in

Migliori smart TV 32 pollici

Le migliori smart TV 32 pollici selezionate per rapporto qualità/prezzo, oltre alla classifica e le recensioni trovi anche il confronto prezzi.

INDICE
1. Classifica migliori smart TV 32 pollici
1.1 Sony W6605
1.2 LG 32LM6300
1.3 Philips 32PFS6855
1.4 Sharp 32BI2EA
1.5 Samsung UE32T4300AKXZT
1.6 Hisense 32AE5000F
1.7 Panasonic TX-32JS350E
2. Come scegliere una Smart TV
2.1 Sistema operativo
2.2 Applicazioni
2.3 Aggiornamenti
2.4 Risoluzione
2.5 Dimensioni
2.6 Pannello
2.7 HDR e 3D
2.8 Velocità
2.9 Domande frequenti

Classifica migliori smart TV 32 pollici

Sony W6605

Sony W6605

Pro

  • Design elegante
  • Colori molto vividi
  • Buon livello di contrasto
  • Resa audio soddisfacente

Contro

  • Elenco app scaricabili piuttosto limitato
  • Non dispone di connessione bluetooth
  • Difficoltà nel leggere contenuti audio / video via USB

Sony W6605 è una TV smart dotata di pannello LCD 32 pollici con retroilluminazione Edge LED e in grado di gestire una massima risoluzione HD di 1366 x 768 pixel. Sebbene bisogna mettere in conto l’impossibilità di riprodurre contenuti in Full HD e 4K, la qualità complessiva delle immagini non lascia spazio a molte critiche.

Il merito lo attribuisco alla compatibilità con i formati video HDR, HDR10 e HLG, ottimizzazione della nitidezza e dei colori grazie alle tecnologie X-Reality PRO e Live Colour, nonché un contrasto di livello più che adeguato e una buona fluidità delle scene veloci sfruttando il sistema Motionflow XR a 400 Hz.

Se la qualità visiva non è messa in discussione, devo anche evidenziare una resa audio davvero soddisfacente per una TV di questa categoria. La coppia di altoparlanti offre una potenza complessiva di 10 watt, mentre la chiarezza del parlato e degli effetti sonori è assicurata dall’elaborazione del suono tramite il sistema ClearAudio+. Inoltre aggiungo la possibilità di scegliere 4 modalità di ascolto (standard, musica, cinema e sport) e l’effetto surround simulato che rende la scena sonora più coinvolgente.

I punti deboli di questo modello riguardano, in buona sostanza, solo la parte smart. Il sistema operativo Linux è garanzia di un’interfaccia utente intuitiva e una certa velocità di navigazione, tuttavia presenta una scarna lista di app disponibili.

Mi riferisco, in special modo, a quelle scaricabili dal relativo webstore. A differenza di un’Android TV con accesso a Google Play e, di conseguenza, alle più diffuse piattaforme di streaming, in questo caso mi devo accontentare della proposta di Linux.

Ad esempio, volendo utilizzare RaiPlay o Mediaset Play, mi accorgo che non sono disponibili e perciò mi devo arrangiare tramite accesso diretto col browser internet. Una soluzione non certo ottimale vista la notevole lentezza e le funzionalità alquanto limitate rispetto all’uso della specifica app.

Sony W6605 è senza dubbio una TV dal design ricercato che bene si sposa con qualsiasi ambiente domestico e capace di restituire una visione e un suono di apprezzabile qualità. Purtroppo chi intende fruire di contenuti multimediali via web deve mettere in conto i limiti dell’app store di Linux, a cui aggiungere la difficoltà nel riconoscere e riprodurre molti formati audio / video dalla chiavetta USB e mancanza di connessione bluetooth per il comodo impiego di apparecchi wireless come tastiere, auricolari e cuffie.

