Migliori piani cottura a induzione

I migliori piani cottura a induzione selezionati per numero di zone cottura, potenza elettrica assorbita, zone cottura modulari, funzioni automatizzate, sicurezza, prezzo e marca.

Se non stai cercando un piano a induzione standard, guarda queste classifiche:

INDICE
1. Classifica migliori piani cottura a induzione
1.1 Electrolux KIS82449
1.2 Smeg SI5952B
1.3 Bosch PXV851FC1E
1.4 Elica NikolaTesla Prime BL/A/83 PRF0138475
1.5 AEG IDK84451IB
1.6 Whirlpool ACM 795/BA
1.7 Hotpoint IKIA 640 F
1.8 Beko HII 95800 FHT
1.9 Hisense I6433C
1.10 Indesit VID 741 B
1.11 Samsung NZ84T9747UK/UR
2. Come scegliere un piano cottura a induzione
2.1 Migliori tecnologie
2.2 Domande frequenti

Classifica migliori piani cottura a induzione

Electrolux KIS82449

Electrolux KIS82449

Pro

  • Riconoscimento automatico dimensioni pentola
  • Possibilità di unire due zone di cottura
  • 14 livelli di potenza selezionabili

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Sono molte le qualità che fanno di questo piano di cottura ad induzione un modello dal soddisfacente rapporto qualità prezzo ed in grado di assicurare un utilizzo intuitivo e notevole versatilità. Le zone di cottura sono 4 ma si nota da subito la comoda possibilità di azionare una funzione Bridge, unendo le 2 zone di destra per poter impiegare padelle o piastre di notevoli dimensioni.

Ho apprezzato anche l’opportunità di collocare una pentola ovunque io desideri, senza preoccuparmi che il diametro corrisponda a quello della zona scelta. Infatti il dispositivo è dotato di un sistema di riconoscimento automatico in base alle dimensioni della pentola appoggiata, quindi si sfrutta al meglio tutto lo spazio messo a disposizione.

Altro punto di forza è la funzione SenseBoil che modula la potenza in modo da tenere sotto controllo l’ebollizione dell’acqua. Tutti i comandi sono raggruppati in un pannello touch posto sull’angolo in basso a destra.

L’utilizzo risulta molto semplice, tanto che non ho dovuto nemmeno consultare il libretto delle istruzioni. Con pochi tocchi posso scegliere la zona e impostare un timer, nonché selezionare uno dei 14 livelli di potenza e bloccare la console.

Electrolux KIS82449 è un piano ad induzione decisamente completo e capace di regalare un elegante aspetto estetico. Da non dimenticare che questo modello è dotato della funzione Hob3Hood, per connettere in modalità wireless una specifica cappa e regolare automaticamente l’aspirazione in base ai livelli di potenza selezionati.

Smeg SI5952B

Smeg SI5952B

Pro

  • Design
  • Il diametro delle pentole viene riconosciuto automaticamente
  • Efficienza energetica
  • Funzionalità

Contro

  • Manca la possibilità di combinare più zone cottura

Smeg SI5952B è un piano cottura a induzione in vetroceramica, con 5 piastre, dal design raffinato e impreziosito dalle serigrafie grigie.

Le dimensioni sono generose, pari 90 x 64 cm, rispettivamente in larghezza e profondità.

Dotato di comandi di regolazione Touch control, contaminuti e indicatore di tempo residuo, il prodotto emette un suono per avvertire quando la cottura è terminata.

L’elettrodomestico, con 9 livelli di potenza, si può programmare attivando le funzioni di cottura a bassa temperatura e di mantenimento del bollore, in modo da contenere i consumi energetici.

Completo dell’opzione di blocco pulsanti per la sicurezza dei bambini, questo piano assorbe alla corrente elettrica 7,4 Kw.

Smeg SI5952B, secondo la mia opinione, si rivela una buona scelta per chi cerca un piano cottura a induzione dalle ampie dimensioni, comodo da usare e semplice da programmare.

L’unico limite che abbiamo riscontrato nella mia analisi è la mancanza di zone cottura combinabili, funzionalità offerta anche da alcuni prodotti di fascia più economica. Di contro, il diametro delle pentole viene riconosciuto automaticamente.

