in

Migliori friggitrici ad aria

Le migliori friggitrici ad aria senza olio selezionate per rapporto qualità prezzo, oltre a classifica e recensioni trovi anche la guida alla scelta. Tra le caratteristiche che ho preso in considerazione per la scelta di questi prodotti ci sono solidità costruttiva, cottura omogenea, programmi di cottura, potenza sufficiente per simulare la frittura, facilità di pulizia.

Classifica e recensioni migliori friggitrici ad aria

G3 Ferrari Friggisano 2.0

Recensione G3 Ferrari Friggisano 2.0

Pro

  • Design elegante
  • Ampia dotazione di programmi automatici di cottura
  • Fornitura molto completa di accessori
  • Distribuzione omogenea del calore
  • Si ottengono patatine fritte croccanti
  • È possibile preparare un pollo intero allo spiedo

Contro

  • La pulizia della cavità richiede un po’ di tempo

G3 Ferrari Friggisano 2.0 più che una friggitrice ad aria è un vero e proprio forno elettrico multifunzionale dalle dimensioni compatte. La struttura ha una forma squadrata con rivestimento in plastica lucida che rende il design moderno ed elegante.

Frontalmente trova posto l’ampio pannello di controllo con pulsanti a sfioramento, coadiuvato da un display digitale per l’impostazione di tempo e temperatura. Lo sportello con maniglia consente il comodo accesso al vano cottura, mentre la finestrella in vetro permette di osservare l’interno ben illuminato.

Il riscaldamento è generato da una resistenza elettrica a serpentina da 1500 W inserita nella parte superiore della cavità. Il calore prodotto viene distribuito in modo uniforme in ogni punto, assicurando cotture omogenee anche disponendo alimenti su più ripiani nello stesso tempo.

Tra i principali punti di forza sottolineo la versatilità d’uso, ovvero possibilità di preparare molteplici pietanze. In tal senso la dotazione di accessori è tra le più complete della categoria. Nella fornitura ho trovato un vassoio antiaderente da utilizzare come raccogli grasso, coppia di vassoi forati per cuocere anche su due livelli contemporaneamente e girarrosto per cucinare un pollo interno allo spiedo sfruttando tutti gli 11 litri di capacità.

In aggiunta ci sono altri due accessori che, secondo la mia opinione, rappresentano un grande valore aggiunto. Mi riferisco, innanzitutto, al cestello rotante in acciaio inox che risulta perfetto per la preparazione di patatine fritte e alimenti simili.

Rispetto alle comuni friggitrici ad aria ho il grande vantaggio di non dover mescolare manualmente il contenuto ogni tot di minuti, ottenendo così una cottura uniforme e un’apprezzabile croccantezza. Il secondo accessorio è progettato per cuocere spiedini e arrosticini, utilizzando sempre il movimento rotatorio.

Per quanto riguarda il funzionamento è davvero intuitivo. In base alle necessità posso impostare il valore della temperatura (da 80° a 200°C) e il timer a 60 minuti. In alternativa l’elettrodomestico dispone di 9 programmi con parametri preimpostati adatti per carne, pesce, verdure, dolci, nonché per sfruttare al meglio il girarrosto, riscaldare e scongelare.

In conclusione, G3 Ferrari Friggisano 2.0 è un forno elettrico multiuso ad aria che garantisce cotture uniformi per qualsiasi tipologia di alimenti e nel contempo limita l’utilizzo di grassi aggiunti. Il tutto senza pregiudicare il sapore e la croccantezza delle pietanze.

A voler essere pignoli, l’unico aspetto negativo è la pulizia della cavità che richiede un po’ di tempo per rimuovere con efficacia lo sporco dalle pareti. Gli accessori, invece, li posso lavare rapidamente a mano oppure mettere in lavastoviglie.

Ninja Foodi AF300EU

test Recensione Ninja Foodi ‎AF300EU

Pro

  • Due zone di cottura indipendenti
  • Pannello di controllo touch con display
  • Programmazione molto semplice
  • Modalità per essiccare frutta e verdura
  • 6 programmi di cottura
  • Modalità Sinc per cuocere cibi differenti con le stesse tempistiche
  • Buona qualità dei materiali

Contro

  • Cavo di alimentazione un po’ corto

Leggi la recensione completa di Ninja Foodi AF300EU

Philips AirFryer Essential HD9252/90

Philips AirFryer Essential HD9252/90

Pro

  • Solidità costruttiva
  • Materiale antiaderente di buona qualità
  • Cuoce bene numerose ricette

Contro

  • Dimensioni un po’ ingombranti in rapporto alla capienza

Philips AirFryer Essential HD9252/90 è una friggitrice ad aria con design moderno ed elegante caratterizzato dalla forma squadrata e spigoli arrotondati.