LG 32LM6300

Recensione LG 32LM6300

Pro

  • Buon rapporto qualità prezzo
  • Immagini nitide e colori naturali

Contro

  • Mancanza di un jack per collegare le cuffie
  • Spessore abbastanza elevato
  • Non moltissime app scaricabili dallo store
  • Telecomando piccolo con tasti troppo ravvicinati

Il principale vantaggio di questa TV LG 32LM6300 è il rapporto qualità prezzo che trova ben pochi rivali. Con una cifra davvero contenuta puoi disporre di un pannello a LED con retroilluminazione diretta e processore Quad Core, caratteristiche tecniche in grado di assicurarti una resa visiva nitida e realistica. Il tutto senza dimenticare che disponi di un apparecchio con interfaccia Wi-Fi, sistema operativo webOS 4.5, Bluetooth 5.0 e le più diffuse applicazioni di streaming video preinstallate come Netflix, Amazon Prime Video, Infinity, Now TV, DAZN e molte altre.

Un ulteriore aspetto positivo è la semplicità d’uso, a partire dalla prima installazione in cui ti basterà seguire le indicazioni del tutorial. Le funzionalità smart, pur non raggiungendo il livello delle TV Android, risultano intuitive e sufficientemente complete.

Trattandosi di un modello con schermo di soli 32 pollici lo consiglio per ambienti piccoli come, ad esempio, la camera da letto. Potrai sfruttare il buon angolo di visione per appendere la TV alla parete e godere di immagini perfette anche una volta sdraiato sul letto.

LG 32LM6300 non è un apparecchio esente da qualche piccola pecca. La TV presenta uno spessore da non sottovalutare, con una resa estetica non ottimale se viene installata a mo’ di quadro. Un particolare che ho notato è la mancanza di una presa jack da 3,5 mm per inserire le cuffie.

Si sopperisce sfruttando l’efficiente connessione Bluetooth, comunque in molte schede tecniche viene erroneamente indicata la presenza di tale presa. Il telecomando ha dimensioni contenute ma tasti poco distanziati, il che potrebbe risultare scomodo per persone anziane. Le app disponibili nello store non offrono una gran varietà di scelta, tuttavia quelle già installate sono più che sufficienti a soddisfare la maggior parte delle esigenze.

Philips 32PFS6855

Philips 32PFS6855

Pro

  • Buona qualità delle immagini
  • Elevata portata del segnale Wi-Fi

Contro

  • Funzioni smart piuttosto lente
  • Poche applicazioni preinstallate e disponibili nello store online
  • Manca connessione bluetooth
  • Telecomando poco intuitivo

Philips 32PFS6855 è una TV Smart con pannello a LED da 32 pollici in grado di riprodurre immagini con risoluzione massima Full HD. Il supporto ai formati video HDR, HDR10 e HLG, l’utilizzo della tecnologia Pixel Plus HD e un input lag inferiore ai 20 ms assicurano un’esperienza visiva di buon livello in ogni situazione.

Un televisore che mostra il meglio di sé nella riproduzione di film, documentari ed eventi sportivi, ma anche gli appassionati di gaming potranno apprezzare una certa fluidità grafica durante le scene più veloci. L’audio invece presenta i soliti limiti legati al poco spazio per inserire la coppia di altoparlanti da 8 watt; nonostante l’equalizzatore a 5 bande e il surround dinamico, gli effetti sonori risultano piuttosto piatti.

Un punto di forza di questo modello è la connessione Wi-Fi che assicura un elevato raggio d’azione e mantenimento costante del segnale. Le funzioni smart sono gestite dal sistema operativo Saphi che ha sostituito il precedente Android.

L’interfaccia utente l’ho trovata intuitiva, ma i problemi nascono quando incomincio a navigare tra i vari menu. I tempi di risposta risultano abbastanza lenti e a volte la schermata si blocca costringendomi a spegnere e riaccendere il televisore. Altro svantaggio sono le poche app preinstallate e l’impossibilità di scaricare dal webstore piattaforme quali DAZN, RAI Play e Disney+.

Secondo la mia opinione Philips 32PFS6855 rappresenta una buona scelta di acquisto solo per chi sta cercando un apparecchio per la visione di film e canali del digitale terrestre, potendo beneficiare di una buona qualità delle immagini.

Se invece l’interesse principale sono le funzioni smart e accesso a contenuti multimediali via web, non la considero una TV particolarmente adatta allo scopo. Altri aspetti da tenere in considerazione sono la mancanza della connessione bluetooth per collegare cuffie wireless e un telecomando con layout dei tasti speculare rispetto al solito, il che richiede un po’ di tempo per abituarsi e lo rende poco intuitivo per le persone anziane.

