Migliori forni da incasso elettrici

I migliori forni elettrici da incasso selezionati per volume, potenza assorbita, programmi e modalità di cottura, qualità dei materiali, sicurezza, prezzo e marca.

miglior forno da incasso elettrico

Classifica migliori forni da incasso elettrici

Smeg SFP6101TVS1

Smeg SFP6101TVS1

Pro

  • Design ben curato
  • Numerose modalità di cottura
  • Facilità di utilizzo
  • Sistema di pulizia pirolitico

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Smeg SFP6101TVS1 è un forno elettrico da incasso dall’aspetto molto elegante e linee essenziali. Si tratta di un modello termoventilato con capacità di 70 litri e una classe di efficienza energetica A+ per assicurare consumi non troppo elevati.

Un elettrodomestico che unisce funzionalità complete con una certa facilità di utilizzo; difatti disponiamo solo di una manopola funzioni e una per selezionare temperatura, tempo e cotture programmate, il tutto coadiuvato da un chiaro display.

Ho trovato la gestione davvero intuitiva e adatta anche a chi è poco avvezzo all’uso del forno in cucina. Bastano un paio di minuti per scegliere la modalità di cottura, impostare la durata e la temperatura desiderata. In totale disponiamo di 10 programmi tra cui Eco per il massimo risparmio energetico, Turbo per le cotture rapide, Termo-Ventilato per cuocere contemporaneamente su più livelli e PIZZA ideale per preparare, non solo pizze e focacce, ma anche biscotti e torte.

Come la maggior parte dei modelli proposti da Smeg, anche questo forno elettrico dispone delle funzioni di scongelamento rapido, Sabbath per prolungare la cottura a basse temperature e lievitazione per aiutare la preparazione di impasti adagiando una bacinella con acqua sul fondo del vano.

Per ridurre al minimo i disagi nel pulire la cavità, Smeg SFP6101TVS1 è dotato di tecnologia pirolitica. I residui di grasso e le incrostazioni vengono carbonizzate grazie a cicli mirati di riscaldamento ad alta temperatura, in modo che sia poi sufficiente utilizzare un panno umido per rimuovere ciò che rimane.

Candy FCP52X

Candy FCP52X

Candy FCP52X è un forno da incasso essenziale sia nel design che nelle funzionalità offerte. Dal punto di vista estetico non ci sono particolari significativi da sottolineare vista l’immancabile finitura in acciaio inox antimpronta e presenza di tre manopole per la programmazione della cottura.

La cavità interna ha una capacità utile di 65 litri, è illuminata da una luce alogena, ha un rivestimento smaltato per assicurare igiene e facilità di pulizia, offre 5 livelli di altezza per posizionare le teglie ed è protetta da uno sportello con doppio vetro.

Come abbiamo già sottolineato, le funzioni disponibili sono ridotte ai minimi termini con soli 4 modalità di cottura da scegliere tra statico, ventilato e grill con o senza l’intervento della ventola.

La temperatura si imposta attraverso il termostato manuale a rotella fino ad un valore massimo di 250 gradi centigradi, mentre il contaminuti avvisa tramite segnale acustico quando è scaduto il tempo impostato.

Candy FCP52X è un forno da incasso che, secondo noi, risponde alle esigenze di chi è alla ricerca di un modello economico, con poche ed indispensabili modalità di cottura, buona affidabilità ed un’estetica gradevole.

Non è dotato di particolari accorgimenti tecnologici ma svolge i suoi semplici compiti senza evidenziare problemi e con risultati, nel complesso, soddisfacenti.

Indesit IFW 5834 IX

Recensione Indesit IFW 5834 IX

Pro

  • Facilità di utilizzo

Contro

  • Design vecchio stile
  • Prezzo troppo alto

Il forno di questa recensione non mi ha particolarmente colpito per il suo aspetto estetico. A prima vista ricorda un modello abbastanza datato, con selettori a manopola e mancanza di un più moderno display LCD e comandi touch. Del resto anche le modalità di cottura, seppur complete, non sono paragonabili a quelle presenti su apparecchi di ultima generazione.

