Migliori Macchine per Aerosol

di

Classifica e Recensioni delle migliori macchine per aerosol domestiche selezionate dalla nostra redazione per sicurezza, accessori, tipologie, marca e prezzo.

Classifica e Recensioni delle migliori macchine per aerosol

Flaem Nebul Flaem Pro

Nebul Flaem Pro è un elettromedicale sanitario proposto dal marchio Flaem per l’aerosolterapia. Si tratta di un elettromedicale dal buon rapporto qualità-prezzo, perché a fronte di un costo ragionevole mette a disposizione dell’utente prestazioni equiparabili a quelle di un apparecchio professionale.

La funzionalità è assicurata da un filtro ad alte prestazioni per la pulizia dell’aria e dall’ampolla ”RF7 Dual Speed Plus”, caratterizzata da due velocità di funzionamento. L’apparecchio è disponibile con una gamma di accessori utile e completa: boccaglio, mascherine e adattatore nasale. Tutti gli accessori sono realizzati con attenzione per l’ergonomia e offrono un discreto comfort di utilizzo grazie al materiale morbido e resistente scelto.

Caratteristica interessante nel design di questo oggetto è l’ampio scomparto frontale, utile per riporre in modo igienico gli accessori: a terapia ultimata, lo scomparto può essere richiuso e l’apparecchio assume la forma di una valigetta, che può essere comodamente trasportata grazie alla maniglia.

Sul retro, per questioni igieniche, è presente un vano separato destinato al riavvolgimento del cavo di alimentazione. Secondo la nostra opinione si tratta di un apparecchio da tenere in considerazione per usabilità, sicurezza di utilizzo ed efficienza energetica. Tra i pregi si segnala la silenziosità: una caratteristica che potrebbe rilevare soprattutto se si prevede un utilizzo frequente e continuativo nel tempo tra le mura domestiche.

Pic Solution AirFamily

Pic Solution AirFamily è un apparecchio dedicato alla terapia domestica con aerosol delle vie respiratorie. Si tratta di un prodotto pensato soprattutto per famiglie con bambini piccoli, che ricercano un oggetto pratico da montare, utilizzare e smontare. Secondo il nostro parere può essere un’opzione da tenere in considerazione quando si cerchi soprattutto un oggetto facile da utilizzare, che faccia dell’usabilità il suo punto di forza.

Aspetto notevole di questo apparecchio è il particolare design, concepito secondo la ”filosofia dls” (Design Language Solution) che caratterizza tutti i prodotti della linea Pic Solution. Questo concetto è rivolto a studiare soluzioni estetiche non solo belle da vedere, ma che aggiungano un valore effettivo alla semplicità di utilizzo dell’oggetto: linee morbide e dimensioni compatte, display e pulsanti facili da vedere e azionare e assemblaggio intuitivo sono solo alcuni degli aspetti di questo tipo di design.

Il prodotto è venduto completo di accessori per il suo utilizzo, tra i quali l’indispensabile tubo di raccordo e l’ampolla, ma anche una mascherina adatta all’utilizzo da parte di bambini e adulti e una forcella nasale. Si tratta, quindi, di un apparecchio che consente l’utilizzo da parte di tutti i componenti della famiglia: una caratteristica da prendere in considerazione quando si prevede che debbano farne uso più utenti di età diverse.

Omron A3 Complete

Omron A3 Complete è un apparecchio nebulizzatore per la terapia con aerosol da effettuare a casa. Questo prodotto è dedicato, per le sue caratteristiche tecniche, a chi sia alla ricerca di una macchina domestica che offra prestazioni professionali. L’ampolla in dotazione, infatti, lascia all’utente ampie possibilità di scelta riguardo la variazione delle dimensioni particellari del principio attivo: sarà possibile optare per tre dimensioni diverse, influendo così sull’efficacia del prodotto nebulizzato e sulla zona delle vie respiratorie su cui esercitare l’azione. Questo tipo di macchinario, quindi, è indicato per quei pazienti che siano alla ricerca di un prodotto in grado di influire in modo mirato sui diversi organi dell’apparato respiratorio.

Questo apparecchio offre buone prestazioni anche in termini di sicurezza. È previsto, per esempio, che il funzionamento si blocchi in modo automatico in caso di surriscaldamento del macchinario. L’hardwere è, inoltre, concepito per ridurre i rumori e le vibrazioni e può essere utilizzato in modo efficace anche in posizione sdraiata: una nota di comfort in più, che tornerà utile soprattutto in caso di trattamento effettuato su bambini piccoli.

I consumi sono contenuti, perché la ventola è indirizzata in modo diretto sul motore: questo permette un raffreddamento più rapido e con un minore dispendio di energia rispetto altri modelli in commercio. Il prodotto è commercializzato con tutti gli accessori necessari al suo utilizzo, tra i quali figurano la forcella nasale e la doccia nasale.