Bosch PXV851FC1E

Bosch PXV851FC1E

Pro

  • Possibilità di unire diverse zone di cottura
  • Funzione PowerBoost
  • Memorizzazione impostazioni
  • Dotazione di timer e contaminuti
  • Sistema di sensori per adattare la temperatura al tipo di cottura

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Bosch PXV851FC1E è un piano di cottura a induzione che mi ha sorpreso per la completezza delle funzioni e ben 9 zone tra singole e combinate, distribuite su una superficie in vetro ceramica con dimensioni di 80,2 x 52,2 cm. Caratteristiche che mi permettono di personalizzare al meglio ogni tipo di preparazione e beneficiare di una notevole versatilità d’uso.

Uno dei principali vantaggi di questo modello è la flessibilità delle zone di cottura, potendo scegliere se utilizzarle in modo indipendente con riconoscimento automatico delle pentole oppure unire quelle di destra semplicemente pigiando un tasto. In questo modo posso cucinare anche con tegami di notevoli dimensioni come rostiere e pesciere.

Ho trovato molto funzionale il pannello touch dotato di una lunga barra per selezionare i 9 livelli di potenza e le varie funzioni. Tra queste sottolineo la modalità Power Boost per ottenere immediatamente un surplus di potenza del 50%, indispensabile durante la cottura di determinate ricette. Dispongo anche di un pratico timer con spegnimento automatico oppure contaminuti con impostazione della durata fino a 99 minuti e arresto manuale.

Altra particolarità riguarda il sistema di sensori attivabile su 4 livelli che controlla e regola in automatico la temperatura con estrema precisione. Una funzione alquanto utile, ad esempio, per arrostire o friggere ottimizzando i tempi ed evitando il pericolo di bruciare il cibo.

Infine segnalo la memorizzazione dei settaggi in caso di arresto accidentale, blocco di sicurezza del pannello in presenza di bambini piccoli e anche blocco temporaneo per soli 35 secondi, così da consentirmi una rapida pulizia di tutto il piano senza rischio di modificare le impostazioni.

Bosch PXV851FC1E è un piano di cottura a induzione non certo dei più economici tuttavia, a mio giudizio, il prezzo rispecchia la qualità dei materiali e le prestazioni offerte. Una scelta che consiglio a chi è spesso alle prese con tegami e padelle di grosse dimensioni potendo sfruttare le zone di cottura flessibili.

Elica NikolaTesla Prime BL/A/83 PRF0138475

Elica NIKOLATESLA PRIME BL/A/83 PRF0138475

Pro

  • Installazione aspirante o filtrante
  • Funzioni molto complete
  • Filtro antigrasso e al carbone contro cattivi odori
  • Indicazione saturazione filtri
  • L’aspirazione può funzionare automaticamente

Contro

  • Non è possibile unire due zone di cottura

Elica NikolaTesla Prime BL/A/83 PRF0138475 è un piano a induzione con aspirazione integrata, ovvero una soluzione ideale in tutte le situazioni in cui non abbiamo la possibilità oppure l’intenzione di installare in cucina una cappa a parete o soffitto.

Chiaramente le dimensioni sono abbastanza ingombranti pari a 83 x 51,5 cm e sfruttate per alloggiare 4 zone di cottura e la ventola centrale per aspirare fumi e vapori. Ricordo che questo modello offre la possibilità di montaggio filtrante con riemissione nell’ambiente domestico dell’aria purificata, oppure aspirante collegando il tubo in dotazione ad un’uscita verso l’esterno.

Secondo la mia opinione uno dei vantaggi di questo piano ad induzione è la completezza delle funzioni. Le pentole vengono riconosciute automaticamente una volta poste sulla zona di cottura, mentre tramite il panello touch seleziono il livello di potenza o inserisco il Power Booster per un tempo massimo di 5 minuti. Dispongo anche di timer per ogni zona oppure countdown contemporaneo per tutti i fuochi. Inoltre sono in grado di gestire la cottura attraverso il Temperature Manager e l’Automatic Heat up.

Nel primo caso mantengo la temperatura ad un valore costante, nel secondo porto il più velocemente possibile a regime la potenza impostata per una cottura rapida ma senza rischio di bruciare il cibo. Infine posso attivare la funzione Power Limitation per impostare la potenza limitando l’assorbimento massimo.