Comoda la possibilità di estrarre la controporta in vetro con due semplici gesti per poterla pulire. Anche all’interno ho apprezzato il design del grill che consente di sganciarlo e reclinarlo per accedere alla parte superiore e rimuovere lo sporco.

Indesit IFW 5834 IX è un forno che, a mio avviso, potrai apprezzare se non ami i dispositivi troppo sofisticati e desideri la massima semplicità nella scelta della modalità di cottura, temperatura e impostazione del timer. Alla fine è un prodotto che svolge la sua funzione senza mostrare particolari problemi, dimostrandosi anche un elettrodomestico solido e affidabile. Ciò nonostante, mi preme sottolineare che il prezzo non lo ritengo in linea con quello che viene offerto e soprattutto se confrontato con i diretti concorrenti.

Electrolux KOFDP60X

Electrolux KOFDP60X

Pro

  • Cottura uniforme multilivello
  • Utilizzo intuitivo
  • Solidità strutturale
  • Pulizia con pirolisi

Contro

  • Non compare sul display l’icona della funzione selezionata
  • Luce alogena

Questo forno elettrico da incasso offre una capacità interna di 72 litri e tre livelli di cottura in cui posizionare leccarda, griglia e lamiera per dolci comprese nella fornitura. L’ampio spazio sarà apprezzato da chi utilizza spesso il forno per preparare pizza e pane fatto in casa. A tal proposito sono presenti anche specifici programmi di cottura, a cui aggiungere quelli classici che sfruttano il grill e il sistema ventilato.

Il riscaldamento l’ho trovato molto performante, un fatto che risulta evidente qualora desideriamo cuocere alimenti sui tre livelli nello stesso tempo. In questi casi sappiamo bene come sia difficile ottenere una cottura uniforme, ma il forno si è dimostrato all’altezza grazie all’ottima circolazione d’aria che trasporta il calore in ogni punto della cavità.

Le funzioni che abbiamo a disposizione sono complete ed in grado di soddisfare qualsiasi esigenza, con la modalità riscaldamento rapido che permette di avere il forno pronto alla corretta temperatura in pochissimi minuti.

Electrolux KOFDP60X si dimostra attento anche alla fase di pulizia grazie alla cavità smaltata e all’impiego della tecnologia pirolitica. Il sistema genera opportuni cicli di riscaldamento per trasformare il grasso e i residui in cenere, rendendoli facilmente asportabili con un semplice panno umido. Gli unici difetti, se così vogliamo chiamarli, sono la luce interna alogena anziché una più performante lampadina a led e il display che non segnala i programmi impostati con apposite icone.

Whirlpool OAKZ9 6200 CS IX

Whirlpool OAKZ9 6200 CS IX

Whirlpool OAKZ9 6200 CS IX è un forno da incasso dal design minimalista ma nello stesso tempo moderno ed elegante. Rispetto ai modelli più tradizionali, i classici selettori a rotella sono stati sostituiti da un’unica manopola e da comandi a sfioramento inseriti in un ampio display. Completano le note estetiche la finitura in acciaio inox e una vistosa cornice attorno al vetro temperato e parzialmente oscurato.

Sono molti i pregi di questo modello a partire dall’elevata capacità interna che raggiunge i 73 litri utili, con griglie posizionabili su 5 diversi livelli. Il vero punto di forza è rappresentato dalla brevettata tecnologia sesto senso che da molti anni caratterizza gli elettrodomestici realizzati della casa statunitense. Grazie alla manopola centrale, in pochi semplici passaggi si può selezionare uno dei 6 cicli di cottura preimpostati che calcolano in modo automatico tempo e quantità di calore.

Tra le altre caratteristiche tecniche c’è da sottolineare la funzione Ready2Cook che sfrutta un potente sistema a convezione per raggiungere elevate temperature senza necessità di preriscaldo. In aggiunta abbiamo anche l’opzione Cook3 che permette la preparazione nello stesso tempo di tre diversi piatti evitando di mescolare gli aromi.