Secondo la mia opinione, per essere un modello con cestello da 4,1 litri, le dimensioni di 34,2 x 34,5 x 35,8 centimetri sono superiori alla media. Inoltre bisogna mettere in conto la disponibilità di un certo spazio sul piano di lavoro per operare con comodità ed evitare dannosi surriscaldamenti.

Le caratteristiche principali sono le solite che contraddistinguono questa tipologia di apparecchi. Per estrarre il contenitore mi avvalgo della comoda maniglia, mentre per le impostazioni sfrutto l’ampio pannello di controllo touch con display. Tramite le frecce seleziono temperatura e tempo di cottura o in alternativa scelgo uno dei 7 programmi con parametri preimpostati in base alla ricetta che devo cucinare.

Al netto dei presunti vantaggi offerti dalla tecnologia Rapid Air, il principio di funzionamento è il medesimo di tutte le friggitrici ad aria in commercio. Anche in questo caso spetta alla resistenza da 1400 watt generare rapidamente il calore necessario per cuocere gli ingredienti, grosso modo come in un forno elettrico.

È probabile che dovremo effettuare diversi tentativi per capire i corretti quantitativi, nonché i giusti valori di temperatura e durata. L’errore più comune che viene commesso è riempire eccessivamente il cestello, impedendo così una cottura omogenea. Suggerisco di consultare il libretto delle istruzioni e scaricare l’app NutriU dove possiamo trovare moltissime ricette e pratici consigli per ottenere da subito apprezzabili risultati.

Philips AirFryer Essential HD9252/90 ha un prezzo abbastanza alto anche se risulta un apparecchio robusto, affidabile e costruito con materiali di qualità. Tuttavia, in commercio è facile trovare modelli di pari caratteristiche e funzioni a costi nettamente inferiori.

Ariete 4616 Airy Fryer Digital

Ariete 4616 Airy Fryer Digital

Pro

  • Dimensioni compatte
  • Completa dotazione di programmi cottura
  • Riscaldamento rapido
  • Comoda pulizia

Contro

  • Rivestimento antiaderente piuttosto delicato

Ariete 4616 Airy Fryer Digital è una friggitrice ad aria con un design classico, ovvero presenta le consuete caratteristiche estetiche e funzionali che contraddistinguono questa categoria di piccoli elettrodomestici.

Le dimensioni compatte sono pari a 32,5 x 27,5 x 31,5 (H) centimetri, dovendo comunque considerare un certo spazio ai lati e in alto per meglio dissipare il calore sviluppato. Il contenitore dispone di una pratica maniglia e integra il cestello antiaderente removibile con diametro interno di 18,5 centimetri e capacità di 2,6 litri. Il materiale antiaderente svolge bene la sua funzione, tuttavia l’ho trovato molto delicato e necessita una cura maggiore del solito.

Il principio di funzionamento non offre alcuna novità, basandosi sulla circolazione forzata dell’aria calda generata dalla resistenza elettrica da 1300 W. Il semplice utilizzo prevede la scelta di uno dei 7 programmi in base alla ricetta oppure impostazione manuale della temperatura fino a 200°C e del timer fino a 60 minuti.

Posso anche modificare i parametri dei programmi a seconda dello spessore dell’alimento e quantità di cibo. Lo spegnimento della resistenza è regolato automaticamente dal timer, mentre la ventilazione si arresta qualche istante dopo.

Il mio giudizio finale su Ariete 4616 Airy Fryer Digital è nel complesso positivo. Come per tutte le friggitrici ad aria di pari caratteristiche, si ottengono risultati soddisfacenti solo dopo qualche prova e seguendo alcuni semplici accorgimenti.

Nello specifico, suggerisco di evitare l’inserimento di una quantità eccessiva di alimenti e girare il cibo ad intervalli regolari per avere una cottura uniforme. Per la preparazione di patatine fritte, personalmente preferisco i modelli simili a piccoli forni elettrici e dotati di cestello rotante.