KIARA Aerosolterapia Professional LTK170

Aerosolterapia Professional LTK170 è un apparecchio per aerosolterapia proposto dal marchio Kiara per un utilizzo domestico o ambulatoriale. Si tratta, quindi, di un macchinario che presenta caratteristiche tecniche di qualità professionale. Secondo la nostra opinione, questo apparecchio riesce a coniugare performance di alta qualità a una possibilità di utilizzo intuitiva e semplice. La tecnologia Fasterjet® offre la possibilità di nebulizzare il farmaco in particelle finissime, permettendo una terapia mirata rivolta alle basse vie respiratorie. Il filtro Porex® purifica l’aria in fase di aspirazione.

Il design di questo oggetto sanitario è serio e professionale, vicino a quello delle apparecchiature da ambulatorio. Buono anche l’aspetto della sicurezza, garantito da ventole che offrono un raffreddamento efficiente e rapido. Il prodotto è venduto completo di un ricco kit di accessori necessari al funzionamento, tra i quali il tubo e il boccaglio, l’ampolla di nebulizzazione e la forcella nasale.

Sono presenti anche un filtro di ricambio e due maschere di dimensioni diverse, indicate quando sia bambini che adulti facciano uso dello stesso apparecchio. Si segnala in questa recensione anche la possibilità di acquistare a parte pezzi di ricambio e materiali di consumo. Questo aspetto migliora il rapporto qualità-prezzo dell’apparecchiatura, trasformandola in un oggetto che potrà essere utilizzato a lungo nel tempo per le esigenze di tutta la famiglia.

Laica Aerosol a Pistone NE2003

L’Aerosol a Pistone NE2003 della Laica è un prodotto dedicato al trattamento domestico dei disturbi alle vie respiratorie. La sua tecnologia, infatti, permette al farmaco nebulizzato di raggiungere con facilità anche le parti più basse delle vie respiratorie, agendo su polmoni e bronchi.

Si tratta di un elettromedicale indicato per chi sia alla ricerca di un ausilio nel trattamento dei disturbi polmonari, ma in grado anche di trattare disturbi allergici, tracheite, sinusite e o bronchite. Un oggetto versatile, quindi, che abbiamo inserito nella nostra classifica soprattutto per la sua usabilità. Anche il design risulta moderno e piacevole, adatto a inserirsi nel contesto domestico.

Realizzato in materiali di alta qualità, questo apparecchio si caratterizza per dimensioni e peso contenuto. Si tratta di una scelta che riteniamo maneggevole e comoda per l’uso domestico. La nebulizzazione avviene attraverso una tecnologia a pistone e offre prestazioni equiparabili a quelle di un apparecchio concepito per uso professionale.

Buono anche l’aspetto della sicurezza, perché si tratta di un prodotto conforme a tutte le normative in vigore per la progettazione e commercializzazione di apparecchiature mediche. Si individua un ulteriore vantaggio nelle modalità di funzionamento, che risultano particolarmente silenziose. L’apparecchio viene venduto completo di tutte le parti necessarie al suo funzionamento, comprese due mascherine di diverse dimensioni, una per uso su adulti, l’altra destinata all’ambito pediatrico.

Beurer Inalatore IH 25/1

L’inalatore Beurer IH 25/1 è un’apparecchiatura medica destinata alla terapia inalatoria per lenire le vie respiratorie. La tecnologia che sta alla base del suo funzionamento permette di disciogliere i principi attivi del farmaco nell’aria, che saranno assorbiti dalle mucose trattate attraverso al respirazione. Si tratta di un macchinario indicato soprattutto per il trattamento dei disturbi asmatici, ma in grado di migliorare anche altri tipi di condizione patologica delle vie respiratorie.

Questo elettromedicale si serve di una tecnologia a compressione d’aria, in grado di far arrivare ai polmoni un’elevata quantità di microparticelle attive. Di questo prodotto di segnala soprattutto il ricco assortimento di accessori in dotazione, tra i quali figurano ben dieci filtri di ricambio, un tubo extra lungo collegato al nebulizzatore, boccaglio, erogatore e mascherine di varie dimensioni. Anche in questo caso, quindi, la dotazione permette di adattare il macchinario alle esigenze d’età del paziente, coprendo le necessità di tutta la famiglia.

L’aspetto dell’igiene è garantito dalla possibilità di disinfettare il macchinario in ogni sua parte. Con un design semplice ma piacevole e moderno, questo oggetto offre prestazioni discrete e si qualifica come un prodotto da prendere in considerazione per il suo buon rapporto qualità-prezzo.

