Migliori TV OLED 4K 65 Pollici

Le migliori TV OLED 4K 65 pollici selezionate per standard video, potenza audio, risoluzione, sistema operativo, interattività, funzioni smart, rapporto qualità prezzo e marca.

miglior TV OLED 4K 65 Pollici

Classifica migliori TV OLED 4K 65 Pollici

Samsung QE65Q7FNATXZT

Samsung QE65Q7FNATXZT

Pro

  • Diverse soluzioni di installazione
  • Precisione nei dettagli
  • Sistema One Connect per collegare tutto tramite un solo cavo

Contro

  • Si ottiene il meglio se si possiedono altri dispositivi Samsung

Il televisore Q-DOT LED Samsung QE65Q7FNATXZT da 65 pollici si presenta alla vista con una cornice veramente minimale, con il chiaro intento di mettere al centro dell’attenzione l’immagine piuttosto che il proprio design.

La quasi completa assenza di bordi rende sicuramente indicato questo televisore per essere montato a muro, ma anche se non si volesse optare per questa scelta, il produttore mette a disposizione vari supporti, quali il Tower Stand e lo Studio Stand, per potersi integrare al meglio nella stanza.

Il pannello Q7F è in grado di riprodurre fedelmente il 100% dei colori originali, utilizzando oltre un miliardo di sfumature diverse, ad una risoluzione Ultra HD 4K.

Le due tecnologie Q Contrast e Q HDR lavorano in sincronia, regalando una precisione di dettaglio sia nelle scene particolarmente luminose che in quelle più scure.

Veramente degno di nota il sistema One Connect, che permette di connettere tutti i propri dispositivi esterni alla One Connect Box e da questa, con un unico cavo, portare tutto alla televisione, compreso il cavo di alimentazione.

Sempre nell’ottica di far diventare il televisore parte integrante dell’arredamento, è gradita la presenza della funzionalità Ambient Mode, che permette la selezione di uno sfondo interattivo che possa armonizzarsi il più possibile con lo spazio circostante.

Il pieno supporto al bluetooth consente la trasmissione di contenuti audio in streaming wifi proveniente dai propri dispositivi mobili. La presenza dell’assistente vocale, della tecnologia Smart Things con la quale pilotare i vari dispositivi intelligenti connessi sotto la medesima rete wifi, l’utilizzo di un solo telecomando per tutti i dispositivi e la forte integrazione con lo smartphone rendono sicuramente l’utilizzo di questo televisore molto comodo e piacevole.

E’ comunque chiaro l’intento di portare l’utente a creare un ecosistema che sia il più possibile formato da dispositivi Samsung.

Se si considera anche il buon livello audio, non molto potente ma ben bilanciato, possiamo considerare questo prodotto sicuramente buono, meritevole del prezzo che costa.

LG OLED65W9PLA

LG OLED65W9PLA

Pro

  • Soddisfacente qualità di immagini e suono
  • Design ricercato
  • Interfaccia utente molto intuitiva

Contro

  • Nessun problema riscontrato

Non è facile trovare una TV capace di offrire nello stesso tempo un’apprezzabile qualità delle immagini e un’altrettanta soddisfacente resa sonora. LG ha deciso di risolvere il problema proponendo un modello dotato di schermo OLED ultra sottile da 65 pollici con risoluzione 4K, a cui integrare una sofisticata soundbar con sistema di diffusori a 4.2 canali e 60 W di potenza.

La barra si collega alla TV tramite un cavo piatto senza però compromettere l’estetica, che raggiunge la sua massima espressione istallando entrambi i componenti a parete. Uno degli aspetti che più mi ha impressionato è stata la qualità delle immagini. Risultano sorprendenti il realismo, l’accuratezza dei colori, il livello dei dettagli e la costante fluidità, il tutto grazie al processore grafico α9 di seconda generazione. Con contenuti in 4K l’esperienza audio-visiva si avvicina a quella di una sala cinematografica.

Tra le qualità di questa TV LG OLED65W9PLA si deve inserire anche la completa sezione smart, con facile accesso alle più importanti piattaforme di streaming e intrattenimento on demand, nonché tutta una serie di funzioni multimediali messe a disposizione dall’intuitivo sistema operativo WebOS 4.5. Design ricercato, innovazione tecnica e immagini impeccabili hanno un unico rovescio della medaglia, ossia un prezzo che non è certo alla portata di tutte le tasche.

