Migliori Aspirabriciole

di 18 settembre 2018

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Aspirabriciole sul mercato, selezionati dalla nostra redazione per volume del serbatoio, capacità di aspirazione di liquidi, autonomia e potenza della batteria, dotazione di accessori, prezzo e marca.

miglior aspirabriciole

Classifica e Recensioni dei Migliori Aspirabriciole

Il migliore

Bosch BHN2140L

Bosch BHN2140L è secondo la nostra opinione una buona scelta per chi cerca un aspirabriciole in grado di pulire efficacemente sia le superfici e i tessuti in casa, sia gli interni dell’automobile grazie all’apposito kit disponibile come accessorio.

In questa recensione abbiamo infatti tenuto conto del sistema High Air Flow system, particolarmente efficace nel separare la polvere, che passa attraverso un filtro a 3 stadi lavabile pensato per proteggere il motore nel tempo.

Il serbatoio da 0,61 litri è sufficientemente capiente per raccogliere sia lo sporco più grande, come il pietrisco che si accumula sui tappetini, che la polvere più sottile normalmente trattenuta dai tessuti.

La batteria agli ioni di litio da 21.6 volts assicura un’autonomia di ben 45 minuti con 5 ore di ricarica, dati che fanno guadagnare a Bosch BHN2140L il primo posto nella nostra classifica dei migliori aspirabriciole sul mercato.

Il più venduto

Electrolux ZB6108C

Electrolux ZB6108C è un aspirabriciole di qualità in buona posizione nella nostra classifica per la sua peculiare facilità di movimento: secondo la nostra opinione infatti le ruote morbide in dotazione sono una buona scelta se si desidera un prodotto in grado di ridurre lo sforzo sul polso e sulla mano, caratteristica utile per chi ha problemi di artrite o non dispone di molta forza negli arti superiori.

Questo sistema brevettato da Electrolux aiuta anche ad aspirare efficacemente sui tessuti, evitando che questi entrino accidentalmente nella bocchetta, perché durante la passata mantiene costante l’altezza dell’ugello di aspirazione.

La batteria agli ioni di litio da 10,8 volts si ricarica in 4 ore, e fornisce un’autonomia di 23 minuti in aspirazione, tempo più che sufficiente per pulire ad esempio gli interni dell’automobile, ma l’elettrodomestico può essere usato tranquillamente su qualsiasi tessuto imbottito così come sulle superfici lisce dei mobili, grazie agli accessori dedicati in dotazione.

Electrolux ZB6108C, fornito anche di una bocchetta per raggiungere gli angoli più stretti lunga 8 centimetri, può essere regolato su 2 livelli di potenza, e il suo serbatoio raccogli briciole ha una capacità di 0,5 litri.

Il più potente

Black + Decker Dustbuster DVJ325J

Black + Decker Dustbuster DVJ325J è un aspirabriciole di ultima generazione, in buona posizione nella nostra classifica per la sua potenza e per le caratteristiche di praticità e autonomia che offre.

Il serbatoio dove vengono raccolte briciole e polvere da 610 ml di capacità è semitrasparente, così da poter tenere sotto controllo il livello per svuotarlo e lavarlo quando necessario, mentre la bocchetta di aspirazione ha un profilo particolarmente stretto, che aumenta la pressione del flusso d’aria e aiuta a raggiungere gli angoli più nascosti in casa.

Il sistema aspirante ad azione ciclonica permette di ottimizzare le prestazioni in aspirazione fornite dal motore che può contare su una batteria batteria agli ioni di litio da 10,8 Volts e 27 Wh, raggiungendo così una potenza di aspirazione di 35 air Watts per un flusso di 946 litri al minuto.

Black + Decker Dustbuster DVJ325J è secondo la nostra opinione un elettrodomestico potente e maneggevole, dal pratico utilizzo in qualsiasi angolo della casa grazie alla bocchetta con funzione di lancia estensibile e spazzolina integrata nello stesso componente, con autonomia massima di 16 minuti data dai 2,5 Ah di capacità della batteria.

Il più conveniente

Ariete Wet & Dry Cordless 2474

Ariete Wet & Dry Cordless 2474 è un aspirabriciole senza filo in grado di aspirare anche piccole quantità di liquidi, come ricorda il nome, compatto e maneggevole e dal prezzo contenuto.

Il comparto dedicato a contenere polvere e contenuto secco aspirato, separati dal flusso d’aria da un filtro rimovibile, ha una capacità di 0,4 litri, mentre il piccolo serbatoio da 45 ml è sufficiente per raccogliere esigue quantità di liquidi che si possono incontrare mentre si pulisce casa.