Offerte Macchine Aerosol a Pistone

Offerte Macchine Aerosol a Ultrasuoni

Come scegliere una macchina per aerosol

L’Aerosol terapia

L’ enciclopedia farmaceutica indica la nascita dell’aerosol con le problematiche assunte da asmatici o bronchitici cronici nell’assimilare medicinali al massimo della loro soluzione. I risultati sono stati fiorenti e quindi i professionisti di questo campo hanno appoggiato l’utilizzo di questo metodo anche per stati influenzali per diverse fasce d’età. Per stato influenzale s’intende un insieme di sintomi come il naso chiuso mal di gola accompagnata da una forte tosse continua risultando così una persona agli occhi della gente al 70 o 80% dell’energie a sua disposizione.

Naturalmente questo stato apparente ha scatenato nell’animo di ognuno di noi l’accettazione di quest’ultima apparecchiatura affinché i risultati sperati fossero più immediati ed efficaci. E’ giusto che sia cosi, perché per affrontare la vita di tutti i giorni è difficile farlo già al 100% delle nostre forze, immaginiamo con uno sconto sulla nostra salute. L’apparecchio più comune presente nelle famiglie viene definito come aerosol meccanico ed è costituito da: un compressore, un’ampolla nebulizzatrice in vetro o plastica (nella quale si versa il farmaco che verrà poi nebulizzato), alcuni tubi di connessione, un boccaglio o una mascherina con cui è respirato l’aerosol.

Nel caso di malattie di naso e gola si possono usare anche sistemi da inserirsi direttamente presso le narici dette docce o forchette nasali. Non dimentichiamo che il tutto è collegato attraverso l’energia elettrica necessaria per il funzionamento del compressore. Avendo analizzato la sua struttura ora possiamo cogliere il principio su cui si basa il processo di nebulizzazione.

L’aerosol è una sospensione in aria di particelle solide e/o gocce di liquido. Tanto è minore è la grandezza delle particelle tanto maggiore è la loro capacità penetrativa nell’albero bronchiale, quindi avendo una maggiore concentrazione del farmaco in loco e minimizzando così gli effetti collaterali rispetto ai farmaci assunti per via sistematica. L’immalato immaginario è solo un opera di Molière… noi invece usiamolo con parsimonia, pur essendo di facile utilizzo perché parliamo comunque di medicinali.

La macchina per aerosol

Nel momento in cui accusiamo dei sintomi che preannunciano un malessere all’interno del nostro organismo dobbiamo ricorrere al controllo medico. E’ buona norma di seguito attenersi alla cura prescritta seguendo passo dopo passo la somministrazione dei farmaci nei tempi e nelle dosi indicate. Recentemente hanno adottato anche per alcune malattie respiratorie l’utilizzo dell’aerosol per una più efficacia e immediata soluzione al problema anche se il principio su cui si basa è in contrasto con i tempi necessari da spendere per poterlo usare nella maniera più corretta.

Tale constatazione ha radici profonde partendo dall’igiene che dobbiamo assumere prima di maneggiare l’attrezzo in questione, lavando le mani accuratamente con acqua corrente. Successivamente appoggiamolo su un piano solido e seguiamo le giuste indicazione, espresse all’interno del libretto d’istruzione, per i vari collegamenti tra il motore e l’ ampolla facendo uso dei tubi presenti, concludendo il tutto con la spina di alimentazione nella presa elettrica. Ora arriva la parte più difficile, ossia saper inalare con calma e lentamente per il tempo previsto senza pause evitando con attenzione che il farmaco non vada negli occhi specialmente quelli anticolinergici o cortisonici. Il tempo di nebulizzazione di regola non dovrebbe superare gli 8-10 minuti, salvo le indicazioni determinate dal medico per la quantità di farmaco prescritto.

Quindi la consapevolezza e l’informazione fanno parte del mondo adulto, ma come affrontare tutto ciò in età infantile? Quindi è giusto elargire piccole pillole di saggezza in aiuto ai presenti e futuri genitori partendo dal funzionamento naturale del respiro nei lattanti e nei bambini piccoli. Durante la fase del sonno il respiro avviene per via nasale, come un filtro che trattiene gran parte dell’aerosol impedendo di conseguenza di raggiungere le vie bronchiali. Mentre per i bambini prescolari inalano l’aerosol senza modificare la frequenza e la profondità del loro respiro. Alla base il primo ostacolo che si formula davanti ai genitori è far prendere conoscenza e possesso dell’oggetto con creatività e molta pazienza.

Ad esempio far tenere ai bambini la maschera per gioco a macchina spenta immaginando di essere un pilota d’aereo con la mascherina dell’ossigeno o ancor più divertente potrebbe essere mettere dei pupazzetti sull’ apparecchio e con le sue vibrazioni fare a gara a chi cade per primo. È vero che i nostri e i vostri genitori sono un pozzo di saper senza fondo….anche se la tecnologia avanza c’è sempre bisogno di loro.

