Migliori friggitrici

Le migliori friggitrici elettriche selezionate per capacità della vasca, potenza elettrica, regolazioni di temperatura, sicurezza, facilità di lavaggio e rapporto qualità prezzo.

miglior friggitrice domestica

Classifica migliori friggitrici

De’Longhi Total Clean F26237

De'Longhi Total Clean F26237

De’Longhi Total Clean F26237 è una friggitrice sprovvista di cestello rotante, al suo posto troviamo un cestello estraibile, in modo da assicurare una pulizia facile e accurata, come del resto suggerito dallo stesso nome.

Il prodotto presenta una struttura in robusta plastica e tutte le componenti, compreso il corpo macchina dal quale si può estrarre la resistenza, si smontano facilmente e sono lavabili sia sotto l’acqua corrente con sapone che in lavastoviglie.

Il modello è dotato di filtro antiodori sostituibile, di termostato regolabile da 150 °C a 190 °C, di un motore da 1800 watt e di una vasca dalla generosa capacità di 2,3 litri, adatta per friggere fino ad 1 Kg di alimenti. Durante il funzionamento le pareti dell’elettrodomestico rimangono fredde grazie al sistema Cooltouch, mentre la presenza dell’oblò permette di verificare le fasi della cottura senza aprire il coperchio.

De’Longhi Total Clean F26237, completa di timer e di autospegnimento quando l’olio raggiunge la corretta temperatura, offre risultati appaganti anche in termini di fragranza della frittura, soprattutto e si devono preparare pastella e arancini.

Un aspetto che ci ha colpito positivamente riguarda la velocità di cottura: sono sufficienti poco più di 6 minuti per preparare le patatine fritte, un dato inferiore agli 8 minuti dichiarati dal produttore.

Ci è sembrata invece un po’ elevata la quantità di olio da impiegare in cottura, più di due litri come già riportato in recensione, ma questo non rappresenta un grosso limite o uno spreco, dato che l’olio si può utilizzare per altre preparazioni.

Secondo la mia opinione quindi, il meglio di questo elettrodomestico lo si ottiene se si intende preparare una buona quantità di fritti; convincente anche il rapporto qualità prezzo.

Tefal FR5101

Tefal FR5101

Tefal FR5101 è una friggitrice semi professionale e che offre il beneficio della zona fredda, così che gli alimenti non possano bruciarsi, perché saranno sempre sollevati rispetto al fondo della vasca.

Il prodotto presenta un corpo in acciaio inox bugnato, nei fatti migliorabile in solidità e che tende a macchiarsi con le impronte, oltre al cestello non rotante da 3 litri, utile per friggere fino a 1,2 kg di alimenti.

Questo elettrodomestico, che grazie alla potenza di 2300 watt si riscalda molto rapidamente, è provvisto dell’oblò per agevolare il controllo della cottura e la dotazione tecnica è completata da un termostato regolabile.

Precisiamo che il modello offre un sistema di filtraggio antiodore integrato nel coperchio ma che nei fatti si rivela poco efficiente, costringendo all’accensione della cappa in cucina per limitare i fumi.

Tefal FR5101 si rivela comunque molto facile da pulire, perché molte delle parti amovibili si possono lavare sia a mano che in lavastoviglie.

Ariete 4612 Easy Fry

Ariete 4612 Easy Fry

Ariete 4612 Easy Fry è una friggitrice dalla linea semplice, dalla struttura discretamente solida e che con una capacità di olio di 2,9 litri riesce a preparare fino a 800 grammi di fritto.

Il modello, dotato di termostato regolabile che permette un controllo piuttosto preciso sulla temperatura, ha un alto consumo energetico, perché assorbe dalla rete elettrica una potenza di 2000 watt.

Secondo la mia opinione un buon punto di forza è rappresentato dalla possibilità di smontare e lavare cestello e vano olio sia a mano che in lavastoviglie; questo accorgimento facilita non di poco la manutenzione dopo ogni utilizzo.

Facile da usare, questo elettrodomestico presenta un cestello completo di manico che agevola l’estrazione, la spia che indica il raggiungimento della temperatura, oltre al piccolo oblò per ispezionare gli alimenti in frittura.

Ariete 4612 Easy Fry tuttavia non è dotata di funzioni che permettono di risparmiare sull’olio, così come di accorgimenti aggiuntivi che possano migliore l’efficienza, e non permette di friggere senza il cestello, perché altrimenti la resistenza verrebbe a contatto con l’olio.

Moulinex AF1231

Moulinex AF1231

Moulinex AF1231 è una friggitrice compatta caratterizzata da un assorbimento di energia elettrica pari 1600 watt, ed è dotata di una vasca in alluminio da 1,8 litri, con la quale è possibile preparare fino a 4 porzioni di fritto.

