Migliori TV OLED 4K 65 Pollici

Le migliori TV OLED 4K 65 pollici selezionate per rapporto qualità/prezzo, oltre alla classifica e le recensioni trovi anche il confronto prezzi.

INDICE
1. Classifica migliori TV OLED 4K 65 Pollici
1.1 Sony KD-65AG9
1.2 LG OLED65CX6LA
1.3 Philips 65OLED855
1.4 Panasonic TX-65HZ1000E
2. Come scegliere una TV OLED 4K 65 Pollici
2.1 Migliori tecnologie
3. Domande frequenti

Classifica migliori TV OLED 4K 65 Pollici

Sony KD-65AG9

Sony KD-65AG9

Pro

  • Qualità delle immagini
  • Profondità del nero vicina alla perfezione
  • Luminosità del pannello OLED
  • Dolby Vision
  • Qualità dei materiali

Contro

  • Piede di appoggio non regolabile

Sony KD-65AG9 offre a mio avviso un’eccellente qualità delle immagini, con neri che potrei definire perfetti (il pannello OLED si fa notare) e una buona gestione delle immagini in movimento. Anche l’angolo di visione mi ha convinto, così come la risposta dello schermo alla luce diretta che entra dalla mia finestra. I riflessi sono pressoché impercettibili anche in pieno giorno, anche se in condizioni di piena luce si perde un po’ di resa in HDR soprattutto sulle parti di immagine più chiare.

La gamma cromatica è molto ampia con una riproduzione uniforme di tutto lo spettro, e anche la resa in HDR conferma le spiccate doti di prodotto premium. Ho avuto l’impressione di un pannello molto luminoso, con una elevata frequenza di refresh che ho apprezzato guardando una partita in TV.

Anche giocando con la consolle ho notato una buona fluidità, nonostante questa TV non abbia un sistema di frequenza variabile. I 120 Hz di refresh sono più che sufficienti per giocare senza avvertire scatti o strisce indesiderate, sia da consolle che col PC collegato. Il ritardo in input è impercettibile e non poteva mancare su un apparecchio di questa gamma il supporto Dolby Vision.

Assolutamente completo e funzionale il comparto smart, grazie a una versione di Android fluida e reattiva che su questa TV supporta praticamente ogni tipo di App scaricabile da Google Play Store.

Il design è tipico di casa Sony, con linee minimali ed eleganti, cornici molto sottili e gestione dei cavi integrata nella parte posteriore. Solo il piede d’appoggio non mi ha convinto del tutto, perché non è regolabile e non mi ha permesso di montare la soundbar davanti alla TV per via del suo ingombro. Avrei gradito inoltre maggior stabilità perché il televisore tende a oscillare seppur leggermente se spinto avanti o indietro.

Dovendola acquistare, la installerei direttamente a muro per stare più tranquillo, sfruttando così la sua profondità che mi sembra piuttosto contenuta per un modello da 65 pollici. Niente da dire invece sulla qualità costruttiva, che come da tradizione Sony lascia ben poco spazio alle critiche. La televisione è ben assemblata e i materiali trasmettono una netta sensazione di solidità.

LG OLED65CX6LA

LG OLED65CX6LA

Pro

  • Elevata qualità delle immagini
  • Soddisfacente fluidità anche nelle scene molto veloci
  • Particolarmente adatta per il gaming
  • Riconoscimento dei principali assistenti vocali

Contro

  • Nessun problema riscontrato

LG OLED65CX6LA è una TV con pannello dotato di tecnologia a pixel autoilluminanti e progettata per offrire un’elevata qualità visiva in ogni condizione.

Mi è bastato osservare qualche scena di un film in 4K per rendermi conto di come tutti gli innumerevoli accorgimenti tecnici offrono, effettivamente, immagini quasi a livello cinematografico. A fare la differenza sono il processore α9 giunto alla sua terza generazione, il supporto allo standard Dolby Vision IQ e la tecnologia Filmmaker Mode appositamente studiata per riprodurre quanto più fedelmente possibile le scene.

Questo modello non teme nemmeno i videogiochi di ultima generazione; difronte alle esose richieste hardware risponde con supporto a NVIDIA G-SYNC, porte HDMI 2.1 con banda disponibile fino a 48 Gbps, tecnologie VRR e ALLM, nonché la modalità HGiG allo scopo di ridurre al minimo fenomeni quali input lag, microscatti e sfarfallio delle immagini.

Vale a dire tutti i problemi tanto conosciuti quanto temuti da ogni appassionato di gaming che, invece, potrà beneficiare di un tempo di risposta di solo 1 ms e ottenere una grafica fluida senza fastidiose scie o improvvise interruzioni.

La sezione audio, spesso punto debole di molti modelli, l’ho trovata all’altezza delle aspettative. Sicuramente la scena sonora migliora applicando una soundbar di qualità, ciò nonostante i due speaker da 40 watt complessivi, il supporto Dolby Atmos e Dolby Digital a cui aggiungere il Virtual Surround 5.1, riescono ad offrire un suono di sufficiente potenza e abbastanza avvolgente. Ricordo che la connessione Bluetooth permette di associare casse wireless, con solo qualche possibile incompatibilità con marchi meno conosciuti.