La ventola è protetta da una robusta griglia in ghisa è può funzionare in due modalità; manuale scegliendo tre velocità oppure automatica adattando la capacità d’aspirazione al livello di potenza impostato. Molto utile la presenza di un doppio indicatore per avvisarmi quando il filtro antigrasso e quello ai carboni attivi sono saturi.

Elica NIKOLATESLA PRIME BL/A/83 è un prodotto destinato a cucine moderne e per chi cerca un piano a induzione esteticamente gradevole, dalle elevate prestazioni e capace di aggiunge l’efficace aspirazione dei fumi. La mia valutazione non può che essere molto alta anche alla luce delle numerose funzioni disponibili e con il solo limite di non poter unire due zone di cottura vicine per cucinare con particolari padelle di grandi dimensioni.

AEG IDK84451IB

AEG IDK84451IB

Pro

  • Soddisfacente forza aspirante
  • Indicatore luminoso saturazione filtri
  • Funzioni complete

Contro

  • Spazio di cottura piuttosto limitato

AEG IDK84451IB è un piano cottura a induzione con cappa integrata che rappresenta una valida soluzione per chi non dispone dello spazio sufficiente per installare una cappa aspirante a parete. Il rovescio della medaglia è una zona cottura limitata, avendo la parte centrale occupata dalla ventola di abbondanti dimensioni. Per arginare il problema è stata inserita la modalità Bridge che consente di unire due zone, ottenendone una più grande per posizionare padelle ingombranti.

Tra i dati tecnici più significativi sottolineo una portata massima aspirante di 625 metri cubi all’ora, classe di efficienza energetica A+ e consumo di 43 kWh/anno, nonché una rumorosità massima nella norma e pari a 69 dB.

Le funzioni complete sono un punto di forza di questo modello. Tra le più utili segnalo Hob2Hood che connette piano di cottura e cappa, in modo che la gestione dell’aspirazione avvenga in automatico in base alla potenza impostata. Naturalmente è possibile escludere tale funzione ed agire manualmente, scegliendo sia la temperatura che il livello di aspirazione.

Altre impostazioni utili sono Automatic Heat Up per avere cotture più rapide, Power Limitation per limitare l’assorbimento massimo, Pausa per sospendere qualsiasi funzione attiva, Recall per ripristinare le impostazioni settate, Egg Timer per attivare un contaminuti e blocco tasti per evitare modifiche accidentali.

Ricordo, inoltre, la presenza di spia per calore residuo, indicatore luminoso di saturazione filtri e possibilità di rimuovere, facilmente, sia la cartuccia filtrante al carbone che il filtro in acciaio inox per le operazioni di pulizia o sostituzione.

Whirlpool ACM 795/BA

Whirlpool ACM 795/BA

Pro

  • Zone cottura combinabili
  • Efficienza energetica
  • Funzionalità

Contro

  • Le caffettiere più piccole non possono essere utilizzate

Whirlpool ACM 795/BA è un piano cottura a induzione in vetroceramica a 5 zone cottura che occupa uno spazio di 86 cm in larghezza e 56 in profondità.

Quando si cucina con tegami e padelle di grandi dimensioni e fino a 38 cm di diametro, la tecnologia FlexiCook permette di combinare le zone di cottura, in modo da ottenere una unica grande superficie di lavoro.

L’elettrodomestico si fregia della tecnologia 6° senso che ottimizza la cottura riducendo gli sprechi: premendo l’apposito pulsante i sensori riducono la potenza, e conseguentemente mantengono solo quella necessaria, una volta condotta l’acqua in ebollizione.

Il piano con una potenza elettrica di 10,2 kW, concepito per la sicurezza grazie alla spia che avverte del calore residuo, dispone della funzione Powerbooster, utile per le cotture rapide in quanto attiva 5 kW aggiuntivi.

Whirlpool ACM 795/BA, secondo la mia opinione, è un piano a induzione completo nelle funzionalità con un solo limite da segnalare: le dimensioni delle piastre sono generose, e non consentono l’utilizzo con le più piccole macchine da caffè moka.

Hotpoint IKIA 640 F

Hotpoint IKIA 640 F - F104101

Pro

  • Facilità di pulizia
  • Possibilità di utilizzo con fornitura elettrica da 3 kWh
  • Rapporto qualità prezzo

Contro

  • Nessun particolare difetto da segnalare

Hotpoint IKIA 640 F – F104101 è un piano cottura a induzione inserito all’interno della mia classifica non solo per le funzionalità di cui dispone, ma soprattutto per le dimensioni compatte.