Proscenic T21

Proscenic T21 Friggitrice ad aria

Pro

  • Cotture uniformi e croccanti
  • Design moderno e ricercato
  • Dimensioni compatte
  • Connessione Wi-Fi
  • Controllo vocale tramite Amazon Alexa

Contro

  • I comandi vocali sono molto limitati

Leggi la recensione completa di Proscenic T21

Cosori ‎CP158-AF

Cosori 817915025574

Pro

  • Design moderno
  • Struttura compatta e molto robusta
  • Facile utilizzo
  • Rapido riscaldamento
  • Ricettario in Italiano

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Appena ho posizionato in cucina questa friggitrice ad aria della Cosori, sono stato colpito dal design moderno ed elegante nonché dalle dimensioni piuttosto compatte pari a 30 x 30 x 36 cm (compreso l’ingombro della maniglia).

Due aspetti importanti visto che, solitamente, è un apparecchio da lasciare fisso sul piano di lavoro dove lo spazio risulta sempre limitato. La struttura presenta un rivestimento in plastica con finitura lucida e colorazione a scelta tra nero, rosso e bianco. Il pannello dei comandi è molto ampio con comodi pulsanti touch e display centrale per visualizzare tempo e temperatura impostati.

Le caratteristiche tecniche rientrano negli standard di categoria ovvero resistenza elettrica di buona potenza, cestello estraibile con capacità di 5,5 litri, rivestimento antiaderente privo di BPA e PFO, regolazione manuale di tempo e temperatura, nonché arresto automatico estraendo il cestello e ripartenza al suo inserimento mantenendo le impostazioni originali.

Non ho nulla di negativo da segnalare per quel che riguarda l’utilizzo, davvero molto intuitivo grazie a 11 modalità di cottura preimpostate da scegliere in base alla ricetta. Tuttavia, come in ogni altra friggitrice ad aria che ho avuto modo di provare, anche in questo caso è necessario acquisire un minimo di esperienza per ottenere i risultati desiderati.

Ad esempio nel cuocere le patatine fritte molto dipende dalla quantità inserita ed è sempre bene evitare di riempire completamente la vaschetta e ricordarsi di girare il contenuto, almeno una volta, a metà cottura.

La resistenza elettrica da 1700 W assicura tempi di riscaldamento rapidi e cotture altrettanto veloci, con appositi segnali acustici ad avvisare del termine della preparazione e possibilità di sfruttare la funzione di mantenimento al caldo.

Oltre a selezionare un apposito programma, puoi stabilire il tempo (1-60 minuti) e la temperatura (fino a 205°C), così da poter cucinare qualsiasi tipologia di alimenti. Il cestello presenta un rivestimento antiaderente in teflon di buona qualità ed evita di utilizzare grassi, anche se per alcune ricette aggiungere un filo d’olio non è affatto una cattiva idea.

Il mio giudizio per la friggitrice ad aria Cosori, oggetto di questa prova, è nel complesso buono. In commercio puoi trovare prodotti concorrenti con prezzi nettamente più bassi, ma ben difficilmente otterrai la medesima solidità costruttiva e velocità di riscaldamento.

L’unico limite che ho riscontrato è la mancanza di un ricettario in lingua italiana. Il problema è comunque di facile soluzione visto che puoi reperire moltissime preparazioni con descrizione in italiano sul sito del produttore oppure scaricare direttamente online il ricettario completo in PDF.

Innsky IS-EE004

Innsky IS-EE004

Pro

  • Completa dotazione di accessori
  • Elevata versatilità
  • Molto facile da programmare

Contro

  • Poco adatta per la cottura di patatine fritte
  • Il girarrosto è piuttosto scomodo da estrarre
  • Cavo alimentazione corto
  • Sportello senza meccanismo di apertura / chiusura soft

A parer mio è riduttivo definire questo dispositivo della Innsky solo una friggitrice ad aria. Trovo decisamente più corretto considerarlo un mini forno elettrico in cui posso sfruttare una potente resistenza da 1500 W e una completa dotazione di accessori per preparare moltissime ricette.

Del resto anche la struttura si differenzia dalla maggior parte delle friggitrici ad aria che, solitamente, sono dotate di un cestello estraibile. In questo caso la forma e il funzionamento sono del tutto simili ad un forno elettrico tradizionale, disponendo di una cavità da 10 litri con illuminazione interna e guide laterali dove inserire i due vassoi compresi nella fornitura.

In aggiunta posso posizionare il cestello rotante per preparare croccanti patatine senza olio oppure il girarrosto per cuocere un pollo. A completare gli accessori ho trovato sei spiedi in acciaio inox, bacinella per raccogliere gocce di grasso e altri liquidi di cottura e un attrezzo per rimuovere il girarrosto.