Le qualità elencante fino ad ora sarebbero già più che sufficienti a giustificare il mio voto molto positivo, tuttavia devo sottolineare anche le prestazioni della sezione smart.

LG OLED65CX6LA si basa sulla collaudata piattaforma webOS aggiornata alla versione 5.0, offrendo tutte le principali app di streaming già installate e compatibilità con i più importanti assistenti vocali. Oltre a gestire la TV tramite Alexa o Google Assistant, posso sfruttare le potenzialità di HomeKit e AirPlay2 per riprodurre contenuti multimediali direttamente da dispositivi Apple.

Philips 65OLED855

Philips 65OLED855

Pro

  • Visione nitida e dettagliata anche a risoluzioni più basse
  • Telecomando retroilluminato
  • Piedistallo girevole
  • Sezione smart piuttosto completa e di facile utilizzo

Contro

  • Non supporta Apple Homekit e Apple AirPlay2
  • Audio non particolarmente potente

Philips 65OLED855 è una TV che ho immediatamente apprezzato per alcuni aspetti che a prima vista passano inosservati ma, invece, fanno la differenza.

Mi riferisco alla cornice davvero molto sottile con sistema Ambilight integrato, piedistallo girevole per adattare la posizione dello schermo alle esigenze visive e telecomando retroilluminato. Quest’ultimo è un particolare ormai tralasciato dalla maggior parte dei costruttori e a mio avviso si tratta di un errore poiché permette un comodo utilizzo anche al buio ed evita di sbagliare in continuazione tasto.

L’illuminazione Ambilight inserita nella cornice con diverse modalità di funzionamento è, senza dubbio, un bel valore aggiunto capace di rendere l’atmosfera più suggestiva e migliorare la visione, fermo restando la necessità di una parete retrostante e ai lati completamente libera.

La qualità delle immagini non ha affatto deluso le mie aspettative. Il livello di realismo, la profondità dei neri e la brillantezza dei colori sono tutti elementi evidenti osservando contenuti in 4K ma, con mia sorpresa, si mantengono anche abbassando la risoluzione grazie all’efficiente processo di upscaling. La presenza di un potente processore grafico e il supporto dei formati HDR 10, HDR 10+ e Dolby Vision sono l’adeguato sostegno alla tecnologia OLED di questo pannello proposto dall’azienda olandese.

Passando alla sezione audio, non è tra le peggiori che abbia avuto modo di ascoltare ma nemmeno eccezionale. Del resto lo spazio per inserire gli speaker si fa sempre più ridotto e, nonostante i 50 watt RMS e il supporto al formato Dolby Atmos, anche al massimo volume ottengo un suono nitido ma poco potente.

Philips 65OLED855 è una TV 4K che mi sento di consigliare, soprattutto, per la visione di contenuti e programmi in alta risoluzione. Tuttavia presenta caratteristiche tecniche che bene si adattato al gaming, anche se per tale finalità ci sono modelli più performanti.

Un apparecchio che non delude nemmeno dal punto di vista smart, con la dotazione di sistema operativo Android TV™ 9, compatibilità con Amazon Alexa e Google Assistant, connessione Bluetooth 4.2 e possibilità di registrare contenuti via USB. L’unico limite è la mancanza del supporto a Apple HomeKit e Apple AirPlay2.

Panasonic TX-65HZ1000E

Panasonic TX-65HZ1000E

Pro

  • Elevata qualità delle immagini in alta definizione
  • Visione nitida anche a basse risoluzioni
  • Gestione con comandi vocali

Contro

  • Non è possibile registrare via USB
  • Tempo di risposta e frame rate poco adatti a videogiochi di ultima generazione

Panasonic TX-65HZ1000E è una TV OLED che racchiude la maggior parte delle caratteristiche che si possono ricercare in un apparecchio di questa categoria. Vale a dire un design essenziale per sfruttare ogni centimetro del pannello, elevata qualità delle immagini in 4K, mantenimento di un buon livello dei dettagli e nitidezza anche a risoluzioni più basse, nonché funzioni smart piuttosto complete.

Questo modello offre il meglio di sé nella riproduzione di film e, in generale, contenuti multimediali in 4K. La tecnologia OLED applicata al pannello è ben supportata dal processore grafico, così da poter gestire al meglio contrasto, luminosità e gamma cromatica per offrire immagini molto realistiche e una buona fluidità anche durante le scene d’azione.

Altri valori aggiunti sono la compatibilità con gli standard HDR10+, HDR10, HLG e Dolby Vision IQ, a cui aggiungere le modalità Filmmaker e Netflix Calibrated studiate appositamente per la visione di film, serie TV e documentari.

A mio avviso altri punti di forza sono la completezza delle connessioni avendo trovato 4 porte HDMI, 3 ingressi USB di cui uno con standard 3.0 e la connettività Bluetooth. Ciò mi consente di collegare dispositivi di storage per sfruttare il Media Player integrato e visualizzare video e fotografie oppure ascoltare musica. Posso connettere anche cuffie wireless senza difficoltà, mentre mi è negata la possibilità di registrare programmi su hard disk o chiavette tramite USB.

