Migliori piani cottura a gas

I migliori piani cottura a gas selezionati per dimensioni, numero di fuochi, design, sicurezza, rapporto qualità prezzo e marca.

miglior piano cottura a gas

Classifica migliori piani cottura a gas

Smeg PV695LCNX

Smeg PV695LCNX

Pro

  • Design ricercato
  • Buona qualità dei materiali
  • Solidità costruttiva

Contro

  • Nessun problema rilevato

Smeg PV695LCNX è un piano di cottura a gas che offre, tra le sue migliori qualità, un aspetto estetico molto curato per adattarsi a cucine dallo stile ricercato. La superficie in vetroceramica assicura notevole eleganza, mentre le manopole con finitura nera rendono il design ancor più essenziale.

Questo modello ha una lunghezza di 90 cm per posizionare, con adeguato spazio, 5 fuochi dotati delle classiche griglie in ghisa. Ogni zona è controllata dal relativo selettore con sistema di accensione integrato. Il fuoco di sinistra è quello di maggior potenza, potendo accogliere padelle con diametro fino a 30 cm e a cui applicare l’adattatore in dotazione per posizionare un tradizionale tegame orientale Wok.

Un prodotto meritevole di giudizio molto positivo alla luce della buona qualità dei materiali e la grande cura dei dettagli. Metto in evidenza anche la comodità della pulizia, aspetto spesso sottovalutato ma che indice in modo significativo sulla praticità d’uso. A parte la superficie in vetroceramica che si pulisce senza difficoltà, ho apprezzato la facilità nel rimuovere la corona spargifiamma e i cappellotti.

Candy CHW6LBX

Candy CHW6LBX

Pro

  • Rapporto qualità prezzo
  • Facile da pulire

Contro

  • Riduttori per moka e tegami più piccoli non inclusi

Candy CHW6LBX è un piano cottura a gas in acciaio composto da 4 bruciatori, griglie in pattina smaltate e manopole di regolazione laterali in plastica.

Questo prodotto rappresenta una soluzione dal buon rapporto qualità prezzo, specie per chi non ha particolari esigenze in ordine al design o per quanti devono accessoriare cucine in case di villeggiatura.

Le dimensioni dell’elettrodomestico sono 59,5 X 51 centimetri, rispettivamente in larghezza e profondità, quindi compatibili con l’incasso standard presente nella maggior parte dei top delle cucine.

Buona la qualità costruttiva e semplice la pulizia di questo piano, che può essere utilizzato con riduttori da acquistare separatamente, per consentire la stabilità sulle griglie anche della moka o di piccoli tegami.

Candy CHW6LBX, dotato di dispositivo elettromagnetico di sicurezza su ogni bruciatore, soddisfa appieno le esigenze di una coppia oppure di nuclei familiari non numerosi.

Electrolux PVF750UON

Electrolux PVF750UON

Pro

  • Design elegante
  • Struttura molto resistente
  • Buona distribuzione del calore

Contro

  • Manca un timer

Il piano di cottura si presenta con un bel look moderno e nello stesso tempo elegante grazie ad un piano in cristallo temperato di colore nero, griglie in ghisa e manopole con finitura in acciaio satinato.

Vista la semplicità del prodotto non ci sono molte considerazioni da fare, ma solo costatare l’elevata solidità strutturale che di certo è garanzia di un utilizzo prolungato nel tempo senza manifestare problemi.

Abbiamo a disposizione 5 fuochi con griglie singole facilmente asportabili per le operazioni di pulizia. Naturalmente ogni zona è gestita dalla relativa manopola che integra anche l’accensione. L’apparecchio è dotato di bruciatori con sistema Flush Vertical Flame che, oltre al nome altisonante, è garanzia di una distribuzione più uniforme del calore sul fondo della pentola, riducendo così i tempi di cottura e i consumi energetici.

Electrolux PVF750UON darà senza dubbio un tocco di eleganza alla cucina, inoltre il piano in cristallo assicura maggior resistenza ai graffi rispetto all’acciaio. L’unico limite che ritengo importante evidenziare è la mancanza di un timer che sarebbe stato un comodo valore aggiunto.

BOSCH PCS7A5B90

BOSCH PCS7A5B90

Pro

  • Elegante finitura
  • Fuoco grande con doppia corona
  • 9 livelli di regolazione potenza

Contro

  • Unica manopola per regolare la potenza della corona con doppia fiamma

Nonostante la presenza di 5 bruciatori, il piano offre dimensioni di ingombro piuttosto contenute e pari a 45 x 750 x 520 mm. Ciò potrebbe far pensare ad una maggior difficoltà nel posizionare più pentole contemporaneamente, ma in realtà si riesce a cucinare anche con tutti i fuochi occupati senza particolari problemi.