Equipaggiato con 4 zone di cottura, azionabili in modo indipendente con i comandi touch control, il modello misura 58 x 51 cm e richiede uno spazio utile nel vano in cui verrà installato di 56 x 49 cm.

L’elettrodomestico si rivela anche sicuro da utilizzare grazie alla presenza delle spie di calore residuo che avvertono quando la superficie è ancora calda, nonché al blocco comandi per salvaguardare i bambini ed evitare modifiche accidentali delle impostazioni.

Hotpoint IKIA 640 F – F104101, che assorbe al massimo 7,2 Kw, secondo la mia opinione, rappresenta una buona scelta per chi dispone di moduli incasso da 60 centimetri, potendo installare un piano a induzione in luogo del gas perché funziona con i comuni contratti di fornitura elettrica da 3 kW. Convincente a mio avviso il rapporto qualità prezzo.

Beko HII 95800 FHT

Beko HII 95800 FHT

Pro

  • Versatilità d’uso
  • Comandi touch con utilizzo intuitivo
  • 15 livelli di cottura
  • Funzioni complete

Contro

  • Nessun problema rilevato

Beko HII 95800 FHT è un piano cottura a induzione da incasso con funzioni molto complete per soddisfare ogni esigenza. Le dimensioni pari a 90 x 51 cm consentono di ottenere 5 zone con riconoscimento automatico delle pentole. La zona rettangolare di destra è definita FlexiZone, proprio per indicare la notevole versatilità d’uso offerta; posso decidere di appoggiare due pentole di piccole dimensioni oppure sfruttare l’intera superficie adagiando anche una pesciera, una bistecchiera o tegami molto ingombranti.

Nel complesso dispongo di una potenza elettrica di 10800 W, potendo utilizzare pentole con diametro di 14 cm sulla zona frontale di sinistra oppure padelle da 28 cm in quella centrale con doppio anello e assorbimento massimo di 3600 W. Il tutto con un’apprezzabile flessibilità grazie a ben 15 livelli di cottura selezionabili tramite gli intuitivi comandi touch.

Altro punto forte di questo piano ad induzione è la buona dotazione di funzioni, a partire dalla modalità Booster per avere immediatamente la massima potenza nella zona desiderata. Altra particolarità è la funzione di cottura automatica, ovvero possibilità d’impostare a scelta la modalità mantenimento al caldo, ebollizione oppure frittura. Il tutto potendo anche programmare il timer o senza utilizzare alcun contaminuti.

Di questo Beko HII 95800 FHT ho apprezzato il livello di sicurezza, con tasto di arresto per portare immediatamente tutte le zone di cottura alla minima potenza, indicatore di calore residuo, funzione blocco tasti indispensabile con presenza di bambini e sistema di spegnimento automatico in caso di traboccamento o piastra lasciata accesa.

Hisense I6433C

Hisense I6433C

Pro

  • Due zone cottura collegate per impiegare pentole di grosse dimensioni
  • Funzioni complete
  • Modalità Boost per surplus momentaneo di potenza

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Hisense I6433C è un piano di cottura a induzione con assorbimento massimo di 7200 W e dotato di limitatore di potenza a 3 kW per evitare lo stacco del contatore. Sono presenti 4 zone di cottura con possibilità di unire le due di sinistra, in modo da utilizzare teglie e padelle molto ingombranti.

Grazie ad un semplice pannello touch posso effettuare la regolazione del livello di potenza per ogni singola zona e attivare la modalità Boost in caso di cotture veloci ad alte temperature. Tale funzione rimane attiva per un massimo di 5 minuti, dopodiché la potenza si riduce progressivamente.

Altri particolari interessanti sono lo scongelamento con temperatura costante a 42°C, mantenimento delle pietanza al caldo a 70°C, possibilità di mettere in pausa le impostazioni per 10 minuti con riattivazione automatica e ripristino dei parametri, rilevazione della padella posizionata in circa 10 secondi, indicatore di calore residuo, blocco tasti per avere la massima sicurezza in presenza di bambini e timer per impostare il tempo di cottura.

