Migliori Termometri a Infrarossi

di Andrea Pilotti 23 Ottobre 2018

Classifica, Recensioni e Offerte dei Migliori Termometri a Infrarossi selezionati dalla nostra redazione per precisione, velocità di misurazione della temperatura, facilità di utilizzo, ergonomia, marca e prezzo.

miglior termometro a infrarossi

Classifica e Recensioni dei Migliori Termometri a Infrarossi

Il migliore

Nuvita 2091

Nuvita 2091Nuvita 2091 è secondo la nostra opinione la migliore soluzione nella classifica dei termometri ad infrarossi.

I punti di forza sono la qualità dei materiali e la sua ergonomia.
Secondo la nostra opinione, è facile da utilizzare per la sua compattezza e per la sua forma.

La struttura consente di impugnare saldamente il termometro, grazie al manico allungato, puntare il prodotto verso la fronte ed operare la misurazione con una certa semplicità.

La tecnologia di misurazione non prevede alcun contatto. Basta dirigere l’apparecchio verso la fronte del bambino, senza la necessità di alcun disturbo. La rilevazione è piuttosto precisa, con un’approssimazione di 0.2 gradi centigradi.

Nuvita 2091 funziona con due batterie alcaline AA e, in caso di dimenticanza, si spegne automaticamente dopo trenta secondi di inattività, evitando che le pile si scarichino.

Il più venduto

Pic Thermodiary Ear

Pic Thermodiary EarPic Thermodiary Ear è un termometro ad infrarossi per la misurazione auricolare della temperatura; ciò significa che il rilevamento avviene inserendo l’apparecchio all’interno dell’orecchio del bambino.

Pur essendo utilizzato prevalentemente per effettuare il rilevamento della temperatura sui bambini, è indicato per essere impiegato da tutta la famiglia.

Il prodotto è, infatti, sincronizzabile con l’applicazione Pic Health Station, che ci permette di gestire un vero e proprio diario della febbre.

Il sistema multi-profilo, secondo la nostra opinione, è una buona scelta per nuclei anche numerosi perché consente di tenere memoria delle misurazioni di ogni membro della famiglia, senza che queste si confondano tra loro.

A nostro avviso rappresenta l’apparecchio  più tecnologico e meglio connesso al telefono in classifica. Possiamo, attraverso l’App, prendere appunti sui sintomi e sui farmaci somministrati, rendendo più semplice riportare al nostro medico o al pediatra tutte le informazioni e i sintomi della malattia. Il collegamento permette la sincronizzazione immediata dei dati senza la necessità di ulteriori passaggi.

Pic Thermodiary, si caratterizza per un ultimo aspetto positivo: la semplicità nel lavaggio; è resistente a spruzzi di acqua ed alcol, il che rende possibile una pulizia efficace.

Il più veloce

Chicco Thermo Distance

Chicco Thermo DistanceChicco Thermo Distance è un termometro ad infrarossi che opera attraverso la tecnologia di misurazione a distanza. Non è necessario inserire il termometro all’interno dell’orecchio, ma basterà puntarlo alle tempie del bambino; per questo si parla, tecnicamente, di misurazione temporale.

Abbiamo selezionato questo prodotto come il più veloce della nostra classifica. Questa recensione ci ha consentito di appurare che la rilevazione della temperatura avviene in meno di un secondo.

La modalità notturna fa sì che il modello non emetta suoni. Lo schermo è retroilluminato, per cui non è necessario accendere la luce, una buona scelta per chi, di notte, non vorrà svegliare il proprio bambino.

Chicco Thermo Distance è secondo la nostra opinione un dispositivo multiuso, consentendo la misurazione della temperatura anche di oggetti e liquidi, come il biberon o la pappa.

Il più conveniente

Microlife IR 150

Microlife IR 150Microlife IR150 è il termometro ad infrarossi più economico della nostra classifica.

Il prodotto di questa guida all’acquisto rappresenta una buona scelta per chi cerca una soluzione non dispendiosa ma che svolga bene il proprio compito.

Il prodotto garantisce un buon rapporto qualità prezzo, che vede, da un lato, costi contenuti e dall’altro, efficienza più che accettabile.

La misurazione è di tipo auricolare: dovrete inserire il termometro all’interno dell’orecchio ed il rilevamento avverrà attraverso la tecnologia ad infrarossi. Non possiede coperture usa e getta, per questo bisogna pulire il misuratore dopo ogni uso.

Microlife IR150 possiede, come ogni elettrodomestico acquistato in Europa, una garanzia della durata di due anni.

