Come usare bene la scopa elettrica?

Una serie di consigli e trucchi per utilizzare al meglio la scopa elettrica che ti consentiranno aumentarne la durata e pulire meglio l’abitazione.

Ricarica correttamente la batteria

Nonostante l’innovazione tecnologia ha portato allo sviluppo di batterie ricaricabili sempre più performanti e prive del fastidioso effetto memoria, ci sono alcuni comportamenti che ti permettono di allungare la vita dell’accumulatore.

Il più delle volte c’è l’abitudine di mettere sempre sotto carica la scopa elettrica dopo ogni utilizzo e lasciarla collegata fino al successivo impiego. Spesso è un’azione che avviene quasi inconsciamente, posizionando l’apparecchio nella sua base con integrata la connessione all’alimentatore.

In linea di massima non dovrebbero esserci problemi, ma a lungo andare la batteria ne potrebbe risentire riducendo drasticamente la sua autonomia. Il mio consiglio è mettere in carica la scopa elettrica solo quando necessario e rimuoverla a ricarica ultimata. Un suggerimento utile soprattutto per i modelli più economici visto che prodotti top di gamma dispongono di evoluti circuiti di ricarica che evitano sovraccarichi della batteria.

Utilizza la funzione boost solo se necessario

Uno dei limiti della scopa elettrica è la breve autonomia. Se vuoi godere di una maggior durata cerca di utilizzare con buon senso la funzione boost per usufruire di un surplus di potenza. Un buon modello riesce ad eliminare polvere e sporco tranquillamente selezionando il livello di aspirazione normale.

Il cosiddetto turbo lo dovresti inserire solo in particolari circostanze che richiedono la massima potenza, ovvero per rimuovere detriti di grosse dimensioni o peli di animale. Impiegare la modalità boost riduce l’autonomia che difficilmente supererà i 15 minuti.

Svuota con regolarità il serbatoio

Caratteristica di ogni scopa elettrica è avere un serbatoio di raccolta facilmente svuotabile. Questo dovrebbe incentivarti ad effettuare l’operazione alla fine di ogni pulizia, evitando di lasciare lo sporco nel contenitore. Utilizzare la scopa elettrica col serbatoio stracolmo riduce notevolmente anche prestazioni e forza d’aspirazione. Oltre allo svuotamento, devi pulire il serbatoio utilizzando solo acqua e una spugna per rimuovere ogni traccia di sporco. Con un panno morbido o della carta assorbente asciuga con molta cura, facendo attenzione a non lasciare umidità all’interno.

Controlla periodicamente i filtri

Componenti di primaria importanza in una scopa elettrica sono i filtri. Un primo elemento è applicato sull’uscita dell’aria aspirata e consente di catturare le particelle di più grosse dimensioni. Di solito è un semplice disco in gommapiuma da pulire con dell’aria compressa oppure scuotendolo quanto basta. L’altro elemento si occupa invece di trattenere le particelle più sottili.

La tipologia varia a seconda della scopa elettrica e può andare da un semplice filtro in tessuto fino ad arrivare a più prestazionali filtri HEPA. In questo caso hai la garanzia che anche particelle fino a 0,3 micron potranno essere bloccate.

La maggior parte dei filtri devono essere puliti a secco, mentre la tipologia HEPA consente il lavaggio e riutilizzo. Per avere l’assoluta certezza puoi consultare la relativa sezione sul manuale e controllare che sul corpo del filtro sia presente la scritta washable. Suggerisco di lavare il filtro HEPA solo con acqua calda ogni sei mesi circa e per un massimo di quattro volte, dopodiché dovrai sostituirlo per ripristinare la capacità filtrante originaria.

Pulisci con cura gli accessori

Ogni accessorio richiede una periodica pulizia per mantenerlo sempre efficiente e assicurare la massima igiene. Le spazzole motorizzate necessitano di maggior attenzione e un certo tempo per eseguire l’operazione al meglio.

Leggi le istruzioni per capire come estrarre il rullo senza difficoltà ed evitare di danneggiare i supporti. Attraverso l’apposito strumento in dotazione oppure con ciò che trovi in casa, rimuovi accuratamente i grovigli di peli e capelli che si sono attorcigliati attorno alle setole e ai perni laterali.

Controlla anche le ruote integrate nella spazzola, infatti il loro buon scorrimento influenza la manovrabilità della scopa elettrica. Se la spazzola è dotata di rullo in silicone puoi anche lavarlo con acqua, mentre esegui sempre una pulizia a secco in presenza di setole per evitare che rimangano umide.

Il manuale è una preziosa fonte di suggerimenti

Anche se in apparenza la scopa elettrica è un elettrodomestico di utilizzo intuitivo, non trascurare la lettura delle istruzioni. All’interno del manuale potrai trovare la descrizione dettagliata di tutti gli accessori e il loro specifico impiego, la spiegazione di come smontare le varie parti ed effettuare le periodiche operazioni di pulizia e manutenzione ordinaria. Il fabbricante offre anche consigli su quando sostituire i filtri e come pulirli correttamente.