in

Migliori smart TV 32 pollici

Le migliori smart TV 32 pollici selezionate per qualità immagine, risoluzione, audio, connettività, funzioni, design, prezzo e marca.

miglior tv 32 pollici

LG 32LK6200

Recensione

Philips 32PFS6402/12

Recensione

Panasonic TX-32FS503

Recensione

Sony KDL-32WE615

Recensione

Samsung UE32M5520AKXZT

Recensione

 

Come scegliere una Smart TV

Il termine smart è sempre più di uso comune anche nel campo degli elettrodomestici. In particolare quando si parla delle moderne TV, è una caratteristica ormai implementata in tutti i migliori modelli. In pratica, un semplice televisore si trasforma in un vero e proprio computer dotato di un sistema operativo, connessione ad internet tramite cavo o Wi-Fi e con la possibilità di sfruttare tutti i servizi che ne derivano.

Sistema operativo

Il primo aspetto da valutare è la tipologia del sistema operativo. In commercio si possono trovare Smart TV con installato:

Android TV: un sistema divenuto famoso per l’utilizzo su dispositivi mobile. È stata creata anche una versione installata su molte smart TV. Le sue principali qualità sono un’interfaccia intuitiva e semplice con la possibilità di accedere al PlayStore e scaricare un’infinità di applicazioni.

My Home Screen 2.0: è il sistema operativo sviluppato dai creatori del famoso Mozilla. La semplicità di utilizzo è del tutto simile al sistema Android, ma non può godere della stessa varietà di contenuti.

Tizen: è il sistema operativo di Samsung che equipaggia alcuni modelli di smart TV. Essendo uno degli ultimi sistemi operativi creati, è ancora un po’ acerbo e non a livello dei sopra citati.

WebOS 3.5: in questo caso è l’azienda LG ad aver creato il suo sistema operativo, che però non offre ancora la facilità ed immediatezza di utilizzo tipica dei software più sfruttati.

Applicazioni

Chi decide di acquistare una smart TV ha intenzione di utilizzarla come dispositivo multimediale, non solo per vedere i tradizionali canali. Quindi un aspetto da valutare sono le applicazioni disponibili e quelle che si possono scaricare.

Come abbiamo già visto questo dipende molto dal sistema operativo utilizzato. Mentre applicativi come Youtube e Netflix sono supportati da qualunque smart TV, altri modelli possono avere delle limitazioni. Ad oggi le Android TV sono le migliori in quanto a numero di applicazioni fruibili.

Aggiornamenti

Aspetto assolutamente da non sottovalutare è l’aggiornamento del sistema operativo e delle relative applicazioni. Anche in questo caso la scelta di una smart TV con Android o My Home Screen 2.0 mette al riparo da ogni problema, con la certezza di avere a disposizione continui aggiornamenti.

Risoluzione

La scelta della risoluzione si limita tra Full HD (1920×1080 pixel), Ultra HD o UHD (3840×2160 pixel) e 4K (corrispondente a 4096×2160 pixel). La decisione dipende esclusivamente dal budget a disposizione.

Visto che ormai tutti i produttori di contenuti multimediali puntano alle alte risoluzioni, la scelta ideale è una TV 4K, che permetterà di poterla sfruttare per un lungo periodo di tempo.

Dimensioni

Per le dimensioni tutto dipende dalla grandezza dell’ambiente dove dev’essere installato il prodotto. Se la distanza tra il punto di osservazione e il televisore è superiore ai 3 metri, si può tranquillamente scegliere un modello con diagonale a partire da 49 pollici.

Con distanze di 2 metri o poco inferiori, è praticamente inutile acquistare una TV troppo grande, che offrirà una qualità d’immagine non particolarmente soddisfacente.

Pannello

Altro aspetto da valutare è il tipo di pannello potendo scegliere tra: LED LCD e OLED. La tecnologia più innovativa è la OLED, in cui il display è composto da materiale organico. Ogni singolo pixel è in grado di illuminarsi se stimolato da corrente elettrica. La luminosità sarà direttamente proporzionale all’intensità dell’impulso elettrico.

Questo sistema permette di ottenere elevati livelli di contrasto e un’altissima qualità del dettaglio. La tecnologia ormai datata del LED LCD, che utilizza la retroilluminazione per generare l’immagine, è tuttavia ancora molto apprezzata, visto che nell’insieme offre una buona qualità dell’immagine con prezzi decisamente bassi.

La scelta come sempre dipende da ciò che si desidera spendere. I prezzi degli OLED sono calati sensibilmente negli ultimi anni, arrivando a livelli che, in alcuni casi, possono rappresentare un vantaggioso acquisto.

HDR e 3D

I modelli di fascia medio-alta sono tutti dotati di tecnologia HDR. Il sistema di High Dynamic Range permette di ottenere un contrasto e un bilanciamento dei colori che sfiora la perfezione, con un alto livello dei dettagli anche nelle zone molto chiare o particolarmente scure.

È quasi impossibile acquistare una smart Tv senza la presenza del HDR, comunque meglio controllare nei dati tecnici dov’è sempre indicato. La funzione 3D è invece tutt’oggi poco diffusa; sono ancora pochi i modelli che la supportano.

Per chi fosse interessato è necessario sapere che per ottenere l’effetto desiderato sarà indispensabile l’utilizzo di particolari occhiali. Nel caso di 3D passivo sono esattamente come quelli utilizzati al cinema, mentre per il 3D attivo sono appositi modelli più pesanti con lenti ad attuatore.

Velocità

Ultimo aspetto da valutare sono i dati tecnici che influenzano la velocità di riproduzione delle immagini. Sono tre gli aspetti da prendere in considerazione:

tempo di risposta: rappresenta il tempo che impiega un pixel a passare ad un colore ad un altro. Più basso è questo valore è migliore sarà le definizione dell’immagine.

Refresh rate: è il numero di fotogrammi che lo schermo riproduce al secondo. Normalmente è un valore di 60 Hz (60 fotogrammi per ogni secondo). Si possono trovare modelli da 120 Hz che però attualmente non possono essere sfruttati, visto che nessun contenuto viene riprodotto con tale frequenza di refresh.

Input lag: è il tempo che passa tra la generazione di un’immagine da una fonte esterna e la riproduzione sulla TV. In pratica se lo schermo è collegato ad una console o ad un PC, è il tempo che ci vuole per il passaggio dell’immagine tra il dispositivo e il video della TV. E’ un valore espresso in millisecondi e particolarmente importante per i gamer. I modelli migliori hanno input lag inferiori ai 40ms.

Tv led o Oled?

Tv curvo o piatto?

Tv o Videoproiettore?

Elettrodomestici simili