Il più versatile

Omron Gentle Temp 720 MC-720-E

Omron Gentle Temp 720 MC-720-EOmron Gentle Temp 720 MC-720-E è il termometro più versatile della nostra recensione.

Permette la misurazione tre in uno, cioè di rilevare la temperatura del bambino, degli oggetti e dell’ambiente. Questo molteplice uso ci permette di utilizzare l’apparecchio in situazioni disparate, senza il bisogno di cambiare strumento.

Funziona senza la necessità di un contatto diretto, indirizzando l’apparecchio verso la fronte, consentendo di non disturbare o infastidire il bambino.

Omron Gentle Temp 720 MC-720-E possiede una memoria interna in grado di immagazzinare venticinque letture. In tal modo controlleremo la storia della temperatura durante la malattia, rendendo possibile il confronto delle misurazioni in un determinato arco temporale e monitorare il loro andamento.

Il più preciso

Braun ThermoScan 7 IRT6520

Braun ThermoScan 7 IRT6520Braun ThermoScan 7 IRT6520 è il termometro ad infrarossi più preciso in classifica.

Possiede, infatti, la tecnologia Age precision, che consente una misurazione dettagliata in base all’età del soggetto sottoposto al rilevamento della temperatura.

Il dato è facile da interpretare grazie al display. Questo cambia colore a seconda del livello della temperatura, verde se regolare, giallo se oltre la media e rosso in caso di temperature molto elevate.

La misurazione è auricolare, ciò significa che l’apparecchio andrà inserito dentro l’orecchio. Non corriamo il rischio di sbagliare posizione, in quanto quella corretta sarà indicata da un led posto sulla punta. Quest’ultima è preriscaldata, evitando che la procedura risulti sgradevole per il bambino.

Braun ThermoScan 7 IRT6520 mostra un altro pregio: il copri lente è monouso, può essere gettato e sostituito dopo ogni utilizzo, permettendo una misurazione sempre sterile ed igienica.

Tabella comparativa

Modello Tecnologia misurazione Range temperatura (°C) Peso (grammi)
Pic Thermodiary Ear Auricolare 34 - 42.2 75,7
Chicco Thermo Distance A distanza 10 – 50.3 99,8
Microlife IR150 Auricolare 0 – 100 54.5
Omron Gentle Temp 720 MC-720-E A distanza 34 – 42.2 90
Nuvita 2091 A distanza 0 - 118 240
Braun ThermoScan 7 IRT6520 Auricolare 34 – 42.2 281

Offerte Termometri a Infrarossi

Come scegliere un termometro a infrarossi

Quando si ha a che fare con la salute dei nostri cari, specialmente se dobbiamo accudire i più piccoli in casa, ricorrere agli ultimi ritrovati in fatto di elettromedicali è certamente una scelta di buon senso.

Prima di passare a un’analisi attenta per capire come scegliere un buon termometro a infrarossi, vediamo quali sono le migliori macchine per aerosol sul mercato. Allo stesso modo, se abbiamo a che fare con influenze e nasini otturati, le docce nasali micronizzate sono apparecchi sempre utili in casa.

Dopo la digitale con sensore a contatto, la tecnologia di misurazione clinica antipiretica si è rivolta ai sensori all’infrarosso. Per quale ragione? Che cosa giustifica il passaggio a questa nuova tecnologia? Quanto è attendibile un termometro a infrarossi? Quale scegliere?

Apparentemente queste domande appaiono scontate, pur non essendolo, e per tale ragione si rende opportuno scegliere un termometro a infrarossi prendendo in considerazione gli aspetti più importanti quali:

  • Il rapporto qualità-prezzo;
  • la reale affidabilità legata al nome del prodotto;
  • la conformità del prodotto alle norme standard relativi ai dispositivi medici.

Il suo utilizzo ha preso consistenza nella vita familiare da qualche anno a questa parte. Le prime applicazioni concernenti questo tipo di tecnologia si sono sviluppate intorno alla necessità di misurare la temperatura dei viaggiatori nell’ambito degli aeroporti.

Le varie influenze (aviaria, sars, influenza dei suini, ecc…) quasi pandemiche sono state il successo commerciale di questo prodotto.  Cosi dagli aeroporti agli ospedali e da questi ultimi alle cure domiciliari, il termometro a infrarossi, ha conquistato le famiglie.