L’aspetto estetico è molto curato e regala un buon impatto visivo, sfruttando l’eleganza della finitura in acciaio inox spazzolato in contrasto con le griglie scure in ghisa. Di pregevole fattura anche le manopole a ponticello, con ergonomia studiata per favorire la presa anche con mani bagnate.

Una delle particolarità di questo modello è il fuoco di più grosse dimensioni con doppia corona; il sistema è definito FastWok con Dual Flame e mette a disposizione una massima potenza di 5 kW.

Ciò diventa decisamente utile per cuocere alla griglia carne di grossa pezzatura, pesce o verdure utilizzando una comune bistecchiera. Unico appunto riguarda il controllo della doppia fiamma gestito da un solo selettore. Altro aspetto positivo sono i 9 livelli di potenza selezionabili con le relative manopole, capace di assicurare una regolazione molto precisa limitando gli sprechi di gas e garantendo un’elevata versatilità d’uso.

Hotpoint PCN 641 T/IX/HAR

Hotpoint PCN 641 T/IX/HAR

Pro

  • Design curato nei dettagli
  • Qualità costruttiva

Contro

  • Disposizione dei fuochi poco pratica

Hotpoint PCN 641 T/IX/HAR è un piano cottura a gas composto da 4 fuochi che misura 59 x 51 x 3,3 centimetri, rispettivamente in larghezza, profondità ed altezza.

Particolarità del modello è l’estetica classica caratterizzata da una finitura in laminato metallico color avena, griglie in metallo smaltato e comandi frontali neri con inserti ottonati. La soluzione potrebbe non adattarsi a tutti gli stili d’arredo, specialmente a quelli più moderni, sebbene sia particolarmente curata nei dettagli.

Altro accorgimento costruttivo interessante è la disposizione a rombo dei fuochi che, se da una parte aggiunge un tocco estetico accattivante, dall’altra rende poco pratico l’utilizzo quando sul piano vengono adagiate 3 o 4 padelle.

Questo piano richiede un incasso semifilo, ovvero con un bordo sporgente di alcuni millimetri sul piano di lavoro. In fase di montaggio è importante utilizzare tutti i ganci e la guarnizione in dotazione, attenendosi agli schemi di fissaggio descritti sul manuale, per evitare che il perimetro bombato del piano non rimanga aderente al top.

Hotpoint PCN 641 T/IX/HAR, che vanta un sistema di sicurezza elettromagnetico su ogni bruciatore contro le fuoriuscite di gas, è provvisto di accensione automatica. È sufficiente premere e ruotare le manopole per accendere il bruciatore e regolare l’intensità del fuoco.

Whirlpool AKR 358/IX

Whirlpool AKR 358/IX

Pro

  • Piano e griglie molto solidi
  • 5 fuochi nonostante dimensioni contenute
  • Bruciatore centrale a tripla corona
  • Elevata qualità costruttiva

Contro

  • Nessuna criticità riscontrata

Whirlpool AKR 358/IX è un piano cottura a 5 fuochi caratterizzato dal design essenziale dello stile “Square” e dalla qualità del piano, dei bruciatori e delle griglie d’appoggio in ghisa.

Secondo la mia opinione, si tratta di una buona scelta per chi desidera un piano cottura funzionale, bello da vedere e dall’ingombro contenuto.

Le sue dimensioni di 73 centimetri di larghezza per 51 centimetri di profondità non sono particolarmente grandi se consideriamo il fatto che ospita 5 zone di cottura. Per risparmiare spazio, infatti, i comandi sono posti frontalmente, utilizzando tutta la larghezza del piano per i fuochi.

A differenza di altri piani cottura recensiti in classifica, questo prodotto vanta un ampio fuoco centrale con bruciatore a tripla corona. Oltre a ridurre i tempi di cottura, la tripla corona garantisce una maggiore uniformità nella diffusione del calore, particolarmente utile in alcune preparazioni, come fritture, wok e pane in padella.

Il prodotto risulta durevole e resistente grazie all’acciaio inox che costituisce il piano.
Le griglie d’appoggio sono progettate per garantire la massima stabilità delle pentole sul fuoco. La termocoppia elettromagnetica su ogni bruciatore garantisce massima sicurezza e nessuna pericolosa perdita di gas.

Whirlpool AKR 358/IX, nonostante non sia fra i più economici piani cottura di questa guida all’acquisto, riteniamo che possa garantire un buon rapporto qualità prezzo, considerando materiali, prestazioni e sicurezza.