Dal punto di vista costruttivo ho riscontrato alcuni aspetti senza dubbio migliorabili. Mi riferisco al cavo dell’alimentazione che, come spesso accade, è davvero corto e costringe ad avere la presa immediatamente dietro l’apparecchio. La struttura è robusta e realizzata con materiali di qualità, tuttavia lo sportello non offre la sensazione di grande solidità e non presenta alcun meccanismo di apertura e chiusura soft; in compenso lo posso rimuovere con facilità per le operazioni di pulizia.

Passando al funzionamento, ho apprezzato la console comandi con pulsanti a sfioramento e icone grafiche che rendono la programmazione semplice e intuitiva. Ho la possibilità di regolare tempo e temperatura fino a 200°C oppure scegliere uno dei programmi prestabiliti, tra cui anche la modalità per essiccare la frutta.

Durante l’uso come forno elettrico non ho riscontrato alcun problema, mentre per la preparazione delle patatine fritte devo fare un paio di considerazioni. L’impiego del cestello rotante offre il vantaggio di una cottura omogenea senza costringermi a girare il contenuto a mano come nella maggior parte delle friggitrici ad aria.

Il rovescio della medaglia è una capienza del contenitore piuttosto limitata e la presenza di uno sportello davvero difficile da aprire, soprattutto se la superficie è bollente. Anche se le patatine risultano molto croccanti, non posso dire di beneficiare della medesima praticità di un modello con cestello estraibile.

Innsky è un prodotto che considero di fascia medio alta visto un prezzo non certo economico. Il mio giudizio finale è comunque positivo alla luce di una notevole versatilità d’uso. Grazie alla completezza degli accessori e tipo di funzionamento rappresenta una valida soluzione per la preparazione di porzioni per una o due persone, evitando così l’impiego del forno elettrico tradizionale.

Se la tua priorità è cucinare patatine fritte senza olio, ti consiglio di valutare l’acquisto di friggitrici ad aria con cestello, molto più adatte allo scopo.

Ardes AR1K33 ELDORADA

Ardes AR1K33 ELDORADA

Pro

  • Buon rapporto qualità prezzo
  • Dimensioni compatte
  • Manico removibile
  • Pulizia semplice e veloce

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Ardes AR1K33 ELDORADA è una friggitrice ad aria con la classica forma a uovo che contraddistingue molti modelli concorrenti e dimensioni di 27 x 33,6 x 31,3 (H) centimetri. Il contenitore da 5 litri lo estraggo facilmente tramite la maniglia con pulsante di sblocco integrato.

Un particolare molto utile è il manico removibile così da permettere il comodo alloggiamento del cestello in lavastoviglie. In ogni caso, anche il lavaggio a mano è alquanto rapido grazie alla superficie antiaderente sia di cestello forato che contenitore a cassetto, il che evita a grasso e residui di cibo di attaccarsi.

Per un corretto funzionamento è necessario lasciare un po’ di spazio sul retro dov’è posizionata la griglia di uscita dell’aria calda e anche nella parte superiore. Per il resto non devo far altro che agire sul pannello touchscreen potendo stabilire manualmente temperatura (fino a 200°C) e durata della cottura (massimo 60 minuti), oppure scegliere uno dei 7 programmi con parametri preimpostati.

Secondo la mia opinione, Ardes AR1K33 ELDORADA è una friggitrice ad aria dal favorevole rapporto qualità prezzo. A fronte di una spesa non eccessiva disponiamo di un apparecchio affidabile, con potenza di 1450 watt per cucinare moltissime ricette e funzioni complete per soddisfare la maggior parte delle esigenze.

Per chi non ha alcuna esperienza nell’utilizzo di questa tipologia di elettrodomestici, le prime preparazioni potrebbero anche deludere le aspettative. Tuttavia, suggerisco di non abbattersi e leggere le istruzioni dove troviamo apposite tabelle con riportate quantità e relativi parametri di cottura per patatine fritte surgelate o fresche, carne e pollame, bastoncini di pesce, verdure, torte e molto altro.

Seguendo tali consigli e avendo l’accortezza di mescolare il contenuto almeno un paio di volte durante la preparazione, otterremo una cottura omogenea e un’apprezzabile croccantezza.