I modelli con memoria digitale sono sempre consigliati in modo da poter gestire correttamente lo storico delle rilevazioni; la doppia misurazione sia in gradi Celsius che Fahrenheit, potrebbe essere importante per chi viaggia molto con i propri figli, poiché in molti paesi esteri si usa la scala Fahrenheit.

E’ consigliabile scegliere prodotti che garantiscano al bambino la misurazione frontale e auricolare. Tenere in considerazione lo spegnimento automatico, alcuni modelli prevedono che il prodotto si spenga dopo un certo tempo (limitato a uno o due minuti) d’inattività.

Per una questione di completezza valutare la possibilità di acquistare termometri che abbiano anche l’allarme fissato a determinate temperature; molti dispositivi per esempio dopo 37,5 gradi centigradi iniziano a emettere un suono intermittente.

Il visualizzatore di lettura della misura, naturalmente, deve essere possibilmente di tipo LCD o tecnologia superiore. Un ultimo importante aspetto riguarda il design, meglio scegliere un prodotto ergonomico e facilmente trasportabile in una borsa, anche di piccole dimensioni. La garanzia? Mai acquistare un prodotto che non sia garantito almeno due anni.

In sostanza esistono due modelli:

  • Con misuratore a distanza (simile a quello usato negli aeroporti)
  • Con misuratore auricolare (o anche timpanica, ossia con la temperatura misurata nell’orecchio)

La tecnologia di misura a distanza è senza dubbio quella più efficiente, ma come vedremo in seguito, ha costi elevati e non sempre le famiglie possono permettersi questa spesa;

la tecnologia di misurazione auricolare è concretamente meno costosa, tuttavia anche meno efficiente, qualora le misurazioni siano eseguite nell’ambiente domestico.

A parte i pochi svantaggi, dovuti a eventuali bug tecnologici, il termometro a infrarossi, quando funziona correttamente ed è usato in modo sapiente e disciplinato ha molti vantaggi. Il primo di questi vantaggi è il tempo di misurazione quasi istantaneo. La rilevazione avviene entro qualche secondo, quindi un’eventuale irritabilità del bambino non condiziona la misurazione e nel caso d’infezioni, esantemi o malattie infettive, il breve tempo accanto al bambino riduce considerevolmente il rischio di contagio.

Un altro importante aspetto da considerare è la praticità e l’igiene del dispositivo. I termometri a infrarossi non a contatto con la pelle sono igienicamente consigliati e garantiscono una tutela per chi lo utilizza, poiché non hanno bisogno di essere sterilizzati e non richiedono alcun trattamento disinfettante.

E’ fuori discussione il fatto che il modello a infrarossi sia di gran lunga il più pratico. Negli spostamenti e durante i viaggi è sicuramente la scelta di elezione, esso è pratico, facile da trasportare, pronto all’uso in qualunque ambiente e permette in modo pressoché simultaneo la rilevazione su più bambini nello stesso intervallo.

Benché la tecnologia faccia passi da gigante nella termometria medica, spesso i misuratori pediatrici a infrarossi hanno avuto la fumata nera nella scelta consapevole da parte di alcune strutture ospedaliere e ambulatoriali. In molti casi, infatti, è stato dimostrato che il prodotto non garantiva un’accurata misurazione della temperatura paragonato al classico modello con mercurio.

Questo tipo di soluzione ha inoltre un altro potenziale rischio: il campo elettromagnetico.

E’ stato dimostrato che un forte campo magnetico può influire sulla misurazione, anche in modo importante, se il termometro è utilizzato alla presenza di telefonini cellulari o dispositivi elettronici che creino un forte magnetismo. Anche l’umidità potrebbe rappresentare un problema laddove l’ambiente circostante sia igroscopicamente instabile.

Gli svantaggi, in parole povere, non sono dovuti alla tecnologia in quanto tale, ma con molta probabilità all’uso indisciplinato del consumatore, che dovrebbe leggere e seguire attentamente le istruzioni d’uso fornite con il dispositivo. Un altro punto da esaminare riguarda la standardizzazione, i produttori pur conformandosi alle disposizioni sugli apparecchi medicali, non hanno sviluppato tra di loro un protocollo tecnico unico cui uniformarsi.

[Voti: 295    Media Voto: 4.9/5]
Elettrodomestici che potrebbero interessarti
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo. Guarda un esempio

GUIDA ACQUISTI
Guida all'acquisto degli Elettrodomestici
Dal 2007 Guida Acquisti è la rivista consumatori indipendente che ti aiuta scegliere gli elettrodomestici, attraverso classifiche,recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.