Whirlpool OAKZ9 6200 CS IX è un forno da incasso molto prestazionale ed in grado di soddisfare le necessità anche dell’utente più esigente grazie a ben 16 programmi di cottura e una tecnologia di riscaldamento innovativa che unisce rapidità nel raggiungimento della temperatura con bassi consumi elettrici. L’elettrodomestico infatti ha una classe di efficienza energetica A+ con soli 0,7 kWh di assorbimento per un ciclo a convezione forzata.

Hotpoint FA3 530 H IX HA

Hotpoint FA3 530 H IX HA

Hotpoint FA3 530 H IX HA è un forno da incasso con misure standard pari a 59,5 x 55,1 x 59,5 (h) centimetri. Come per la maggior parte dei prodotti concorrenti, anche questo modello presenta un’elegante finitura in acciaio inox per assicurare un buon impatto estetico e adeguata solidità.

L’elettrodomestico appartiene ad una classe di efficienza energetica A con consumi di 0,79 kWh in modalità statica, che salgono a 0,88 kWh durante il funzionamento ventilato. La capacità interna sfruttabile è di 66 litri con la fornitura di una griglia e di una leccarda per posizionare gli alimenti.

La programmazione di tempi e temperature avviene tramite le due manopole posizionate nel profilo superiore. Il timer è un semplice contaminuti che non attiva né interrompere la cottura, mentre il termostato accende un led rosso in fase di riscaldamento e si spegne automaticamente una volta raggiunta la temperatura desiderata.

La terza manopola funge da interruttore on/off e da selettore di uno dei 5 programmi di cottura disponibili, con in più la possibilità di accendere la luce interna. Il forno di questa recensione si può impiegare con la classica modalità statica oppure con quella ventilata, particolarmente utile per cuocere utilizzando contemporaneamente due ripiani.

Per grigliare carne, gratinare verdure o dorare il pane basta selezionare il programma grill o turbo grill: nel primo caso si sfrutta il calore prodotto dalla resistenza posizionata nella parte superiore e nel secondo si aggiunge la ventilazione per arrostire grossi pezzi di carne.

A completare le funzioni c’è l’opzione scongelamento e il sistema Diamond Clean che impiega la forza del vapore per facilitare la rimozione di grasso, incrostazioni e residui di cibo dalle pareti interne.

Hotpoint FA3 530 H IX HA è un forno completo, affidabile e di facile utilizzo. Pur spendendo una cifra contenuta si possono ottenere soddisfacenti cotture con il valore aggiunto di un pratico ciclo di lavaggio interno sfruttando il potere igienizzante del vapore.

Bosch VBC5580S0

Bosch VBC5580S0

Pro

  • Design moderno
  • Qualità dei materiali
  • Elevata capienza
  • Facilità di utilizzo

Contro

  • Mancanza programma di autopulizia con il vapore
  • Costo elevato

Il primo elemento da sottolineare è la larghezza pari a 90 cm, il che mette a disposizione una cavità con capacità di ben 85 l. Un volume notevole che sarà apprezzato da chi, oltre ad avere l’adeguato spazio per l’istallazione, è abituato a cucinare abbondanti quantità di cibo.

Per quanto riguarda l’aspetto estetico, l’ho trovato molto essenziale e nel contempo elegante grazie all’immancabile contrasto tra il vetro oscurato e le parti in acciaio inox. Semplice e ordinato risulta anche il pannello di controllo, con un display in posizione centrale sul quale osservare i parametri impostati e due selettori laterali; quello di destra consente di scegliere le modalità di cottura e le funzioni aggiuntive, mentre quello di sinistra di variare il valore della temperatura.

Il sistema di riscaldamento non prevede particolari tecnologie; è di tipo ventilato con una potente resistenza elettrica posta sul fondo che scalda in breve tempo l’aria e una ventola che la diffonde uniformemente in tutti i punti della cavità.

In totale sono disponibili 10 programmi e, oltre ai soliti tradizionali, c’è quello specifico per la preparazione della pizza fresca, Aria calda 3D da sfruttare quando si devono cuocere pietanze su entrambi i livelli e quello per il solo scongelamento.

Molto interessante la possibilità di riscaldare parzialmente la resistenza in base al tipo di cottura, potendo inserire solo la parte centrale per piccole quantità di cibo oppure l’intero elemento per pezzature più grandi.