Questo modello si rileva molto semplice da usare, perché provvisto termostato regolabile tramite una leva posta in basso al corpo macchina. La regolazione della temperatura tra 150 °C e 190 °C circa risulta abbastanza precisa, per ottenere maggior delicatezza sui fritti più delicati, o temperature più elevate se si utilizza tutto il volume a disposizione nella vasca.

Durante la cottura, che non è possibile programmabile perché manca un timer, le pareti esterni della friggitrice rimangono fredde, così da rendere l’utilizzo sicuro; non manca la classica spia luminosa che indica l’accensione.

Moulinex AF1231, dotata di filtro antiodore, non prevede sistemi di scarico dell’olio e anche la pulizia si rivela poco agevole, visto che l’interno non si può estrarre. Il prezzo accessibile tuttavia ci sembra in linea con gli standard qualitativi di materiali, assemblaggi e funzionalità offerte.

Tristar FR 6937

Tristar FR 6937

Tristar FR 6937 è una friggitrice che si distingue perché equipaggiata con un doppio cestello, in modo da permettere la preparazione simultanea anche di più alimenti. La capacità totale di questo elettrodomestico è di 6 litri.

Il design del prodotto riprende quello dei modelli professionali, rivelandosi indicato per realizzare fritture in quantità generose. Un plus che ci ha convinto è la presenza della zona fredda; in questo modo gli alimenti non possano carbonizzarsi, perché non toccheranno con il fondo della vasca.

I due recipienti hanno entrambi un termostato individuale che si può regolare fino a 190? C semplicemente ruotando la manopola. A fine utilizzo le parti amovibili si possono smontare e lavare in lavastoviglie.

Tristar FR 6937, tuttavia, quando le due resistenze sono in funzione contemporaneamente assorbe 3600 watt; potenza che nella maggior parte dei casi non viene supportata dalle utenze domestiche. Il consiglio in questo caso è di verificare la potenza disponibile al contatore di casa.

Princess 182611

Princess 182611

Princess 182611 è una friggitrice compatta, indicata anche per piccole porzioni o per la preparazione del cioccolato fuso, grazie alle 6 forchette per fonduta che vengono fornite in dotazione.

Il prodotto si presenta con un corpo in acciaio sul quale sono stati contrassegnati i tempi e le temperature necessari per i vari alimenti, quali patatine, verdure, carni o pesce.

In fase di utilizzo è possibile impostare la temperatura agendo sulla manopola anteriore, mentre il rivestimento interno in acciaio inossidabile e antiaderente evita che il cibo rimanga attaccato alle pareti.

Segnaliamo che l’elettrodomestico ha una capacità di 1,2 litri, presenta un filtro antiodori e un cestello con manico removibile. Come avviene per la maggior parte dei modelli, anche in questo caso è presente l’oblò per verificare il punto di cottura.

Princess 182611 offre anche una facile manutenzione. Il coperchio asportabile facilita le operazioni di travaso dell’olio e della pulizia, mentre i componenti sperabili si possono lavare anche in lavastoviglie.

Come scegliere una friggitrice elettrica

La presenza di determinati elementi in una friggitrice ci permette di comprendere quali siano i modelli di qualità. Ovviamente il materiale di rivestimento deve resistere alle alte temperature e garantire superfici sempre fresche, così come il manico, per evitare scottature alle mani. La potenza è un’altro fattore determinante: se ne trovano a partire da 1200 fino ad arrivare a 2000 watt e oltre.

Per far raggiungere la temperatura adeguata la base della friggitrice è provvista di una resistenza elettrica. La parte della friggitrice che ha la funzione di contenere l’olio scaldato è detta vasca; solitamente la è realizzata in alluminio, ma si trovano anche modelli con vasche in acciaio o altri materiali con proprietà antiaderenti.

Esistono varie dimensioni di vasca, per un volume che può arrivare anche a tre litri. Un altro elemento di fondamentale importanza è il cestello, realizzato in alluminio e a rete. La funzione del cestello è quella di permettere al cibo di essere correttamente  immerso nell’olio di frittura.

Un altro elemento tipico delle moderne friggitrici la presenza di filtri antigrasso e un coperchio in grado di trattenere gli schizzi d’olio e i cattivi odori di fritto. Alcune volte il coperchio è provvisto di un oblò di ispezione, attraverso il quale poter controllare visivamente la cottura dei cibi.

Infine, ultimo elemento ma assolutamente da non trascurare è il filtro: la sua funzione è quella di separare i residui di cibo dall’olio, per evitare cattivi odori e contaminazione tra i sapori dei diversi alimenti.

Tra i modelli di nuova generazione sono disponibili le friggitrici ad aria senza olio, in grado di friggere utilizzando pochissimo olio, limitando l’apporto di calorie e grassi poco salubri.

Domande frequenti

Classifiche correlate