L’autonomia fornita dalla batteria da 3.6 Volts e 1200 mAH è di circa 12 minuti, a fronte di un tempo di ricarica che raggiunge le 8 ore, mentre la dotazione di accessori è completa ed annovera una spazzola per tessuti, la bocchetta per aspirare i liquidi, e la bocchetta lancia dall’utilizzo universale.

Per divano

Rowenta Extenso Dry AC476901

L’aspirabriciole di questa recensione, Rowenta Extenso Dry AC476901, è in buona posizione nella nostra classifica perché unisce le prestazioni offerte dalla tecnologia ciclonica alla praticità di utilizzo raggiunta grazie alle dimensioni compatte.

L’elettrodomestico è secondo la nostra opinione una buona soluzione d’acquisto per le piccole operazioni di pulizia in casa, grazie alla bocchetta di aspirazione piccola e sottile, in grado di infilarsi anche negli angoli più minuti come ad esempio quelli che troviamo nei cassetti porta posate dei mobili in cucina.

Il sistema ciclonico permette una ottimale separazione di aria aspirata e parti solide, che finiscono in un filtro permanente, particolare che aiuta nelle operazioni di pulizia del serbatoio da 350 ml, posto in prossimità della maniglia ergonomica.

Rowenta Extenso Dry AC476901, con in dotazione una pratica basetta per la ricarica da fissare a parete salvando così spazio in casa, è dotato di batteria da 7,2 Volts che garantisce un’autonomia di utilizzo pari a 16 minuti.

Per aspirare liquidi

Hoover Jazz SM156WD4 011

Hoover Jazz SM156WD4 011 è un aspirabriciole maneggevole e versatile, grazie alla funzione Wet & Dry che consente di aspirare piccole quantità di liquidi per trattenerli nel serbatoio dedicato da 0.2 litri, che si somma a quello per la polvere dallo stesso volume.

Caratterizzato da un interessante rapporto qualità prezzo, l’elettrodomestico di questa recensione dispone di una batteria da 15,6 Volts che garantisce un’autonomia di 17 minuti, e rappresenta una buona scelta a nostro avviso per chi è alla ricerca di un prodotto pratico perché dotato di microfiltro lavabile e riutilizzabile.

Hoover Jazz SM156WD4 011 è dotato, oltre all’ugello principale, di una bocchetta stretta per raggiungere gli angoli più remoti e una spazzola a pennello utile per l’aspirazione su superfici lisce come tavoli e pensili della cucina, oltre alla pratica base da fissare al muro con la quale si può ricaricare l’elettrodomestico mentre è riposto in verticale.

Tabella comparativa

Modello Tensione batteria (Volts) Autonomia (minuti) Capacità serbatoio (litri)
Bosch BHN2140L 21,6 45 0,61
Electrolux ZB6108C 10,8 23 0,5
Black + Decker Dustbuster DVJ325J 10,8 16 0,61
Rowenta Extenso Dry AC476901 7,2 16 0,35
Hoover Jazz SM156WD4 15,6 17 0,4
Ariete Wet & Dry Cordless 2474 3,6 12 0,445

Offerte Aspirabriciole

Come scegliere un Aspirabriciole

L’aspirabriciole è un elettrodomestico che si trova in qualsiasi casa vista la sua grande praticità d’uso. Un apparecchio che non si limita a raccogliere i resti del pane dalla tovaglia o dal divano, ma può essere utilizzato anche per mille altri impieghi come la pulizia degli interni dell’auto. Vediamo di seguito quali sono le principali caratteristiche da tenere in considerazione per una scelta corretta.

Tecnologia di aspirazione

La tendenza di tutti i costruttori è di adottare la tecnologia di aspirazione ciclonica o multiciclonica, la stessa che equipaggia i più moderni aspirapolvere senza sacco. Grazie all’utilizzo di un cono (o di un gruppo di coni per la multiciclonica),  si crea un vortice d’aria molto potente che separa lo sporco dall’aria per mezzo della forza centrifuga.

Così facendo si ottiene anche una sorta di prefiltraggio completato poi dagli altri filtri presenti. Il vantaggio di questa tecnologia è di non utilizzare sacchetti di raccolta ma solo un serbatoio che si potrà svuotare facilmente. I modelli migliori sono dotati anche della funzione Wet&Dry che permette di aspirare piccole quantità di liquidi.