Princess 182020

Princess 182020

Pro

  • Pannello comandi moderno e funzionale
  • Dimensioni compatte
  • Facile da pulire

Contro

  • Capienza non adatta per famiglie numerose
  • Cestello poco resistente
  • Rivestimento antiaderente molto delicato
  • Patatine poco croccanti

Princess 182020 è una friggitrice ad aria con capacità di 3,2 litri, il che rende le dimensioni di ingombro decisamente compatte. Il rovescio della medaglia è un cestello poco adatto per cuocere abbandonati quantità di cibo come, per esempio, un pollo arrosto intero.

Di conseguenza soddisfa più le necessità di single e coppie rispetto a quelle di una famiglia numerosa. E’ comunque un particolare che poco incide sulla cottura di patatine e alimenti simili, poiché per ottenere buoni risultati è sempre consigliabile inserire porzioni ridotte anziché riempire completamente il cestello.

Forma, design e funzioni sono aspetti che ritengo nella norma e del tutto paragonabili all’offerta dei principali competitor. Infatti disponi di un comodo e moderno pannello con tasti a sfioramento e display LCD per selezionare uno dei 7 programmi automatici oppure impostare manualmente la temperatura fino a 200° e il timer a 60 minuti. Il sistema di riscaldamento sfrutta la ventola per la distribuzione del calore e una resistenza elettrica da 1500 watt. Una potenza non tra le più alte che allunga i tempi di cottura e compromette la croccantezza.

Dal punto di vista costruttivo la struttura offre la sensazione di una buona solidità. Non posso dire la stessa cosa per il cestello estraibile realizzato con metallo piuttosto sottile e un rivestimento antiaderente che appare da subito delicato e destinato a rovinarsi abbastanza rapidamente. Quindi devi prestare parecchia attenzione soprattutto in fase di lavaggio, utilizzando solo spugne morbide e panni umidi.

Durante la prova Princess 182020 ha mostrato come i risultati dipendono da ciò che desideri cucinare. Personalmente non la considero la scelta di acquisto più azzeccata se devi in prevalenza preparare patatine, verdure in pastella e pietanze simili. Anche nel migliore dei casi non avrai quella croccantezza e uniformità di cottura tipiche della frittura con olio, ma nemmeno i risultati offerti dai modelli concorrenti più potenti. Rimane un prodotto dal prezzo economico e adatto per impieghi saltuari con piccole porzioni.

Come scegliere una friggitrice ad aria

Come scegliere una friggitrice ad aria

La friggitrice ad aria è un elettrodomestico che ha avuto una certa diffusione solo negli ultimi anni. Il principio di funzionamento è del tutto simile ad un forno elettrico ventilato, ovvero sfrutta una potente resistenza elettrica per riscaldare rapidamente l’aria e l’azione di una ventola per distribuire il calore in maniera uniforme. In base al modello vengono poi aggiunti accorgimenti tecnici e funzionali per migliorare praticità e versatilità d’uso.

Lo scopo principale di tale apparecchio, come si intuisce dal nome, è ottenere i medesimi risultati della frittura impiegando però aria calda anziché olio o altri grassi. Molte persone, infatti, acquistano questa macchina per cucinare patatine e alimenti simili in modo decisamente più salutare. Posso preparare anche diverse altre ricette e spesso utilizzare la friggitrice ad aria in sostituzione del forno tradizionale per cucinare porzioni meno abbondanti.

In commercio sono disponibili modelli dotati di cestello estraibile oppure apparecchi del tutto simili a piccoli forni elettrici. Nel primo caso hanno una struttura a forma cilindrica piuttosto bombata, con sviluppo in altezza e dimensioni più o meno ingombranti a seconda della capacità del contenitore.

Nel secondo, invece, presentano una forma squadrata con sportello in vetro, cavità interna illuminata e una serie di accessori per effettuare diverse preparazioni. Questa tipologia offre una maggior versatilità d’uso potendo, per esempio, cucinare anche un pollo arrosto. Lo svantaggio è la pulizia più difficoltosa che richiede una certa perdita di tempo.

Potenza

La potenza della resistenza elettrica espressa in watt (W) da un parte influisce sulla rapidità del riscaldamento e tempi di cottura, dall’altra sui consumi energetici. Il mio suggerimento è comunque acquistare modelli con valori compresi tra 1500 W e 1900 W. In commercio si trovano anche apparecchi economici con potenza attorno ai 1200 W, tuttavia richiedono tempi decisamente più lunghi per raggiungere la temperatura impostata e ciò annulla l’eventuale risparmio in bolletta.