Sharp 32BI2EA

Sharp 32BI2EA

Pro

  • Immagini e audio di buona qualità
  • Funzioni smart complete
  • Facile utilizzo
  • Accetta i comandi vocali tramite Google Assistant

Contro

  • Poco adatta all’installazione a parete
  • Non compatibile con Amazon Alexa

Sharp 32BI2EA è una TV Smart che offre come principale punto di forza la soddisfacente qualità, non solo delle immagini, ma anche dell’audio. Il pannello da 32 pollici supporta la risoluzione massima HD (1366 x 768) e lo standard HDR, con tecnologia Active Motion al fine di abbassare i tempi di risposta e offrire una visione nitida anche durante le scene d’azione.

Inoltre dispongo di una modalità di gioco per ridurre fenomeni di sfarfallio e input lag, nonché una sezione audio che mi ha sorpreso per chiarezza e potenza del suono. Il merito è da attribuire agli altoparlanti Harman Kardon, sfruttamento del DTS Virtual X per migliorare qualità dei dialoghi e implementare la profondità dei bassi, a cui aggiungere il supporto dei codici di trasmissione audio Dolby Digital, Dolby Digital Plus e DTS-HD.

Passando alle funzionalità smart, il sistema operativo Android nella versione 9.0 mi propone un’interfaccia tra le più personalizzabili e una notevole fluidità di navigazione per avere immediato accesso ai contenuti multimediali.

Non solo posso avviare le principali piattaforme di streaming audio / video online scegliendo tra quelle già preinstallate (Netflix, YouTube, Prime Video, ecc.), ma posso sfruttare la funzione di chromecast per trasferire film, video, fotografie e molto altro direttamente dal mio smartphone, tablet o laptop. Infine evidenzio la compatibilità con i comandi vocali di Google Assistant, mentre non è stata ancora implementata la skill per utilizzare Amazon Alexa.

Questo modello non delude nemmeno sotto il profilo delle connessioni offrendo 3 porte HDMI di cui una ARC, 2 prese USB, uscita audio con jack da 3,5 mm, slot per inserire schede SD e la connettività bluetooth per associare cuffie, auricolari e altri dispositivi wireless.

Sharp 32BI2EA è una TV Smart davvero completa in grado di soddisfare le esigenze di chi desidera gustarsi un film o una coinvolgente sessione di gaming e coloro che, invece, sono maggiormente interessati ai contenuti via web. Nel corso del test non sono emersi problemi degni di nota, a parer mio l’unico sostanziale punto debole è lo spessore abbastanza pronunciato che non rende l’apparecchio molto adatto al montaggio a parete.

Samsung UE32T4300AKXZT

Samsung UE32T4300AKXZT

Pro

  • Buona qualità delle immagini
  • Molto semplice da utilizzare
  • Compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant

Contro

  • Non dispone di connessione bluetooth
  • Le cuffie si possono collegare solo tramite uscita audio ottica
  • Comandi vocali non sempre riconosciuti

Samsung UE32T4300AKXZT è una TV Smart con schermo da 32 pollici, risoluzione massima di 1366 x 768 pixel e dotata di processore video in grado di elaborare le immagini sfruttando la tecnologia HDR.

Un televisore dal design elegante quel tanto che basta per potersi sposare, senza particolari problemi, con qualsiasi stile di arredamento e ambiente domestico. Cornice e piedini sono realizzati in materiale plastico, tuttavia danno la sensazione di una certa robustezza.

Nonostante la TV non sia in grado di riprodurre contenuti in FHD e tantomeno in 4K, devo dire che la qualità delle immagini è, nel complesso, soddisfacente e caratterizzata da colori di apprezzabile brillantezza, buon livello di contrasto e neri piuttosto profondi.

Per quanto riguarda la sezione audio, è costituita da una coppia di altoparlanti da 10 W RMS e supporto allo standard Dolby Digital Plus. Il risultato lo ritengo nella norma ma, desiderando una scena sonora coinvolgente, è necessario collegare una soundbar.