Per quanto concerne la sezione smart, quest’apparecchio impiega la piattaforma my Home Screen 5.0 basata sul sistema operativo Firefox OS.

Un’interfaccia costituita da un’insieme di icone grafiche che posso organizzare sullo schermo in base alle mie preferenze e mi ha convinto per la facilità di utilizzo e la rapidità di accesso ai contenuti multimediali online. Comoda la presenza del pulsante My App sul telecomando per richiamare un’applicazione predefinita di uso frequente e la compatibilità con Amazon Alexa e Google Assistant.

Panasonic TX-65HZ1000E la ritengo una TV OLED 4K in grado di soddisfare la maggior parte delle esigenze. Un acquisto che non deluderà le aspettative di chi vuole gustarsi la visione di programmi in 4K o accedere rapidamente a contenuti via internet.

Gli appassionati di gaming devono tenere in considerazione tempi di risposta e frame rate non all’altezza dei videogiochi di ultima generazione, i quali richiedono caratteristiche tecniche superiori per evitare fastidiosi fenomeni di input lag, sfarfallii e scie durante le scene più dinamiche.

Come scegliere una TV OLED 4K 65 Pollici

Per valutare correttamente una TV OLED 4k 65 Pollici in base alle vostre esigenze, vi rimandiamo alla guida che spiega come scegliere una TV OLED.

Per quanto riguarda l’audio, vi consigliamo la lettura della guida dedicata ai migliori impianti Home Theatre sul mercato.

Una valida alternativa all’impianto Home Theatre è senza dubbio la soundbar per tv, consigliata per chi non può installare un più complesso sistema di diffusori in salotto.

Infine, per chi desidera un ascolto in alta fedeltà e senza disturbare i vicini, consigliamo la lettura della pagina dedicata alle migliori cuffie wireless per TV.

Questi apparecchi sono validi sia per l’ascolto di un film o di un programma televisivo, che per ascoltare musica da più sorgenti sonore, come ad esempio il proprio smartphone.

Migliori tecnologie

LG AI ThinQ

Questa tecnologia consente di impartire alla tv comandi in modo più naturale e meno impostato. Attraverso il Natural Language Processing anche parlando in modo colloquiale, la TV capirà le tue intenzioni e il contesto della tua domanda. Questa tecnologia ha la capacità di apprendere costantemente le nuove espressioni utilizzate dalle persone.

LG processore intelligente a9 Gen 2

Le nuove TV LG montano un processore intelligente a9 Gen 2 (Alpha 9 di seconda generazione) che ha sostituito la precedente versione a7. Si tratta di un modello dotato di architettura 4 core con all’interno un processore grafico 2 core, memoria RAM da 3 Gb e memoria integrata da 8 Gb. I risultati sono un sensibile miglioramento della velocità di elaborazione dati e di conseguenza una riproduzione ancor più fluida e realistica di video e immagini. Questo tipo di processori sono in grado di gestire anche immagini con risoluzione 8K.

LG AI Sound

LG AI Sound è la tecnologia applicata all’audio che sfrutta le potenzialità del processore a9 Gen 2 per convertire il suono a due canali in un audio surround 5.1, regalando all’utilizzatore una scena sonora a 360° molto più coinvolgente.

Sony 8K X-Reality PRO

Sony 8K X-Reality PRO è la naturale evoluzione della tecnologia ampiamente sfruttata negli attuali modelli top di gamma per gestire le immagini con risoluzione 4K. Un ulteriore passo in avanti per offrire TV in grado di riprodurre contenuti video con maggior livello di nitidezza, colori più vivi e dettagli che rendono la visione particolarmente realistica.

Sony Acoustic Surface Audio+

Sony Acoustic Surface Audio+ è una tecnologia che permette una riproduzione del suono direttamente dal centro dello schermo, con due innovativi altoparlanti che vibrano dietro la TV creando una scena sonora che si muove con l’immagine. Il sistema prevede anche l’impiego di una coppia di subwoofer per assicurare bassi profondi e potenti.

Philips Ambilight

Philips Ambilight è un particolare sistema di illuminazione inserito nella parte posteriore della TV e costituito da una cornice LED HUE che proietta effetti luminosi a tempo di musica sulla parete e l’ambiente circostante. In questo modo si ottiene una forma di intrattenimento molto suggestiva e la sensazione che lo schermo appaia più grande.

Panasonic Voice Control

Gli smart TV Panasonic con modulo Wi-Fi per il collegamento alla rete offrono la possibilità di un controllo senza l’ausilio di un telecomando, ma solo con comandi vocali attraverso dispositivi quali Amazon Alexa e Assistente Google (in questo caso non è però abilitata la lingua italiana ma solo inglese e tedesco).

Sharp Acquos Net+

Acquos Net+ è la denominazione del sistema operativo installato nelle TV smart della Sharp per poter facilitare la gestione di tutte le funzioni multimediali e scaricare rapidamente contenuti in streaming dalle principali piattaforme presenti sul web.

Domande frequenti