Migliori bollitori elettrici

di Andrea Pilotti 9 Luglio 2019

I migliori bollitori elettrici selezionati per velocità di riscaldamento, capienza del serbatoio, sicurezza, design e rapporto qualità prezzo.

miglior bollitore elettrico

Ariete 2877

Recensione

Philips Daily Collection HD4646

Recensione

Moulinex BY1078 Principio

Recensione

Klarstein Wildwater

Recensione

Bosch TWK8611P

Recensione

Come scegliere un bollitore elettrico di qualità

Esistono in commercio diverse tipologie di bollitori elettrici: per questo, orientarsi nella scelta del prodotto giusto può rivelarsi un’impresa difficile. Bisogna innanzitutto confrontare materiali, prestazioni e caratteristiche per individuare il bollitore più adatto alle proprie necessità e che offra anche un buon rapporto qualità-prezzo.

Generalmente realizzato in pyrex, plastica o acciaio inox, questo piccolo elettrodomestico possiede al suo interno una resistenza che ha la funzione di scaldare l’acqua facendole raggiungere una temperatura molto elevata in poco tempo, come avviene sulle macchine per caffè a capsule.

Si compone essenzialmente di una base alimentata elettricamente sulla quale viene appoggiata una brocca munita di coperchio. Nel caso in cui questa brocca non fosse trasparente, il livello dell’acqua può essere controllato attraverso una finestrella graduata. In alcuni modelli, il pulsante “on” va premuto sono in fase di accensione poiché lo spegnimento è autonomo ed avviene in modo automatico non appena l’acqua comincia a bollire.

Alcune dotazioni opzionali quali, ad esempio, il controllo elettronico della temperatura, possono avere un peso determinante nella scelta a seconda dei gusti personali e delle modalità di utilizzo del prodotto; in genere, però, i fattori più importanti da tenere in considerazione quando si decide di acquistare un bollitore elettrico sono la sua capacità, la sua potenza e la sua robustezza.

In tal senso, esistono alcuni particolari modelli che più di altri si sono rivelati in grado di offrire un buon rapporto qualità prezzo, distinguendosi per il loro costo conveniente, la loro lunga durata e le loro alte prestazioni.

La velocità di riscaldamento dell’acqua è un dettaglio di fondamentale importanza, in quanto si traduce in un notevole risparmio di energia elettrica soprattutto in caso di utilizzo molto frequente.

Anche il materiale riveste un ruolo di primo piano fra i criteri di scelta di un prodotto di questo tipo. Per quanto concerne il prezzo, la spesa per l’acquisto di un buon bollitore elettrico oscilla generalmente fra un minimo di 20 euro ed un massimo di 100 euro.

Nella determinazione del costo incidono sia le prestazioni che il materiale: anche con una modica spesa, infatti, è possibile procurarsi un bollitore in plastica semplice ma di buona qualità, mentre il prezzo sale per un prodotto in vetro o acciaio con funzionalità più sofisticate. Tutti questi fattori permettono di effettuare una selezione dei migliori marchi e modelli da utilizzare come utile punto di riferimento nell’acquisto del proprio bollitore ideale.

Elettrodomestici che potrebbero interessarti
GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.