Passando alle funzioni smart, ho la possibilità di sfruttare l’intuitivo sistema operativo Tizen con interfaccia utente molto semplice e rapido accesso ai contenuti multimediali via web. Sul telecomando sono stati inseriti appositi tasti per avviare immediatamente Netflix e Amazon Prime Video, a cui aggiungere altre app preinstallate da selezionare attraverso l’apposito menu.

Sottolineo come questo modello offre l’opportunità di sfruttare i comandi vocali tramite Amazon Alexa o Google Assistant, sebbene possa solo accendere e spegnere l’apparecchio, gestire il volume e cambiare canale. Inoltre non sempre le impostazioni con la voce vengono riconosciute dovendole ripetere più volte.

A questa TV smart Samsung UE32T4300AKXZT ho deciso di assegnare una valutazione positiva alla luce di un favorevole rapporto qualità prezzo. Un apparecchio con funzioni smart complete e di utilizzo così semplice da risultare una valida scelta anche per utenti anziani. A mio avviso l’unico sostanziale punto debole è la mancanza sia della connessione bluetooth che presa audio con jack, il che mi costringe ad utilizzare cuffie con cavo da collegare all’uscita audio ottica.

Hisense 32AE5000F

Hisense 32AE5000F

Pro

  • Prezzo basso
  • Funzionamento molto semplice
  • Audio di buona qualità

Contro

  • Non è possibile utilizzare Mediaset Play
  • Non supporta reti Wi-Fi a 5 Ghz
  • Manca la connessione Bluetooth

Hisense 32AE5000F è una smart TV entry level proposta ad un prezzo conveniente. Un apparecchio destinato a chi non ha grandi pretese e vuole godere comunque di una discreta qualità delle immagini e riprodurre contenuti multimediali dalle principali piattaforme online di streaming audio / video. Il design è elegante quanto basta per offrire una buona resa estetica, mentre le dimensioni dello schermo da 32 pollici lo rendono un modello adatto per ambienti di piccole dimensioni.

Il pannello gestisce una risoluzione massima HD (366×768 pixel), quindi con tutti i limiti rispetto a modelli FHD o UHD. Non dispongo nemmeno di particolari tecnologie e processori grafici che elaborano in modo intelligente le immagini.

Ho comunque trovato la visione di film in alta definizione piacevole, mentre le prestazioni calano sensibilmente nell’utilizzo con videogame di ultima generazione. In questo caso escono tutti gli evidenti limiti tecnici, con tempi di risposta molto alti e conseguente perdita di fluidità nelle scene dinamiche. Sopra le attese invece la qualità audio, con suono potente ma nel contempo anche ben bilanciato.

La TV si può collegare ad internet tramite Wi-Fi ma solo con reti a 2,4 Ghz. La procedura per la connessione è molto semplice, così come la gestione delle varie funzioni tramite il pratico telecomando. Quest’ultimo offre i vantaggi di avere tasti ben distanziati e 4 pulsanti per il rapido accesso ad alcune piattaforme tra cui Netflix e Amazon Prime Video.

Pur non avendo alcuna esperienza con apparecchi smart, troverai ben poche difficoltà a prendere immediatamente padronanza con i vari menu e accedere ai contenuti online. Anche in questo caso devo però sottolineare qualche limite tipico di un prodotto di fascia bassa.

Mi riferisco a poche applicazioni preinstallate tra cui manca Mediaset Play (non puoi nemmeno scaricarla), store online abbastanza povero di nuove app e assenza connessione Bluetooth per collegare direttamente lo smartphone oppure un paio di cuffie wireless.

Considerando costo e caratteristiche tecniche non avevo chissà quali aspettative, ma devo ammettere che Hisense 32AE5000F si è dimostrata una TV smart dal buon rapporto qualità prezzo.

Rappresenta una valida soluzione in situazioni dove non servono grandi prestazioni come nella casa di villeggiatura e per l’impiego in cucina o nella cameretta dei bambini. Un modello adatto anche a persone anziane e chi desidera funzioni essenziali di immediata comprensione.

Panasonic TX-32JS350E

Panasonic TX-32JS350E

Pro

  • Prezzo vantaggioso
  • Finiture di buona qualità
  • Compatibile con Amazon Alexa e Google Home

Contro

  • Funzioni smart limitate
  • Poche applicazioni preinstallate
  • Manca connessione bluetooth
  • Non è possibile registrare programmi via USB

Panasonic TX-32JS350E è una TV Smart caratterizzata da finiture di qualità in cui spicca la cornice inferiore e il piedistallo in metallo spazzolato per dare un tocco di maggior eleganza.