Igiene e guasti

Per l’igiene tutti noi dovremmo aver tempo perché e’ strettamente correlato alla salute e quindi al benessere fisico – psichico in un mondo che l’inquinamento fa da testimone in ogni singola giornata. Rapportiamo il tutto nel momento in cui abbiamo concluso di usufruire l’aerosol per noi e lo strumento in questione. Noi dovremmo adottare l’abitudine, dopo le sedute di aerosol, di risciacquare la bocca con un collutorio se sono stati usati cortisonici mentre per i più piccoli può essere adoperata, per detergere il cavo orale, una caramella da far sciogliere lentamente in bocca.

Ora restringiamo il campo e poniamo come protagonista di questo argomento l’apparecchio adoperato per aerosol con i suoi singoli attrezzi. Di buona norma dopo ogni nebulizzazione tutte le componenti dell’apparecchio vanno smontate, lavate lentamente con acqua calda corrente per eliminare qualsiasi residuo di farmaco in quanto nelle sedute successive la soluzione potrebbe perdere efficacia e contaminarsi con microrganismi. Se necessario, si può scegliere di collegare l’ampolla vuota con i tubi e il compressore e accedere per qualche minuto finché tutto diviene perfettamente asciutto. L’operazione di asciugatura è particolarmente importante, perché i residui che rimangono dentro l’ampolla o i tubi tendono a contaminarsi di germi. Quindi se l’igiene non è eseguita con cura e regolarità, l’aerosolterapia può diventare pericolosa e favorire ripetute infezioni batteriche. Nel frattempo poniamo l’attenzione anche sull’integrità di ogni componente in quanto non possono essere usate indefinitivamente e vanno sostituite secondo le indicazioni scritte nel libretto d’istruzione.

Ad esempio il foro di uscita dell’aria compressa è soggetto ad una facile ostruzione segnalata da un’ allungamento dei tempi di nebulizzazione. Per la disostruzione di tale foro non bisogna mai servirsi di spilli o strumenti appuntiti poiché potrebbe modificarsi il calibro del foro e di conseguenza le caratteristiche delle particelle erogate. Mentre i tubi, mediamente con una frequenza di 5 o 6 applicazioni, tendono ad irrigidirsi e perdere l’elasticità scegliendo in questi casi la sostituzione. Caratteristica fondamentale per il riconoscimento dello stato dei filtri d’aria è il suo aspetto brillante bianco o di colore grigio chiaro che potrebbe perdersi decidendo in tal caso la sua sostituzione. Un consiglio: ogni volta che si sostituisce una parte del nebulizzatore bisogna procurarsene una identica, perché le prestazioni di ogni nebulizzatore sono testate e garantite solo con pezzi originali.

Consigli per la scelta

Gli apparecchi per aerosol terapia sono costituiti da un sistema di ventilazione che veicola aria filtrata all’interno di un blocco nebulizzatore riempito con il liquido presente nella fiala medicinale.  Gli specialisti in materia ci pongono di fronte ad una prima suddivisione stipulando due tipologie: nebulizzatori ad aria compressa od ossigeno compresso e nebulizzatori ad ultrasuoni.

Questi ultimi hanno il vantaggio di minor rumorosità ed una maggiore rapidità di nebulizzazione, ma emettono particelle di dimensioni non omogenee e più grandi, che si depositano più centralmente nell’albero respiratorio. Inoltre la somministrazione dei farmaci per via inalatoria è particolarmente indicata per i bambini più piccoli, che fisiologicamente hanno una respirazione superficiale introducendo così un piccolo volume d’aria. Dal l’altro lato della barricata incontriamo la gente comune che ha dato voce alle proprie esperienze in campo di nebulizzatori ultra suoni decantando i loro vantaggi come la silenziosità, la velocità e le ridotte dimensioni ma per molti lo svantaggio che emerge incontrastato è il suo elevato prezzo….non siamo qui per fare politica ma ricordiamo in media quello che si presenta in una busta paga.

Mentre per l’acquisto di un apparecchio per aerosol per la cura di un semplice raffreddore o influenza le caratteristiche che devono essere riportate sul retro della scatola sono: ampolla di vetro o in materiale sintetico inalterabile, potenza prodotta superiore ad un’atmosfera, tempo di erogazione di una soluzione di 2-3 ml inferiore ai 10 minuti e la produzione di particelle di diametro omogeneo compreso tra 1 e 5 micron. Ricordiamoci che possiamo possedere la migliore apparecchiatura a nostra disposizione ma il suo risultato deve essere accompagnato anche dal suo giusto utilizzo.

[Voti: 45    Media Voto: 5/5]
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, una newsletter che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.