Philips 65OLED803/12

Philips 65OLED803/12

Pro

  • Tecnologia Ambilight
  • Audio di buon livello
  • Processore veloce

Contro

  • Settaggio audio non immediato
  • Necessità di aggiornare Android
  • Piccoli bug nella gestione del wifi

Philips 65OLED803/12, televisore 65 pollici con risoluzione 4K UHD, dal design essenziale, sobrio e molto elegante. Sottile come la maggior parte dei pannelli OLED, si presta particolarmente ad una installazione a muro, dove la tecnologia Ambilight trova la sua migliore espressione grazie ai LED intelligenti che proiettano i colori dello schermo sulle pareti in tempo reale.

Il pannello è di buona qualità, lo si vede fin da subito, con dettagli netti e marcati su toni chiari e scuri, colori vivaci e angolo di visuale molto ampio, anche se i 1000 nits di luminosità dichiarati dal produttore sembrano essere piuttosto ottimistici.

Il processore Philips P5 Perfect Picture, grazie alla tecnologia proprietaria denominata Perfect Natural Reality, concorre a fare un buon lavoro sui dettagli e a dare fluidità e naturalezza ai movimenti.

L’audio, un 2.1 con potenza in uscita dichiarata di 50 Watt per 2 RMS è superiore alla media, anche se non è così immediato trovare il settaggio migliore per rendere chiari e nitidi tutti i livelli, come ad esempio i dialoghi che altrimenti risulterebbero un po’ confusi.

Le funzionalità smart si basano su un sistema Android 7.0 Nougat con preinstallate Google Play Music, Google Play Movies, Google Search e Youtube. Sebbene solitamente funzioni a dovere, alcuni piccoli malfunzionamenti sono risolvibili attraverso l’aggiornamento al successivo Android Oreo.

Due sono i telecomandi in dotazione, uno standard e uno slim, che funzionano piuttosto bene anche se non è raro dover premere più volte per la selezione del canale desiderato. Il tuning quando si fa zapping risulta un po’ lento.

Il televisore è equipaggiato con porte 4 HDMI, 2 USB, uscita audio digitale, Ethernet RJ-45, ingresso audio e uscita cuffia, oltre che 2 ingressi satellitari.

Il collegamento wireless è un dual band sebbene lo stesso produttore ammetta che il 5 GHz non sia supportato su tutti i canali e a volte avvenga un inopportuno switch automatico sulla rete 2.4 GHz.

Si tratta di un prodotto nel complesso più che discreto, che potrebbe essere migliore se non soffrisse di poca immediatezza nelle configurazioni iniziali e di qualche piccolo problema da risolvere per il software e la gestione del Wifi. Buon rapporto qualità/prezzo.

Sony KD65AF9

Sony KD65AF9

Pro

  • Design innovativo
  • Buona qualità video
  • Suono potente e cristallino
  • Sistema operativo veloce

Contro

  • Sintonizzatore lento
  • Sistemi di calibrazione complessi

Il televisore OLED da 65 pollici Sony KD65AF9 è caratterizzato da una lastra di monolitica di vetro nero che poggia su un supporto apribile con sistema a compasso, all’interno del quale è stata posta tutta l’elettronica.

Essendo però il supporto il vero contenitore dell’elettronica, non può essere rimosso e questo particolare rende il televisore non particolarmente adatto per una installazione a muro. Comunque si tratta di un design veramente degno di nota che si distingue nettamente dagli altri produttori.

Un altro aspetto positivo è legato alla resa acustica di tutto rispetto grazie al sistema Acoustic Surface Sound che direziona frontalmente le alte frequenze rendendo il suono più di impatto e cristallino.

Ad ogni modo anche le frequenze basse vengono riprodotte degnamente, grazie al sistema di un woofer installato in modo tale che il suono possa fluire senza ostacoli indipendentemente dalle scelte di installazione.

Sono presenti le funzionalità di comando vocale, grazie ai microfoni installati direttamente nel corpo del televisore. E’ invece assente il microfono integrato nel telecomando, che appare nell’insieme un po’ datato sia nelle funzionalità che nel design.