Hisense I6433C l’ho trovato un piano ad induzione dal favorevole rapporto qualità prezzo e dotato di tutte le funzioni necessarie per assicurare una buona versatilità e praticità d’uso. Un prodotto che ha ben poco da invidiare a modelli di marchi più conosciuti e dal costo superiore.

Indesit VID 741 B

Indesit VID 741 B

Pro

  • Buon rapporto qualità prezzo
  • Due zone cottura combinabili

Contro

  • Nessuna criticità riscontrata

Indesit VID 741 B C è un piano a induzione in vetroceramica con 4 zone cottura che misura 70 centimetri in larghezza e 50 in profondità.

Il prodotto si caratterizza per un soddisfacente rapporto qualità prezzo, oltre che per la linea pulita e la facilità d’utilizzo.

Dotato di timer contaminuti, nonché di controllo digitale indipendente per impostare la potenza di assorbimento a 2,5, 4, 6 e 7,2 kW, questo piano presenta anche il blocco dei comandi per evitare l’attivazione involontaria.

Inoltre, sulla parte laterale della superficie è presente una zona speciale di cottura Double Size per posizionare tegami di grandi dimensioni.

Indesit VID 741 B C, secondo la mia opinione, è un piano a induzione indicato per chi non desidera spendere eccessivamente, senza rinunciare alle più comuni funzioni e alla praticità della cottura per induzione.

Samsung NZ84T9747UK/UR

Samsung NZ84T9747UK/UR

Pro

  • Elevata potenza di aspirazione
  • Funzioni complete
  • Filtro in ceramica rigenerabile

Contro

  • Spazio zone di cottura limitato
  • Prezzo alto

Samsung NZ84T9747UK/UR è un piano cottura a induzione con aspiratore integrato, evitando così l’impiego di una cappa a parete o inserita nel pensile. La comodità di avere un dispositivo all in one ha un prezzo da pagare, ovvero le ridotte dimensioni delle zone di cottura.

Rispetto ad un modello tradizionale la parte centrale è occupata dalla ventola d’aspirazione, a cui aggiungere lo spazio necessario per il pannello touch dei comandi. Dell’intera superficie pari a 83 x 51,5 cm rimangono due zone laterali che, tuttavia, consentono di appoggiare padelle fino a 30 cm di diametro con riconoscimento automatico delle dimensioni.

Il sistema di ventilazione l’ho trovato davvero efficiente ed in grado di eliminare vapore, fumi e cattivi odori grazie ad una forza aspirante di 620 metri cubi l’ora e un filtro in ceramica removibile e rigenerabile attraverso riscaldamento in forno.

Adeguato il numero di impostazioni con 9 livelli di potenza, 10 velocità di aspirazione, extra riscaldamento con durata massima di 10 minuti, timer generale o per singola zona di cottura, possibilità di sospendere le funzioni attive, pulsante Recall per ripristino valori in caso di spegnimento accidentale e blocco tasti. A migliorare la praticità d’uso c’è anche il comodo indicatore di intasamento filtri e funzionamento automatico con adattamento della velocità ventola in base al livello di potenza selezionato.

Samsung NZ84T9747UK/UR è un prodotto dal design ricercato, di adeguata praticità e attento ai consumi tanto da meritare una classe di efficienza energetica A+. Una serie di qualità che presentano come rovescio della medaglia un prezzo di listino non certo economico.

Come scegliere un piano cottura a induzione

Il piano di cottura a induzione è una particolare tipologia di cucina molto diffusa nei paesi europei. Esso, come suggerisce il termine stesso, è  composto di un  piano piatto, dal colore nero, lucido e liscio, dotato di funzionamento elettrico. Al suo interno è posizionato un induttore che emana calore tramite campo elettromagnetico.

In altre parole la piastra rimane più o meno fredda e il calore viene generato solo nella pentola, permettendo così la cottura del cibo. Inutile dire che questo tipo di apparecchiatura permette un notevole risparmio energetico (qualora l’energia elettrica avesse un costo minore rispetto al gas), rispetto a una cucina intensiva su un piano a gas.

Infatti non solo perché distribuisce calore esclusivamente dove occorre ma anche perché una volta tolta la pentola dalla superficie, il campo elettromagnetico cessa di esistere (la piastra è dotata di speciali sensori di riconoscimento).

