in

Migliori termoconvettori elettrici

I migliori termoconvettori elettrici selezionati per potenza termica, volume riscaldabile, design, sicurezza, rapporto qualità prezzo e marca.

Miglior termoconvettore elettrico

De’Longhi Slim Style HCX 3120FS

Recensione

Argo Jazz

Recensione

Vortice 70201 Caldore

Recensione

Bimar HC504

Recensione

Imetec Eco Rapid TH1-100

Recensione

Ardes AR4F06T Bath 21

Recensione

 

Come scegliere un termoconvettore elettrico di qualità

Un termoconvettore è un dispositivo per il riscaldamento relativamente più sicuro rispetto ad altri apparecchi elettrici che diffondono aria calda e che possono surriscaldarsi, con un alto rischio di incendio.

I radiatori o le stufe elettriche, inoltre, tendono a riscaldare rapidamente l’aria attorno al dispositivo, che poi per effetto del calore si convoglia verso l’alto e viene rimpiazzata da altra aria fredda, con grande dispersione dell’effetto. I termoconvettori, invece, funzionano molto più lentamente, ma se presi della giusta dimensione per l’ambiente che devono riscaldare alla fine risultano essere decisamente più efficienti, sicuri ed economici.

Una delle caratteristiche a cui bisogna prestare attenzione al momento dell’acquisto di un termoconvettore è la dimensione: se l’apparecchio è troppo piccolo per l’ambiente che deve riscaldare probabilmente non genererà abbastanza calore da riscaldare, ad esempio, chi è seduto sul divano dall’altra parte della stanza. Viceversa, un apparecchio troppo grande finirebbe per consumare troppa energia per funzionare, con conseguente incremento dei costi; scegliere la misura adatta agli ambienti da riscaldare è quindi la prima cosa da fare, e alla fine risulterà anche la scelta più economica.

Dato che l’acquisto di combustibile liquido come il propano o il kerosene può rivelarsi abbastanza oneroso, scegliere un sistema ad alimentazione elettrica è spesso la scelta più conveniente.

Ci sono modelli che possono anche essere dotati di una ventola, per velocizzare il riscaldamento degli ambienti, anche se questo tipo di apparecchio ha un costo superiore. Spesso, per ovviare al problema del funzionamento lento, questi dispositivi sono dotati di timer che si possono regolare per far accendere il riscaldamento un po’ prima rispetto a quando si pensa di averne bisogno, per dargli il tempo necessario a riscaldare bene l’ambiente.

Alcuni modelli sono dotati di termostato , per quel che riguarda la sicurezza, ovviamente il consiglio è di scegliere i modelli più moderni e tecnologicamente avanzati, dotati di blocchi automatici in caso di caduta accidentale o di surriscaldamento dovuto a qualche difetto di funzionamento.

termoconvettore o pannello radiante a parete?

Elettrodomestici simili