Android OS risulta veloce sia nella navigazione tra i vari menù che nell’utilizzo delle numerose App, mentre rimane ancora indietro la velocità del sintonizzatore.

I neri del pannello sono veramente impeccabili e il nuovo processore X1 Ultimate fa sentire la sua presenza nell’elaborazione del movimento. L’immagine in generale risulta pulita e le sfumature uniformi anche se i sistemi per la calibrazione sono piuttosto complessi da usare.

La connettività cablata è sicuramente ben servita con 4 ingressi HDMI che accettano segnali 4K a 10 bit, oltre a LAN, AV, Digital Output e USB. Presente il pieno supporto a Wifi e Bluetooth.

Il giudizio finale non può che essere positivo. Secondo la mia opinione si tratta di un prodotto ben progettato, elegante ed efficiente. Il televisore vale il suo prezzo.

Panasonic TX-65GZ2000

Panasonic TX-65GZ2000

Pro

  • Qualità delle immagini
  • Pannello Oled raffreddato
  • Dolby Atmos integrato
  • Alta gamma dinamica immagini
  • Forte luminosità di picco
  • Buona qualità costruttiva

Contro

  • Costoso
  • Sistema di gestione App migliorabile

Panasonic ha sviluppato una tecnologia di gestione del calore generato dal pannello OLED in grado di produrre una maggiore luminosità complessiva per sfruttare al meglio la tecnologia HDR.

Oltre al normale HDR10 statico e alla trasmissione HLG, la piattaforma tecnologia utilizza anche i metadati dinamici Dolby Vision e il suo rivale HDR10+. Lo schermo è conforme a HDR Photo, un nuovo standard che consente di guardare le foto sfruttando l’HDR.

Grazie al processore HCX Pro la qualità dei dettagli è notevole e non abbiamo notato alcun effetto di posterizzazione dell’immagine anche in presenza di upscaling.

L’elevata luminosità nativa non richiede una mappatura eccessiva dei toni, il risultato è un’immagine HDR fluida e convincente. La fedeltà dei colori è elevata, stesso dicasi per il contrasto.

Le immagini sono sempre ben fluide, anche nelle scene di film d’azione, la bassa latenza dello schermo aiuta anche quando si utilizza la tv per giocare.

La connettività include 3 porte USB, 4 ingressi HDMI v2.1 4K con supporto di gioco HDCP 2.2 e Auto Low Latency, un’uscita audio digitale ottica ed Ethernet per supportare Wi-Fi e Bluetooth integrati. Un jack da 3,5 mm funge anche da uscita cablata per cuffie o subwoofer.

La piattaforma My Home Screen v4.0, facilmente personalizzabile, offre una navigazione dei veloce operante con la maggior parte dei servizi di streaming.

Panasonic TX-65GZ2000 è senza dubbio uno dei migliori televisori OLED del 2019. La precisione delle immagini è notevole, con neri puri e la grande gamma dinamica. Le immagini SDR sono tra le migliori che abbiamo visto sulle nuove uscite del 2019.

La qualità audio è molto buona e offre un campo sonoro ampio e tridimensionale intorno alla parte anteriore della TV. Tuttavia, non riesce a creare un suono completamente avvolgente a causa della mancanza di altoparlanti posteriori.

Il Dolby Atmos integrato evita agli utenti di sborsare altri soldi per un ulteriore hardware esterno e godere di un audio 3D.

 

Come scegliere una TV OLED 4K 65 Pollici

Per valutare correttamente una TV OLED 4k 65 Pollici in base alle vostre esigenze, vi rimandiamo alla guida che spiega come scegliere una TV OLED.

Per quanto riguarda l’audio, vi consigliamo la lettura della guida dedicata ai migliori impianti Home Theatre sul mercato.

Una valida alternativa all’impianto Home Theatre è senza dubbio la soundbar per tv, consigliata per chi non può installare un più complesso sistema di diffusori in salotto.

Infine, per chi desidera un ascolto in alta fedeltà e senza disturbare i vicini, consigliamo la lettura della pagina dedicata alle migliori cuffie wireless per TV.

Questi apparecchi sono validi sia per l’ascolto di un film o di un programma televisivo, che per ascoltare musica da più sorgenti sonore, come ad esempio il proprio smartphone.

Domande frequenti

Classifiche correlate