Cucinare con questo tipo di cucina ha i suoi vantaggi. Anzitutto la cottura è molto veloce perché il 90% del calore viene concentrato sugli alimenti. Non ci sono fiamme pericolose come nelle cucine a gas, e la superficie è semplice da pulire in quanto su di essa non si crea nessun accumulo di cibo.

Tuttavia in Italia questa particolare tipologia di apparecchiatura non è molto diffusa a causa del costo elevato dell’energia elettrica, cucine di questo infatti necessitano di un aumento della potenza del contatore (maggiore di 3 kW) che si rivela piuttosto esoso.

Inoltre chi sceglie di cucinare su queste superfici può adoperare solo pentole con un fondo piatto e ferroso adatte all’induzione, le sole in grado di accumulare calore in poco tempo.

Ma quali sono i criteri da seguire per effettuare una buona scelta e acquistare la migliore piastra a induzione? La prima cosa da fare è valutare il tempo e il consumo di energia necessario per portare l’acqua a 90°C. Le migliori piastre sono quelle che impiegano circa 6-8 minuti per riscaldare due litri di acqua.

Un altro criterio fondamentale è la presenza di funzioni che permettono di regolare la potenza delle varie zone di cottura, alcune piastre poi possono essere provviste anche della funzione boost che aumenta la potenza oltre il livello massimo per un certo periodo di tempo, e dotate di un limitatore e di un display che indica il consumo di elettricità.

Una buona superficie di cottura deve essere dotata anche di un dispositivo di sicurezza che blocca l’accensione casuale e la variazione dell’impostazione e permette il raffreddamento rapido delle varie zone di cottura.  Utile e anche la funzione contro le fuoriuscite in grado di bloccare il sistema nel momento in cui i liquidi fuoriescono dalla pentola e si riversano sulla piastra.

Migliori tecnologie

Miele FullSurface

Miele FullSurface è una tecnologia che offre la possibilità di disporre e muovere le pentole in qualsiasi punto del piano di cottura ad induzione. Lo speciale trattamento superficiale permette alle padelle di scivolare agevolmente, mentre le impostazioni della temperatura si spostano seguendo il movimento delle stoviglie.

Whirlpool MySmartDisplay

Whirlpool MySmartDisplay è un’interfaccia grafica inserita sui piani di cottura ad induzione. Si tratta di uno schermo TFT da 4,5 pollici e dotato di comandi touch per permettere all’utilizzatore una rapida gestione di tutte le funzioni e combinazioni di cottura in base al cibo.

Whirlpool SmartSense

Whirlpool SmartSense sfrutta il lavoro di sensori intelligenti per impostare automaticamente il livello di potenza ideale su un piano di cottura ad induzione. La scelta viene fatta in base alla tipologia di cibo da cucinare, con l’utente che potrà sfruttare anche un’app per interfacciarsi e una guida step by step.

Whirlpool FlexiFull

Whirlpool FlexiFull è un sistema che rende lo spazio sul piano di cottura ad induzione estremamente flessibile. Si potranno utilizzare pentole e padelle di diversa forma e diametro muovendosi liberamente e potendo impostare la medesima temperatura su tutto il piano.

Siemens InductionAir

Siemens InductionAir è l’innovativo sistema di ventilazione integrato sui piani ad induzione. La soluzione si preoccupa da una parte di generare un adeguato potere aspirante per eliminare fumo e cattivi odori e dall’altra di salvaguardare lo spazio disponibile per la cottura.

Siemens StepFlame Technology

Siemens StepFlame è la tecnologia utilizzata nei piani di cottura a gas per ottimizzare l’intensità della fiamma e limitare al minimo il controllo da parte dell’utente. Una volta impostato uno dei 9 livelli a disposizione, calore ed intensità non subiranno variazioni rendendo la cottura più efficiente.

Siemens FlexInduction Plus

Siemens FlexInduction Plus è una caratteristica che permette di rilevare automaticamente le dimensioni delle pentole una volta appoggiate sul piano ad induzione. Se le misure superano i limiti consentiti dalla zona selezionata, è sufficiente accenderne altre per ottenere una cottura uniforme.

Siemens FreeInduction

Siemens FreeInduction è la tecnologia che consente di utilizzare il piano di cottura ad induzione senza doversi preoccupare dei limiti delle varie zone. L’utente può posizionare pentole e padelle di qualunque forma e dimensione scegliendo un qualsiasi punto della superficie.

Domande frequenti