Siemens EP6A6PB20

Siemens EP6A6PB20

Pro

  • Riduttori GPL in dotazione
  • Elevata qualità dei materiali
  • Design raffinato
  • Buona la precisione nella regolazione della fiamma

Contro

  • Nessuna criticità da segnalare

Siemens EP6A6PB20 è un piano cottura a gas con 4 bruciatori, di cui uno rapido, due semirapidi e un fuoco ausiliario, per una potenza massima pari a 7,5 Kw. Il modello è predisposto per l’utilizzo con gas metano ma la confezione include gli ugelli per consentire l’alimentazione a GPL.

I materiali impiegati sono di elevata qualità: la finitura del piano è in vetroceramica nera facile da pulire, le griglie singole sono in resistente ghisa e i comandi a ponticello frontali sono impreziositi da inserti cromati.

L’utilizzo si rivela pratico, considerando la possibilità di accensione elettrica ad una sola mano, nonché la regolazione precisa della fiamma su 9 livelli di potenza.

In ciascun bruciatore è inoltre associata la termocoppia di sicurezza che blocca istantaneamente l’erogazione del gas in caso di spegnimento accidentale della fiamma.

Siemens EP6A6PB20 presenta infine il vantaggio di poter essere installato completamente a filo o leggermente rialzato, così da adattarsi facilmente sia a piani piastrellati che in pietra naturale oppure in legno.

Come scegliere un piano cottura a gas

Il piano cottura a gas è, tutt’oggi, la tipologia di piano cottura più usata, comune e desiderata. Questo perché offre alcuni vantaggi come, ad esempio, la compatibilità con tutti i tipi di pentole, diversamente dai più sofisticati piani a induzione, la facilità di gestione, il costo contenuto e la versatilità applicabile ai soggettivi modi di gestire la cucina e di cucinare. Vediamo come ci si dovrebbe orientare nel mercato dei piani cottura a gas e come fare la scelta migliore a riguardo. Queste sono le caratteristiche da valutare, prima dell’acquisto:

La grandezza ed il numero di fuochi

I piani cottura a gas hanno dimensioni standard. La più comune è quella da 60 cm, compatibile con la maggior parte delle cucine. In linea di massima è una grandezza che soddisfa le esigenze di una famiglia media e non porta via troppo spazio sui piani di lavoro.

Tuttavia esistono piani cottura di dimensioni maggiori, fino a 90 cm ed oltre: prima di sceglierne uno più grande, però, è bene prendere bene le misure della propria cucina e rendersi conto di quanto spazio occuperebbe. Spesso sono preferibili 30 cm di piano lavoro in più anziché di fuochi, soprattutto se non si ha la fortuna di avere una cucina molto grande e spaziosa.

Un altro aspetto da considerare, relativamente alle dimensioni del piano cottura, è il numero di fuochi. Comunemente ce ne sono quattro ma sono disponibili modelli che ne prevedono cinque: il quinto è, tendenzialmente, più grande e posto al centro. Molto utilizzato nelle cucine a gas, è molto utile per chi ama cucinare menù particolarmente elaborati e per parecchie persone: ad esempio, posizionando la pentola delle preparazioni più lunghe sul fornello centrale si avranno ancora tutti i fuochi a disposizione, ben gestibili, per poter cucinare in contemporanea altri cibi ed ottimizzare i tempi.

Materiali e design

Il piano cottura a gas è un elemento a vista, parte integrante dell’arredamento della cucina. È, pertanto, fondamentale che non stoni col resto del contesto e che sia esteticamente piacevole, per diventare un valore aggiunto dell’ambiente, oltre che un elemento strettamente funzionale.

A questo proposito giocano un ruolo importante i materiali. I più usati sono acciaio inox e ceramica, bianca o colorata. Per quanto riguarda l’acciaio è sicuramente un materiale pregiato, indistruttibile e con vita infinita. È anche, probabilmente, quello più bello esteticamente. C’è da considerare, però, che è purtroppo soggetto ai graffi: sfregamenti accidentali con pentole, stoviglie, forchette o coltelli potrebbero danneggiarlo.

La ceramica è più resistente ai graffi anche se corre il rischio di creparsi o spaccarsi in caso ci cada sopra qualcosa di pesante. Tuttavia, la ceramica resta un materiale di più semplice gestione: è facile da pulire, resiste ad ogni tipo di spugna o detersivo, anche i più aggressivi, non necessita di essere lucidata in quanto non forma macchie di calcare o aloni.

Il prezzo

Uno dei punti di forza del piano cottura a gas, rispetto ad altre tipologie come i piani cottura elettrici  ad esempio, è che resta il modello meno costoso. È quindi importante, a prescindere da marche e brand più o meno quotati, che il piano cottura a gas abbia un prezzo giusto, perché in caso costasse quanto una tipologia di fuoco a prestazioni obiettivamente maggiori, si perderebbe tutta la convenienza della scelta fatta.

Domande Frequenti

Classifiche correlate