in grossi pezzi, mentre il tappo salvagoccia limita gli sprechi.

Il motore da 400 watt garantisce l’impiego di alimenti anche di dura consistenza, senza sovraccaricare il sistema e con una rumorosità nella norma.

H.Koenig GSX22 è un prodotto venduto ad un prezzo interessante, con valide caratteristiche tecniche e soddisfacenti prestazioni. Estratti e succhi hanno una buona limpidezza e scarti molto secchi a dimostrazione del buon rendimento dell’apparecchio.

La struttura in acciaio offre la sensazione di una certa solidità, con l’unico dubbio sulla resistenza a lungo termine delle parti plastiche.

Ariete 177/1

Ariete 177/1

Pro

  • Soddisfacente rapporto qualità prezzo
  • Gradevole design
  • Buona qualità dei materiali

Contro

  • Velocità coclea elevata
  • Foro di uscita scarti abbastanza piccolo
  • Dotazione di un solo filtro

Ariete 177/1 è un estrattore di succo con moderno design e piacevole aspetto estetico. La struttura in plastica con inserti in acciaio spazzolato offre la sensazione di un’adeguata solidità, mentre il motore da 400 watt fa ruotare la coclea a 80 giri al minuto.

In questo caso l’alta velocità di rotazione, rispetto ai soliti 45 / 60 giri al minuto, non è un aspetto positivo perché tende a far aumentare la temperatura, tuttavia rientra in un valore che assicura un’estrazione a freddo.

Il dispositivo presenta una bocca di ingresso ampia per inserire senza difficoltà gli alimenti che verranno schiacciati con il pestello. I due contenitori in dotazione hanno una buona capacità, mentre c’è da segnalare come il foro per l’espulsione degli scarti non sia particolarmente grande, con qualche ostruzione utilizzando prodotti molto fibrosi come l’ananas.

Altre caratteristiche di questo modello sono la possibilità di invertire il senso di marcia, tappo antigoccia sul beccuccio uscita succo e presenza di uno spazzolino per facilitare la pulizia.

A tal proposito, questo modello richiede una certa perdita di tempo per smontare tutti i componenti che devono essere accuratamente lavati alla fine di ogni utilizzo. La difficoltà di pulizia, più che un punto debole, è una caratteristica che accomuna la maggior parte degli estrattori di succo.

Ariete 177/1 è un prodotto venduto ad un prezzo vantaggioso e adatto per famiglie numerose o per chi prevede un abbondante consumo di estratti e succhi. Il funzionamento è molto semplice e i risultati ottenuti sono più che soddisfacenti.

Il modello da una parte permette l’utilizzo di alimenti di consistenza dura ma dall’altra presenta un’elevata velocità della coclea, pur mantenendo il processo a freddo. La dotazione di serie si limita alla presenza di un solo filtro e con la mancanza dell’accessorio specifico per preparare sorbetti.

Beko SJA3209BX

Beko SJA3209BX

Pro

  • Buon rapporto qualità prezzo
  • Struttura solida
  • Accessorio per la preparazione di sorbetti

Contro

  • Un solo setaccio a disposizione

Beko SJA3209BX è un estrattore con cui ottenere succhi attraverso un processo di schiacciamento e frantumazione a velocità ridotta. La coclea ruota a soli 50 giri al minuto per assicurare una spremitura a bassa temperatura e il mantenimento delle proprietà nutritive.

Un problema comune a questa tipologia di elettrodomestici sono le dimensioni piuttosto ingombranti, conseguenza del particolare funzionamento. Per prima cosa è necessario valutare attentamente lo sviluppo verticale complessivo, dovendo considerare un’altezza di 47,5 cm a cui aggiungere ulteriore spazio per inserire gli ingredienti senza difficoltà. Non dimentichiamo nemmeno che sul piano di lavoro si dovranno appoggiare le due caraffe da 1,2 l, in cui finiranno a sinistra gli scarti mentre a destra il succo.

Altra questione importante è la qualità dell’estratto ottenuto e in particolar modo il grado di filtrazione. In tal senso ogni modello offre un livello di purezza diverso in base al numero di setacci presenti nella fornitura e alla larghezza delle maglie. In dotazione ho trovato un solo setaccio a maglie ampie, consentendomi di ottenere succhi piuttosto polposi.