Bosch VBC5580S0 non ha mostrato alcuna debolezza costruttiva o problemi nel funzionamento. Si tratta di un forno solido, affidabile e destinato a durare del tempo. Ciò che mi ha lasciato qualche perplessità è il prezzo, decisamente superiore a prodotti concorrenti e poco giustificato dalla semplicità delle funzioni offerte.

Per esempio manca la modalità per l’autopulizia con vapore o pirolisi, nonché un certo numero di programmi di cottura automatici come invece avviene normalmente per modelli di questo livello.

Come scegliere un forno elettrico da incasso

Fondamentalmente esistono due tipi di forni da incasso: quello posizionato sotto un piano cottura, che ha la caratteristica di aver in comune con quest’ultimo il pannello dei comandi; e quello che invece può essere incassato all’altezza che si preferisce e non necessariamente sotto un piano cottura dato che ha un proprio autonomo pannello dei comandi.

Esistono sia forni da incasso a gas che elettrici ma qui ci concentreremo con particolare attenzione su quello elettrico. Il funzionamento del forno è possibile grazie a due diversi tipi di trasmissione del calore: quello per convezione e cosiddetto a “ventilazione forzata“.

Nel primo caso vi sono delle resistenze elettriche alle due estremità del forno che generano calore, raggiungendo una temperatura anche molto elevata. A seconda di quello che si sta cuocendo si possono accendere entrambe o una per volta, ad esempio spesso si accende solo quella superiore nella fase di doratura (come quella di una teglia di lasagne o di una torta).

Nel secondo caso invece il calore viene generato da delle turbine che hanno la funzione poi di diffondere il calore in tutto il forno in maniera omogenea. La temperatura in entrambi i casi viene regolata all’esterno grazie al Termostato, la manopola che segna i gradi, che di solito oscilla dai 50 ai 250 gradi. Ci vuole un po’ di tempo e soprattutto di esperienza per imparare ad usare bene la gradazione di temperatura.

Molti forni hanno la funzione Grill (funzione che troviamo anche nei migliori forni da incasso a microonde), adatta a gratinare verdure o arrostire carne, in questo caso la resistenza superiore si adatta a questa funzione e inoltre vi è la possibilità di combinarla con uno dei precedenti tipi di riscaldamento: ad esempio grill più ventilazione (modo di cottura consigliato per gli arrosti).

Tutti i forni hanno poi accessori utili come la griglia per posizionare una teglia o contenitore su cui mettere il cibo o il cibo stesso e una o più leccarde (recipienti tipo teglie) basse o profonde che a volte servono per cucinare altre per raccogliere eventuale grasso che scola dagli alimenti.

Vi sono poi funzioni utili come il contaminuti, che voi potete regolare a seconda di quello che state cucinando e finito il tempo di cottura che avete impostato questo vi avviserà con un segnale acustico; oppure la sonda di cottura che permette di sapere la temperatura nella parte centrale degli alimenti che state cuocendo (utile soprattutto per le carni). L’illuminazione del forno può essere infine messa in funzione o meno a seconda della necessità.

Efficienza energetica

Un importante consiglio di ordine generale a favore della salvaguardia ambientale, ma a lungo andare anche delle vostre tasche, è quello di scegliere, a parità di caratteristiche ricercate, un elettrodomestico a basso consumo energetico. Lo potrete facilmente riconoscere dall’etichetta energetica, che attesta i livelli di consumo energetico di quell’elettrodomestico.

A tal proposito, e per conoscere quali sono i comportamenti virtuosi per risparmiare in bolletta, consigliamo la lettura dell’articolo che spiega come risparmiare sui consumi elettrici degli elettrodomestici.

Inoltre, sempre con un occhio di riguardo all’efficienza energetica sono da preferire i forni elettrici ventilati rispetto agli altri, perché proprio grazie al funzionamento della ventola rendono la temperatura all’interno uniforme, utilizzando una minore quantità di energia, e inoltre hanno il vantaggio di far cuocere più cibi contemporaneamente permettendo quindi un risparmio anche di tempo.

Domande frequenti

Classifiche correlate