Il pannello LED da 32 pollici sfrutta il supporto alle tecnologie HDR10 e HLG per offrire immagini in alta definizione piuttosto realistiche e colori brillanti. Per godere degli effetti sonori durante la visione di un film consiglio di acquistare una buona soundbar, tuttavia l’impianto costituito da 2 altoparlanti da 12 watt RMS è più che sufficiente per godere di dialoghi chiari e volume di adeguata potenza. Inoltre posso scegliere diverse modalità audio (Smart, Film, Musica e Notizie) che ottimizzano il suono in base ai contenuti trasmessi.

Le funzioni smart non risultano le più complete della categoria, comunque dispongo di tutto il necessario per accedere alle principali piattaforme di streaming online e di una certa facilità di navigazione tra i menu.

Altre interessanti caratteristiche sono la compatibilità con gli assistenti vocali Amazon Alexa e Google Home e possibilità di sfruttare il Media Player integrato per riprodurre contenuti direttamente da una chiavetta o hard disk esterno collegato alla presa USB. I limiti riscontrati nel corso del test riguardano la mancanza di connettività bluetooth che mi impedisce il comodo utilizzo di cuffie wireless e l’impossibilità di registrare programmi su dispositivi di storage via USB.

Panasonic TX-32JS350E è una TV dal prezzo piuttosto economico per cui non mi aspettavo chissà quali prestazioni, ciò nonostante durante la prova si è dimostrato un televisore valido. La resa audio visiva la ritengo soddisfacente considerando i limiti della massima risoluzione HD, l’utilizzo è alquanto intuitivo e adatto anche a persone anziane, mentre le funzionalità smart sono giusto sufficienti per rispondere a normali esigenze.

Come scegliere una Smart TV

Il termine smart è sempre più di uso comune anche nel campo degli elettrodomestici. In particolare quando si parla delle moderne TV, è una caratteristica ormai implementata in tutti i migliori modelli. In pratica, un semplice televisore si trasforma in un vero e proprio computer dotato di un sistema operativo, connessione ad internet tramite cavo o Wi-Fi e con la possibilità di sfruttare tutti i servizi che ne derivano.

Sistema operativo

Il primo aspetto da valutare è la tipologia del sistema operativo. In commercio si possono trovare Smart TV con installato:

Android TV: un sistema divenuto famoso per l’utilizzo su dispositivi mobile. È stata creata anche una versione installata su molte smart TV. Le sue principali qualità sono un’interfaccia intuitiva e semplice con la possibilità di accedere al PlayStore e scaricare un’infinità di applicazioni.

My Home Screen 2.0: è il sistema operativo sviluppato dai creatori del famoso Mozilla. La semplicità di utilizzo è del tutto simile al sistema Android, ma non può godere della stessa varietà di contenuti.

Tizen: è il sistema operativo di Samsung che equipaggia alcuni modelli di smart TV. Essendo uno degli ultimi sistemi operativi creati, è ancora un po’ acerbo e non a livello dei sopra citati.

WebOS 3.5: in questo caso è l’azienda LG ad aver creato il suo sistema operativo, che però non offre ancora la facilità ed immediatezza di utilizzo tipica dei software più sfruttati.

Applicazioni

Chi decide di acquistare una smart TV ha intenzione di utilizzarla come dispositivo multimediale, non solo per vedere i tradizionali canali. Quindi un aspetto da valutare sono le applicazioni disponibili e quelle che si possono scaricare.

Come abbiamo già visto questo dipende molto dal sistema operativo utilizzato. Mentre applicativi come Youtube e Netflix sono supportati da qualunque smart TV, altri modelli possono avere delle limitazioni. Ad oggi le Android TV sono le migliori in quanto a numero di applicazioni fruibili.

Aggiornamenti

Aspetto assolutamente da non sottovalutare è l’aggiornamento del sistema operativo e delle relative applicazioni. Anche in questo caso la scelta di una smart TV con Android o My Home Screen 2.0 mette al riparo da ogni problema, con la certezza di avere a disposizione continui aggiornamenti.