Non è sicuramente un estrattore che consiglio a chi desidera un elevato grado di limpidezza e minima concentrazione di residui. Utile la presenza di un accessorio per preparare freschi sorbetti impiegando frutta congelata a pezzi.

L’ultimo aspetto che valuto in un estrattore è la facilità di pulizia. In linea di massima è una tipologia di apparecchi che impongono sempre un certo tempo per rimuovere accuratamente ogni residuo. Anche questo Beko SJA3209BX non si sottrae a tale regola, tuttavia i vari componenti sono di facile rimozione e intuitivo montaggio.

Princess 202046

Princess 202046

Pro

  • Prezzo economico
  • Buona solidità costruttiva
  • Dimensioni compatte

Contro

  • Potenza non elevata

Come per ogni altro estrattore, prima dell’acquisto è bene valutare le dimensioni di ingombro. Nonostante questo modello non occupi molto spazio l’altezza totale raggiunge i 43 cm a cui aggiungere almeno altri 10 cm per poter inserire gli alimenti con comodità. Da non sottovalutare neppure gli ingombri laterali dovuti ai due bicchieri da dover posizionare per la raccolta del succo e degli scarti.

Si nota con piacere una certa solidità costruttiva, dimostrata da un peso di oltre 3 kg. Il rivestimento in acciaio inox permette una facile pulizia, oltre ad offrire un aspetto estetico senza dubbio piacevole. I classici 4 piedini a ventosa assicurano una notevole stabilità sul piano di lavoro, necessaria per operare in totale sicurezza.

Il funzionamento non presenta alcuna difficoltà, avendo a disposizione un unico pulsante che svolge sia la funzione di interruttore on/off che invertitore di marcia nel caso pezzi di grosse dimensioni blocchino la rotazione della coclea. Se si inseriscono gli alimenti consentiti (non tutta la frutta e verdura può subire il processo di estrazione) e si ha l’accortezza di tagliarli in piccoli pezzi, si ottengono risultati soddisfacente, con succhi della corretta densità e adeguato grado di filtrazione.

Princess 202046 è un estrattore che, nonostante una potenza di soli 200 W, non delude affatto le aspettative e risulta una scelta consigliata a chi desidera preparare velocemente salutari estratti di frutta e verdura. Le operazione di pulizia richiedono un po’ di tempo e devono essere fatte dopo ogni utilizzo, avendo cura di rimuovere con l’apposito spazzolino ogni residuo.

Come scegliere un estrattore di succo a freddo

Gli estrattori di succo a freddo sono elettrodomestici in grado di estrarre con delicatezza da frutta e vegetali tutte le sostanze nutrienti mantenendole vive e attive così che possano essere assimilate dal corpo.

Questi succhi vengono definiti “vivi”, in contrapposizione a quelli tradizionali, i cui enzimi muoiono a contatto con il calore sviluppato nella centrifuga oppure, nel caso di quelli industriali, per la pastorizzazione.

Questo tipo di prodotto, inoltre, è in grado di estrarre anche i succhi di verdure a foglia larga, mantenendone intatte vitamine, fibre e sali minerali. Si tratta, inoltre, di prodotti silenziosi e facili da pulire.

Esistono principalmente tre tipi di estrattore di succo a freddo, diversi in base al metodo di estrazione che adoperano. Gli estrattori di succo masticatori operano, come lascia immaginare il loro nome, un processo di masticazione che riesce a rompere le fibre vegetali estraendone il massimo delle sostanze nutritive.

Il secondo modello reperibile sul mercato è costituito dagli estrattori a ingranaggio singolo. Questi apparecchi estraggono i succhi tramite una fresa che ruota a bassa velocità, stritolando frutta e verdura e passandole poi al setaccio. Qui la polpa viene completamente privata del succo e di ogni sostanza nutritiva e rimane secca e incolore.

Il terzo tipo di apparecchio è costituito dagli estrattori a doppio ingranaggio dotati di due frese in acciaio parallele che stritolano le fibre vegetali estraendone il succo al meglio con una resa migliore rispetto alle centrifughe tradizionali, sia a livello qualitativo che quantitativo.

Alcuni modelli, inoltre, sono in grado di preparare anche burro di noci, omogeneizzati, gelati e salse, come dei veri e propri robot da cucina.

Domande frequenti

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.