Come usare bene il barbecue elettrico?

Una serie di consigli e trucchi per utilizzare al meglio barbecue e bistecchiere elettriche che ti consentiranno di ridurne i consumi e aumentarne la durata nel tempo.

Mantieni la griglia calda per una cottura perfetta

Il barbecue elettrico consente di cucinare pesce, carne ma anche verdure e altri alimenti che necessitano di tempistiche differenti. La regina del barbecue rimane la bistecca e per una cottura a regola d’arte ci vuole certamente un po’ di esperienza.

Tuttavia esistono poche regole di base che non bisogna mai dimenticare. La prima in assoluto è mantenere la temperatura di piastra o griglia molto alta.

Ciò consente di sigillare la superficie esterna della carne rapidamente, trattenendo così all’interno i succhi che danno sapore; inoltre assicura una cottura rapida in pochi minuti. Non c’è peggior cosa che cuocere con temperatura troppo bassa, allungando i tempi e ottenendo come risultato una bistecca dura come la suola di una scarpa.

Tieni tutto a portata di mano

Grigliare richiede la massima attenzione, basta infatti un attimo di distrazione perché tutto finisca in fumo. Sarebbe davvero un peccato rovinare un bel taglio di carne solo perché ti sei allontanato per pochi secondi.

Tutti gli utensili è bene averli a portata di mano, soprattutto se grigli all’esterno lontano dalla cucina. Nei modelli portatili consiglio di sfruttare eventuali supporti per appendere gli utensili e i vani portaoggetti o mensole per collocare piatti, contenitori e il materiale necessario per la pulizia.

Come limitare la produzione di fumo

Uno dei maggiori problemi quando utilizzi un barbecue elettrico è l’eccessivo fumo. Un inconveniente che si può tollerare cucinando all’aperto sul balcone o in giardino, ma diventa davvero fastidioso grigliando in cucina.

Il fumo si genera per via del grasso e dei residui che rimangono sulla piastra e continuano a bruciare. Fortunatamente la maggior parte dei barbecue elettrici hanno piani inclinati e apposite vaschette per raccogliere il grasso, perciò dovrai solo preoccuparti di avere la griglia ben pulita prima di iniziare e favorire la circolazione d’aria.

Sgrassa la piastra a fine utilizzo

Può sembrare una banalità, ma posso assicurare che molto spesso è un’operazione sottovalutata o del tutto trascurata. Durante la cottura vengono rilasciati liquidi e soprattutto grasso che, in parte, finiscono nell’apposita vaschetta di raccolta mentre il resto rimane sulla griglia.

Eliminare ogni residuo assicura un barbecue sempre efficiente e pietanze dall’ottimo sapore. Ciò eviterà anche la presenza di piccoli frammenti carbonizzati che si staccano dalla superficie e finiscono sul cibo. Oltre a conferire un aspetto estetico non certo invitante alle pietanze, si tratta di residui ben poco salutari.

Attenzione a cosa usi per la pulizia

Ogni tipologia di barbecue pretende diversi metodi di pulizia. Nel caso di un modello elettrico e qualora fosse presente una piastra, puoi procedere quando è ancora calda strofinando un panno umido o della carta da cucina imbevuta di acqua e aceto.

Mai impiegare strumenti abrasivi se la superficie è rivestita di materiale antiaderente. Per la griglia suggerisco invece di attendere che si raffreddi, in modo da rimuoverla con facilità. I residui di cibo si eliminano utilizzando uno straccio o una spugna oppure strumenti come spazzola o paglietta metallica se le incrostazioni sono molto resistenti. In commercio è facile trovare detergenti specifici, ma il mio consiglio è affidarsi a prodotti naturali come l’aceto bianco o il bicarbonato da miscelare con abbondante acqua tiepida.

Per la pulizia delle parti esterne, solitamente in acciaio inossidabile, basta un panno umido e un comune detergente neutro. Se il modello è dotato di coperchio è necessario pulire l’interno e rimuovere eventuali residui con un raschietto in plastica rigida. Ricordati anche di estrarre il contenitore per la raccolta del grasso e pulirlo lasciandolo in ammollo in acqua calda e bicarbonato per il tempo necessario.

Manutenzione in caso di prolungato inutilizzo

Se possiedi un barbecue elettrico portatile da esterno, solitamente lo sfrutterai in estate per poi riporlo in un angolo durante i mesi invernali. In questi casi, oltre ad una minuziosa pulizia, è buona norma cospargere dell’olio sulla griglia e le parti metalliche che potrebbero essere soggetta alla formazione di ruggine. All’arrivo della bella stagione ti basterà dare una veloce pulita e il barbecue sarà pronto all’uso.

Ti consiglio di leggere la mia classifica dei migliori barbecue e bistecchiere elettriche