Risoluzione

La scelta della risoluzione si limita tra Full HD (1920×1080 pixel), Ultra HD o UHD (3840×2160 pixel) e 4K (corrispondente a 4096×2160 pixel). La decisione dipende esclusivamente dal budget a disposizione.

Visto che ormai tutti i produttori di contenuti multimediali puntano alle alte risoluzioni, la scelta ideale è una TV 4K, che permetterà di poterla sfruttare per un lungo periodo di tempo.

Dimensioni

Per le dimensioni tutto dipende dalla grandezza dell’ambiente dove dev’essere installato il prodotto. Se la distanza tra il punto di osservazione e il televisore è superiore ai 3 metri, si può tranquillamente scegliere un modello con diagonale a partire da 49 pollici.

Con distanze di 2 metri o poco inferiori, è praticamente inutile acquistare una TV troppo grande, che offrirà una qualità d’immagine non particolarmente soddisfacente.

Pannello

Altro aspetto da valutare è il tipo di pannello potendo scegliere tra: LED LCD e OLED. La tecnologia più innovativa è la OLED, in cui il display è composto da materiale organico. Ogni singolo pixel è in grado di illuminarsi se stimolato da corrente elettrica. La luminosità sarà direttamente proporzionale all’intensità dell’impulso elettrico.

Questo sistema permette di ottenere elevati livelli di contrasto e un’altissima qualità del dettaglio. La tecnologia ormai datata del LED LCD, che utilizza la retroilluminazione per generare l’immagine, è tuttavia ancora molto apprezzata, visto che nell’insieme offre una buona qualità dell’immagine con prezzi decisamente bassi.

La scelta come sempre dipende da ciò che si desidera spendere. I prezzi degli OLED sono calati sensibilmente negli ultimi anni, arrivando a livelli che, in alcuni casi, possono rappresentare un vantaggioso acquisto.

HDR e 3D

I modelli di fascia medio-alta sono tutti dotati di tecnologia HDR. Il sistema di High Dynamic Range permette di ottenere un contrasto e un bilanciamento dei colori che sfiora la perfezione, con un alto livello dei dettagli anche nelle zone molto chiare o particolarmente scure.

È quasi impossibile acquistare una smart Tv senza la presenza del HDR, comunque meglio controllare nei dati tecnici dov’è sempre indicato. La funzione 3D è invece tutt’oggi poco diffusa; sono ancora pochi i modelli che la supportano.

Per chi fosse interessato è necessario sapere che per ottenere l’effetto desiderato sarà indispensabile l’utilizzo di particolari occhiali. Nel caso di 3D passivo sono esattamente come quelli utilizzati al cinema, mentre per il 3D attivo sono appositi modelli più pesanti con lenti ad attuatore.

Velocità

Ultimo aspetto da valutare sono i dati tecnici che influenzano la velocità di riproduzione delle immagini. Sono tre gli aspetti da prendere in considerazione:

tempo di risposta: rappresenta il tempo che impiega un pixel a passare ad un colore ad un altro. Più basso è questo valore è migliore sarà le definizione dell’immagine.

Refresh rate: è il numero di fotogrammi che lo schermo riproduce al secondo. Normalmente è un valore di 60 Hz (60 fotogrammi per ogni secondo). Si possono trovare modelli da 120 Hz che però attualmente non possono essere sfruttati, visto che nessun contenuto viene riprodotto con tale frequenza di refresh.

Input lag: è il tempo che passa tra la generazione di un’immagine da una fonte esterna e la riproduzione sulla TV. In pratica se lo schermo è collegato ad una console o ad un PC, è il tempo che ci vuole per il passaggio dell’immagine tra il dispositivo e il video della TV. E’ un valore espresso in millisecondi e particolarmente importante per i gamer. I modelli migliori hanno input lag inferiori ai 40ms.

Domande frequenti

Articolo di Andrea Pilotti

Sono un appassionato di tecnologia. Dal 2005 ad oggi ho recensito più di 3500 elettrodomestici. La mia missione è trovare i prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo. Nel mio sito trovi classifiche, recensioni, consigli e news di elettrodomestici ed elettronica di consumo per la casa.