Sistema di filtraggio

Per ogni elettrodomestico che aspira la parte riguardante il sistema di filtraggio è molto importante. In un aspirabriciole di fascia alta abbiamo la presenza di due filtri: uno per le particelle di grosse dimensioni e l’altro per le polveri sottili. I dispositivi migliori sono dotati di filtri HEPA (indicati con la sigla H13-H14) in grado di trattenere fino al 99,97% degli allergeni presenti nell’aria. Presenti anche sui modelli più moderni di aspirapolvere senza fili, sono la soluzione ideale per chi soffre di allergie o malattie respiratorie. Modelli meno prestazionali montano invece filtri EPA (indicati con sigle E10, E11, E12, ecc.), che trattengono fino all’85% delle polveri sottili.

Potenza aspirante

La potenza aspirante, indicata in AirWatt, indica la capacità di aspirazione in senso stretto dell’elettrodomestico.  Per i dispositivi più performanti è un dato superiore ai 20 AW mentre per i modelli di fascia media si attesta su valori compresi tra 10 e 20 AW. A nostro parere questo è il livello minimo da considerare se si desidera un elettrodomestico davvero performante. Gli aspirabriciole più economici possono avere anche potenze di soli 4-5 AW.

Spesso, quando si parla di potenza, si fa erroneamente riferimento a valori espressi in Volt (V), che esprimono invece la tensione della batteria. Si tratta tuttavia di un’usanza comune, quindi non è raro incontrare una dicitura del genere perfino nei siti dei più importanti produttori di elettrodomestici.

Per tornare agli aspirabriciole, dopo la dovuta disambiguazione, in commercio troviamo modelli con diversi valori di voltaggio. Si parte da circa 2 volt fino ad arrivare a circa 22 volts. Il nostro consiglio è quello di scegliere modelli che garantiscano almeno 7 volts per un’aspirazione efficace in ogni angolo della casa, mentre chi fa un uso intensivo dell’aspirabriciole (molte passate su divani e tappeti, ad esempio), dovrebbe considerare modelli da 12 volts a salire.

Autonomia

Tra gli aspirabriciole possiamo trovare alcuni modelli che possono essere alimentati anche dalla presa accendisigari presente nell’automobile. Sono pratici per lunghe sessioni di pulizia della vettura, perché l’autonomia è illimitata. Non sostituiscono i più grandi (e ingombranti) aspirapolvere per auto, ma sono un’ottima alternativa per tenere in ordine la vettura quotidianamente.

Se l’utilizzo è previsto solo in casa per le normali pulizie domestiche, la soluzione ideale è invece un aspirabriciole a batteria. È senza dubbio la tipologia più impiegata per via della massima comodità e praticità. In questo caso bisogna prestare attenzione all’autonomia.

I modelli di fascia alta utilizzano batterie agli ioni di litio che sono leggere, durano a lungo e si ricaricano piuttosto velocemente. Altre batterie utilizzate sono quelle al nichel-metallo idruro (Ni-MH), che sono più pesanti e soffrono dell’effetto memoria. Infine ci sono le batterie al nichel-cadmio (Ni-Cd) dotate di una tecnologia ormai sorpassata che potrebbero equipaggiare aspirabriciole molto economici.

Ergonomia e praticità di utilizzo

Un aspetto da valutare è la praticità di utilizzo dell’aspirabriciole. Verificare per prima cosa l’ergonomia, data principalmente da un buon bilanciamento dei pesi, dalla comodità dell’impugnatura e dalla facilità con cui si riesce a raggiungere con un dito il pulsante di accensione.

Peso e dimensioni sono due aspetti che influiscono notevolmente sulla maneggevolezza. Mediamente il peso si aggira sul chilogrammo con i modelli migliori che scendono anche a raggiungere i 700 grammi. Gli apparecchi più economici sono decisamente più pesanti (a causa soprattutto della batteria) e arrivano a sfiorare i 2 chilogrammi.

Come ogni tipo di aspirapolvere, anche per gli aspirabriciole la capacità del serbatoio di raccolta è un ulteriore fattore da prendere in considerazione. Un buon prodotto ha una capienza compresa tra i 350 e 500 ml.

Dotazione di accessori

Ultimo particolare da valutare riguarda gli accessori. In pratica vengono fornite diverse bocchette. Normalmente c’è una spazzola per la pulizia di tappetti, coperte, tovaglie, una per togliere la polvere dai mobili e una bocchetta a lancia indispensabile per raggiungere i punti più difficili. Quest’ultima è quella più utilizzata per la pulizia degli interni dell’auto e deve essere di adeguata lunghezza: se troppo corta serve praticamente a nulla.

[Voti: 134    Media Voto: 4.9/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Leggi le opinioni di chi ha provato il servizio e guarda un esempio.

I dati inseriti saranno gestiti nel pieno rispetto del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, del GDPR n. 679/2016, e non ceduti a terzi.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.