Capacità cestello

La maggior parte delle friggitrici ad aria presentano un cestello estraibile, la cui capacità dev’essere scelta in base alle proprie esigenze. Modelli dotati di contenitori da 2,5 / 3 litri consentono la preparazione al massimo di un paio di porzioni. Per una famiglia numerosa sono più adatti prodotti con capienza di 5 / 5,5 litri, riuscendo a cucinare anche 6 porzioni. Simili considerazioni valgono anche per le friggitrici ad aria con vano cottura in grado di offrire volumi da 10 fino a 25 litri.

Funzioni

La friggitrice ad aria non serve solo a ottenere croccanti patatine, ma propone una serie di funzioni per aumentare la versatilità e permettere la preparazione di numerose ricette. In tal senso consiglio di valutare la presenza di:

  • timer e regolazione temperatura: rappresentano le due funzioni primarie che non possono mai mancare e consentono il settaggio manuale di durata e livello riscaldamento;
  • programmi preimpostati: sono più o meno numerosi e permettono di sfruttare parametri appositamente studiati per determinate preparazioni;
  • mantenimento al caldo: molto utile una volta terminata la cottura e dovendo aspettare qualche minuto prima di servire la pietanza in tavola;
  • spegnimento automatico: una funziona fondamentale per arrestare la macchina a cottura ultimata, evitando così inutili surriscaldamenti e consumi di energia.

Facilità di pulizia

Al termine di ogni utilizzo la friggitrice ad aria dev’essere pulita con cura. Nei modelli con cestello, il contenitore lo possiamo lavare a mano oppure in lavastoviglie. Il resto della macchina necessita solo di un veloce passaggio con un panno umido. Gli apparecchi stile forno elettrico richiedono molto più tempo, infatti dobbiamo pulire con attenzione l’interno della cavità nonché lavare vassoi, griglie e altri strumenti.

Accessori

La dotazione di accessori riguarda, essenzialmente, i modelli senza cestello. In questo caso è normale trovare nella fornitura uno o più vassoi, griglie, spiedo e girarrosto in acciaio inox, cestello rotante per cucinare le patatine fritte e speciali pinze per estrarre determinati accessori senza scottarsi. Le friggitrici ad aria con cestello invece possono, al massimo, offrire una paletta in silicone per girare gli alimenti e un ricettario.

Domande frequenti

Cosa cucinare con la friggitrice ad aria?

Con la friggitrice ad aria è possibile cuocere molte tipologie di cibi, è molto utile per piccole famiglie che vogliono ridurre drasticamente l’uso di olio e sono alla ricerca di un elettrodomestico pratico da lavare in lavastoviglie.

Molti mi chiedono come fa questo elettrodomestico a friggere gli alimenti se non sono immersi nell’olio. Il trucco della friggitrice ad aria è lo strato di olio che spruzzate sui cibi prima di metterli in cottura, grazie a questa “pellicola” che li avvolge i succhi rimangono all’interno, mentre all’esterno diventano croccanti. Se non utilizzate questa pratica, i cibi più delicati, come ad esempio le verdure si seccano velocemente.

In queste foto potete vedere una serie di cibi che ho cotto con la friggitrice ad aria. Per tutti ho utilizzato la stessa metodica, li ho prima “oliati” con uno spruzzino per olio e poi adagiati sul cestello della friggitrice.

Patatine fritte con friggitrice ad aria

Le patate fritte cotte con la friggitrice ad aria vengono croccanti fuori trattenendo all’interno la morbidezza della patata. Cottura 18 minuti a 204 gradi.

Pollo cotto con friggitrice ad aria

Il pollo viene ben dorato all’esterno, mentre all’interno mantiene tutti i succhi.  Cottura 18 minuti a 204 gradi.

Spiedini cotti con friggitrice ad aria

Gli spiedoni di pollo e maiale sono dorati all’esterno è succosi all’interno. Cottura 190 gradi per 14 minuti.

Baccalà cotto con friggitrice ad aria

I bocconcini di baccalà rimangono morbidi e succosi. Cottura 204 gradi per 9 minuti.

Salmone cotto con friggitrice ad aria

Il salmone all’esterno produce una sottile crosticina che lo rende croccante mentre all’interno è morbido e succoso. Cottura 190 gradi per 14 minuto.

Bistecca cotta con friggitrice ad aria

Il top per la cottura della bistecca di manzo è la brace, ma anche la friggitrice ad aria produce una buon risultato in cottura. La carne all’interno rimane tenera e succosa, mentre all’esterno è croccante. Cottura 10 minuti a 204 gradi.

Classifiche correlate